Un blog creato da librodade il 26/01/2008

Canto XXXV - Inferno

Donne affette da Endometriosi

 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

 

 
« Storia di Martha di GoriziaStoria di Federica »

Storia di Sara

Post n°514 pubblicato il 30 Aprile 2010 da librodade

Salve, mi sento un pò a disagio a parlare dei miei problemi, ma dopo aver letto il tuo libro cara Veronica mi sembrava doveroso lasciare almeno una piccola testimonianza... Prima di tutto voglio ringraziarti, leggere quello che hai scritto è stato quasi catartico, è bello sapere che ci sono persone che capiscono fino in fondo la mia sofferenza silenziosa... Soffro di endometriosi da sei anni... ho subito interventi chirurgici e cure strazianti, praticamente inutili... il dolore è sempre lì e io continuo a sentirmi inadeguata come donna e sopratutto come moglie (i rapporti intimi con mio marito sono praticamente inesistenti a causa dei miei dolori) e a volte anche paradossalmente colpevole... sono stanca, ma sono anche molto felice, perchè dopo aver tanto lottato, dopo un'attesissima gravidanza trascorsa immobile con terapia endovenosa continua e terminata con un cesareo pieno di serie complicazioni, sono riuscuta a mettere al mondo la gioia della mia vita, il mio dono più grande e questo è meraviglioso e offre, credo, una speranza a tutte noi... mi dispiace però  che la mia piccola debba vedermi star male così spesso... Ora sto cercando di seguire i consigli alimentari che ho trovato sul libro e sul sito e di cui finora non sapevo assolutamente nulla... vorrei riuscire a tenere sotto controllo almeno i dolori... Ti abbraccio con affetto e ti ringrazio ancora per tutto quello che fai!
Sara

 

Grazie Sara per averci raccontato la tua testimonianza, soprattutto perchè come dici, ti senti un po' a disagio. Lo comprendo, non è facile seppur dietro all'anonimato di un video, raccontare cose così personali.
Ma è sempre molto bello, apprendere che alcune di noi ce la fanno a diventare mamme. E spero che queste notizie vadano a dare energia e carica a chi non smette mai di sperare.
Un abbraccio
Vero

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 
 
 
 
 

IN QUESTO MOMENTO SIAMO IN

web stats