Creato da: animarandy il 13/12/2005
di mè e delle altre

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Ultime visite al Blog

animarandyLo.Scrittoremirolandyalottershtoorresalottergsvolandfarmfedelsb_fPierreRochehuffy76biancanevedarkdulceprofesorredazione_blog
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« BIG BREASTmadre mia perchè mi hai ... »

RegioneSagrestia REPUBBLICA TEOCRATICA ITALIANA

Post n°38 pubblicato il 07 Marzo 2007 da animarandy
Foto di animarandy

SUPPLEMENTO STRAORDINARIO
BOLLETTINO UFFICIALE
NUOVO REGOLAMENTO REGIONALE
IN MATERIA DI CONTROLLO DELLA SESSUALITÀ
E DELLA FECONDITÀ FEMMINILI
Il consiglio della Regione Sagrestia, riunito in seduta straordinaria, dispone che
TUTTE LE DONNE IN ETÀ FECONDA RESIDENTI NEL TERRITORIO
DELLA REGIONE SAGRESTIA SI RECHINO ENTRO 7 GIORNI ALL’ASL
DI ZONA PER RITIRARE GLI ASSORBENTI IGIENICI D’ORDINANZA
PER LA RACCOLTA DELL’OVULO NON FECONDATO.
TALI ASSORBENTI, UNA VOLTA UTILIZZATI, VANNO CONSEGNATI
MENSILMENTE PRESSO LA SEDE DELL’OPERA REGIONALE MATERNITÀ
E INFANZIA SITA IN MILANO, VIA FABIO FILZI 22, CHE PROVVEDERÀ
ALLA BENEDIZIONE E AL SEPPELLIMENTO DEGLI STESSI.
LE TRASGRESSORE SARANNO PERSEGUITE E PERSEGUITATE A
NORMA DI LEGGE INQUISITORIA.
Fip Milano, 1.3.07
Il 30 gennaio 2007 il consiglio della Regione Sagrestia
guidato dal ciellino Formigoni ha approvato col
voto dell’opposizione una delibera, mascherata sotto il
nome di "Regolamento in materia di attività funebri e
cimiteriali", che obbliga tutte le donne che abortiscono
a decidere se seppellirsi da sé il proprio feto o farlo
seppellire all'Asl, coi soldi pubblici, in una fossa
comune.
Ai tempi della schiavitù i proprietari terrieri stupravano
le schiave e chi nasceva da quegli stupri era
considerato/a proprietà dello schiavista. Oggi, anno
del dominio santo 2007, il feudatario della Regione
Sagrestia si sente padrone dei feti abortiti nel suo territorio
ed obbliga a considerarli come già nati.
Si tratta non solo di un chiara criminalizzazione
dell’interruzione volontaria di gravidanza – già resa
così difficile dalla crescente presenza di obiettori di
coscienza negli ospedali della Regione Sagrestia – ma
anche dell’imposizione a tutte le donne delle convinzioni
religiose del governatore Formigoni.
Non intendiamo tollerare più a lungo tale clima da
regime teocratico.
Per rispondere a questo grottesco e medievale attacco
alla libertà di scelta e all'autodeterminazione delle
donne le Maistat@zitt@ organizzano un
CORTEO FUNEBRE
DELL'OVULO NON FECONDATO
giovedì 8 marzo 2007 ore 18
partenza da Corso Italia 19
(sede centrale dell'Asl di Milano)
Dopo aver consegnato all'Asl i nostri assorbenti usati
perché vengano "degnamente" seppelliti, il corteo si
snoderà per le vie del centro.
Invitiamo tutte le donne a partecipare, vestendosi a
lutto e portando i propri assorbenti (e preservativi)
usati da consegnare ai feticisti della Regione Sagrestia.
MAi STAT@ ZiTT@

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog