Creato da paolo652 il 23/10/2007
si stava meglio quando si stava peggio...

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

samux69azucena58Emy85sfiesta04CigottinaHermione_75cri_cucciolanaudiz
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Acidita' allo stomaco? Digestivo Antonetto...

Post n°6 pubblicato il 30 Novembre 2007 da paolo652

Chi se lo ricorda questo slogan pubblicitario? erano gli anni 60 credo, e l'unico canale trasmetteva questa pubblicita' con la soluzione ideale di tutti i problemi digestivi, ovvero l'Antonetto sopra citato...
Un po' tutto e' incentrato su questo criterio...pressione alta e colesterolo a 15milioni? dopo la pastarella, la sigaretta o il litrozzo basta una pasticchetta o due, e si continua..
facciamo un disastro continuo su strada e commettiamo trilioni di infrazioni e ci decurtano i punti? poco male, basta pagare e i punti si reintegrano, come gli alberghi ipotecati sul monopoli...
facciamo una strage,ammazziamo qualcuno per errore, scanniamo la nostra fidanzata per gelosia, stupriamo il personale femminile del nostro ufficio? nessun problema...sempre ammesso che riescano a dimostrare la tua colpevolezza, che anche quando e' evidente consente il beneficio del dubbio, con un buon avvocato e' difficile dividere la cella col povero squattrinato extracomunitario dentro per spaccio...anzi, con un po' di pazienza, si cucca pure qualche ammiratrice che ti scrive per solidarieta' o al limite si puo' scrivere un best seller sulle Mie prigioni e le mie ragioni...oppure aspettare di andare a lavorare dopo qualche anno in qualche pio istituto grazie alla buona condotta, magari a un isolato di distanza dalla famiglia del magistrato al quale ho sparato anni prima...
A ogni problema dunque, soprattutto nella nostra amatissima patria, c'e' sempre una buona soluzione...
non vi sentite un po' come gli immortali del film "Zardoz"? e vi ricordate come va a finire la storia?
Un premio a chi trova la soluzione...il famoso digestivo Antonetto...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

l'occhio di bue

Post n°5 pubblicato il 03 Novembre 2007 da paolo652

sapete cos'e' un occhio di bue? e' un effetto da palcoscenico...un faro molto potente che illumina dettagliatamente un punto specifico...l'attore, un dettaglio della scena, di solito il protagonista che parla, il cantante...
attorno, per la migliore riuscita dell'effetto, deve esserci il buio totale...deve emergere in quel momento solo quel fascio potente di luce.
E' un pochino cosi' anche la nostra piccola realta' di tutti i giorni...se vogliamo anche una strategia dei telegiornali nostrani...una notizia e' la notizia..i particolari, piu o meno, il nulla...
Fa orrore il rumeno che violenta, ruba e uccide, ma parecchi non di roma non hanno avuto la cognizione esatta del luogo dove questo delitto si e' consumato e non avranno provato per questo altro orrore...e stiamo parlando della capitale d'italia. Inorridisce il tabaccaio ucciso per una miserabile rapina, ma in tele non si percepisce l'angoscia e la paura di un intero quartiere che convive da anni con gente che oramai si approfitta comodamente di una situazione dove lo stato e la legge sono vacanti da tempo...
C'e' sgomento per un poliziotto morto durante i tafferugli di un dopo partita, ma quanti tafferugli non finiscono in tragedia solo per pura combinazione...?e quelli col passamontagna e le spranghe saranno pur figli e nipoti di qualcuno che con l'occhio di bue avranno visto in tv solo il piazzale avanti allo stadio, non tutta la preparazione che solo chi frequenta certi ambienti tristemente conosce...la mentalita', le parole.
nulla accade dal nulla. tutto ha una causa e noi vediamo solo l'effetto, e finche vedremo solo quello sara' impossibile capire quello che veramente sta accadendo e prendere le giuste distanze...perche' e' ancora piu criminale farci l'abitudine e noi lo stiamo facendo dopo esserci asciugati le prime lacrime...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

il miracolo di padre pio...

Post n°4 pubblicato il 29 Ottobre 2007 da paolo652

siete mai stati a las vegas? piu di 60 anni fa c'era un bel deserto, case, casupole, qualche locale, qualche luce, una strada che l'attraversava..ma sopratutto una bella idea..quella di farne un punto importante, un centro di interesse in una nazione incomprensibile, il nevada.
E il nevada ha risposto al richiamo e ha varato una bella legge che permetteva entro i suoi confini il gioco d'azzardo.
Il MIRACOLO. ora las vegas e' una metropoli, ci girano CSI con Grissom, e se proprio sei triste e depresso li' trovano il sistema ( a pagamento) per farti tornare il sorriso.
siete mai stati a S.Giovanni Rotondo?piu di 60 anni fa c'era un paesino su una montagna brulla e rocciosa, dove c'erano case, qualche strada, una chiesa e un grande personaggio, tal padre pio, gia allora molto discusso dalle autorita' ecclesiastiche.
Padre Pio ha chiamato ma la chiesa ufficiale non ha risposto...anzi qualche problema i due interlocutori ce l'hanno sempre avuto...il padre muore e' il paese e' ancora un pìccolo paese, devoto, timorato, ma niente di che.
Il MIRACOLO.ora S.Giovanni Rotondo ha in proporzione piu' alberghi di Roma...i vecchi contadini o agricoltori o allevatori del luogo si ritrovano proprietari di strutture alberghiere enormi (gestite come le zolle e gli armenti sopracitati..), anche gli elettrauto e i venditori di frittelle originalmente hanno il loro originale nome (indovinate quale), fuori la grande chiesa di Renzo Piano,(non bastava l'altra) ci sono i "porteur" come a Sharm che ti portano nei loro ristoranti ( pero' si mangia bene..) e solo il fatto che si respiri in loco aria di santita' impedisce a qualche buontempone di inaugurare un bel casino' con le donnine...per stemperare gli animi quando arriva la sera.
E il santo? ...se fosse vivo e in forze avrebbe fatto come Gesu' nel tempio...ma questa e' un'altra storia.
Ora si discute sulla veridicita' delle stimmate e sulla buona fede del santo e dei suoi accoliti...per chi crede, la fede ti convince che qualcuno possa resuscitare dalla morte, quindi si puo passare sopra a tutto...per chi non crede, come me, una grossa delusione...il miracolo, alla fine, c'e' senz'altro stato: un grosso business che prima non c'era.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

ilderbyevvivaevvivailderby....

Post n°3 pubblicato il 27 Ottobre 2007 da paolo652

io guido su una strada buia, piena di buche, fossi, dossi e cunette non segnalate...all'inizio della strada trovo un cartello...accesso permesso ai soli residenti. quante ce ne sono di queste strade pseudoprivate a roma o in altre parti d'italia..e se non sono residente mi domando, "ma che cazzo ci passo a fare?...!
adesso guido sulla stessa strada, una settimana dopo...stesse buche, stesse cunette, fossi, azzi mazzi e tazzi...ma non trovo piu il cartello...anzi ne trovo un altro,"strada vicinale".... e passo.
io vado allo stadio a vedere una partita a rischio , roma -napoli. non sono abbonato dunque da napoli non dovrei partire nemmeno e nemmeno dal Quadraro...eh, sti napoletani, questa grande rivalita', anni e anni di odio e sfotto'...giusto provvedimento eccellente prevenzione e controllo...
ehm..mi rifaro' mercoledi' 31...partita in serale, belle luci, tv, bello stadio ( lo stesso), forze dell'ordine vigilanti ( le stesse della partita col napoli o c'e' la delta force USA in piu'...?), stesso piano del traffico ( ma e' sempre quello settato per queste partite...) e sopratutto la previsione di un bel match con una squadra dalla tifoseria con minor astio nei confronti della Roma....altrimenti non l'avrebbero giocata addirittura di sera, non vi sembra????
Roma VS Lazio.
Roma Lazio, non Roma Empoli....e' mercoledi' , la gente lavora...non si puo' riempire lo stadio di lavoratori. tocca farla di sera, con le sue belle coreografie e i fumogeni e le mazzette inguattate negli zaini...
Anni di proclami sulla sicurezza, questori che minacciano di sospendere partite, MORTI e FERITI, una partita interrotta dai tifosi ( non ve la sarete scordata vero???)e che mi ritrovo io, non tifoso? I soliti due pesi e due misure.
Reazioni
1) se fossi napoletano, mi sentirei una merdaccia discriminata palesemente e senza vergogna.anch'io avrei diritto a qualche bella carica della polizia come i laziali...
2) se fossi un tifoso casalingo, commenterei " che cazzo me frega , mejo cosi', almeno vado a tifa' allo stadio..."
3) se fossi un altro tifoso casalingo penserei che davanti ai soldi non c'e' veramente un cacchio da fare...mi metterei il santino di Raciti in macchina con sotto scritto " non sprangare pensa a me", penserei che ci sono tante brave persone come me allo stadio , penserei che siamo in mano a gente con pochi scrupoli e penserei che sicuramente i napoletani avrebbero fatto piu' casino...ma mi dovrei convincere fortemente, altrimenti i soldi per l'abbonamento, per decenza, non dovrei darli piu a nessuna squadra di questo circo che passa sopra a leggi, morti e pubblica decenza.
PS e' uscito il libro di Moggi...in tutte le librerie.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

La culla dei mediocri...

Post n°2 pubblicato il 26 Ottobre 2007 da paolo652

Non deve essere bellissimo non contare niente...accade anche attorno a noi...se vogliamo vederli, quando ci vessano possiamo riconoscerli, perche' devono urlare e infastidire per sentirsi vivi...per dimenticare il dolore che portano dentro, il figlio che nemmeno li saluta, la moglie che si sbatte il vicino, il non essersi lamentati perche' qualcuno occupa abusivamente il loro posto auto condominiale...tutti i giorni abbiamo a che fare con loro.
E se fossimo esponenti di rilievo di una nazione che non conta un cazzo? e' facile fare il ministro dove si decide il destino del mondo...provateci voi a farlo in un posto dove hai dovuto abbozzare sempre per ricevere le briciole che le potenze vere ti hanno lasciato...abbozzare significa non incazzarti piu di tanto quandi un aereoplano trincia i fili di una funivia e ammazza della gente, tua, ovviamente, oppure un fantaccino spaurito spara, per errore,a un funzionario statale alla fine di una riuscita missione in una terra lontana...fare finta di non sapere che nelle basi militari straniere sul nostro suolo l'accesso al personale italiano e' controllato e limitato, come se fossimo non in italia, ma in un altro emisfero...ti abbattono un aereo di linea e tu ti sforzi anche di insabbiare il caso...
Se tanto mi da tanto, come lo so io lo sanno anche loro, forse piu di me, che non possono fare nulla di determinante nella loro vita politica oltre che raccomandare qualche attrice o fare una montagna di soldi alle spalle del pubblico interesse...e piu' lo sanno piu' vanno in televisione a strillare, parlare, incazzarsi...tanto che volete che succeda...il mondo girera' anche senza di loro, e loro si spalleggiano a vicenda.
Perche' forse vogliono cadere tutti assieme, invece di sprofondare nell'oblio...e assieme si fa un bel botto.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »