Creato da: luz.azul il 02/12/2004

Déjà vu
   
rapiti per un istante

Solo l'amministratore può inviare MMS ed SMS su questo blog!
 
 

   Messaggio N° 32 18-02-2005 
 

Post N° 32

Gocciolano addosso lente, certe parole.
O s’infiltrano mute come nebbia molle, che poi di colpo non vedi più nulla. [e sì che un attimo prima la piazza era lì]

Capita che a leggerle ci si riempia anche se chi le ha scritte si sentiva vuoto. Come echi che quando raggiungono portano parole più belle di quelle che si erano pronunciate.

Quelle che aspetti da sempre e non arrivano mai, o quelle che ti accorgi di averle attese soltanto a trovarle per caso. [le mie preferite]
O quelle che son loro a trovarti.

Parole di burro, che non resta nulla, e parole che il burro al sole sei tu.

O parole come pietre veloci, colpi secchi e sordi, che lo stomaco è un pugno di vuoto e l’istante si ghiaccia.
Parole che un calcio in faccia fa meno male.

 
Inviato da luz.azul @ 10:26
COMMENTI: 213
 
 
Fai click per fare login

Giugno 2021
 
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30  
 
I miei link preferiti
 
 
 
 
 
MENU
 

Home di questo blog
Invia a preferiti
Segnalazione abusi
 
 
ULTIME VISITE AL BLOG
 
 
   sundrop
 fuzzybee
 monellaccio19
 cassetta2
 mariomancino.m
 occhiodivolpe2
 andre.ribes
 Rom_Van
 a_vul
 spageti
 valeriasolaini
 venere_privata.x
 opalescenze
 
 Lucien.Chardon