Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 170
 

Ultime visite al Blog

monellaccio19chiedididario66luisaboschiero0chiccaempolidente_d_e_l_w_e_i_s_smfrancescacomitoenzosalviangiuliano.alunni4dsdfsdsdsMarilu1978laura.campigliroberto.peghinstudio_veriliodragone850apuliahospital
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

Messaggi del 18/05/2020

GIOCHI PREZIOSI E VACCINI....ALL'ORIZZONTE?

Post n°3562 pubblicato il 18 Maggio 2020 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

 

Da oggi siamo in piena fase due, scattano altre misure e si comincia a respirare quell'aria di libertà che ci mancava da un bel po': nuove aperture, meno restrizioni per alcune categorie artigianali e commerciali. Il 25 maggio ancora ulteriori permessi e per gli inizi di giugno, lo  svincolo "totale" delle limitazioni. Le regole restano, le misure imposte devono essere rispettate e l'uso delle mascherine sarà, con eventuali guanti, l'ultima difesa che dovremo conservare con il rispetto delle opportune distanze tra di noi. Poi, man mano e secondo i risultati che conseguiremo, potremo andare avanti in tal guisa aspettando l'arrivo di un vaccino che spazzi via completamente questa "intrusione" atipica e mortale di un virus che in tutto il modo finora ha mietuto oltre 300.000 morti e il dato tende ad aumentare. C'è insomma da tirare un po' il fiato, ci sono i presupposti per muoverci e riprendere lentamente la nostra vita. Non vorrei però interrompere questo fragile e breve momento di "serenità" appena creato con la descrizione di come saranno i prossimi giorni; c'è da essere vigili e sperare che tutto vada nel verso giusto tranquillizzandoci sul futuro prossimo venturo. Oggi 18 maggio, si riunisce l'Assemblea generale della OSM (Organizzazione della Sanità Mondiale), ovvero, i ministri della salute dei 194 stati membri, riceveranno l'appello sottoscritto da 140 personalità mondiali dei quali non sto a farvi l'elenco, ma vi sono personaggi importantissimi e rispettati su tutto il pianeta compresi ex capi di stato e di governo, medici e premi Nobel, per chiedere alla OSM che i governi e le case farmaceutiche si impegnino formalmente a garantire che vaccini, test diagnostici e terapie siano gratuiti ed equamente distribuiti a tutti e in tutti i paesi del mondo. Vi chiederete perché questa ufficiale richiesta presentata da 140 personaggi molto noti e figure che contano nel mondo sociale, politico e scientifico? Per una ragione semplicissima e della quale molti hanno avuto strani presentimenti: l'azienda Sanofi, casa farmaceutica francese molto nota, ha promesso che appena pronto, il suo vaccino sarà dato prima alla America. E naturalmente questo annuncio, ha spaventato un po' tutti. Non dimentichiamo cosa siano le case farmaceutiche: macchine mangiasoldi che "ricattano" abilmente le popolazioni e fanno dei loro medicinali più importanti e ambiti, oggetti di "valore" esclusivo. In casi di pandemie che coinvolgono tutto il pianeta, si parla ovviamente di  "vaccino del popolo" e non potrebbe essere altrimenti. Se globalizzazione doveva essere, lo sia preoccupandosi di tutti indistintamente. Ecco quindi questo folto e pressante gruppo che proprio per evitare scontri e tirate di giacchette, pone il caso nelle mani delle OMS: se vale ancora qualcosa, se questo consesso di 194 paesi serve a tutelare e proteggere tutti i terrestri di qualunque nazionalità, deve impedire assolutamente i giochi di potere, i sottobanco tra potenti e politici "invadenti". Pensate che per vaccinare la metà della popolazione mondiale più povera, circa 3.7 miliardi di persone, occorrerebbe meno di quanto le 10 majors multinazionali mondiali del farmaco, guadagnano in quattro mesi. Parliamo di miliardi come fossero noccioline e in questo caso, sarebbero guai seri se costoro che sono in concorrenza, ma al momento giusto sanno fare cartello, dovessero decidere per mero egoismo e puro business, di gestire il vaccino utile a tutti, in modo becero e maledettamente ingiusto. Infine uno dei 140 firmatari, ha rammentato che c'è un principio che inibisce l'accordo sui diritti di proprietà intellettuale dell'Organizzazione Mondiale del Commercio, che consente di scavalcare e non considerare codesta proprietà intellettuale in tempo di emergenza sanitaria. Tutto ciò è già accaduto in tempo di epidemie, di AIDS e attacchi all'antrace avvenuti in America. Insomma, il vaccino non è ancora pronto (?), ma tutti siano vigili per evitare manovre che possano mettere in ginocchio i più deboli. E come diceva Seneca a proposito di invenzioni, di priorità personali e di protezione dei diritti d'autore: "Le idee migliori sono proprietà di tutti". Capito Sanofi?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso