Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 172
 

Ultime visite al Blog

chiedididario66prolocoserdianalascrivanae_d_e_l_w_e_i_s_sun_uomonormale0cassetta2mariateresa.savinomonellaccio19simona_77rmambradistellelicsi35pecarloreomeo0ReCassettaIIg1b9soltanto_unsogno
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

Messaggi del 09/02/2021

DOVE HAI DORMITO STANOTTE? ALLA...ESSO

Post n°3816 pubblicato il 09 Febbraio 2021 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

 

 

Come sapete, dal primo febbraio è partito il "Cashback", la nota lotteria degli scontrini che consente ai fruitori di carte di credito e bancomat, di pagare acquisti diversi e gareggiare ufficialmente alla lotteria istituita dal governo italiano. Non voglio tediarvi con le regole e il processo di come andranno le cose: è sufficiente sapere che servendosi di moneta elettronica negli acquisti, si concorre automaticamente alla estrazione di scontrini fortunati e baciati dalla sorte. Ovviamente, più saranno gli scontrini posseduti e più aumenteranno le possibilità di vincere. Pertanto, servendosi sempre di carte di credito e bancomat per spese da un euro in su, sarà più facile mettere insieme più scontrini. Se interessati, vi suggerisco di leggere il regolamento, leggere i dettagli e procedere scaricando l' "APP  IO", in tal modo sarete in grado di essere coinvolti e partecipare attivamente. Il sistema tuttavia, presenta una falla non indifferente che dovrebbe essere eliminata perché si proceda in modo omogeneo tra tutti i partecipanti. Li abbiamo definiti "furbetti" coloro che sono partiti alla grande sin dal primo giorno: un viavai strano, visite continue al supermercato vicino casa e acquisti di prodotti per un totale compreso tra i cinque e i sei euro. Esempio: un litro di latte, pane, burro, passata di pomodoro e qualcos'altro, si passa alla casa, si paga e via. Magari, nel pomeriggio o altro momento della giornata, si torna o si passa da un altro supermercato, si fa un altro acquisito più o meno dello stesso importo, e via. Ovvero: superata la spesa settimanale  si è passati alla spesa della...mezz'ora circa. Lo si fa per ottenere più scontrini per tutto quello che ci occorre! Se si fa la spesa una volta alla settimana approvvigionandosi di tutto ciò che serve e si spendono cinquanta euro (esempio), con la lotteria facciamo dieci scontrini da cinque euro e consumiamo sempre gli stessi soldi, ma con dieci scontrini che aumentano le possibilità di vincere. La condizione base è quella del pagamento sempre con denaro elettronico e fare almeno cinquanta scontrini in sei mesi! Facile no? Ora immaginate, se non siete già coinvolti in questo bailamme, come procedono le cose per molti: uscire più volte di casa, usare la macchina se si deve andare in posti più lontani o servirsi di un mezzo pubblico, insomma c'è da muoversi, gli scontrini servono e la gente si deve industriare per gareggiare e prendere soldi in premio. A parte che non tutti gli esercenti si sono attrezzati con i loro misuratori fiscali, c'è chi esorta a spendere perché se vince il cliente, anche il gestore del negozio viene premiato. Infine, dove si può meglio esercitare lo "sport" dello scontrino, è la stazione di servizio self service: c'è chi fa 2/3 euro di benzina con la carta o il bancomat e compie (specie di notte) dieci/venti volte consecutive l'operazione fino a mettere in serbatoio quello che aveva in mente di fare. Non sono furbetti come dimostrano con i fatti, sono persone che s'attaccano a tutto pur di incassare. Una lotteria è ludica proprio per questo: non c'è gioco ma c'è da perdere tempo, da dedicarsi e infine, c'è da evitare il grande imbarazzo per chi viene sgamato a ripetere operazioni e acquisti. La legge lo consente o meglio, è previsto dal regolamento: a meno che non rimedino con un aggiustamento che secondo me, sarebbe utile per tutti: un che soffre di insonnia passerà molto più tempo la notte in una stazione di servizio che no nel suo letto! Che ve ne pare? 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso