Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 169
 

Ultime visite al Blog

nuvolabianca_1968musa2005monellaccio19licsi35peALEKO64piagiudettiferrari181977lucia.romeimago1965ambradistelleprovetvdivinacreatura59Joker_Jolly2012adema6Vince198
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

Messaggi del 17/11/2020

FACCIAMO A CHI LA FA PIU' LONTANO

Post n°3733 pubblicato il 17 Novembre 2020 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Parla il virologo Luca Guidotti (ospedale San Raffaele di Milano): «Troppa  fretta per i vaccini anti Covid-19» - L'Assedio Bianco

 

 

 

Leggendo i titoli di testa dei vari articoli che arricchiscono tutte le testate cartacee e digitali, mi ha colpito molto: "La gara a chi ce l'ha più efficace". Azzarola, ma che fanno questi? Parlano all'antica ovvero, andando indietro nel tempo, mi sono ricordato le caxxate di quando noi, ragazzi spensierati, si viveva per strada. "Oh, facciamo a chi fa la pipì più lontano?" Scusandomi per il linguaggio grezzo e scostumato, è stato il primo pensiero saltato alla mente: allora si stava al lungomare di Bari, e su qualche banchina marittima o scoglio facilmente a portata di...piedi, si orinava tutti insieme per misurare la lunghezza della pipì. Puntando sull'articolo pungente la mia curiosità, scopro che il titolo non era poi tanto inopportuno: si riferiva al famoso e anelato vaccino anticovid. Sappiamo come siano scesi in campo tanti paesi e tante case o gruppi farmaceutici per lanciarsi nella importante e colossale corsa per la creazione di un vaccino: siamo alla "rivalità" nell'agone del business. Non v'è alcuna nota o gesto che lasci pensare alla gara voluta per aiutare il pianeta così duramente colpito, mentre la gente muore e le popolazioni patiscono in tanti modi. Soffrono essenzialmente, non solo per il virus che possa minare la loro salute, ma penano l'inferno per la mancanza del lavoro e del dignitoso mantenimento delle famiglie. Quando a patire sono popoli e paesi numerosi, la gara dovrebbe connotarsi di tanta e tanta solidarietà. Certo costa molto trovare un vaccino e la spesa non sarà indifferente per nessuno: badare alla gente è il dovere di ogni paese e nessuno può chiamarsi fuori. L'affare quindi, si ingrossa e tende a mettere tutti nella condizione di battersi per fare cassa; poi se il vaccino guarirà, sarà efficace e citato nei libri di storia, allora tanto meglio, ma i quattrini, i tantissimi quattrini, prima di tutto! Tra la Russia che spinge...il suo Sputnik V, l'America che si muove su più fronti con Pfizer/BioNtec (americano/tedesco), ora scende in pista Moderna (americana). Tre grossi colossi che con altri loro simili sono alla stretta finale: ma oltre che parlare di tempi e sapete quanto siano importanti, un dettaglio conta molto e di cui tutti si vantano. L'efficacia del prodotto è essenziale e significativo: partimmo dal 90% quello sovietico, poi il 94.5% quello americano/tedesco, oggi Moderna annuncia il suo al 95%. Punto più, punto meno, le borse vanno alla grande e i portafogli delle aziende farmaceutiche, si gonfiano con piacere. Non mi sta piacendo tutto questo: siamo ai giochi senza frontiere, sono a battersi sul filo di lana e non si può competere giocando sui numeri per issare le azioni che traballano tra gli indici di Wall Street e tutte le borse internazionali. Siamo ostaggi come sempre e sperare in un contegno più umanitario, più sociale e più attento alle persone, sembra come chiedere alla luna di mostrarci una volta per sempre, la faccia nascosta. Giocando con le percentuali e le date di immissione sui mercati, ci portano in giro per covid. Magari volessero giocare a chi piscia più lontano....qualcuno li batterebbe ridendo come un pazzo. Se poi vogliono giocare sul rumore, allora facciano a gara tra chi sa fare rutti spaventosi, lunghi e roboanti. Ho un paio di amici della vecchia guardia che da oltre cinquanta anni si tengono ancora in esercizio. Giocassero come vogliono, ma no con la nostra pelle. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso