Creato da adolfo.2005 il 05/09/2005

la speransa

le mie poesie con dell'altro

 

 

poesia

Post n°315 pubblicato il 22 Maggio 2014 da adolfo.2005


L'amore non dà nulla fuorché sé stesso
e non coglie nulla se non da sé stesso.
L'amore nonpossiede,
né vorrebbeessere posseduto
poiché l'amore basta a all'amore.

 
 
 

CERCO

Post n°314 pubblicato il 31 Maggio 2013 da adolfo.2005

CERCO L'AMORE, CERCO UNA RAGAZZA SERIA CHE AMI LA VITA  A 360 GRADI,CHE ABBIA UN CUORE GRANDE,...........................

Se il mio amore fosse acqua

non avresti mai sete

se fosse sole

non tremeresti mai …..

Come vento ti sfiorerebbe

fino a farti tremare

e come terra

ti farebbe sentire a casa …..

Il mondo intero

non basterebbe:

povero regalo

per una così preziosa anima

e così poco mi sento

quando ti guardo

e t’amo……

 

 
 
 

cuore

Post n°313 pubblicato il 19 Maggio 2012 da adolfo.2005

Ci sono momenti indimenticabili,
 che costruiscono enormi paure,nei nostri cuori distrutti;
e noi raccogliamo in essi bauli di parole, di silensi,di emozioni, di doni mai offerti,che finiscono o con l'incenerirsi al primo fuoco, o con l'ammuffire, oppure a sparire e coinvolgere nel loro decadimento le mura intere dei nostri cuori

 
 
 

COLPA DEI POLITICI

Post n°312 pubblicato il 19 Maggio 2012 da adolfo.2005

Brindisi, un ordigno esplode davanti a una scuola - LA DIRETTA - LE IMMAGINI
La scuola si trova vicino al tribunale. E oggi a Brindisi era previsto l'arrivo della Carovana della legalità
Sabato, 19 maggio 2012 - 08:53:00
brindis2GUARDA LE IMMAGINI
Un ordigno e' esploso verso le 7,45-7,50 davanti all'istituto professionaleper la moda e il turismo Morvillo Falcone di Brindisi,  prevalentemente frequentato da ragazze. Una ragazza (la 16enne Melissa Bassi) è morta sul colpo. I feriti sono 6. Una ragazza è in condizioni gravi ma stabili.

L'edificio e' stato fatto sgomberare e tutta la zona e' stata transennata. Agenti della Digos e carabinieri sono impegnati nei rilievi. Inevitabili scene di panico tra i ragazzi...

Gli ordigni erano dentro due zaini, dietro un tabellone pubblicitario. I ragazzi sono stati portati in ospedale, due sarebbero gravi. Anche se si parla di anche di un ordigno posizionato in un cassonetto della
raccolta differenziata. La scuola si trova vicino al tribunale. E oggi a Brindisi era previsto l'arrivo della Carovana della legalità.

 

LA TRAGEDIA IN DIRETTA:

 

SPUNTA LA PISTA GRECA

 "E' una questione complessa, ancora non definita. Le ipotesi al vaglio degli inquirenti sono tante, nessuna di queste può darci una certezza. Pista mafiosa? E' un fatto anomalo...". Dopo l'attentato di Brindisi, Il ministro dell'Interno Cancellieri non si sbilancia. Le sue dichiarazioni, lette in controluce, si legano a una serie di voci sussurrate ad Affaritaliani.it da fonti investigative di massimo livello: tra le piste che ci sarebbe solo quella mafiosa, ma anche quella che porta alla Grecia e alle tensioni europee di queste settimane dovute alla crisi economica globale.

LEGGI L'INDISCREZIONE

GUARDA I VIDEO

 

14.15 D'AMBROSIO LETTIERI: "FATTO INAUDITO". "Non si può morire così, a soli 16 anni, davanti alla propria scuola, vittime indifese ed innocenti di una infame vigliaccata. Il mio pensiero va alla giovane vita spezzata di Melissa e a Veronica che lotta tra la vita e la morte, alle loro famiglie, agli altri ragazzi feriti e ai loro compagni sgomenti. Anche loro porteranno ferite difficili da rimarginare. La mia solidarietà concreta va ad una città, un territorio, quello brindisino, che coraggiosamente stava rialzando la testa, stava respingendo con forza e testimonianza reale l'offensiva di una criminalità mafiosa che non si fa scrupolo di colpire degli innocenti. Un territorio che stava chiedendo maggiore attenzione da parte dello Stato. Sono certo che la città reagirà ancora una volta e che l'inquietante coincidenza di questa barbarie con il ricordo di un'altra strage,
quella del giudice Falcone, di sua moglie e dei ragazzi della sua scorta, a cui è intitolata la scuola colpita dall'attentato, costituirà un elemento ulteriore di riflessione e di forza per reagire. Siamo di fronte ad un atto di una gravità inaudita per l'efferatezza, le modalità, la barbarie. Un attacco al cuore dello Stato, all'Italia intera. Al Governo chiediamo un l'impegno straordinario per affrontare quella che è, di fatto, un'emergenza nazionale. Brindisi che lotta non deve essere lasciata sola".

14.00 GINEFRA: VIVO E PROFONDO LUTTO. "Vivo un profondo lutto prima che come rappresentante delle istituzioni democratiche repubblicane, come appartenente ad una comunità, quella pugliese, che ha saputo combattere da sempre le proprie mafie silenziosamente". Così Dario Ginefra, deputato pugliese del PD, che aggiunge: "l'attentato alla scuola Morvillo-Falcone, nel giorno dell'avvio della Carovana antimafia, è un segnale inquietante  che l'antistato, quello teroristico-mafioso, lo stesso che secondo i guru del momento farebbe meno vittime di equitalia, intende dare allo Stato. La manifestazione di quest'oggi, prevista alle 18.00 a Brindisi, sia la risposta di tutta la comunità sana, la stragrande maggioranza dei pugliesi, a questi codardi assassini che hanno voluto colpire uno dei luoghi della resistenza alle mafie e ai populismi: la nostra scuola. Hanno ucciso giovani vite ma non la nostra voglia di cancellarli dalla nostra comunità".

13.30 NAPOLITANO: DOLORE PER 'MELISSA'.  Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano "rinnova l'appello alla vigilanza e al fermo e concorde contrasto nei confronti di ogni focolaio di violenza eversiva", dopo l'attentato di oggi a Brindisi. Il protocollo cede il passo alla giovane vita stroncata da un ordigno e Giorgio Napolitano "esprime il suo profondo dolore per la perdita della giovane vita di Melissa": e', semplicemente ma piu' direttamente, il nome di battesimo della vittima sedicenne dell'attentato di Brindisi a essere citato nella nota del Quirinale. Napolitano "auspica e sollecita il piu' rapido ed efficace svolgimento delle indagini volte a individuare la matrice e i responsabili di questo sanguinoso attacco alla convivenza civile".

13.25 IL PAPA: PREGO PER LE VITTIME. "Siamo sgomenti, preghiamo per le vittime e siamo vicini alle loro famiglie". Lo ha detto il portavoce della Santa Sede, padre Federico Lombardi, commentando alla Radio Vaticana l'attentato di Brindisi. "E' un fatto - ha detto a nome del Papa - assolutamente orribile e vile, tanto piu' degno di esecrazione in quanto avvenuto nei pressi di una scuola, contro giovani del tutto innocenti".

13.20 ORDIGNO ATTIVATO CON UN TELECOMANDO. L'ordigno esploso davanti l'Istituto Morvillo-Falcone potrebbe essere stato attivato con un telecomando a distanza. E' quanto trapela dagli ambienti investigativi di Brindisi. Se l'indiscrezione venisse confermata prenderebbe sempre più corpo l'ipotesi che l'attentato sarebbe stato organizzato nei minimi dettagli e per uccidere. 

13.15 MORTE A BRINDISI: ROMA SI FERMA IN SEGNO DI LUTTO 

13.12 LA SOLIDARITA' DI PODESTA' E ZAIA. «Desidero esprimere il cordoglio della Provincia di Milano e mio personale alle famiglie, ai parenti, e agli amici delle giovani studentesse Melissa Bassi e Veronica Capodieci scomparse questa mattina a causa dell’esplosione di due ordigni nei pressi dell'Istituto professionale “Morvillo Falcone” di Brindisi – ha dichiarato il presidente, On. Guido Podestà -. Provo sgomento e dolore per una tragedia che ci toglie il respiro. Penso a Melissa e Veronica e alle loro famiglie e mancano le parole. Mi stringo a loro, agli altri ragazzi coinvolti e ai loro congiunti. A Massimo Ferrarese presidente della Provincia di Brindisi va la mia più affettuosa vicinanza in un momento che mette a dura prova tutte le Istituzioni, e in particolare coloro, come Massimo, che hanno chiara percezione del dovere di essere vigili e dell’esigenza di tenere alta la guardia contro l’eversione e la violenza. Al sindaco della città pugliese, Cosimo Consales, il mio sostegno per i duri momenti che dovrà affrontare. Sono certo che sia le Forze dell’ordine sia la Magistratura non lasceranno impunito un tale scempio».

“Tutto il Veneto abbraccia la comunità pugliese, ferita in maniera selvaggia dall’attentato agli studenti di Brindisi. Desidero esprimere il dolore mio personale, della Regione e dei nostri cittadini alle famiglie e il cordoglio a quelle delle studentesse cui è stata tolta la gioventù e la vita”. Così il governatore del Veneto sull’attentato di stamane a Brindisi: “un fatto drammatico e orrendo – ha aggiunto – che getta nello sconforto la comunità più direttamente colpita e noi tutti; un attentato perpetrato con modalità uniche nella storia italiana”.


13.07 LA PUGLIA CHIUDE LO STAND AL FORUM DELLA PA. In segno di lutto per l'immane tragedia di Brindisi, la Regione Puglia chiude anticipatamente il proprio spazio espositivo all'interno del Forum PA di Roma.  

13.05 LA VICEPRESIDENTE GUIDA: VILE ATTO TERRORISTICO. “Il vile atto terroristico avvenuto questa mattina a Brindisi è da condannare con fermezza” ha dichiarato Maria Grazia Guida, vicesindaco di Milano e Assessore all’Educazione e Istruzione. “Esprimo tutta la mia solidarietà ai ragazzi, alle famiglie, al preside e a tutto il personale scolastico. Come immediata risposta ho chiesto ai presidi dell’Istituto Pacle-Manzoni, che racchiude più di 1500 studenti, di fermare per una mezz’ora, a partire dalle 11, le attività scolastiche per un momento di riflessione sul tema della legalità. Ho, inoltre, concordato col Provveditore Petralia un gesto di attenzione in questo momento drammatico che colpisce tutta la scuola che, oltre che luogo della cultura è anche luogo di creazione della cittadinanza e dei valori del vivere sociale. Nella prossima settimana in tutte le scuole di Milano ci saranno altri momenti di riflessione”

13.00 MAZZA: DOLORE E SDEGNO. Mi unisco al dolore ed allo sdegno delle famiglie delle vittime e dei giovani che quest’oggi sono stati coinvolti nel vile atto criminale e su cui auspico si faccia piena luce al fine di assicurare i responsabili alla giustizia. Fa specie che  l’atto terroristico, che ha rasentato la strage, accada proprio in questi giorni, che richiamano alla memoria le stragi mafiose, giorni in cui giunge a Brindisi la Carovana Antimafie, e pertanto si doveva esprimere, mediante iniziative presso le scuole ed i beni confiscati alla mafia,  sensibilizzazione nella società civile sulla necessità di alzare la testa e lottare contro il potere mafioso. Esprimo tutta la mia solidarietà  alla collettività brindisina e della sua provincia. Sono le parole di Patrizio Mazza, Consigliere regionale della Puglia

12.06 LA SECONDA RAGAZZA E' IN CONDIZIONI STABILI. Veronica Capodieci, la seconda studentessa ferita nell'attentato davanti la scuola Morvillo-Falcone e' ancora in vita. Le sue condizioni ovviamente sono ancora molto gravi. E' stata operata per trauma toracico addominale all'ospedale Terrino di Brindisi. A diramare il bolletino ufficiale sulle condizioni di Veronica è stato il direttore generale della Asl di Brindisi, Paola Ciannamea, che ha precisato che l'intervento per la parte di chirurgia toracica si può dire concluso e che ora sono impegnati i chirurghi plastici. E' stato anche confermato che i feriti sono sei, oltre alla ragazza che si sta operando vi sono altre quattro studentesse ricoverate tra i reparti di chirurgia plastica e il centro ustioni dello stesso ospedale. Anche per loro la prognosi e' riservata, ma a quanto sembra non correrebbero pericolo di vita. deceduta in sala operatoria Veronica Capodieci, la seconda studentessa ferita nell'attentato


11.30 DIETRO L'ATTENTATO L'IPOTESI SACRA CORONA UNITA. Dietro l'attentato all'istituto Morvillo-Falcone potrebbe celarsi un 'messagio' della Sacra Corona Unita. L'ipotesi investigativa prende sempre più corpo a poco più di tre ore dall'esplosione. Negli ambienti investigativi si fa notare che la SCR è un'organizzazione che ha una grande disponibilita' di armi ed esplosivo grazie ai collegamenti con la criminalita' organizzata dei Paesi dei balcani. C'e da ricordare che il 9 maggio scorso gli investigatori avevano portato a segno un brutto colpo contro la criminalità organizzata arrestando, a Mesagne, 16 persone accusate di associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsione, porto illegale di armi da fuoco, danneggiamento aggravato e incendio aggravato.

11.02 - LA RAGAZZA FERITA GRAVEMENTE E' ANCORA IN SALA OPERATORIA. E' quanto riferiscono fonti ospedaliere, mentre nell'ospedale 'Perrino', tanti compagni di scuola della vittima e della ragazza ferita si accalcano nei pressi del pronto soccorso. In ospedale ha telefonato l'arcivescovo di Brindisi, monsignor Rocco Talucci, per conoscere le condizioni dei feriti. Il medico primario dell'ospedale Perrino di Brindisi, Luigi Lanzillotti, ha parlato della prognosi della ragazza gravemente ferita nell'esplosione: "Per il momento non possono essere date notizie. L'intervento è ancora in corso, e' molto delicato e non e' prevedibile la durata. Potrebbe durare ancora delle ore".

10.50 - STORACE, LA MAFIA AMMAZZA E LO STATO LATITA - "La mafia spara e ammazza, lo Stato latita, il Parlamento si balocca con le tasse sui cani. E' ora di capire che abbiamo bisogno di una mano ferma alla guida del Paese e non di tecnici contabili". E' quanto afferma Francesco Storace, segretario nazionale de La Destra, aggiungendo che "lo sdegno non basta piu', i criminali vanno contrastati con fermezza da una classe dirigente legittimata dal popolo".

 

10.40 -  CANCELLIERI SEGUE VICENDA, LUNEDI' IN CITTA' - Il ministro dell'Interno, Annamaria Cancellieri, segue personalmente la vicenda dell'attentato di Brindisi, in contatto diretto con il prefetto del capoluogo pugliese: lunedi' alle 15 il titolare del Viminale sara' in citta' per un vertice con le forze di sicurezza. A Brindisi e' intanto in arrivo il vicecapo della polizia, Francesco Cirillo, con rappresentanti degli organismi investigativi centrali di polizia e carabinieri

 

10.35 - MEDICO SU FERITA GRAVE, "SITUAZIONE COMPLICATA" - E' stata portata in sala operatoria la ragazza gravemente ferita nell'esplosione di una bomba davanti alla scuola Morvillo Falcone di Brindisi. Lo ha detto un medico all'emittente TeleNorba all'interno dell'ospedale in cui la giovane e' ricoverata. "La ragazza e' molto grave", ha aggiunto il medico. E poi, esplicitamente interpellato sulle possibilita' che la studentessa possa farcela, ha risposto: "E' molto complicato".

10.30 -  BERSANI, REAGIRE INSIEME PER COLPIRE INFAMI "Voglio esprimere dolore e indignazione per il piu' aberrante dei delitti che si e' consumato questa mattina a Brindisi", dice il segretario nazionale Pd, Pier Luigi Bersani, dopo l'esplosione questa mattina a Brindisi di un ordigno che ha causato la morte di una ragazza e il ferimento di numerosi studenti. "Esprimo solidarieta' alle vittime e alle loro famiglie e
chiedo che tutti assieme - aggiunge - si reagisca per avere verita' e colpire gli infami e garantire serenita' alla nostra democrazia e alla vita quotidiana dei cittadini".

10.25 - FIANO (PD), CORDOGLIO PER VITTIME ATROCE ATTENTATO - "Esprimo il mio profondo cordoglio e quello di tutto il Partito Democratico per la drammatica morte di una studentessa, questa mattina a Brindisi, a causa dell'esplosione di un ordigno di fronte al suo istituto professionale". E' Emanuele Fiano, responsabile Sicurezza del PD, a dire anche che "ovviamente attenderemo le indicazioni e i riscontri degli inquirenti per comprendere la natura di questo devastante attentato che ha colpito un istituto scolastico. Alla famiglia della vittima, agli altri studenti feriti questa mattina e a tutta la citta' di Brindisi - conclude - va la nostra vicinanza e solidarieta' in questo terribile momento".

10.20 - NAPOLITANO SEGUE CON APPRENSIONE

10.17 - ESPLOSIONE PROVOCATA DA DUE BOMBOLE DI GAS - L'esplosione davanti all'istituto professionale Morvillo Falcone e' stata provocata da due ordigni rudimentali, costituiti da due bombole di gas, posizionate su un muro adiacente la scuola. A riferirlo sono fonti investigative, che smentiscono l'ipotesi che la bomba fosse stata piazzata all'interno di un cassonetto. Obiettivo dell'attentato sarebbe dunque proprio la scuola.

10.00 - LATORRE: "REAGIRE SUBITO ALLA VIOLENZA CRIMINALE" - "Il mio primo pensiero va alle famiglie della bambina morta a Brindisi e degli altri piccoli feriti dell'attentato", dice il vicepresidente Pd al Senato Nicola Latorre che, spiega, si sta recando sul luogo dell'esplosione dopo aver gia' contattato il questore e il prefetto di Brindisi. "Davanti a un fatto di simile gravita' - prosegue - e' necessaria una reazione immediata e ferma di tutte le forze politiche, istituzionali e sociali. Le autorita' competenti, come mi hanno assicurato il prefetto e il questore, sono gia' al lavoro per trovare al piu' presto i responsabili di questo terribile atto di violenza criminale".

9.50 - Secondo alcune testimonianze, il cassonetto per la raccolta differenziata all'interno del quale c'era l'ordigno esploso a Brindisi davanti all'istituto professionale Morvillo Falcone si trovava in una posizione diversa dall'abituale. Al vaglio degli investigatori l'ipotesi, dunque, che possa essere stato spostato appositamente.

9.40 - l presidente della Regione Puglia Nichi Vendola si sta recando sul luogo

9.30 - Il sindaco di Brindisi Mimmo Consales: ''Un tragedia enorme, con una simbologia enorme: un attacco senza precedenti da parte della criminalità organizzata''.

9.30 - L'assessore Amati ha confermato il decesso di una ragazza, un'altra si trova in sala operatoria in gravissime condizioni.

9.20 - Tutti gli istituti scolastici della città di ogni ordine e grado sono stati evacuati.

 



 
 
 

MONTI

Post n°311 pubblicato il 29 Marzo 2012 da adolfo.2005

CARO MONTI TI SCRIVO PER DIRTI CHE:

L'ITALIA LA STAI PRATICAMENTE AFFONDANDO SEI VENUTO  COME UN FULMINI HAI PRESO IL POSTO DEL PREMIER PER AIUTARE L'ITALIA  MA STAI FACENDO DI TUTTO PER FARLA RETROCEDERE, STAI METTENDO TASSE SU TASSE, MA PERCHE' NON TI TOGLI TUTTI I PRIVILEGI CHE HAI?

PER NON PARLARE CHE PERCEPISCI QUATTRO STIPENDI DIVERSI,ALLORA INCOMINCIA TU FACILE METTERE LE TASSE QUANDO IL TUO CULO STA BENE,OGNI GIORNO SUL GIORNALE SEMPRE MORTI, PROBLEMA TUTTI PERCHE' NON RIESCONO AD ANDARE AVANTI SE NON PRENDI PROVVEDIMENTI QUI L'ITALIA TI FA MALE .....INSIEME  AL TUO GRUPPO TAGLIA LE TASSE,ABBASSA LA BENZINA,TOGLITI GLI STUIPENDI CHE  HAI TANTO SEI RICCO SFONDATO NON HAI BISOGNO DI SOLDI TI SALUTO PER ORA ARRIVEDERCI MONTI

 
 
 

poesia

Post n°310 pubblicato il 20 Ottobre 2011 da adolfo.2005

L'AUTUNNO E' ARRIVATO,
IL CLIMA FREDDO,UMIDO CHE ENTRA NELLA OSSA,
TI PENETRA FINO A FARTI MALE,TRISTEZZA,MALINCONIA
CHE TI VIENE PENSANDO AL MARE,ALLA MONTAGNA,
POI COME UN FULMINE ARRIVA L'AUTUNNO DOVE LE FOGLIE CADONO,GLI ALBERI SI SPOGLIANO LE PERSONE NON ESCONO DI CASA IL TEMPO CUPO,SI SENTONO GLI UCCELLINI,I CANI ABBAIRE E CI SI PREPARA AL FREDDO.

 
 
 

leggi questa

Post n°309 pubblicato il 12 Agosto 2011 da adolfo.2005

Ci sono 3 fratelli : Niente, Nessuno e Scemo . Niente cade dalla finestra e Nessuno lo vede, così Scemo chiama la polizia e dice :"Niente è caduto dalla finestra e Nessuno l'ha visto" il polizziotto gli domanda : "ma lei è idiota ?" e l'altro risponde "no sono Scemo....."

 
 
 

Post N° 308

Post n°308 pubblicato il 18 Maggio 2011 da adolfo.2005
Foto di adolfo.2005

Il mare FURIOSO

L’acqua INFURIATA
gradi onde si abbattono sui scogli.
Si scatetana
cercando un'uscita

L’acqua contaminata
maleodorante
va qua e la'
mentre maliconica
si abbatte sulla spiaggia.

L’acqua ,
torbida,
tortuosa
e salata

si spegne per poi tornare in vita un'attimo dopo

 
 
 

poesia

Post n°307 pubblicato il 22 Aprile 2011 da adolfo.2005
Foto di adolfo.2005

Non ce' il destino
e so che devo vivere
senza aspettare il via
della bandiera a scacchi
ma oggi  ho guardato nel celo
nel rosso fuoco  del tramonto
mentre finiva la giornata
mentre mi esaurivo io
e ho immagginato  un indovino
che guardando la palla  il cristallo
diceva.......
 / Tornerai a vivere ancora/.

 
 
 

poesia

Post n°306 pubblicato il 21 Aprile 2011 da adolfo.2005

Non dovresti conoscere la disperazione


Non dovresti conoscere la disperazione
se le stelle scintillano ogni notte;
se la rugiada scende silenziosa a sera
e il sole indora il mattino.

Non dovresti conoscere la disperazione,

seppure le lacrime scorrano a fiumi:
non sono gli anni più amati
per sempre presso il tuo cuore?


Piangono, tu piangi, così deve essere;
il vento sospira dei tuoi sospiri,
e dall'inverno cadono lacrime di neve
là dove giacciono le foglie d'autunno;


pure, presto rinascono, e il tuo destino
dal loro non può separarsi:
continua il tuo viaggio, se non con gioia,
pure, mai con disperazione!

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

I MIEI BLOG PREFERITI

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

ULTIME VISITE AL BLOG

mr.cocorito0strong_passionlaecogiorgiofasioloELITAtishachinonhafattorestameadolfo.2005StregaM0rgausemolto.personaleper.sempre.mio.1gesu_risortoannunz1advocatus001poeticjusticenuovamente_Io
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom