Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28          
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 
 
Creato da: melkiades il 03/02/2008
parole pensate ... e neanche poi troppo

 

 
« La rete: delusioni e ill...la maturità »

IL vuoto

Post n°12 pubblicato il 02 Marzo 2008 da melkiades

Nel mondo intorno a noi riusciamo a capire il senso del vuoto. La bottiglia di latte che occupa un posto nel nostro frigorifero smette di avere il suo posto quando il latte è finito . Il vuoto occupa lo stesso spazio del pieno, ma non vi è più alcuna fruibilità. Lo spazio viene liberato per fare posto ad altro. Nei numeri ogni singola posizione viene occupata da una cifra che ne indica il peso, anche quando questa è vuota. Alle elementari la maestra ci insegnava che il numero 205 era scomponibile in 2 centinaia, 0 decine , 5 unità. Nella musica la melodia che si sviluppa su una trama ritmica, è fatta di note più o meno lunghe e di pause (assenza di note). Nella nostra  vita invece il vuoto spesso è qualcosa di ingestibile. Se subiamo la fine di una storia d’amore, rimane in noi il contenitore mentre il contenuto non c’è più, alla sensazione di vuoto di amore ovviamo riempiendolo con sentimenti opposti: odio e rancore. Non stiamo meglio, ma è il massimo che si riesce a fare pur di non sentire quella maledetta sensazione. Altre volte invece ci inventiamo un contenitore (le aspettative) e quando queste non arrivano ci sentiamo frustrati. Se il vuoto persiste rischiamo di essere pervasi da ansia per arrivare nei casi più estremi al panico. Non ho riempito il vuoto, ma ho imparato a conviverci, e più passa il tempo , più mi accorgo che non ha senso fare la fatica di tenere delle cose che sottraggono spazio.  Perso il contenuto va rimosso anche il contenitore, ed il vuoto riacquista un senso: il vuoto come opportunità per il nuovo. Vivere nel ricordo è un inganno che satura il presente e non lascia la possibilità di agire, è un libro già scritto ed ad ogni rilettura la trama non cambia. Sembra strano, ma laddove si libera dello spazio,è la vita stessa che provvede a riappropriarsene.   

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/melkiades/trackback.php?msg=4210280

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
strawberry3dgl
strawberry3dgl il 03/03/08 alle 11:08 via WEB
Sembra che tu stia parlando di me! Le tue parole sono quelle di un uomo saggio e razionale, aspetto di diventare piu' razionale anch'io ed allora il vuoto che e' in me verra' sicuramente riempito e forse con qualcosa che ha un valore maggiore di cio' che e' andato perso!
(Rispondi)
 
 
melkiades
melkiades il 03/03/08 alle 11:51 via WEB
Magari fossi saggio! I sentimenti hanno vita propria ed a ben poco serve la ragione. E' inutile usarla per capire l'irrazionale, allora è meglio usarla per prendere le distanze e portare la mente laddove la ragione può produrre i suoi effetti.
(Rispondi)
 
anniewest
anniewest il 03/03/08 alle 12:52 via WEB
interessante questo blog! inizierò a leggere .... con calma e con tutti i punti del caso! ciao anna
(Rispondi)
 
amicagio.a
amicagio.a il 03/03/08 alle 19:10 via WEB
Non c'è mai un motivo per un ricordo, ti si presenta quando meno te l'aspetti e non ti chiede mai il permesso... di giorno .. di notte ... sempre.Se è un ricordo dolce lo stringo forte al mio cuore e lo conservo perchè riuscirà a darmi la gioia di vivere quando la vita mi sembrerà non avere senso! Se il ricordo è spiacevole, sorrido, ma cerco di non permettergli mai di turbare la mia vita. Hai ragione quando dici che dove si crea uno spazio, già si è pronti a riempirlo! Buona serata
(Rispondi)
 
 
melkiades
melkiades il 03/03/08 alle 22:59 via WEB
L'importante è vivere il ricordo e non vivere nel ricordo. Sembra un gioco di parole ma è fondamentale non trascinare il passato sino a coprire per intero il presente prendendone il posto o peggio ancora proiettarsi nel passato in maniera così stretta che il presente non trova spazio.
(Rispondi)
 
erotica_2007
erotica_2007 il 13/03/08 alle 22:14 via WEB
Bellissimo messaggio il tuo, me lo copio e me lo leggerò di tanto in tanto... Complimenti...
(Rispondi)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 23/03/08 alle 17:43 via WEB
Auguri per una serena e felice Pasqua...
Kemper Boyd
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

melkiadeskokkuzpsicologiaforenseWIDE_REDasonoottobbal_zacunamamma1frattale58vienna68.gpadoro_il_kenyastrong_passionantonio.stella1964pinogsaccofalco58dglazumanelson
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom