Libereopinioni

Percorsi politici in terra friulana

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

DA DOVE MI VISITATE

 

SE GUIDI NON BERE

 

 

PUBBLICAZIONE LEGALE

Post n°31 pubblicato il 25 Gennaio 2009 da FURLAN72
 

TUTELA DEI CONTENUTI E DELLA PROPRIETA’ INTELLETTUALE


TITOLO DELL’OPERA: Principi base sui quali sarà fondata l’alleanza politica - Creato il: 1 SETTEMBRE 2008. Registrato il: 26 GENNAIO 2009. Pubblicato il: 25 GENNAIO 2009 sul sito http://blog.libero.it/producipensiero/ Autore: Alessandro Casasola, Viale Trento Trieste 165/2 – 33038 San Daniele del Friuli UD – CSS LSN 72C14 G284D. Titolare del copyright: Alessandro Casasola. Limiti di utilizzo: divulgazione ed estrazione, anche parziale o concettuale con obbligo di citazione completa del Sito e dell’autore. Per quanto non espressamente indicato, si rimanda ai riferimenti normativi, non esaustivi, sotto riportati


Cronologia delle modifiche – Nessuna modifica


 


Sul DIRITTO D'AUTORE: Art.2575 c.c : "Formano oggetto del diritto d'autore le opere dell'ingegno di carattere creativo che appartengono alle scienze, alla letteratura, alla musica, alle arti figurative, all'architettura, al teatro e alla cinematografia, qualunque ne sia il modo o la forma d'espressione."


Sul PLAGIO: L’autore che si accorge di essere vittima di plagio può richiedere all’autorità giudiziaria la dichiarazione della propria paternità dell’opera ai sensi dell’art.168 e 156 della legge 633/41, nonché l’inibitoria del comportamento illecito o la distruzione dell’opera altrui ai sensi degli articoli 158 e 163 della medesima norma.


Sul DIRITTO DI CITAZIONE: Articolo 70 della Legge sul Diritto d'Autore e Articolo 10 della Convenzione di Berna. Valgono comunque le considerazioni e le limitazioni delineate sopra.


 


 


 


 


 


Un voto per avvicinare il cittadino alla cosa pubblica.


Un voto per un Comune più efficiente e più attento ai bisogni dei cittadini


 


Principi base sui quali sarà fondata l’alleanza politica


 



  • Ritenere come propri interlocutori privilegiati i cittadini e le comunità locali.

  • Nell’ambito istituzionale delle singole realtà territoriali, il Comune rappresenta il livello più vicino al cittadino e l’istituzione a cui i cittadini si rivolgono, in cui si riconoscono e si identificano.

  • La realizzazione del Programma amministrativo avrà il suo giusto valore se appositamente accompagnata da azioni di potenziamento dei sistemi di comunicazione e da procedure di trasparenza e di continua informazione ai cittadini.

  • Gli organi politici e l’apparato amministrativo di un Comune devono sempre avere come riferimento i cittadini, ai quali devono essere garantiti la conoscenza e l’accesso alle prestazioni e la trasparenza delle decisioni che ricadranno sulla Comunità.


 


Spunti di discussione per la stesura di un programma elettorale


 


PROGRAMMAZIONE E BILANCIO


Una amministrazione ha come obiettivo il perseguimento dell’interesse pubblico, la salvaguardia del territorio, il soddisfacimento dei bisogni dei cittadini, l’offerta di servizi al minor costo per l’utente.


 


SERVIZI SOCIALI


La famiglia al centro dell’azione amministrativa


L’istituzione familiare rappresenta il pilastro su cui si fondano le comunità locali, il sistema educativo, il benessere sociale ed economico, il contenimento delle forme di bisogno legate alle fasi


stesse della vita.


 


Concetto imprescindibile


Nodo primario  è tutelare le famiglie in tutti quei servizi e interventi a domanda individuale in cui spesso si trovano prevaricati, se non addirittura esclusi, a causa di un’ondata migratoria che si riversa sul sistema di servizi sociali cittadini. In questo senso intendiamo modificare tutti i regolamenti attuativi dell’assegnazione dei servizi, anche riguardo le tariffe e le eventuali esenzioni, privilegiando le famiglie e i cittadini residenti nel territorio comunale.


 


Asili nido e servizi per l’infanzia


Gli asili-nido e, più in generale, i servizi per l’infanzia sono strumenti oggi più che mai indispensabili per conciliare le esigenze familiari e occupazionali dei genitori lavoratori.


 


Minori


La tutela dei minori e del loro equilibrato sviluppo rappresenta uno dei punti programmatici prioritari, in quanto i bambini rappresentano il futuro della nostra città.


 


Persone anziane


Le conseguenze dell'invecchiamento della popolazione hanno una forte ricaduta sulla strutturazione dei servizi sociali, risulta quindi necessario e urgente incrementare l’attenzione alle esigenze della cittadinanza anziana in termini di assistenza e di supporto specifico, ma anche in materia di attività ricreative e iniziative mirate di tipo culturale e sociale.


 


Persone diversamente abili


I disabili sono spesso dimenticati quando si parla di vita indipendente: troppi marciapiedi ancora di


misure impraticabili da una carrozzella perché troppo stretti, molti edifici pubblici e privati inaccessibili ed un servizio di trasporto pubblico spesso carente in tema di mobilità delle persone isabili. In particolare vanno differenziate progettualità e sostegni, soprattutto nei confronti dei oggetti disabili in stato di gravità. L'obiettivo principale è di migliorare la qualità di vita di tutti i dsabili, tanto da poter favorire ogniqualvolta possibile le loro possibilità di vita indipendente e di piena partecipazione a tutte le iniziative.


 


Giovani


I giovani necessitano oggi più che mai di ricostruire un patrimonio di valori certi che determinate tensioni sociali mettono di continuo a rischio e di un rafforzamento della propria identità culturale.


In questo contesto è necessario strutturare un adeguato programma di tutela della fascia giovanile


 


Lotta contro la dipendenza


Rigettare l’uso di ogni tipo di droga. Non è istituzionalizzando la droga e inglobandola nella logica del quotidiano che la si sconfigge, ma si tratta invece di ostacolarne con ogni mezzo la diffusione e sostenere coloro che la contrastano come le forze dell’ordine, i S.E.R.T. e le comunità di recupero.


 


IMMIGRAZIONE, SICUREZZA E ORDINE PUBBLICO


 


Immigrazione e sicurezza


Un’amministrazione deve contrapporsi fermamente al fenomeno dell’immigrazione irregolare e diffondere la consapevolezza che non esiste la possibilità di vivere ai margini o sulle spalle della nostra società.


 


SCUOLA, CULTURA, SPORT


 


Scuola


Nel nostro modo di intendere la società e le istituzioni, l’amministrazione comunale deve tenere  presente che il futuro della società è rappresentato dalle nuove generazioni. Diventano dunque necessarie iniziative destinate al potenziamento di asili nido e scuole materne, che garantiscano una fattiva collaborazione tra autorità locali e famiglie.


 


Cultura


Il nostro impegno in campo culturale è quello di far riscoprire le peculiarità del nostro territorio. E’ importante tenere ben presente che la cultura non deve essere considerata al pari di un costo, ma deve essere vista come un vero e proprio investimento per l’amministrazione comunale, in chiave turistica ma soprattutto a livello di immagine generale.


 


Sport


E’ fondamentale che il Comune garantisca una costante incentivazione della pratica sportiva sul proprio territorio.


 


 


 


 


 


 


 


TERRITORIO


Per un territorio più vivibile


Riteniamo centrale il tema del rispetto del nostro territorio e della nostra terra. Per questo proponiamo di migliorare l’ambiente di vita delle città e dei paesi conservando, per quanto possibile, tutti gli elementi architettonici ed ambientali tradizionali e di interesse storico che caratterizzano l’unicità di un territorio.


 


Recuperiamo i centri storici


Dal punto di vista edilizio ed urbanistico le “nostre radici” sono da far riaffiorare con azioni mirate alla riqualificazione del tessuto storico dei luoghi e al recupero degli edifici più significativi.


 


Miglioriamo la programmazione commerciale


I grandi centri commerciali sono una vera e propria calamità per il territorio, in quanto il loro sviluppo incontrollato determina non solo uno spreco di suolo ma anche la chiusura di una rete di piccoli e medi esercizi commerciali che sono la linfa vitale del tessuto economico di un comune.


 


Più attenzione per tutte le zone della città


Una buona programmazione del territorio comprende anche la previsione di adeguati servizi di quartiere. Le richieste che provengono da ciascuna zona devono essere considerate con grande attenzione al fine di favorire una localizzazione equilibrata dei servizi e delle strutture sociali.


 


Case popolari ai residenti, detassazione case di proprietà


La casa, sia essa di proprietà che non, è necessaria alla formazione di nuovi nuclei famigliari. E’ necessario intervenire presso gli enti competenti affinché i regolamenti prevedano quote di immobili riservate ai residenti. Per quanto concerne le abitazioni di proprietà, esse dovranno essere sgravate da ogni tassa comunale (abolizione dell’ICI)


 


Progettiamo gli spazi insieme ai bambini ed agli anziani


In una società nella quale la maggior parte dei cittadini utilizza gli spazi pubblici solo nei giorni festivi è importante coinvolgere chi, invece, fruisce di questi spazi durante tutto l’arco della settimana: gli anziani e i bambini. Sono loro che, se interpellati ed ascoltati nelle loro esigenze e desideri, possono “vivere la città” evitando che spazi come parchi e giardini vengano abbandonati nelle mani della microcriminalità. Coinvolgere le scuole in progetti mirati significa creare parchi giochi e strutture sociali veramente aperti a tutti.


 


Meno traffico, meno inquinamento e più parcheggi


Il traffico nelle nostre città ha raggiunto livelli insostenibili. Il traffico veicolare privato è diventato una piaga per la vita dei cittadini sia per l’inquinamento che ne deriva, sia per i tempi di percorrenza all’interno della città e il conseguente peggioramento della qualità della vita.


 


AMBIENTE


La materia ambientale rappresenta una tematica di notevole impatto sulla popolazione e, certamente, è crescente l’interesse nei confronti del paesaggio in cui viviamo. Purtroppo, ancora oggi, l’attenzione verso la protezione del territorio viene vista, nella maggior parte dei casi, in termini di riparazione del danno e, quindi, quando l’alterazione è già avvenuta. Sfortunatamente però, non sempre risulta possibile intervenire e ripristinare; alle volte la strada è senza ritorno.


 


Gestione servizi pubblici locali


Relativamente alla gestione dei servizi pubblici locali è necessario perseguire la via della massima concorrenzialità ed adottare il criterio della gara ad evidenza pubblica al fine di superare la stagnazione che caratterizza molti contratti della pubblic

 
 
 

A ROMA PIOVE!!!

Post n°30 pubblicato il 15 Dicembre 2008 da FURLAN72

Piove, piove e piove. Da giorni ormai piove acqua a volontà e notizie allarmistiche e catastrofiche. Piove ovunque, ma specie su ROMA. Uno spiegamento esorbitante di Vigili del Fuoco, Esercito, Vigili urbani, Protezione Civile; elicotteri, sub, barche, idrovore, furgoni, camions, gru, telecamere, inviati e controinviati, giornalisti e giornalai, fotografi, fotoreporter. E come se non bastasse internet, you tube, you report. Tutti ad aspettare L'apocalisse. Invece tutti erano in attesa de LA GRANDE PIENA DEL TEVERE, che puntualmente è arrivata causando si danni, ma ne più e ne meno di quanti ne hanno causato piene simili (se non maggiori) di altri fiumi in altri territori italiani che non possono beneficiare di un ritorno massmediatico di simile portata. Ora la domanda è lecita: oltre al Tevere ingrossato, non è che si sia ingrossata anche la notizia?

Intanto nella nostra Piccola Patria, Tagliamento, Isonzo, Corno, ecc. ecc. sono continuamente monitorati dai VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE  che umilmente, in silenzio e lontano dalle luci della ribalda continuano imperterriti nella loro missione, sacrificando tempo alle loro famiglie.

 
 
 

Consiglieri con portafoglio

Post n°29 pubblicato il 15 Dicembre 2008 da FURLAN72
 

Di seguito la risposta inviatami dal Sig. Presidente della Giunta Regionale in merito alla questione del bonus ai consiglieri regionali.

Gentile sig. Casasola,
come avrà letto sul quotidiano "Il Giornale", al giornalista che mi intervistava, ho risposto che chiederò alla maggioranza di ritirare la proposta sul bonus ai consiglieri. RingraziandoLa per l'attenzione colgo l'occasione per inviarLe i miei saluti e i migliori auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo.
Renzo Tondo

 
 
 

CONSIGLIERI CON PORTAFOGLIO

Post n°28 pubblicato il 03 Dicembre 2008 da FURLAN72
 

Torna, per i Consiglieri Regionali del Friuli-Venezia Giulia, la disponibilità di una discreta somma di denaro pubblico per soddisfare le loro aspirazioni di benefattori! E' una cifra (quattromilioniemezzo di Euro) messa a disposizione dei singoli consiglieri Regionali (110 mila euro per quelli di maggioranza e 50 per quelli di minoranza) che potranno decidere a chi distribuirli (associazioni, bande e fanfare, amici e amici degli amici... come riportava Tommaso Cerno sul Messaggero Veneto - che, a dirla tutta, non mi sta proprio un granchè simpatico!). Ora mi auguro prevalga la linea del Presidente Tondo (contrario a questo stanziamento ad personam) sull'orientamento dell'aula (che, ovviamente, è per il ripristino di questo privilegio voluto dall'allora Governatore Illy). Tuttavia è preoccupante notare come i politici siano sempre più lontani dalla gente normale, come siano sordi alle loro esigenze, ai loro problemi. E pensare quante cose si possono fare con quei soldi: sistemare strade, scuole, diminuire di qualche euro la tassazione personale, investirli in sicurezza, sanità, prevenzione, rimpatriare qualche clandestino, ...

Concludo con un invito: entrate nel sito www.regione.fvg.it e inviate una mail al Presidente, esprimendogli solidarità sulla questione e chiedendogli di non mollare su questa che è una battaglia su una questione di principio, morale e politico.

 
 
 

LA CROCE DI ELUANA

Post n°27 pubblicato il 16 Novembre 2008 da FURLAN72

Dopo vari argomenti leggeri, un argomento che merita discussione, comunque la si pensi. Il caso è noto a tutti, quindi non mi dilungherò su di esso. Semmai riporto due dichiarazioni significative:

Il card. Javier Lopez Barragan, dichiara che sospendere l’idratazione e l’alimentazione in un paziente in stato vegetativo è “una mostruosità disumana e un assassinio”. Secondo gli avvocati della famiglia Englaro invece “è ora che Eluana venga lasciata morire come chiede suo padre da 16 anni”.

Pareri, prese di posizione, politici favorevoli o contrari, chiesa, mondo laico, giornalisti e giornalai.... tutti hanno detto la loro, senza pensare però che la parola della famiglia, secondo me, ha diritto su tutto e deve essere rispettata.

Personalmente ritengo che si sia sparlato tanto e riflettuto poco. Sarebbe opportuno che ognuno di noi possa rivendicare il diritto di decidere del suo destino. E' ora forse che una legge semplice sul testamento morale sia fatta senza influenze strane da parte di nessuno in maniera seria, semplice, ponderata e, una volta almeno, laica.

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: FURLAN72
Data di creazione: 12/09/2008
 

GNOVIS

Tabella sugli effetti dell'alcool

ATTENZIONE

la tabella è valida solo per i residenti
in Friuli dalla nascita. Per friuli si intende
il territorio geografico situato a Sud della
Carinzia, a Nord di Grado e Marano e compreso
tra le provincie di Pordenone e Gorizia. Sono esclusi
i territori Giuliani e qulli di lingua non ladina 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

aspalazioEva_laStregamusamilunaLess.is.moreamazzoneperforzasemprepazzalecasamesweetylaura1979assodipikke3psicologiaforenseFURLAN72NEANCHESECRICCHIdreamkeeperbigi50
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

IO SONO QUI!

Elezioni 2008. Io sono qui. E tu dove sei?