Creato da mantica_occulti il 10/03/2010

Mantica

Un piccolo spazio dove postare i miei appunti.

 

 

« Definisci al meglio il t...La meraviglia del buon anno »

Siate coscienti

Post n°142 pubblicato il 15 Novembre 2012 da mantica_occulti
 

È così dolce il rumore del silenzio, è così assurdo l' abisso del cuore... novità in arrivo? Pensieri al tramonto... l' alba dei morti viventi, è tempo e spazio di sovraffollarsi e pensare ad impazzire.... violenza! Violenza! Sciagura nei sogni tuoi, sarò il tuo fantasma, e ti seguirò nei tuoi cuori dai mille petali, come un loto rappresenterò il tuo fulcro, dal centro del tuo cuore macchierò ogni tuo petalo fino a farlo diventar nero, per poi morire con esso, e cadere per restituire ciò che non è tuo, ciò che ti sei preso, ciò di cui ti sei appropriato indebitamente.

Amore, amore nel mio cuore, andò via col tempo, sparì come il vento leva la sabbia del deserto... impercettibile mutamento completo... nessun altro sa darmi amore, al di fuori di quel che voglio, di chi ho amato, al di fuori di chi mi ha amato e di cosa mi ha generato... io violento nuovamente quest' amore, questa stasi che è durata sin troppo, ci vuole uno scossone di quelli giusti, se non si tocca la radice non si dà spazio alla comprensione, non si apre il cuore alla gente.

È questo che volete? Bene, soffro allora, soffro costantemente, sono anni che soffro, sono anni che piango in silenzio, e questo per rispetto dell' amore... un mio malessere non posso portarlo ad esser condiviso alla stessa maniera da chiunque, può esser compreso ma non condiviso... dunque piango in silenzio, per rispetto dello stesso amore che mi ha amato, quello che mi fa ancora respirare.

E lo violenterò uno di questi giorni, gli restituirò con gratitudine e rammarico questo soffio di vita che ha dato al mio cuore, spezzerò ogni catena che mi tien prigioniero in questo mondo, lascerò il corpo nelle mani di altri, e renderò invisibile ogni mia parola, ogni mio mutamento, ogni mio insegnamento.

Solleverò nella gente il pensiero dell' umanità per tornare indietro nei tempi, anzi... per farli tornare nei loro cuori, giusti per com' è la natura, basata nel principio dell' amore.

Violentami pure mondo perverso, la sfacciataggine non bada a chi va, ma solo a chi sta. Bene, non è da me.

Voglio volare, voglio morire... se ho imparato una cosa, l' ho imparata in principio: non c' è amore che non sappia come essere perfetto.

da quando in qua un amo0re è pensato? Mi fai piangere mondo, umanità, mi fai piangere... dov' è il cuore, dov' è la spontaneità? Dov' è il mio grido?

Sarò come una voce nel deserto, ed ogni mio passo lascerà un' orma che verrà cancellata non appena le volto le spalle... posso camminare quanto voglio nella mia vita che non verrà mai capito il mio cuore, e mi farò prendere in giro da ognuno nel mondo. Cuore mio, oh cuore mio quanto male ti sto facendo?... impazzisco in questi giorni che sto pensando di lasciarlo libero, che sto pensando di liberarmi davvero del corpo, che sto pensando di inabissare nell' infinito una pace che non tornerà perché turbata. Ho deciso, quattro e non più di 4. con questa vita son quattro, ma non rinuncerò a lasciar posto a nuove energie, a nuove persone, a nuovi mantra, a nuovi amori, a nuovi cuori. Non sono egoista, e perciò lascio il mio cuore nelle mani degli altri, perché possa esser fonte di gioia e rinnovo ad ognuno di noi, che dia quel qualcosa in più di amore nei principi degli esseri viventi che gli faccia vedere quant' è grande la realtà della vita.

Piango a pensare che abbia deciso di buttare una realtà simile, la realtà che sto esperendo come illusione di una possibile fetta d' amore.

Non mi manca un partner, non mi manca affetto, non mi manca nulla, ho troppo ed ho cose inutili, ho di più di quel che mi serve per vivere. Se questa è vita... se questo è un uomo.

Il suono di un cuore che batte è più forte di me in questo momento, non ci posso far nulla e non cambierò idea.

Datemi il tempo di commiserarmi, lasciatemi lo spazio per svanire nel nulla, dimenticatevi completamente di me, lasciate spargere le mie ceneri a 2000 metri, perché possa viaggiare ancora in questo mondo con ciò che più di tutto è vita.

Lasciatemi andare, e dimenticatevi di me, non voglio ricordi, non voglio esser ricordato, non voglio che stupidamente vi attacchiate ad un corpo senza vita, ad una forma esistita, ad una forma non esistita, ma modificata... perché tutto questo lamento dovreste farvi pure voi? Io non voglio essere uno dei tanti che non capisce, non ascolta, non è sensibile, non è cosciente, non voglio esser qualcuno; ho bisogno di essere, si, ma non di avere. È sempre stato così e son sempre stato frustrato ad essere completamente l' opposto, pazzesco. Nemmeno dai miei genitori naturali, ma dall' abisso di quest' umanità... incosciente.

Posso andare in pace? Non lo so', col mondo lo sono, capisco e son consapevole di questo "modo d' essere", ma non mi costringo ad esserne uguale per convinzione. Ne faccio parte, ma non ne sono uguale, sono unico ma non son qualcuno. Sono vita, e non sono morto, o meglio: inanimato. Sono luce.

Siate luce

 

 

 

Mantica Occulti

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

TAG

 

AREA PERSONALE

 

ULTIMI COMMENTI

 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: mantica_occulti
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
EtÓ: 122
Prov: EE
 

DIALOGHI

Sei dubbioso, titubante, indeciso, c' è qualcosa che non ti torna, qualche discorso che ti sembra essere nascosto, qualche atteggiamento che non riesci a capire? Hai bisogno di parlare con qualcuno, hai un dubbio e vuoi un parere?

Scrivimi pure nella mail cliccando nel box contatta l' autore. Ti risponderò appena controllo, di norma cerco quotidianamente od ogni 2/3 giorni controllo.

Non chiedo nessun ricompenso in denaro, al contrario di chi offre anche solo 2 chiacchiere come un servizio a pagamento, io metto a Vostra disposizione il mio tempo per leggere, pensare e rispondervi. A volte poche parole bastano per esprimere anche infiniti pensieri.

Sta a te poi saper usare la comunicazione nel migliore dei modi.

 

KHEPER

 

 

AMARE SE STESSO PER AMARE GLI ALTRI

A chi è duro, sciogligli il cuore

A chi è insensibile, donagli l' affetto

A chi è in balia del vento, fallo fermare ad ascoltare

A chi è a testa bassa, sfioragli il mento e vedrai che sorriderà

A chi tiene il cuore in mano, aiutalo a rimetterlo al suo posto

A chi piange, fagli trovare l' amore ovunque

A chi guarda gli altri, fallo guardare dentro a se stesso

A chi sta già guardando dentro a se stesso, fallo aprire come un fiore

A chi è aperto come un fiore, salvalo dalle intemperie

A chi scappa una lacrima quando sente qualcosa che gli ricorda l' Amore, donagli unità e pace

A chi riesce a stare in mezzo alla gente e regalare un sorriso col cuore, donagli la forza per sorridere nuovamente

A chi ama, e a chi non sa più se ama, amali

Perché il loro amore è tutto ciò che può dare vita anche a te stesso

Ama, sappi cos' è l' amore dentro te, perché quando ti verrà donato saprai riconoscerlo ed amarlo.

Ama il cuore, ama l' amore, ama la vita e tutto ciò che ti circonda

Una cosa sola c' è dentro di te, donala incondizionatamente e verrai riempito subito e costantemente dello stesso Amore che saprai dare.

 

MANTICA OCCULTI

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CONTATORE VISITE ESTERNO

 

CANTO DIFONICO - CANTO DEGLI ANGELI