Creato da marxiello_m il 14/08/2010

soloperuna

Ehi, tu non sai cosa significa!

 

 

« Una nuova alba.La luce del pensiero. »

Quando un'amicizia vera.

Post n°44 pubblicato il 27 Maggio 2011 da marxiello_m

 

Nella vita abbiamo un solo biglietto di andata e soprattutto, la nostra vita non possiamo cambiarla con un telecomando quando, prima o poi, sentiamo dentro di noi, avvicinarsi il disastro, l'impossibilità, la frustrazione con quella pesante sensazione di crisi che capita a ognuno di noi nei momenti difficili, anche se ci sentiamo ancora vivi. E' come trovarsi all'improvviso, in mare aperto, dentro una tempesta, non sappiamo quale direzione prendere, a quale salvagente aggrapparci e soprattutto, quale decisione o cosa fare in un mare così profondo e agitato, con la costante incertezza del futuro. Ci sentiamo soli, senza scialuppa di salvataggio e incapaci di nuotare. Ma per fortuna ci sono gli amici, quelli veri, sono pochi ma esistono, sono quelli che raccolgono l'SOS come se avessero la telepatia, sanno esattamente quando hai bisogno di una parola, di un gesto, di un sorriso, di un consiglio. Ed io sono fortunato in questo, ogni volta che mi sento solo, come per magia, squilla il telefono, è la mia amica, un'amica disinteressata, generosa, siamo amici totali, nel vero senso della parola. E' bello dopo una giornata faticosa parlare con lei che, oltre a starmi vicino moralmente, mi aiuta dandomi consigli per la mia piccola, lei ci sa fare con i bambini, che l'adorano istintivamente, possiede una sensibilità e una dolcezza straordinarie, che non ho mai conosciuto in nessun'altra persona, uomo o donna che sia, ha sempre il sorriso negli occhi e un'anima che brilla di una luce speciale, porta l'allegria ovunque e rischiara il mondo contagiando chi gli sta intorno. A volte, anche il suo cielo è offuscato da nubi improvvise, ma sono solo passeggere, sbuffi che si diradano al soffio leggero del vento della sua dolcezza. La mia amica ha sempre avuto e tuttora ha, un grande coraggio, perché ha superato i mari e le tempeste della vita senza mai perdere né la speranza, né la serenità, ha affrontato i demoni della paura e della solitudine e ha saputo sconfiggerli, la mia amica conosce una parola, una parola che spesso molti dimenticano: rispetto, ma non si limita a conoscerla, la traduce ogni giorno in qualcosa di reale, rendendola viva per sé e per gli altri. La mia amica ha una grande pazienza, ed è la sola che è sempre riuscita a resistere ai miei stati di malinconia e ai miei giorni di notti nere, ascolta le mie pene senza giudicare ma cercando di dare loro sollievo, anche a rischio della sua tranquillità d'animo, per questo non posso fare altro che ringraziarla, anche se questo non sarà mai abbastanza. Nel momento più difficile della mia vita mi ha salvato dal più grande nemico che potessi avere: la persona che mi guardava ogni giorno dallo specchio, me stesso, e mi ha accettato, incondizionatamente, per quello che ero, anche quando ero io a non sapermi accettare per primo e mi ha restituito la gioia di guardare il mondo e le sue bellezze con positività e gratitudine. La mia amica soffre con me, e forse più di me, ad ogni mio scivolone, ma non ritrae mai la sua mano dalla mia, la sento forte e costante, lì dov'è, stretta nella mia, anche e soprattutto, quando la mia stretta le fa male, ed è solo grazie a lei che ogni mattina posso alzarmi dal letto, pensando che dopo la notte più nera c'è sempre un'alba pronta a nascere con me , per me. La mia amica è un dono del cielo, posso solo ringraziare Dio per averla messa sulla mia strada, ognuno ha bisogno di un punto di riferimento, di un punto fermo, di un bastone al quale appoggiarsi nel momento del bisogno, e oggi che sono di nuovo me stesso, che le mie certezze sono tornate a essere tali, che sono di nuovo una persona positiva, una positività che cerco di trasmette a ognuno di voi, vi auguro di trovare sulla vostra strada un amico vero, un amico che sappia ascoltarvi in quei giorni impossibili che ti arrivano all'improvviso, quando meno te l'aspetti, in quei momenti in cui, dopo una risalita faticosa, inciampi di nuovo e mentre stai per cadere, ecco quella mano, quello squillo di telefono che ti afferra e al quale ti aggrappi come a una cima sull'orlo di un abisso. E' bello rilassarsi e fare quattro chiacchiere al telefono con una persona amica, e bello sapere che anche se viviamo distanti, oltre un nick, un saluto, un commento, una lettura c'è qualcuno come noi, con le stesse emozioni, gli stessi problemi, sui quali puoi contare, per me siete come quella luce sottile che si diffonde dolcemente e annuncia l'alba, e ti da quel piacere di esistere sapendo che dietro l'angolo, dentro quella luce ci siete, tutti, Dio vi benedica.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 59
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PU SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore pu pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.