Creato da ventiquattro9 il 22/12/2005
La politica non è sporca. Sono gli uomini che la preferiscono così.

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Ultime visite al Blog

dest1noAsterisco9gervasidorachopper59devil_124Antares.89heliandrosventiquattro9tantahontas74ventididestra
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« L'Italia s'è desta.Intercettazioni telecomandate »

Uso criminoso della TV.

Post n°51 pubblicato il 03 Aprile 2008 da ventiquattro9

Berlusconi non perde occasione per
rilanciare il tema dell'uso criminoso della TV.
Secondo l'opinione
dell'illuminato statista, colui che si macchia più spesso di

questo particolare tipo di delitto è Michele Santoro.
Il fatto è che Santoro conduce una trasmissione che si rivolge ad
un tipo di pubblico mediamente più maturo (da un punto di vista politico) della media. Un pubblico che ha le idee abbastanza chiare e che difficilmente le cambierà dopo aver visto il
programma.
Berlusconi non è uno sciocco e sa benissimo che
Santoro non smuove neanche un voto, ma alza un polverone tattico
che serve a coprire chi veramente fa un uso criminoso dell'etere: Paolo Del Debbio.
Il giornalista MEDIASET (detto senza offesa per la
categoria dei giornalisti) dirige un depliant elettorale
elettronico, che va in onda pochi minuti prima della seguitissima soap 'Beautiful'.
Le
sue bordate contro il governo Prodi ed i suoi peana riguardanti le proposte
e le tematiche elettorali della PDL, bombardano le già martoriate
menti di casalinghe e pensionati. Menti che non hanno particolare
dimestichezza con le tematiche politiche e sociali, per convincere le quali non
è necessario un fascinoso comunicatore, ma è più che sufficiente
un logorroico rompiballe.
L'associazione fra la fine del suo
sermone ed un evento piacevole (l'inizio della soap)
e la naturale tendenza della destra di
cavalcare argomenti da bar-sport facilita il suo compito.
E'
lui il vero criminale.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/polietica/trackback.php?msg=4422712

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Nessun Commento