Creato da pietroxac il 03/02/2006
Il piacere di saperne un pò di più

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

dublin75omniacalcestruzziheleriaunamamma1pinadottlau3smvalentina_pierrohopelove10azramsalvinocasciofrenkolivergera10VEDI_SE_TI_PIACCIOpsicologiaforense
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« ...e poi, non ne rimase nessuno

AL CUOR NON SI COMANDA !!

Post n°87 pubblicato il 07 Gennaio 2012 da pietroxac

Riprendo, dopo circa tre anni, a scrivere in questo mio blog.  Lo faccio perchè le cose che accadono non possono essere sottaciute e , peggio ancora, accettate senza alcuna reazione. Dire la propria è ormai uno dei pochi diritti rimasti e se non l'utilizziamo per far sapere come la pensiamo (sport non molto praticato a Sciacca), i nostri beneamati politici -amministratori potranno ben dire di fare gli "interessi della città", che però, purtroppo collimano sempre più spesso con i propri interessi.

L'altro ieri ho letto un intressante  post dal blog di Massimo Raso http://www.massimoraso.blogspot.com/ , ed una bella replica del Direttore del Corriere di Sciacca.

Ho deciso di dire la mia nello spazio commenti del blog di Massimo:

Concordo con il giudizio dato dal Direttore del Corriere di Sciacca, Filippo Cardinale, sul suo giornale on-line circa l’inamovibilità dell’atteggiamento di Vito Bono, nonostante i solleciti, i consigli o le raccomandazioni a non commettere errori del passato.
D'altronde, come non convenire sull’assoluta mancanza di coesione in giunta ?
Come giustificare la precarietà dei servizi ?
Come la mancata autorevolezza nei confronti di Girgenti Acque e quindi dell’ATO Idrico, se dopo tre mesi ci ritroviamo a parlare e fotografare le stesse buche ?
Come non indignarsi sullo squallido degrado delle Terme nell’assoluto silenzio della classe politica amministrativa di questa città ?
Come non avere rammarico per un Carnevale che non si fa’ per motivi….ehhm ..economici, quando il Comune di Sciacca vanta da ben 5 anni oltre i 7 milioni e 500 mila euro dalla Regione ?
Come non considerare lo sforamento del Patto di Stabilità una cosa grave che complicherà la vita ulteriormente ?
In questa città nessuno ha mai delle responsabilità per quel che Vi succede. Le cose a Sciacca succedono e basta, colpa del fato becero e avverso !!
Le occasioni ci sono e ci sono state, basta coglierle e auto-convincersi di essere il Sindaco e quindi di potere amministrare e scegliersi le migliori risorse umane di questa città, in virtù di un mandato popolare che, nel suo caso, è senza precedenti.
Anch’io, caro Massimo, non aspiro a nulla e mi viene in ogni modo “naturale” seguire le vicende cittadine, ma mentre scrivo mi accorgo, a differenza di Te che vivi ad Agrigento, che parlo per “interesse personale”, perché VIVO in questa meravigliosa città dalle mille contraddizioni e che se, meglio gestita, potrebbe veramente essere un paradiso terrestre. Una specie di conflitto d’interessi all’incontrario, dove il benessere collettivo è il mio benessere !!
E’ chiedere troppo ? Sì lo so, sto esagerando, ma che ci vuoi fare, quando hai la consapevolezza della gran fortuna ad abitare in un luogo stupendo come Sciacca, e vederla degradare, deturpare e depredare ogni giorno che passa, perdo la testa, è perdo il controllo di quanto dico, ma è una cosa che capita solamente agli innamorati di questa città, e tu, come me , lo sai benissimo che al cuor non si comanda.
Pietro Mistretta

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/pietroxac/trackback.php?msg=10956297

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Nessun Commento