Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 168
 

Ultime visite al Blog

monellaccio19maps.14nina.monamourstargeydavide.russiellomisrulimariateresa.savinoSpiky03prolocoserdianalascrivanadivinacreatura59e_d_e_l_w_e_i_s_sMARAMAOWWmaandrax
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

Messaggi del 03/04/2019

UN MATRIMONIO AL SAPORE DI MARE

Post n°3179 pubblicato il 03 Aprile 2019 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

 

Non so se sia stato un caso o meno, certo è che la data scelta per questo matrimonio, ha avuto una strana coincidenza: si è svolto contestualmente al grande congresso tenutosi a Verona sulla famiglia. Tema scottante, scontri anche verbosi e feroci tra le parti a confronto, tutto per stabilire e orientarsi sul concetto di famiglia oggi. Sappiamo come sacro e profano spesso si scontrino su temi che non conoscono vie di mezzo: o è peccato secondo la dottrina cattolica/cristiana, oppure, anche un nucleo diverso nella sua composizione, può essere definito "famiglia" secondo un concetto basilare per i laici: è famiglia dove c'è amore. Detto così sembrerebbe facile stabilire, è ineludibile il principio, ma il massimo che si possa ottenere su questo argomento, è una soluzione esclusivamente civile. Un matrimonio sacro nel vero senso della parola, non lo si potrà mai accettare, ma consentire alla famiglia di due donne o due uomini, un valore sociale e civile, potrebbe essere possibile. Godere dei diritti, avere le stesse priorità delle coppie tradizionali, mi sembra il minimo da garantire a costoro. Insomma, tutto si può fare e rispettando le radici culturali, le radici cristiane e tutti i limiti opportuni, si può trovare un accordo tra le parti in disputa. Da credente e praticante, non penso sia possibile stravolgere i principi dottrinali e fondamentali della nostra religione che comunque, conferma la laicità dello stato italiano. Pertanto mentre a Verona si discettava, si alzava la voce e si facevano cortei, a La Spezia il maresciallo della Marina Militare Italiana Rosa Maria Mogavero e il tenente di vascello Lorella Cipro, convenivano a giuste nozze bardati in alta uniforme e onorati dal picchetto d'onore dei colleghi che con le loro lame, hanno fatto il classico arco sotto il quale sono transitate le due donne emozionatissime. Non è il primo matrimonio che si celebre nella nostra Marina, nel 2016 due maschietti hanno compiuto lo stesso passo. Gli auguri più belli e più graditi sono stati certamente quelli formulati dal Ministro delle Forze Armate, Elisabetta Trenta. Quindi un beneplacito ineludibile da parte di un esponente del governo e donna al passo coi tempi. Questa la cronaca, ma ora mi piacerebbe conoscere la vostra personale opinione sui matrimoni arcobaleno, sulle unioni civili tra persone dello stesso sesso e la possibile adozione di figli, perché ciò che conta sono gli eventuali figli: è la mancanza di un padre quando si sposano due donne, e la mancanza di una madre quando si sposano due uomini. Vendola e li suo compagno, sono un evidente esempio molto noto: il figlio lo hanno acquisito all'estero!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso