Creato da nuvugil il 14/05/2012
Musica
 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

FACEBOOK

 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

santabignotimardemangiaracina1972glrgroupisabella.ribonigiuliacavallinagruppoalidaquiladomenicolettifabiomenindomenico.rcasliverloveindiabella0shanronclubdellecuochepaky.caputo81
 

Ultimi commenti

Successivamente alla data di questo blog, nel corso...
Inviato da: notimarde
il 04/09/2013 alle 19:17
 
o almeno il calcio d'angolo
Inviato da: Laots
il 21/05/2012 alle 07:58
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Siria: regime furioso per "tradimento" pilota, rivuole Mig

Post n°406 pubblicato il 22 Giugno 2012 da nuvugil
 

(AGI) Damasco - Furibonda la reazione del regime siriano alla

notizia della defezione del pilota di un caccia-bombardiere

Mig-21, la prima del genere in sedici mesi di rivolta, riparato

in Giordania dove gli e' stato accordato l'asilo politico,

mentre la versione ufficiale ancora sosteneva fosse stato

costretto a un semplice atterraggio di emergenza. "Quel pilota

e' considerato un disertore del suo corpo, e un traditore del

proprio Paese e del proprio onore di militare", recita un

comunicato del ministero della Difesa di Damasco, citato dalla

televisione di Stato. "Sara' punito in base alle norme

militari". Nella nota si aggiunge inoltre che "sono stati

avviati i contati del caso con le autorita' giordane allo scopo

di recuperare il velivolo, a bordo del quale quel pilota

traditore si e' dato alla fuga". Il disertore, identificato

come il colonnello Hassan Mehri al-Hamade, era decollato dalla

base aerea di al-Dumair, alle porte di Damasco, volando a

velocita' supersonica ma a bassa quota per non essere captato

dai radar, e aveva oltre passato la frontiera meridionale,

atterrando infine all'aeroporto 'Re Hussein' di Mafraq, uno

scalo militare situato un'ottantina di chilometri a nord-est di

Amman.

Immediata era stata la sua richiesta di asilo politico, la

cui concessione da parte del regno hashemita e' stata salutata

con soddisfazione dagli Stati Uniti. "Questo e' soltanto uno

degli innumerevoli esempi in cui cittadini siriani, ivi

compresi membri delle Forze Armate, hanno respinto l'orrendo

operato del regime di Bashar al-Assad, e certamente non sara'

l'ultimo", ha commentato Tommy Vietor, portavoce del Consiglio

per la Sicurezza Nazionale della Casa Bianca, "ne' si trattera'

dell'ultimo tra i suoi connazionali a scegliere di fare la cosa

giusta", ha concluso. (AGI)

.20120621T165506+0000

 
 
 

Cinema: al via progetto 'Percorsi di vita' contro poverta' minorile

Post n°405 pubblicato il 22 Giugno 2012 da nuvugil
 
Tag: europa

Roma, 21 Giu. (Adnkronos/Cinematografo.it) - Narrazioni, clip, rassegne cinematografiche, turismo sociale, tutto sul tema della poverta' minorile. E' questo 'Percorsi di vita', un progetto targato Cgs e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Il convegno-incontro di presentazione si terra' a Roma sabato alle ore 11, in via Marsala 42, con la partecipazione, tra gli altri, di Candido Coppetelli (presidente Cgs), Massimiliano Spezzano (presidente Tgs), Andrea Iacomini (Portavoce Unicef Italia) e i registi Beppe Gaudino e Isabella Sandri, che portano nella rassegna cinematografica ad hoc 'Kaka' Shirin, studente lavoratore', al fianco di 'Piazzati' di Giorgio Diritti e 'Yarapa' di Franck Provvedi.

 
 
 

Cinema: 'Cronaca di un assurdo normale', Calvagna racconta suo caso giudiziario

Post n°404 pubblicato il 22 Giugno 2012 da nuvugil
 
Tag: rally

Roma, 21 giu. (Adnkronos/Cinematografo.it) - ''Sono uscito dal carcere dopo due anni. Ho passato 127 giorni di custodia cautelare senza una prova a mio carico. Se avessi commesso un solo reato di quello che hanno scritto i giornali mi sarei trasferito in Germania a fare il pizzaiolo e non avrei sicuramente continuato a fare questo mestiere''. Parola del regista Stefano Calvagna che porta in sala 'Cronaca di un assurdo normale', racconto del suo punto di vista dopo aver subito un tentato omicidio (il 17 febbraio 2009 il regista fu raggiunto da sette colpi di pistola all'uscita del teatro San Saba a Roma) e dopo essere stato arrestato dalla polizia e trasferito nel carcere di Regina Coeli, con varie accuse, tra cui quella di essersi organizzato l'attentato da solo. ''Gli atti degli inquirenti sono pieni di omissioni, hanno perfino parlato di falsa gambizzazione, e i giornalisti hanno scritto cose non vere. Ma questo film non e' un atto di difesa'', dice il regista che accuso' il produttore Alessandro Presutti (finanziatore del suo film Il lupo) e il suo ex collaboratore Carlo Bernabei di essere stati i mandanti dell'attentato. E fu poi condannato in primo grado a 3 anni e 8 mesi di carcere per calunnia aggravata, simulazione di reato e porto d'arma clandestina. Girato in un mese interamente all'interno di una palestra di 17.000 metri quadri per un costo di 15mila euro, 'Cronaca di un assurdo normale' e' tratto dall'omonimo libro (uscito nel 2011): ''Ho scritto perche' la mente e' l'unica cosa che non ti possono ammanettare'', spiega il regista che ha preferito affidare la sceneggiatura del film a un altro autore.

 
 
 

Euro 2012: Alonso, critiche a Spagna? un giorno ce ne pentiremo

Post n°403 pubblicato il 22 Giugno 2012 da nuvugil
 

Valencia, 21 giu. - (Adnkronos) - "Con questa generazione di calciatori dobbiamo ritenerci dei privilegiati. Fra qualche anno ce ne ricorderemo. Ora e' facile criticare, ma poi ce ne pentiremo". Fernando Alonso commenta cosi' le critiche rivolte alla nazionale di calcio spagnola dopo la fase a gironi di Euro 2012. La 'Roja' affrontera' la Francia nel match dei quarti di finale dopo essersi qualificata come prima del girone. Dopo il pareggio all'esordio contro l'Italia le 'furie rosse' hanno battuto Irlanda e Croazia, ma il gioco espresso dalla squadra di Del Bosque non ha soddisfatto l'esigente opinione pubblica spagnola. "Siamo i migliori", dice Alonso, che sabato guardera' la partita nel motorhome della Ferrari. "Sono d'accordo con quello che ha detto il ct l'altro giorno. Siamo passati velocemente da poveri a ricchi e non sappiamo dare a questa cosa il giusto valore".

 
 
 

Usa, vincita record alla lotteria in Iowa, jackpot da 241 milioni

Post n°402 pubblicato il 22 Giugno 2012 da nuvugil
 

Des Moines (Iowa, Usa), 21 giu. (LaPresse/AP) - I lavoratori di un'industria di Des Moines, in Iowa, la Quaker Oats, si sono aggiudicati la più grande vincita alla lotteria che sia mai stata registrata nel loro Stato. Diciotto dei 20 vincitori si sono presentati davanti alla sede nazionale della Lotteria per riscuotere i 241 milioni di jackpot. Il biglietto vincente era stato acquistato dai lavoratori lo scorso 13 giugno ma nessuno, pur confidando nella fortuna, osava sperare tanto. Il gruppo è costituito da 18 uomini e 2 donne, tutti addetti al reparto spedizioni dello stabilimento. Ognuno di loro ricever� circa 5,6 milioni di dollari al netto delle imposte e per tutelarsi hanno gi� deciso di andare in tribunale per cercare un provvedimento che impedisca la divulgazione da parte della stampa dei loro cognomi: in troppi andrebbero a bussare alla loro porta. I vincitori hanno un'et� compresa tra i 35 e i 64 anni: per tutti la vita d'ora in poi cambier� radicalmente.

 
 
 
Successivi »