IMEE OOI THE CHANT OF METTA

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Ultime visite al Blog

mar69dgl0trechi.dgadriluefrancilauraclimintianamaliamagica2010iznhalmogliettinaafrency_49_2016PadroneDeiSensixghostcheeseMascherat0shana.condololys83benepaolo2002
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Sean

 

Jodorowsky

 
 

IL PIU' BEL GOAL MAI FATTO.....

 
Creato da: papessa7dgl il 16/09/2008
Il legame è, in alcuni preziosi casi, libertà......

 

 

QUESTIONE DI MEMORIA......

 

FRANCESCO CAFISO....

Post n°667 pubblicato il 04 Agosto 2009 da papessa7dgl

Francesco Cafiso aveva solo 13 anni quando fu scoperto da Wynton Marsalis che lo portò ad esibirsi al Lincoln Center di New York e in tutto il mondo, ma ha collaborato anche con Joe Lovano, i Manhattan Transfer, Bob Mintzer e altre star nazionali e internazionali. E’ uno dei migliori talenti del jazz italiano e mondiale e non è ancora ventenne. Francesco Cafiso si è recentemente imposto all’attenzione generale dei media italiani, per essere stato l’unico musicista italiano chiamato ad esibirsi nella cerimonia inaugurale del presidente americano Barak Obama.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Isis Lacombe

 

Esclusività, intensità, unicità

   
 

Per Te...

 

INCONTRO

 

ANTINOO

 

Il compenso di fronte alla paura altrui....

 

LEGGEREZZA

                                                                   

 

 Con leggerezza,bimba,con leggerezza

Pensa con leggerezza,agisci con leggerezza

Sì , senti con leggerezza anche quando stai

Sentendo profondamente

 

Lascia che le cose accadano con leggerezza e

Con leggerezza affrontale

 

Con leggerezza, tesoro mio, con leggerezza

Anche quando si tratta di morire

 

Niente di ponderoso o di enfatico,

solo la realtà del morire e  la realtà della

luce

 

Getta via dunque tutto il tuo bagaglio e

Procedi

 

Ci sono sabbie mobili tutto intorno a te

Che ti risucchiano i piedi

Che cercano d’inghiottirti nella paura,nell’autocompatimento,

nella disperazione

 

Ecco perché devi camminare con tanta leggerezza,

Con leggerezza tesoro mio,

 

In punta di piedi e senza bagaglio

Completamente libera

 

Bruegel la caduta dei ciechi

 

 

John.....

 

Andrea Pazienza