FREUDCONTROFREUD?

UNA STORIA ANCORA TUTTA DA SCRIVERE

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 12
 

CURATO AGITATO (4 RISATE)

>

Il nuovo curato della parrocchia era molto nervoso per la sua prima messa e quasi non riusciva a parlare. Domandò quindi all'arcivescovo come poteva fare per rilassarsi e questi gli suggerì di mettere alcune gocce di vodka nell'acqua della messa. Così fece. Si sentì così bene che avrebbe potuto fare la predica in mezzo ad una tempesta.Però quando tornò trovò la seguente lettera dell'arcivescovo:                                                                                                                                                        

"Caro Don Angelo, qualche appunto spicciolo: 1) Per la prossima volta, metta gocce di vodka nell'acqua e non gocce d'acqua nella vodka e non metta limone e zucchero sul bordo del calice. 2) La prossima volta sorseggi, invece di scolare. 3) La manica della tonaca non deve essere usata come tovagliolo. 4) L'altare non e' un mobile-bar e il messale non e' un sottobicchiere. 5) Ci sono 10 comandamenti e non 12.6. Ci sono 12 discepoli e non 10.7 e i vizi capitali non sono i peccati degli abitanti di Roma. 8) Non ci si riferisce alla croce come "quella grande T di legno". 9) Non ci si riferisce a Gesù Cristo e i suoi discepoli come "GC e la sua band". 10) Non ci si riferisce a Giuda come "quel figlio di puttana", e sua madre e suo padre non erano rispettivamente una zoccola e un ricchione. 11) Davide ha sconfitto Golia, non ha cercato di inchiappettarlo. 12) Non si riferisca a Giuda come al "fetentone". 13) Il Papa è sacro, non castrato, e non si usa chiamarlo “Il Padrino”. 14) Giuda ha venduto Gesù nel Sinedrio, non in un "localaccio malfamato" o nel bazar persiano. 15) E il prezzo erano 30 monete d'oro, non "30 sacchi".

 

>

16) Il  Padre, il Figlio e lo Spirito Santo non sono il Vecchio, Junior e il Fantasmino. 17) Quella "casetta" era il confessionale e non la toilette. La toilette dove ha orinato a metà messa in realtà era il confessionale... e non è bello bestemmiare perché non hanno messo lo sciacquone .18) L'iniziativa di chiamare il pubblico a battere le mani è stata lodevole, però ballare la macarena dopo aver fatto la selezione delle devote ed aver scelto la più giovane e poppona e poi, come se non bastasse, fare il trenino, mi sembra esagerato. 19) L'acqua santa serve per benedire e non per rinfrescarsi la nuca sudata. 20) Le Ostie vanno distribuite ai fedeli che si comunicano, non devono essere offerte come una specie di patatine e come antipastini e accompagnate dal vin santo. 21) Quello sulla croce, anche se con la barba assomiglia a Che Guevara, non era lui ma Nostro Signore Gesù Cristo. 22) Berlusconi è proprietario di Mediaset e del Governo italiano, ma non ancora il Boss della Chiesa Cattolica. 23) Cerchi di indossare le mutande e quando ha caldo eviti di rinfrescarsi tirando su la tonaca. 24) I peccatori quando muoiono vanno all'inferno, non “a farsi fottere”. 25) Ricordo ancora che la messa deve durare un'ora circa e non due tempi da 45 minuti e che quello che girava vestito di nero e' il sagrestano, non "quel cornuto dell'arbitro". 26) Quello che le stava seduto di fianco a lei ero io, il suo Arcivescovo, non "...una vecchia checca in gonna rossa" 27) La formula finale corretta e' "La Messa e' finita, andate in pace" e non "Va beh,basta che adesso ho mal di testa, andatevene tutti fuori dai coglioni".

Per il resto, mi pare andasse tutto bene.

L'Arcivescovo.

 

 

« LE MIE RONDINIAMORE E DINTORNI »

CATENE...LIBERTA'

Post n°56 pubblicato il 21 Aprile 2013 da carmarry

 

“Ne so poco! Il minimo! Fammi vedere il resto…fammi vedere come…voglio darti tutto!” mormorasti. Così fu! Una commistione di tante cose dove tu danzavi seguendo il ritmo! Era pieno della leggerezza del vento, e di desiderio, come il desiderio di pioggia della terra riarsa. Vi fu piacere rapido e acuto,un movimento come di cavalli in corsa,                                                              

 rumori bassi come voci nella notte,ma lieti come un augurio, gioia rampante su ali di aquila, alta nel cielo, il trionfale zampillare ed esplodere dell’acqua libera su una spiaggia di scogli e poi l’immobilità ed il primo calore,il rannicchiarsi come di cuccioli assonnati

  ma senza che arrivasse il sonno perché tutto proseguì in nuove ricerche e scoperte, altre unioni e limpidi misteri dipanati nel profondo del tuo corpo. Poi sei svanita. Io ti ho cercata sotto i tutti i cieli del mondo…

Ho rubato

un verso ad una poesia

Ho rubato

le ali ad un cigno

Ho rubato

un graffio ad un’anima

Ho rubato

un sorriso ad un bambino

Ho rubato

una goccia alla pioggia

Ho rubato

una lacrima ad una donna

Ho rubato

un petalo ad una rosa

Ho rubato

un’onda al mare

Ho rubato

una ruga ad un saggio

Ho rubato

una storia ad un menestrello

Ho rubato

un abbraccio agli amanti

Ho rubato

una ciocca ai tuoi capelli

Ho rubato

una nota alla malinconia

Ho rubato

un pensiero…

Ho rubato

un sogno ad un sognatore…

Ti ho cercata

per chiedere a te sola:


sotto il tuo cuore

sono marea

di stille singhiozzanti

cui solo desiderio

è il palpito assetato

d’accendermi di te

specchiarti a volo

in fugace sfavillio

a fior d’onda

e poi confuso

frantumarmi a scaglie

vanamente vissuto

vanamente ucciso

sul petto aguzzo

d’un acuto scoglio?


O ghirlanda

di tenero diamante

a immagine di te

siglato a morte

sul sigillo immortale

del tuo amore

sono chiamato

a rarefarmi in luce,

-mille scintille lussureggianti

di vita-,

a salpare l’azzurro

inalberando

ali di cigno a vela

e per bandiera

l’ancora del tuo nome

sulle mie labbra

in trepida attesa…

…la tua rosa…

rosseggiante

d’ambrato miele

di dolcezza?

Dubbio,

incertezza,

malinconia e riso

mi son state sorelle.

Io –ladro-

a tutto ciò

che ho rubato

e a tutti coloro

a cui rubai…

cigno…

fiore…

bambino…

saggio…

e ai sentimenti,dico:

Venite con me adesso!

Lei c’è in qualche luogo!

Non mi odierete perché:

riposerete e vedrete.


Vedrete e amerete.

Amerete e godrete.

Questo sarà fino alla fine.


E sarà senza fine!


 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: carmarry
Data di creazione: 21/07/2012
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

nodopurpureogin52virna.bpyssy66carmarryfarfallinaincantataing.zengarininiko420maria.leonardo0pirata33fedelsa1ernestoandolinaroyrvseneh
 

CHI PUņ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

ANIMA MIA

 

 

 

 

 

 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963