Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 174
 

Ultime visite al Blog

anastasia_55monellaccio19soltanto_unsognog1b9giampaolopurellimarcy.cmlicsi35pevanna.delmarcoamici.futuroiericassetta2monellaccio_19EremoDelCuoreelyravIl_Cuccucalgabri
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« UN DOMANI POTRO' DIRE: ...COMPRO...UN ASTERISCO »

SUSSURRAMI LA TUA PASSWORD

Post n°4107 pubblicato il 22 Novembre 2021 da monellaccio19
 

 

 

 

 

"Mi vien che ridere..." pensando che viviamo un tempo pericoloso sotto tutti i punti di vista e in particolare, quello digitale e telematico. Attacchi continui e insistenti su tutte le basi informatiche di Enti, Istituzioni e database addirittura segreti: gli hacker stanno razziando dappertutto dati sensibili e importanti. Noi poveri e ultimi utenti della rete e manovali del digitale, siamo anche vittime non solo di rompiscatole a tempo pieno, ma vi sono attacchi alle nostre mail, ai nostri dati celati e no a portata di mano. Bene, volete sapere quale sia la password più usata dagli italiani? Da non credere: "123456". Roba che negli anni non ha subito notevoli cambiamenti e 1.726.692 persone continuano imperterriti a usarla, come se fossero esenti da intrusioni sgradevoli. E' evidente che leggerezza, indifferenza e ignoranza impediscano a costoro di trovare qualcosa di più coperto e meno attaccabile. Niente, magari lo fanno perché temono di non ricordarla al momento opportuno e con "123456" sono certi di non aver problemi. Comunque ve ne sono altre che non sono da meno: facili da ricordare e altrettanto facili di violare: sono nomi delle squadre di calcio più amate e più seguite. La Juventus, il Napoli, L'Inter ecc.ecc. insomma, senza alcuna preoccupazione e con estrema leggerezza, si continua con queste password elementari e a rischio violazione. Dall'inizio di quest'anno si contano 800 intrusioni al giorno e presumibilmente le password sono del genere che vi ho detto. Infine non puntate su date e numeri che riguardino i vostri dati anagrafici, anche in questo caso, sono facilmente individuabili da parte degli Hacker. Cambiate fin che siete in tempo: Melassa, Parmigiana, Spaghetti allo scoglio, pinzillacchere e tante altre sono disponibili. Siate accorti, non ci vuol molto a proteggersi!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Rispondi al commento:
licsi35pe
licsi35pe il 22/11/21 alle 12:58 via WEB
Condivido Carlo! Le pass troppo semplici sono facilmente individuabili da coloro che sono ormai esperti nel frodare. Un po' di fantasi...forse non serve ma almeno rende più complicata la ricerca dei molestatori. Ciao Carlo, buona giornata!!
 
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui: