Creato da steppen.wolf il 01/01/2008

Gaia

Una maggiore consapevolezza delle conseguenze delle nostre azioni darà vita ad un nuovo impegno per impedire la distruzione della vita sulla terra.

 

Ultimi Commenti

federica150
federica150 il 25/04/08 alle 22:02 via WEB
Ridracoli in Romagna è di nuovo pieno. Yuppi
 
sabrina_ergo_sum
sabrina_ergo_sum il 05/04/08 alle 09:48 via WEB
Spero tu stia bene...Sabrina
 
federica150
federica150 il 29/03/08 alle 18:40 via WEB
ciao. Sperando non me ne voglia ti ho citato nel mio blog in un giochino. Passi a trovarmi? ciao. Buona domenica
 
elenasemplicemente
elenasemplicemente il 26/03/08 alle 13:42 via WEB
ciao !ti ho nominato! se vieni sul mio blog capirai! ahahhah!!!!
 
AngeloDecaduto
AngeloDecaduto il 25/03/08 alle 13:38 via WEB
"Ermione"!!! Ti mando un bacio!!! ^_^
 
Ermione16
Ermione16 il 23/03/08 alle 15:51 via WEB
Un saluto e un forte augurio per una felice e serena pasqua...a presto Ermione ^_^
 
Kimue
Kimue il 19/03/08 alle 13:19 via WEB
Dovremmo tutti smettere di dormire e agire senza sosta per sperare in un futuro migliore. Sono ultra allarmista. Mi sono permesso di pubblicare questo articolo su http://blog.libero.it/kipiuprogetta/view.php oltre ad essere fatto bene impone una riflessione indispensabile: AGIRE AGIRE AGIRE per smettere e far smettere di consumare.
 
sabrina_ergo_sum
sabrina_ergo_sum il 18/03/08 alle 10:38 via WEB
Diamo ai giovani la possibilità di ritornare alla terra...con il nostro voto sensato....decidiamo anche il prossimo futuro...facciamo i fatti e non le parole...mobilitiamoci senza piangerci addosso..il problema si risolve politicamente...eticamente....non tassando "i contadini"...dando loro la possibilità di vendere i loro prodotti direttamente...senza le speculazioni dei vari passaggi di vendita...E tutto cosi semplice e l'uomo rende tutto cosi difficile...
 
nadine6I
nadine6I il 14/03/08 alle 18:42 via WEB
l'unica via possibile è una completa inversione di marcia,una decrescita intesa non come arretramento ma come inversione del rapporto uomo/terra in senso globale,perchè anche lo sviluppo incontenibile dell'industria contribuisce alla desertificazione,quindi meno consumi inutili di merci equivale a meno consumo idrico nella produzionemeno inquinamento e rispermi energetico.Per far questo occorre cambiare stile di vita,fare a meno del superfluo pretendere oggetti durevoli dai produttori ecc ecc.insomma ognuon può fare la propria parte documentandosi e prendendo coscienza
 
Difesambiente
Difesambiente il 14/03/08 alle 10:06 via WEB
la Terra ha la sua vita, e noi siamo come tanti batteri che attaccano le sue difese immunitarie... spesso inferendo duri colpi e ferite profonde. Quando invece dovremmo essere organismi simbionti con la Terra. Il problema della desertificazione è un problema che riguarda tutti direttamente e indirettamente pechè gli effetti sulle popolazioni direttamente interessate si ripercuotono indirettamente anche su chi non è "a rischio" ad esempio attraverso migrazioni di massa con tutti i problemi che ne conseguono. La deforestazione che sempre più avanza per aprire nuovi spazi all'agricoltura, per far fronte alla popolazoine che cresce in maniera esponenziale, apre un circolo vizioso che aumenta a dismisura la desertificazione, perchè quei terreni dopo 3 anni diventano improduttivi a causa dello sfruttamento intensivo, e si passa a deforestare ancora. Badiamo bene che la deforestazione è una delle cause principali dei cambiamenti climatici che sono in atto perchè viene a mancare un fondamentale organo di regolazione del clima ... e non lasciamoci abbagliare dall'effetto serra provocato dalla CO2: questa è solo uno dei tanti fattori.
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 20
 

LETTURE CONSIGLIATE

La rivolta di Gaia di James lovelockIl bene comune della Terra di Vandana Shiva


I signori del clima. Come l'uomo sta alterando gli equilibri del pianeta 

I nuovi limiti dello sviluppo. La salute del pianeta nel terzo millennio
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Ro_Cmaurizi.brunelladragonissimo1rickyb2gianchi890AldoCarerababybadgi.mgiuliocrugliano32ritabotti1970ceithreninograg1f.chianura1980ladymiss00davidesolurghi
 

ULTIMI COMMENTI

buon compleanno
Inviato da: ninograg1
il 07/04/2013 alle 07:15
 
uno scenario da incubo...
Inviato da: rox.rg
il 24/07/2008 alle 15:37
 
Caro steppen,ciò che dici è molto vero,ma partiamo dal...
Inviato da: dragonshare
il 17/07/2008 alle 18:51
 
bentornato...ricorda che l'unica libertà che abbiamo è...
Inviato da: dragonshare
il 17/07/2008 alle 18:37
 
esatto le solite.. parole, parole, parole... c'é...
Inviato da: i_companeros
il 17/07/2008 alle 14:07
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom