Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 174
 

Ultime visite al Blog

gagliardiangelo59monellaccio19oratadgl0e_d_e_l_w_e_i_s_sfabi.dessiflorinda.mastrangelig1b9cassetta2dr.antonioreficeroberto.lafiandralicsi35peelyravconsolino.diegofrancesco_stracciaing.spinanicola
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

Messaggi del 01/12/2021

SCUSI QUANTO COSTA 'STA PISTOLA?

Post n°4116 pubblicato il 01 Dicembre 2021 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

 

 

In America comprano armi a volontà con la più semplice delle motivazioni: servono per difesa personale in casa o fuori. Tuttavia, se uno ammazza per difendersi da qualcuno, non fa notizia e passa sottotono. Se invece l'arma serve per fare una strage, per ammazzare "ad minchiam" in un qualunque posto, le cronache di tutto il mondo ne parlano! In Michigan, nella cittadina di Oxford Township, nel liceo un ragazzo di quindici anni ha compiuto una strage: tre morti e una decina di feriti, tra cui un prof. Intervenuta la polizia, immediatamente ha disarmato il giovane e lo ha arrestato. Le motivazioni non sono chiare, la pistola era del padre e quindi il solito bla...bla...bla...ormai consueto in questi casi. Restano i morti e i feriti: non sono i primi e non saranno gli ultimi! Orbene, questa America così democratica,  civile e avanti con i tempi, non è capace di sottrarsi dalla forte lobby dei produttori d'armi: né democratici, né repubblicani riescono a evitare questa tenaglia che li tiene per le palle. Un giro vorticoso di danaro che nemmeno i tanti morti e i tanti feriti nel lungo tempo, abbiano mai stoppato e/o evitato. Sperare nel popolo, magari coloro che nel tempo hanno pianto parenti e amici colpiti innocentemente, riescono a ribellarsi. Una croce pesante che non commuove nessuno e l'unica speranza è che qualche figlio o marito, moglie o parente di questi trafficanti legalizzati, sia un giorno colpito tanto dal dolore per la perdita di un suo caro, da indurlo a dichiarare: "Da domani mattina venderò patatine fritte!". 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso