Creato da nate.82 il 26/09/2008
...
 

Contatta l'autore

Nickname: nate.82
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
EtÓ: 39
Prov: TN
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Ultime visite al Blog

LookingForAngelberliketenate.82Lyl1982lalupamoralaprigionealessandro_62fernandez1983Anna_AvoAncientroseboheme99boristexofregondreamkeepercorasonguairo
 

Chi pu˛ scrivere sul blog

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

SOGNI DI REALTA'

Post n°38 pubblicato il 15 Marzo 2010 da nate.82

Me ne sto seduto, fissando la mia immagine nello specchio. Il respiro è lento ma scostante.

Mi hanno sempre detto di imparare a gestire la mia rabbia, di imparare ad essere "politicamente corretto"..

Ma più fisso l'immagine più il mio alterego si impossessa di me..

Come un riflesso incondizionato le mani si chiudono a pugno. I tratti del mio volto tradiscono la mia vera natura..
Non riuscirò mai a liberarmi di te vero??
Ed è come se lui mi rispondesse, so quello che vuole, so dove sto andando..

Cerco di concentrarmi, cerco di ritrovare la calma, ma il respiro si fa corto sempre di più.

Non trattengo più nulla, ed un urlo esce da me senza che nemmeno io riesca a controllarlo.
Di colpo mi ritrovo in piedi, nello specchio la mia immagine è riflessa in centinaia di punti. Le mie mani, insanguinate,
si appoggiano al lavabo.

Sto perdendo la mia lucidità..

Sono nel mio letto, in un bagno di sudore.. Era tutto un sogno, è lui che si sta risvegliando, è lui che sta indicandomi la via..

Questo dunque è il confine, so cosa sto lasciando e immagino quello che troverò..

L'oblio della mia anima oscura mi sta avviluppando.. ed io inerme lascio che ETAN torni ancora a vivere in me...

NATE.82

 
 
 

A TE CHE HAI LASCIATO IL SEGNO

Post n°37 pubblicato il 02 Febbraio 2010 da nate.82

Ti ho visto passare oggi, come una stella cadente, nei miei pensieri.

Mi succede di quando in quando di pensarci.

Pensare a quel qualcosa che ci univa ma che nessuno ha mai saputo definire.
Pensare alla gelosia di chi ci vedeva troppo affiatati per lasciarci liberi.
Pensare a quei pochi momenti di gioia vissuta e provata insieme.

Poi, un giorno, tutto è crollato, tutto quello che reggeva noi è venuto giù come un castello di carte.

Così, quando posso, ti penso, non lo do a vedere, ma.. ti penso...

Quasi struggenti le immagini che ho nella testa, seppur piene di gioia in quel momento, ora non fanno altro che farmi star male.

Dicono sempre, anche le canzoni, che il tempo aggiusta tutto... Ma qui il tempo passa e le macerie di quel castello sono sempre lì.. a ricordarmi che non ci sei più.

Sapessi come vorrei che queste mie parole scritte ti raggiungessero. Sapessi come vorrei ricordare molte più cose di te...
Vorrei...Vorrei... Vorrei solo che sapessi che ci sei nei miei ricordi, che la tua voce ogni tanto risuona ancora dentro me..

Un bacio grande nonno..
Grande come l'amore che non ho mai potuto dimostrare...

 
 
 

VIGILIA DI TUTTO E DI NIENTE..

Post n°36 pubblicato il 21 Gennaio 2010 da nate.82

28esima vigilia, non è molto, ma nemmeno così poco.

Non aspetto più il giorno del mio compleanno con la stessa gioia di qualche anno fa.. Da un po' altro non è che un giorno in cui ricevo fin troppe telefonate e messaggi...

Un altro anno è passato, ma sono convinto che sia servito pur a qualcosa.. Sono in quel "mezzo del cammino" che non sai se sei più un ragazzino o oramai sei un uomo..

Già, un uomo... Io????

No, no.. Ragazzi vi state sbagliando.. Io non sono un uomo, io sono solo il mezzo di trasporto di diverse entità. Io non sono il fine ultimo della crescita, del diventare vecchio e saggio...Per molti, se non per tutti, io sono solo una microscopica parte di un fiume che più avanza e più si intossica, si avvelena..

Sono acqua sporca, sono solo il mezzo e non il fine.

Quale sia il mio fine?? In fondo a voi cosa può servire saperlo???

Io so dove devo arrivare..

Ma in fondo questa vita altro non è che parte di un viaggio..
Allora, fissando il paesaggio che passa veloce, insieme al tempo, dalla finestra della mia vita, mi perdo in mille pensieri e lascio che un altro giorno mi scivoli addosso senza dargli troppo peso...

NATE.82

 
 
 

RICORDI SOFFERTI

Post n°35 pubblicato il 20 Gennaio 2010 da nate.82

Vecchi ricordi, seppelliti da un'orda di pensieri ed istantanee di vita, riaffiorano parzialmente..Piccoli appigli come pezzi di puzzle, e tu cerchi di ricostruire interamente il tutto.. ma.. più ci ragioni e più i pezzi tornano ad affondare, a svanire.. A volte odio la possibilità di ricordare.. ci sono ancora ferite che uccidono la mia mente insana. Pochi sanno davvero chi io sia stato in passato, molti meno sanno chi io sia adesso.. Quello che ero è morto tempo fa, giusto o sbagliato è stato così.
Ecco che allora, come capita a tutti, a volte, avere dei flash, incontrare delle facce conosciute, che riaprono vecchi ricordi. A volte è piacevole.. Ma, per quanto lo riguarda, il più delle volte è una gran sofferenza..
Quel che è peggio è che la colpa di tutto questo è sua.. Già, perchè non è mai stato bravo con le persone..
Ecco che rivivere tutto questo per la parte della mia anima che è stata sepolta di nostra volontà fa tutt'altro che piacere...
La lapide, dopo anni, ricomincia a sanguinare.. 
NATE ci piange su, ma... ETAN(di cui sono rimasti solo fievoli stralci di vita) sanguina...
adios...

 
 
 

ATTIMI DI INCONSAPEVOLE IN-COSCIENZA

Post n°34 pubblicato il 09 Dicembre 2009 da nate.82

Mi convinco così di essere incosapevolmente vivo.

 c'era chi diceva "CARPE DIEM", chi "VIVO LA MIA VITA UN QUARTO DI MIGLIA ALLA VOLTA"...

I modi di pensare sono tanti ma nessuno è vero.. Perchè diamo un valore alla vita così alto così al di fuori di ogni scala di valori immaginabile???

Il motivo per cui io reputo la mia vita la cosa più preziosa che mi è stata donata è, per suo contrapposto, il fatto che non ci ho mai capito un ca.. della mia vita.. scorre lenta e veloce allo stesso momento, ma comunque sia mi sfugge come una lacrima inattesa.

E così l'unica cosa che mi resta è pensare che la vita ha un solo ed unico scopo, quello di essere vissuta ognuno a suo modo e ognuno al suo meglio.

Io la "spreco" scrivendo per un pubblico invisibile, interrogandomi, sfogando la mia "oscurità"...

Ma alla fine cadrò, e presto o tardi, sarò dimenticato. Perchè questo è il finale, oscuro, invisibile e come ogni finale solitario; un'anima appesantita da mille pensieri.

NATE.82

 
 
 
Successivi »