Creato da artistaperlapace il 29/10/2006

L'arte, l'artista

"Nel poeta e nell'artista c'è l'infinito."

 

 

" Tutti pazzi per l'arte contemporanea"

Post n°24 pubblicato il 22 Agosto 2007 da artistaperlapace
 
Foto di artistaperlapace

Trovandomi a bordo di una nota compagnia aerea nazionale, nella tasca del sedile ho notato il "Magazine" di Agosto, una rivista " patinata" per chi viaggia in aereo, con pagine scritte in Italiano e Inglese, quelle che riportano tendenze, stili, hobbistica, itinerari, cultura, tantissima pubblicita di prodotti di lusso esclusivi.... Cose da status symbol.....

Ha preso la mia attenzione un servizio titolato: " Tutti pazzi per l'arte contemporanea". (sottotitolo Goin Crazy for contemporary Art). Quattro pagine con foto sulla 34a edizione di "Art Basel" il trend del momento e presenta un bilancio: 50.000 visitatori, 1500 operatori dei media, 270 espositori provenienti da tutti i continenti, si sono contati 250 jet privati. Per il New York Time, Art basel è stata " l'Olimpiade del mondo dell'arte", per Le Monde è "la migliore fiera del mondo" per un gallerista arrivare lì è una consacrazione. Giro di affari a livello mondiale Christies' e Sotheby's e non solo, hanno battuto all'asta 11 miliardi di dollari, un solo quadro di Pollock è stato venduto per centoquaranta milioni di dollari. A margine del servizo, con sorpresa e stupore ecco un articolo interessantissimo, a firma di Bruno Corà, direttore di importanti strutture pubbliche come il Museo Pecci di Prato e adesso il CAMEC, il Centro di arte moderna e contemporanea di La Spezia, una intensa attività di scrittura e la cattedra di Storia dell'arte contemporanea presso l'università di Cassino, Bruno Corà ha uno sguardo disincantato e critico verso quella che non esita a considerare la bolla speculativa dell'arte contemporanea.

Ecco le sue interessanti osservazioni : " In questo momento l'arte viene vissuta come bene di rifugio e di investimento. Viviamo l'era della globalizzazione, si affaciano soggetti diversi e nuovi rispetto a quelli del passato, la Cina, l'India, e la Russia, che sta conoscendo un momento di rivalsa e rivincita. Trovo che questa bolla non possa costituire un fenomeno in crescita perenne, se questo boom c'è, è destinato ad avere un esito, una fine." Corà esercita una differenza molto critica verso questa enorme espansione. Ad essere poco chiare- afferma- sono soprattutto le valutazioni economiche: " Un'opera d'arte non vale solo ed esclusivamente per i suoi aspetti mercantili, dovrebbe maturare il suo valore insieme ad altri parametri dettati dai suoi rapporti con la cultura, l'educazione, la storia. Personalmente- sostiene- ritengo che il valòore di un'opera dovrebbe essere connesso strettamente alla sua qualità linguistica. Se un artista ha prodotto un'opera rivoluzionaria, costui dovrebbe avere una maggiore valorizzazione. Purtroppo non è così e spesso il mercato premia artisti mediocri. Allo stesso modo i musei che dovrebbero avere un carattere conservativo e soprattutto educativo, ormai si sono trasformati in macchine produttive promozionali che appoggiano le attività legate alle gallerie private. Anche i musei nuovi che troppo spesso celebrano l'architetto che costruisce, respingono l'arte e trasformano il loro spazio in monumento".

Al fondo dell'articolo vengono segnalati e riportati in uno "specchietto" i migliori siti italiani per capire e approfondire l'arte contemporanea, anche con dicitura in Inglese: Selecting some of the best italian websiter for conteporary art.

http:// www.exibart.com

http:/www./flashartoline.it

http://www.teknemedia.net

http://www.undo.net

http://www.equilibriarte.org

http://www.artestudio.it

http://www.artonline.it

http://www.arte.go.it

http://www.mdarte.it

http://arte.stile.it

 
 
 

"L'immaginazione è un albero"

Post n°23 pubblicato il 16 Luglio 2007 da artistaperlapace
 
Foto di artistaperlapace

"L'immaginazione è un albero. Lo sono le virtù integratrici di un albero. Lo sono le radici e i suoi rami. Un albero vive tra terra e cielo. Vive nella terra e nel vento". L'albero da noi immaginato diviene impercettibilmente cosmologico, epitome e creatore di un universo. Spesso gli attribuiamo un aggettivo come "cosmico", e lo rendiamo simbolo dell'illuminazione intellettuale e spirituale. Platone stesso lo descrive come "Asse luminoso di diamante".
Paul Klee, ad esempio, si serve di alcune leggende sugli alberi per esprimere il concetto del processo che opera nell'artista: "l'artista si limita, al suo posto nel tronco dell'albero, a raccogliere ciò che emerge dal profondo e a trasmetterlo oltre"; in altre parole, Klee vide nella creatività umana semplicemente la prosecuzione del processo cosmico. Nel dipinto ................c'è la raffigurazione sequenziale di una metamorfosi nella quale, contemporaneamente, sono dipinti segmenti simbolici legati al passato, al presente e al futuro........ E' l'incontro tra due vite, nello scorrere del tempo, quella dell'albero e quella dell'uomo; l'albero che generosamente si spoglia e si dona, l'uomo che riceve. Le sue foglie quando cadono sono le immagini dell'uomo che passano ma che restano lo stesso come ricordo indelebile della sua esistenza. Sono ricordi che ognuno di noi tiene nascosti, lontano dal tempo insieme agli sguardi veloci...

Quindi quale saggezza trarne? Amare gli alberi, e certamente quando l'albero non ci sarà più, l'uomo dovrà trovarsi pronto a sua volta ad amare con uguale dedizione, questa è l'essenza profonda del bene e del male, della vita e della morte, della conoscenza, dell'umano e del divino.


...........Negli alberi, dunque, i primi uomini vedevano l'inizio della vita, di ogni vita; a ogni specie era legato un mito, una leggenda, un rito. Ai nomi degli alberi erano collegati i mesi lunari e le stagioni. Plinio scriveva "...Non meno della effigie degli Dei, non meno dei simulacri d'oro e d'argento, si adoravano gli alberi maestosi delle foreste..."

E' nei boschi più che in ogni altro luogo che l'uomo del Duemila potrà trovare sé stesso; ma per arrivarci dovrà passare attraverso l'arte e la cultura per meglio capirli e amarli. Nei boschi, nei nostri boschi troveranno quello che troppi vanno a cercare lontano: il ristoro del fisico e la pace, l'equilibrio dello spirito.

 

 
 
 

DUE  MOSTRE  DI  FINE  SETTIMANA

Post n°22 pubblicato il 13 Giugno 2007 da artistaperlapace
 
Foto di artistaperlapace

MOSTRA D'ARTE "Don Bosco e lo Sport"

Nell' ambito delle finali Nazionali di Calcio a 5 Categoria Liberi svoltasi a Caselle Torinese, è stato inserito nel programma della manifestazione un'insieme di proposte culutrali tra la quali una mostra di arte contemporanea che affronta il tema "riconciliarsi con e attraverso lo sport". Vi invito alla mostra che verrà inaugurata Venerdì 15 Giugno 2007 alle ore 18 presso la Chiesa dei Battuti (un gioiello di architettura Barocca Piemontese, e per i recenti restauri di opere ottenuti dal Comitato per i Battuti, quadri splendenti che propongono l'aumento progressivo del patrimonio artistico di Caselle) in P.zza. Boschiassi a Caselle.

INAUGURAZIONE VENERDI' 15 GIUGNO 2007 ore 18.

Dal 15 al 24 Giugno 2007

orario: tutti i giorni dalle 8 alle 12 / 15,30-18,30

Una trentina gli artisti dell'arte figurativa del territorio, una mia "INSTALLAZIONE" che si inserisce nella ricerca di arte povera titolata: "I diritti umani sono sempre in ritardo"

Struttura in ferro battuto, lamiera, rame.

info: curatore: Vittorio Mosca ; 3494656302

www.comune.caselle-torinese.to.it

 

 

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

 

 

Associazione "ARMO'NIA"

Città di Settimo Torinese

Assessorato alla Cultura

Presentano: I PITTORI

Collettiva d'arte contemporanea

Dal 16 al 24 Giugno 2007.

Orario : Lun-Ven ore 16,30/19

Sab-Dom ore 10,30/12-16/19.

Spazio espositivo;

INAUGURAZIONE: 16 Giugno ore 18

• Espongono:

Stefano Rollero

Tatiana Bortolozzi

Ivan Cambialo

Francesco La Porta

Alessandro Paliddo

Mario Mondino

L'appuntamento de "I PITTORI" sarà l'occasione per ammirare le circa trenta opere, molte inedite con stilistiche diverse.

info

E-mail: stefanorollero@hotmail.com

WEB ART SITE: http://www.artmajeur.com/catanquader

 

 

Tel. 338/4155261

Chiesa della antica Pieve, P.zza Alpini, Settimo Torinese.www.comune.settimo-torinese.to.it

 
 
 

Opera d'arte: "MERDA  IN  COMUNE"

Post n°21 pubblicato il 06 Giugno 2007 da artistaperlapace
 
Foto di artistaperlapace

L'amico scultore Giovanni Borgarello, organizza una performances di un giorno solo come sotto riportato.

 

L’opera d’arte "Merda in comune"

L’inaugurazione del 10 giugno avrà luogo a Cambiano, in via D’Ovia, entrando in paese dalla circonvallazione

La scelta dello scenario non è casuale, ma simbolicamente evocativa della capacità del grano di trasformare – riciclandola in messi copiose - la famosa merda di cui il Comune è grande produttore attraverso la nota discarica e gran distributore mediante il mitico sistema fognario, al punto da costituire nei fatti una sorta di record, continuamente migliorato, che prima o poi entrerà di diritto nel libro del Guiness dei primati.

E’ stata infatti ampliata – dopo adeguata rianimazione – la mefitica e mitica discarica e prosegue l’allargamento delle non meno celebri fogne, secondo i ben noti canoni.

L’opera "Merda in comune" si ispirò alla tristissima vicenda della costruzione di una grossa discarica nel territorio comunale destinata a smaltire i rifiuti di molti comuni del chierese e di Carmagnola, a poca distanza da zone residenziali: è costituita da un monolito di pietra con incisa sopra per l’appunto la scritta "merda in comune" su cui campeggiano due statue rappresentanti due individui nell’inequivoca posizione di chi esplica i propri bisogni fisiologici. In molti intravidero – per chissà quale arcano motivo - in costoro le silhoulettes del sindaco Emma Mariotto e del vicesindaco Michele Mammolito, che, a ruoli invertiti, reggono a tuttoggi, con record di longevità cadreghinista, le sorti della giunta municipale: ad alcuni la rappresentazione parve eccessivamente icastica e dal contenuto intrinsecamente troppo crudo.

In realtà essa è più che mai attuale e rappresentativa: infatti la discarica, su cui evidentemente gravitano ingenti interessi, doveva essere da tempo chiusa, mentre è ancora pienamente attiva e si susseguono ampliamenti e rimodellamenti. Vorrei ricordare che l’USL non ha mai dato parere favorevole alla costruzione della discarica, e che il sistema di pretrattamento dei rifiuti, tanto strombazzato dai nostri amministratori, non è mai stato costruito, nonostante siano decorsi oltre dieci anni.Queste sono solo le osservazioni più evidenti, ma tante sarebbero le doglianze da enumerarsi. Probabilmente agli amministratori non interessa affatto la salute dei cittadini, visto che continuano a perseguitare chi, come me, sta dalla parte dell’ambiente e del rispetto delle cose e delle idee altrui: infatti nel dissequestrarmi l’opera che senza diritto alcuno avevano trafugato, mi chiedono ora (sic!) il pagamento dell’affitto per il locale in cui me l’hanno rinchiusa, dopo averla fatta oggetto di vandalismi mediante picconatore varie, il cui effetto malamente hanno cercato di far scomparire con grossolano restauro.

L’opera mi è stata richiesta da molte persone interessate, ma ho voluto che restasse nel luogo dove il diritto di espressione artistica è stato negato, a ricordo di un brutale atto intimidatorio contro il libero pensiero e la libera espressione artistica.

Vi aspetto numerosi per un’inusuale festosa giornata!

Giovanni Borgarello.

:ivi verrà realizzato un itinerario artistico che collegherà la mia scultura "Merda in comune", situata a 200 metri dalla sistemazione originaria, con altre sculture di un gruppo artisti tra cui PRIVILEGGI, AIROLA, CANFARI, ROLLERO, FERRERO, COLANGELO, PALIDDO , tutti attenti alle problematiche dell’ambiente, attraverso un percorso che si snoderà in mezzo ad un campo di grano, per sfociare in un punto di incontro conviviale dove verrà offerto agli ospiti un buon bicchiere di dolcetto ed il famoso "panis et perna" (pane e salame) della miglior tradizione rusticana.
,
scultura da me realizzata nel 1996 verrà ripresenta al pubblico il 10 giugno 2007 dalle ore 10 fino all’imbrunire dopo l’abbattimento perpetuato dall’Amministrazione di Cambiano dieci anni fa. E’ stata restaurata (malamente) su iniziativa della giunta, dopo la lunga vicenda giudiziaria intrapresa dall’allora sindaco Emma Mariotto nei miei confronti con l’accusa di vilipendio e che mi ha visto assolto con formula piena con sentenza passata in giudicato a seguito del pronunciamento della Corte d’Appello di Torino.
 
 
 

A CASELLE E’ ARRIVATO VALLONE

Post n°20 pubblicato il 01 Giugno 2007 da artistaperlapace
 
Foto di artistaperlapace

COMUNICATO STAMPA

A CASELLE E’ ARRIVATO VALLONE

Il risultato elettorale ottenuto da "SOLIDARIETA’ e AMBIENTE" non rappresenta sicuramente un successo, ma riteniamo che sia comunque lusinghiero soprattutto se confrontato ai risultati di altre forze politiche presenti ed attive da anni sul territorio.

Ci preme ringraziare i 195 elettori di Caselle e Mappano che ci hanno voluto accordare la propria fiducia. E’ nostra intenzione continuare nel nostro impegno collaborando con Sergio Cretier e con i partiti con cui abbiamo condiviso questa esperienza elettorale.

La performance del sindaco Marsaglia, a cui va il nostro augurio di buon lavoro, è stata superiore alle aspettative ed ha trascinato con se le liste che lo appoggiavano, in particolare i Ds. Ci preoccupano però scene come quelle a cui abbiamo assistito lunedì sera nella sala consiliare di Palazzo Mosca. Scene che rappresentano l’ingresso ufficiale ed in grande stile del "vallonismo" borgarese anche a Caselle. Ma su questo siamo pronti a dare battaglia.

Caselle T.se, 1 giugno 2007

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 2
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Casanocapantin50palupeppeunamamma1HE_MOZlaformadellessereernestosossiLaRiviereDesParfumspaolo.vaxxx_bluebaby_xxxmariaassuntafalsiclaraneracirilo10rollero.stefano
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom