FREUDCONTROFREUD?

UNA STORIA ANCORA TUTTA DA SCRIVERE

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 12
 

CURATO AGITATO (4 RISATE)

>

Il nuovo curato della parrocchia era molto nervoso per la sua prima messa e quasi non riusciva a parlare. Domandò quindi all'arcivescovo come poteva fare per rilassarsi e questi gli suggerì di mettere alcune gocce di vodka nell'acqua della messa. Così fece. Si sentì così bene che avrebbe potuto fare la predica in mezzo ad una tempesta.Però quando tornò trovò la seguente lettera dell'arcivescovo:                                                                                                                                                        

"Caro Don Angelo, qualche appunto spicciolo: 1) Per la prossima volta, metta gocce di vodka nell'acqua e non gocce d'acqua nella vodka e non metta limone e zucchero sul bordo del calice. 2) La prossima volta sorseggi, invece di scolare. 3) La manica della tonaca non deve essere usata come tovagliolo. 4) L'altare non e' un mobile-bar e il messale non e' un sottobicchiere. 5) Ci sono 10 comandamenti e non 12.6. Ci sono 12 discepoli e non 10.7 e i vizi capitali non sono i peccati degli abitanti di Roma. 8) Non ci si riferisce alla croce come "quella grande T di legno". 9) Non ci si riferisce a Gesù Cristo e i suoi discepoli come "GC e la sua band". 10) Non ci si riferisce a Giuda come "quel figlio di puttana", e sua madre e suo padre non erano rispettivamente una zoccola e un ricchione. 11) Davide ha sconfitto Golia, non ha cercato di inchiappettarlo. 12) Non si riferisca a Giuda come al "fetentone". 13) Il Papa è sacro, non castrato, e non si usa chiamarlo “Il Padrino”. 14) Giuda ha venduto Gesù nel Sinedrio, non in un "localaccio malfamato" o nel bazar persiano. 15) E il prezzo erano 30 monete d'oro, non "30 sacchi".

 

>

16) Il  Padre, il Figlio e lo Spirito Santo non sono il Vecchio, Junior e il Fantasmino. 17) Quella "casetta" era il confessionale e non la toilette. La toilette dove ha orinato a metà messa in realtà era il confessionale... e non è bello bestemmiare perché non hanno messo lo sciacquone .18) L'iniziativa di chiamare il pubblico a battere le mani è stata lodevole, però ballare la macarena dopo aver fatto la selezione delle devote ed aver scelto la più giovane e poppona e poi, come se non bastasse, fare il trenino, mi sembra esagerato. 19) L'acqua santa serve per benedire e non per rinfrescarsi la nuca sudata. 20) Le Ostie vanno distribuite ai fedeli che si comunicano, non devono essere offerte come una specie di patatine e come antipastini e accompagnate dal vin santo. 21) Quello sulla croce, anche se con la barba assomiglia a Che Guevara, non era lui ma Nostro Signore Gesù Cristo. 22) Berlusconi è proprietario di Mediaset e del Governo italiano, ma non ancora il Boss della Chiesa Cattolica. 23) Cerchi di indossare le mutande e quando ha caldo eviti di rinfrescarsi tirando su la tonaca. 24) I peccatori quando muoiono vanno all'inferno, non “a farsi fottere”. 25) Ricordo ancora che la messa deve durare un'ora circa e non due tempi da 45 minuti e che quello che girava vestito di nero e' il sagrestano, non "quel cornuto dell'arbitro". 26) Quello che le stava seduto di fianco a lei ero io, il suo Arcivescovo, non "...una vecchia checca in gonna rossa" 27) La formula finale corretta e' "La Messa e' finita, andate in pace" e non "Va beh,basta che adesso ho mal di testa, andatevene tutti fuori dai coglioni".

Per il resto, mi pare andasse tutto bene.

L'Arcivescovo.

 

 

« POI...LA COLPA E' DEGLI...QUELLA BESTIA CHIAMATA UOMO »

TIME OUT

Post n°72 pubblicato il 21 Ottobre 2013 da carmarry

Ci sono i giorni "no"...e ci sono i giorni "no" che ti segnano la vita. E' sempre il colpo che non vedi arrivare o che ti arriva da dove e da chi non ti aspetti, che ti mette fuori combattimento. Gente che per vivere il proprio patetico ed inutile quotidiano, cerca di ucciderti...e lo fa tra una lacrima e l'altra. Alla fine ti rendi conto troppo tardi che è quello che fanno per vivere...Te ne accorgi nell'attimo lucido dell'ultimo respiro. Perché non l'ho visto arrivare quel colpo? Eppure un sentore ce l'avevo...Sembrano elucubrazioni insensate ma...credetemi non è così. In questo Post di momentaneo arrivederci, ho voluto ripercorrere con voi e riproporre le vicende che maggiormente mi hanno coinvolto attraverso immagini e parole...attraverso una breve storia che segue (vera) evitando immagini cruente che considero utili solo a stupire. Un consiglio: non date per veritiere tutte quelle foto e notizie che trovate in Internet, sulle guerre attualmente in corso in Medio-oriente. Molte appartengono ad altre guerre, come questa che viene usata per raccontare la strage dei gas in Siria:

 

E' una foto reale, ma della guerra Irachena, quindi risale ad alcuni anni fa e quella strage è stata sì compiuta, con i gas, ma da un generale del governo locale di allora e di quella zona. Di certo in Siria la cosa si è ripetuta ma con meno intensità e poche vittime, fatto che non riduce di certo la sconcertante, disumana e disprezzabile malvagità di chi l'ha compiuta, ma dà anche l'idea della difficoltà di cogliere le reali condizioni del posto, vista la tendenza ad usare qualunque atto come mezzo di propaganda. Non entro nel merito perché non è questo lo scopo del Post ma nel condannare senza mezzi termini ogni guerra, utile solo ai trafficanti di armi, vi consiglio di essere ipercritici anche con l'informazione che vi viene propinata. E' piena, zeppa di false notizie, di esasperazioni...propaganda, appunto! Così finisce in sottofondo l'amara realtà di quella cosa orrenda e stupida, irragionevole che si chiama guerra, quella vera,non spettacolare, quella di tutti i giorni, in quei paesi. La guerra con i suoi eventi drammatici, la sua quotidianità bestiale,la sia idiozia...che qualcuno cerca di trasformare in una sorta di soap opera, straziante e feroce ma soprattutto spettacolare. Sì la guerra è anche l'una e l'altra cosa in realtà, però per questo non servono immagini fasulle. Ma oggi anche questo è il mondo, tutto deve essere spettacolarizzato e questo io lo considero un fatto molto...triste! Opinione personale!!! La realtà...il quotidiano di quei luoghi è soprattutto questo:

No, non c'è stato nessun terremoto né alluvione. Questa è la guerra!

 

 

QUESTA E' LA GUERRA!!!

 

 

 

QUESTA E' LA GUERRA!!!

 

 



UNA SERIE DI DRAMMI PERSONALI CHE COINVOLGONO SOPRATTUTTO BAMBINI E DIVENTANO...STATISTICHE!!!

*****

Come la storia triste del mio piccolo, indimenticabile GREAT SOUL

 

 

“Non andartene, ti prego! Non andare! Rimani con me! Abbiamo ancora molto da raccontarci! Io ho dentro tanto di quel pianto che potrei formare pozzanghere qui dove nemmeno questo sole le asciugherebbe. Ma i miei occhi sono asciutti, vedi? Non una lacrima…nemmeno un accenno… E’ tutto…tanto arido dentro…come fuori. Solo una gioia sconvolgente potrebbe sciogliere questo nodo di lacrime…ed a quel punto potrei anche morirne. Sarei felice in quel momento. Non importa che sia breve,che duri pochi istanti…non importa! Mi basterebbe! Quanto mi piacerebbe ricordare com’è essere felici! Ricordarlo qui intendo,in questo luogo, in questo momento, in questo mondo dove Caino uccide Caino e di Abele s’è persa traccia. Un mondo che morirà prima che la terra già morente, abbasserà per sempre il suo sipario sul palcoscenico dell’universo.Non mi ascolti più, vero…? Già…non puoi. Non importa…continuerò a parlarti finché anche la mia gola sarà asciutta come i miei occhi e non emetterà più suoni…e allora lascerò che sia il mio cuore a parlare ancora col tuo. Ma questo, lo sai…accadrà per molto tempo ancora…da altri luoghi…forse fino alla fine dei miei giorni. Abbiamo ancora tante cose da raccontarci…mio piccolo amico sconosciuto. Continuerò a chiamarti “great soul”. Non conosco il tuo vero nome…E quale sia…che importa?!!… Great soul è perfetto. Ora…ti racconterò un’altra storia…per tenerti ancora un po’ compagnia: c’era una volta un mondo…normale…giusto, dove gli uomini comunicavano, le promesse si mantenevano, nessuno giocava con la vita degli altri e nessuno credeva che i valori di una vita fossero racchiusi in una macchina, una casa, un palazzo o una banca, un pozzo di petrolio, un mondo dove lo scrigno dei valori era ambìto dagli uomini e dove i bambini giocavano…ma...quando c’era questo mondo? Non lo ricordo più. Nei libri di storia non ce n’è traccia. Forse è solo una favola antica della mia infanzia lontana…”

 

Ho un libro d'anime

 aperto ai miei pensieri

 e pagine di giorni

 non compiute

 al racconto di voi

 nelle mia vita

 

e sfoglio i cieli

 con occhio di preghiera

 a scriverci col sangue

 il nome vostro

 e il mio col vostro

 ...e il nome tuo che leggi,

 se passando ti fermi

 e mi ascolti...

 

 

 

A presto...amici!!!

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: carmarry
Data di creazione: 21/07/2012
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

gin52virna.bpyssy66carmarryfarfallinaincantataing.zengarininiko420maria.leonardo0pirata33fedelsa1ernestoandolinaroyrvsenehvinci662014
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

ANIMA MIA