Creato da sottoscorreilfiume il 30/12/2011

Miele Velenoso

gocce infette

 

 

xxx

Post n°5 pubblicato il 04 Febbraio 2012 da sottoscorreilfiume

le dita stanno ancora sanguinando

abbandonando una bava velenosa

sui tasti vischiosi di questo pianoforte di dolore

dove i tasti neri sono gli unici

capaci ancora di suonare il requiem

e i tasti bianchi sono solo spazi vuoti senza senso

inutilmente usati per distanziare il nulla dal niente.

sangue rappreso nelle unghie della tastiera

residuo necessario che crea

ogni parola rimasta in bilico

aggrappata tenacemente

al silenzio che le ha dato la vita,

ma il miele ha una misera consistenza

e non può trattenerle prima del tonfo,

prima che possano morire.

c’è un cadavere vergognoso che

sbeffeggia i miei discorsi

che a volte riesce persino a convincermi

che se fosse vivo

io non sarei morto.

 
 
 

musica

Post n°4 pubblicato il 22 Gennaio 2012 da sottoscorreilfiume

seduto ascolto la musica che cola

dalla volta di un soffitto nero

e le note appiccicose sono miele velenoso

sono un'onda lenta che invade

affogando il respiro

sono i tasti che percuotono le mie dita

di un pianoforte ormai scordato

nel sogno che ha animato il mio incubo

fra singhiozzi e lenzuola intrise.

 
 
 

...

Post n°3 pubblicato il 01 Gennaio 2012 da sottoscorreilfiume

Appiccica questo liquido denso di emozioni

è mastice che cola da pensieri disciolti

in una tinozza di fumo e limo.

Incolla questo veleno condensato d’emozioni

è un’orgia di sapori e profumi che riempiono

la mente di voglia mortale.

 
 
 

Finalmente

Post n°2 pubblicato il 01 Gennaio 2012 da sottoscorreilfiume

siamo arrivati alla fine mondo

non ci sono più territori da conquistare

c'è rimasto solo il ricordo di averlo fatto.

E ora osserva lo scempio che hai prodotto

adesso che sei seduto sull'ultimo confine e piangi,

forse sarebbe stato meglio fermarsi prima e lasciare

qualche conquista per domani, ma pensavi che non avresti

mai potuto avere un domani e il tuo egoismo ha fatto la differenza.

Se esistesse Dio non avrebbe alcun motivo per avere pietà o clemenza,

e la sua collera se fosse proporzionata alle tue mancanze, sarebbe immensa.

Adesso puoi solo pregare.

 
 
 

Non nominare il mio nome

Post n°1 pubblicato il 31 Dicembre 2011 da sottoscorreilfiume

Anche solo una goccia

delle parole dalla tua voce

come miele velenoso

entra nella pelle

apre sentieri mai aperti

dove il miele è la ricompensa

e il veleno la moneta...

Ho offerto in sacrificio quello che ho di più sacro

le mie idee.

 
 
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

MITE_ATTACHET_2tirripitirrifranciluna76menta_mentesottoscorreilfiumeurlodifarfallaAronneMicaelBelialstrong_passionIlGhiiaccioBollentecieLoranshelly.webster_svolafarfallina1991yes69alessandrobottalicoImperatorediTenebre
 

ULTIMI COMMENTI

nel sogno che ha animato il mio incubo fra singhiozzi e...
Inviato da: nefer2288
il 22/01/2012 alle 18:04
 
lo so che vivi quello che scrivi.
Inviato da: nefer2288
il 22/01/2012 alle 17:58
 
cosa?
Inviato da: sottoscorreilfiume
il 04/01/2012 alle 20:41
 
Si. Lo so!
Inviato da: nefer2288
il 03/01/2012 alle 22:45
 
in questo caso è comodo essere atei...
Inviato da: sottoscorreilfiume
il 02/01/2012 alle 20:38