I FIANCHI DEL CUORE

ANNULLANO I LIMITI

Creato da polvere_di_poesie il 01/06/2005

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 11
 

 

DIMMI PERCHE'

Post n°165 pubblicato il 16 Giugno 2012 da polvere_di_poesie

 

Ora che la solitudine si sente.........tu stai con me..

 
 
 

TI DESIDERO DA SEMPRE

Post n°164 pubblicato il 18 Marzo 2012 da polvere_di_poesie

 

 
 
 

...........

Post n°163 pubblicato il 13 Marzo 2012 da polvere_di_poesie

<iframe width="420" height="315" src="http://www.youtube.com/embed/quJAj5bH9DU" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>

 
 
 

LA TUA IMMAGINE

Post n°160 pubblicato il 13 Marzo 2012 da polvere_di_poesie

 

.........il cuore riproduce sempre immagini e momenti che non può scordare..... 

 
 
 

BUONGIORNO TRISTEZZA

Post n°159 pubblicato il 08 Luglio 2011 da polvere_di_poesie

 

HO ATTRAVERSATO LE CASCATE  DEL VENTO

NEL CONNUBIO TRA L’ALBA E IL TRAMONTO

SENZA  MAI  UDIRNE  LAMENTO

 

HO ASSOPARATO A MANI NUDE LE RADICI

DELLA TERRA MA MAI FOGLIA

MI ESPRESSE SAPORE O COMMENTO

 

HO ASCOLTATO I COLORI DELL’ANIMA

OGNI MATTINA CANTARE COME TINTINNIO DI RUGIADA

SENZA MAI INTONARE  L’ARRESA

 

HO PRONUNCIATO DISSAPORI CHE SENTENZIAVANO  

GLI OCCHI MA NON PER QUESTO OGGI

IMPEDISCO AL TUO SGARDO QUANDO MI RAGGIUNGE

CHE MI SFIORI E MI TOCCHI

p.di poesie

 
 
 

CHIEDIMI SCUSA................

Post n°158 pubblicato il 23 Aprile 2011 da polvere_di_poesie

.............e chiedimi scusa per quello che hai rotto, per quanto è costato, e chiedimi, chiedimi e chiedimi scusa, fottuta sentenza, fottuta ignoranza, e chiedimi, chiedimi...

 

 

Ho cucito gli occhi con fili di tristezza,
non sopportavo più il loro urlare.
Non avevano capito che era giunto
il momento di tacere.
 Di lasciare il mio lamento
al sapore di una morsa

Patrizia Scibetta

 
 
 

à

Post n°157 pubblicato il 16 Aprile 2011 da polvere_di_poesie

 

Distendi con preziosità
una mano alle mie spalle
perché possa mutare brividi
che oggi mordono emozioni.

Nella semplicità d’inverni immobili
tra i segreti più fragili
stendi il peso dei tuoi lividi
alle mie risposte instabili.
Che resistono aggrappati alla pioggia degli occhi
non descrivendo più chi sei,
ma riconoscono senza volontà.
l’arresa ogni giorno della mia stanchezza

Rimane appesa a un raggio di sole
che annega come fiore
nel diluvio del tuo non sentire
coniugandosi dentro di me
prendendo fuoco nell’implosione di corpi
denudati da un accappatoio che si 
lasciò semplicemente sfiorare.

p. di poesie

 
 
 

MI TROVERAI

Post n°156 pubblicato il 17 Luglio 2010 da polvere_di_poesie



DEDICATA A KATIA PER TUTTO QUELLO CHE HA SAPUTO DARMI
PERCHE' E' STATO VERAMENTE TANTO  Grazie.


ASPETTERO'

che le mani trovino resistenza
sul petto del tempo,
cullando la difficile volontà
dei tuoi occhi dal colore ormai spento 

Aspetterò che dopo l'amore
tutto possa tacere 
confondendosi tra i graffi 
che continueranno a parlare
tra il volere e l'imprigionato potere

Aspetterò che un sorriso ritorni
su di una strada qualunque 
fendendo e mutando 
ogni tuo gesto e tutti quei giorni

Aspetterò per non perderti ancora
tra la siepe dell'anima
intagliandone in essa i miei ruoli
e le dovute distanze 

Così forse facendo
non ti avrò smarrita per sempre
e quest'attesa che urla
non mi affonderà nuovamente


P.di poesie




 



 

 
 
 

NON DURERA' SOLO FINO A DOMANI

Post n°155 pubblicato il 16 Luglio 2010 da polvere_di_poesie

 

..............................................................................................................................................................................

 
 
 

PIU' DI COSi'..........

Post n°154 pubblicato il 14 Luglio 2010 da polvere_di_poesie




...........e poi mi trovo chiusa in un bicchiere, dove tu puoi tranquillamente bere..... 

 
 
 

DA LONTANO

Post n°153 pubblicato il 09 Ottobre 2009 da polvere_di_poesie
Foto di polvere_di_poesie

Tra le immagini del mio volto
riconosco gli strumenti indossati
da note immobili
che coprono difesa trastullando 
i  miei occhi senza più ascolto

Nell'insolenza della resa vissuta
come fragili volontà
Frugano 
tra abbracci contesi
che tacciono nell'equilibrio
di una lacrima nutrita

p.di poesie
 

    


 



                                    

 
 
 

Post N° 152

Post n°152 pubblicato il 13 Marzo 2009 da polvere_di_poesie
Foto di polvere_di_poesie




L'elaborazione di un dolore é similare ad un lutto e come ogni lutto non é mai piacevole da affrontare, ma necessario diviene l'importanza nel farlo.
Necessità di una tale forza sia fisica che spirituale, perché solo eleborandone il senso si giunge alla pace. Il tempo non ci fa' dimenticare i dolori delle perdite ma ci insegna a convivere con essi. Trovata la strada ogni cosa prende il giusto posto e trasmette il doveroso equilibrio.
Gli anni sono tanti o pochi, o nulla per chì non é giunto a nessun traguardo e non ha riconosciuto ancora le fessure di se stesso.
vi sono due modi di amare:
1) ti amo perché ho bisogno di te
2) ho bisogno di te perché ti amo

Nel primo caso si denota la perfetta consapevolezza di noi stessi, di quel che siamo, cosa vogliamo e sopratutto chi siamo.
Nel secondo purtroppo tristemente si manifesta l'imperfetta ambiguità dell'essere, l'insicurezza, le fobie e gli abissi di voragini trastullati nel tempo mai vissuto veramente....

 
 
 

NO VITTORIA MA A..VANA GLORIA

Post n°151 pubblicato il 03 Marzo 2009 da polvere_di_poesie




"qualcuno muore pazienza siamo in tanti"

 
 
 

sognando

Post n°150 pubblicato il 02 Febbraio 2009 da polvere_di_poesie
Foto di polvere_di_poesie

Volare dove domandi di me

dove si ripiega il destino che non ammette errori
questo mio disagio balla al buio
dell’inno che trafigge l’adesso
battendo al cuore incerto
e domando il perché
tutto questo fa parte ancora oggi di me

 
 
 

Post N° 149

Post n°149 pubblicato il 14 Gennaio 2009 da polvere_di_poesie

Guarda le mani
quando distendono
il battito di ferite
prive di libertà
Giungono
sopra l'aria del mattino
dei nostri polmoni
Abituati alla polvere
delle lacrime tattenute
dagli errori
che iscenano sentimenti
di arrese non definite
Spezzate e offuscate
e dalla bocca dell'anima
silenziosamente da noi
deglutate 
 
p.di poesie

 


  

 
 
 

Negrita - Che Rumore Fa La Felicità

Post n°148 pubblicato il 14 Gennaio 2009 da polvere_di_poesie

 
 
 

Post N° 147

Post n°147 pubblicato il 03 Gennaio 2009 da polvere_di_poesie
Foto di polvere_di_poesie



FIN QUANDO AVREMO IL CORAGGIO E LA FORZA DI AMARE NOI STESSI, SOPRAVVIVEREMO
 DA OGNI MOMENTO E SITUAZIONE.
SAREMO IN GRADO DI AMARE GLI ALTRI E LA VITA 

QUESTO E' L'AUGURIO CHE FACCIO A TUTTE LE DONNE 
CHE SPESSO CONFONDONO NELLE CAREZZE L'AMORE ANCHE QUANDO SI VESTONO DI SCHIAFFI 

BUN 2009

p. di poesie

  

p. di poesie


 

 
 
 

Non ho mai smesso di volertene neanche io......

Post n°146 pubblicato il 16 Dicembre 2008 da polvere_di_poesie

la tua ninì......o come diceva stupendamente e semplicemente gabri "patri".......

"E LA VERA RAGIONE DELLE NOTTI IMPEGNATE, DEI ROMANZI CREDUTI, DEGLI AMORI SBAGLIATI,  NON LA DEVI CERCARE DENTRO I MARI DELUSI CHE TI SCUSANO I SOGNI, LE IGNORANZE E I DELITTI, IL SUO POSTO LO TROVI NELLA RUOTA DEL GIORNO.....
IL DISPETTO FELICE SULLA VOGLIA CHE NASCE, CONTRAPPESO ALL'ISTINTO SULLA COSA CHE PIACE, LA CONDANNA DEL TEMPO DELLA GENTE DEL POSTO CHE TI HA FATTO SPERARE.......

 

 
 
 

DIMMELO TU MIA DOLCE MANI....

Post n°145 pubblicato il 01 Dicembre 2008 da polvere_di_poesie
Foto di polvere_di_poesie

Hai ragione;
spesso la rabbia chiude i miei occhi
e alimenta la mia voce.
Sapevo scrivere tra le lacrime dei sentimenti
senza camuffarne scrittura,
ma pian piano l'ipocrisia di chi carezza il proprio ego
schiaffeggiando il coraggio delle mani
disegna il gelo tra l'alba ed i sogni
lasciando brividi al vuoto che mi abita 
Pensavo che l'amore andasse al di la' delle carni
oltre ai limiti del distendersi della vita
come cuore che rinnova la propria bocca.
Ma il tutto é spesso solo un credo virtuale,
per soddisfare le nostre insoddisfazioni
che non riescono a riposare.
Pronti a toccare il cielo quando il mondo
ci parla con gli spasmi alla bocca dello stomaco, e un istante dopo a tradire
anche la nostra stessa aria.
che cos'é l'amore Mani?  
per cosa quotidianamente ripetiamo
gli stessi identici gesti, ridiamo, piangiamo, ci emozioniamo,
amiamo, ci perdiamo dentro letti omologati di desideri che abbiamo già visto e già dato...
 e poi per cosa, per chi???? quando siamo in grado di cancellarli
come mai nulla fosse esistito.....
come posso ascoltare un "ti amo" che non sa amare?
perché intriso solo di vuoti da colmare,
e come ci si può rassegnare a quel che in fondo all'anima resta utopia?
quando ad abbracciarci torna il niente e nessuno
Non posso e non voglio arrendermi all'idea che l'amore sia solo un bisogno
costruito dalle nostre paure e la nostra solitudine
l'amore é molto di più ecco perché merita indiscutibilmente rispetto,
più di quanto per prima io non abbia saputo dare.
Potevo e non ho dato, sentivo e restavo in silenzio
parlavo senza dire nulla, urlavo senza voce
guardavo senza occhi e ho amato senza cuore.

Questa é la mia rabbia amica mia, sapere che noi umani
forse non meritiamo la felicità perché non siamo neanche in grado
di riconoscerla e tenerla al nostro fianco.
come dice Renato Zero," l'amore non può essere una stagione qualunque..."

Ti voglio molto bene e sai quanto tu sia stata importante
in questi anni e quanto lo sei e lo sarai....e fai bene a cazziarmi
quando é per giusta causa, come farei altrimenti...

p. di poesie

 E' stato forte il desiderio di partire
di visitare tutti gli angoli del cuore
e regalarmi al primo sole della gioventu'...
Non ero ancora abituato a respirare
e gia' morivo dietro ai petali di un fiore
il tempo si mostrava amico di quei giochi miei...
Si e' fatto giorno troppo presto in questa vita mia
una piramide di angoscia invece di poesia
come si puo' tornare indietro di cent'anni
dimenticando la fatica quegli affanni
e consegnarsi alla paura e non reagire piu'.
Dimmelo tu...
Fossero lacrime sincere, storie vere
e non il naufragare dentro ad un bicchiere
ci fosse una ragione a questa inutile follia.
E per fortuna e' ancora accesa questa mente mia
che il passaporto l'ha timbrato quella fantasia
appena in tempo, ho preso il largo appena in tempo
di aver cambiato mille rotte non mi pento
a quell'istinto sono grato mi ha salvato gia'...
Volgarita', regni sovrana
anche l'amore ha scelto l'aggressivita'
l'odio non e' la mia bandiera
era ben altra la mia rabbia ti diro'...
la strada ormai, torna nemica
non puoi sfidarla, troppe volte no.
Ci vuole poco a cancellare la memoria
tutti d'accordo in questo mondo non c'e' aria
non c'e' una spinta, un' interesse, non c'e' volonta'...
Ancora voi miei cari illustri professori
usciti indenni dalla scala dei valori
le vostre penne sono salve le coscienze no.
Non voglio perdermi il finale, sia quel che sara'
stiamo a vedere questo buio chi s'inghiottira'
se bastera' mettere insieme le parole
per consentirci di poter comunicare
se muore pure il desiderio che ci restera'...
La verita', prima di sera
una maniera di far pace con l'eta'
E' il tempo sai che ci misura
che ci fa uomini o soltanto frenesia...
Prenotero', un altro volo
speriamo un cielo ancora libero...ci sia!
Ritornero', se avro' fortuna,
e questa volta giuro che...vivro'!

 
  
  

 
 
 

Post N° 144

Post n°144 pubblicato il 10 Novembre 2008 da polvere_di_poesie
Foto di polvere_di_poesie




"non fermare il sorriso che scende come inquietudine.
  Distende sopra le tentazioni dei nostri orgogli
  il bianco e nero della sera che non dice esistenza....
  ma solo domani chissa'.......

 

 
 
 
Successivi »
 

Ultime visite al Blog

blaskina88carlotornaghiiceberg19711puffo30tiziano_1987polvere_di_poesierespiroteangela.caramazzaxzb21nickranonnacocercoilmiocentrom.maimiaB.come.BAMBY
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom