Un blog creato da librodade il 26/01/2008

Canto XXXV - Inferno

Donne affette da Endometriosi

 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

 

 
« Storia di FedericaVidei del convegno del 1... »

Storia di Claudia

Post n°516 pubblicato il 05 Maggio 2010 da librodade

ciao veronica, sono capitata per caso oggi sul tuo libro perchè a fine giugno devo sottopormi al fivet e mi stavo informando su internet sulle procedure dell'intervento.
non vedo l'ora che mi arrivi, sono curiosissima di leggerlo!
ora ti racconto la mia storia...
ho sempre avuto dolori allucinanti durante i primi giorni del ciclo, tanto da imbottirmi sempre di pastine per allietare il dolore.
naturalmente a tutte le visite ginecologiche a cui mi sono sottoposta non risultava niente...
poi ho conosciuto francesco a gennaio del 2006 e il nostro amore è stato fin da subito unico e speciale tanto che ad ottobre siamo andati a convivere.
lui fin da subito aveva l'intenzione di avere un figlio, ma io dato che avevo fatto tanti sacrifici con l'università preferivo prima sistemarmi con il lavoro e quindi gli ho chiesto di aspettare...
poi abbiamo deciso di sposarci a maggio del 2009 e così un mese prima, ovvero ad aprile ho fissato la visita dall'ennesimo ginecologo visto che anch'io avevo finalmente deciso di diventare mamma.
da quel giorno è iniziato il nostro calvario.
il ginecologo mi ha trovato una ciste nell'ovaio, ma dato che sapeva che presto mi sarei sposata mi ha detto di rimandare il controllo della ciste a dopo il viaggio di nozze.
siccome non ero molto tranquilla ho parlato con mio cognato che è medico di famiglia e mi ha mandato da una sua collega ginecologa.
ogni settimana mi ha fatto l'ecografia visto che la ciste, a suo dire aveva un aspetto un pò strano...
fatto stà che il matrimonio e il viaggio di nozze sono trascorsi.
tornati ho rincominciato il giro di ecografie.
a luglio la ginecologa mi ha fatto fare una visita specialistica da un ulteriore collega la quale ha notato tracce di endometriosi, consigliandomi di cercare di rimanere incinta entro i sei mesi successivi, altrimenti mi sarei dovuta mettere in lista per l'operazione!
a questo punto, mia zia tramite amicizie varie è riuscita a fissarmi un appuntamento con un ulteriore ginecologo il quale dopo avermi visto la cisti ha deciso di operarmi con urgenza in quanto c'era il rischio di una cisti tumorale.
così ho incominciato a fare tutti gli esami necessari per l'operazione, ovvero risonanza, colposcopia, ecc, ma da nessun esame è risultata l'endometriosi.
in data 23 settembre mi sono recata all'ospedale per rimuovere la cisti dall'ovaio in laparoscopia, con il rischio di rimuovere l'ovaio stesso.
al mio risveglio dall'operazione, con un taglio di 20 cm nella pancia  sono venuta a conoscenza di quello che mi era successo.
durante la laparoscopia il ginecologo ha dovuto chiamare d'urgenza il chirurgo in quanto ero piena di endometriosi, fino nel retto.
il chirurgo ha dovuto deviare in laparotomia ed era intenzionato a farmi la deviazione del retto, ma il ginecologo, dopo aver comunque chiesto il consenso a mio marito, glie l'ha impedito, dato che per me sarebbe già stato traumatico svegliarmi con il taglio nella pancia a fronte dei tre buchini prospettati, rimandando in un eventuale secondo momento il tutto.
oggi, come ti dicevo prima sono il lista per la fecondazione in quanto un dottore ha riconosciuto la gravità del mio caso e data la mia età, 30 anni, ha deciso di sottopormi al ciclo tramite mutua, anche perchè per noi il pensiero di sborsare € 5.000 a volta sarebbe stato molto traumatico, anche se per avere mio figlio sarei disposta a tutto.
non voglio illudermi, perchè sò che non sempre riesce, ma spero davvero un giorno di diventare mamma anch'io!!!
mi sento in colpa per tutta questa situazione perchè poi mio marito è più giovane di me e il pensiero dell'eventualità di non potergli dare un figlio mi fa stare male, anche perchè poi penso che se non avessi aspettato forse non mi sarei trovata in questa situazione.
ma visto che con i se e con i ma non si va avanti oggi spero più che mai che giugno arrivi in fretta e mi porti buone notizie.
ciao veronica e grazie!
Claudia

Ciao Claudia, mi ripeterò forse ... ma mi raccomando, cerca di farti seguire da centri specializzati in endometriosi, soprattutto se dovrai subire resezioni intestinali o stimolazioni ormonali per la fivet.
E' molto importante che chi ci opera sia davvero esperto di endometriosi, altrimenti si rischia di andare sotto ai ferri ripetute volte e di avere una qualità di vita pessima.
Fammi sapere di dove sei ... vediamo se riusciamo a trovare un centro pubblico (i privati non li indico mai perchè ritengo che la salute non si debba pagare) vicino a te.
In bocca al lupo per tutto, sei giovane, vedrai che il tempo sarà dalla tua parte!
Vero
 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 
 
 
 
 

IN QUESTO MOMENTO SIAMO IN

web stats