Uomo...

Post n°40 pubblicato il 03 Marzo 2019 da rosi65
 

Ho avuto un padre buono, generoso, sensibile...
Sono cresciuta insieme a un coetaneo...
Mi sono sempre sentita a mio agio insieme agli uomini (più schietti e sinceri) e meno insieme alle donne (più false e invidiose)...
Mi sono sposata troppo presto con un uomo che era il mio opposto...
La sua sicurezza ed estroversione mi affascinavano...
Pian piano ho scoperto l'egoismo, la presunzione, l'egocentrismo...
Ho conosciuto il peggio dell'uomo (ad eccezione della violenza fisica)...
Sa essere duro, spietato...
Sa come annientare un suo simile...
Pensavo di essere debole ed invece mi sono scoperta forte, forte di quella forza che può dare l'essere madre...
Ogni essere deve essere rispettato e a maggior ragione un figlio...
Se un figlio non può fidarsi dei propri genitori, di chi potrà fidarsi?
Se un figlio non può essere orgoglioso di loro, di chi dovrebbe esserlo? A chi potrebbe guardare, chiedere, appoggiarsi per affrontare la vita?
Ti ho combattuto uomo...
E' stata una dura e lunga battaglia...
Incredula l'ho vinta... anche grazie a dei tuoi simili...
Ho imparato che non tutti gli uomini sono uguali ma... ho avuto ancora tante delusioni...
Ho impartato che potete anche essere sensibili, rispettosi, altruisti ma... siete comunque diversi dalle donne...
Siete complementari alle donne e sono fortunate quelle che vi hanno al loro fianco con rispetto e lealtà.
Io non sono stata fortunata e ormai mi sono rassegnata a vivere da sola...
Sto piangendo mentre lo dico ma la delusione è grande... mi ero illusa di sentirmi finalmente compresa...
Ho parlato tanto, forse troppo ed ora penso che sia meglio che stia in silenzio... un silenzio che almeno non farà arrabbiare...
Mi sento delusa... delusa da te uomo che avrei voluto al mio fianco... da te che ancora una volta hai deciso anche per me...
da te che non dai spiegazioni perchè le decisioni vanno solo rispettate...
Ma forse è solo perchè, ancora una volta, mi sono innamorata dell'uomo sbagliato per me...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

L'anno che verrà...

Post n°39 pubblicato il 31 Dicembre 2017 da rosi65
 

Ultimo giorno dell'anno... giorno di consuntivi e speranze per l'anno nuovo...
Il 2017 è stato per me un anno di "alti e bassi", di momenti piacevoli ed altri molto spiacevoli ma... non è questa la vita?
Gli imprevisti ci saranno sempre e quindi cosa augurarci?
Di riuscire ad affrontarli al meglio, certi che "il cielo è blu sopra le nuvole"...
Ovviamente non è facile e lo so bene! Ma ora so anche che nessuno ha il diritto di darci "addosso", che nessuno è migliore di noi ma solo diverso...
In quest'ultimo anno sono riuscita a superare ostacoli che al momento pensavo insormontabili...
Ho raggiunto la consapevolezza di molte mie reazioni emotive che non riuscivo a comprendere...
Io caratterialmente calma ed accomodante, ero piena di rabbia e spesso l'ho buttata addosso a chi non c'entrava nulla... questo è forse il mio più grande rammarico...
Il mio proposito per l'anno nuovo sarà: curare le ferite del passato e vivere il presente con un nuovo atteggiamento perchè il passato è passato

Auguro a tutti voi che nel 2018 si possano realizzare i vostri desideri e sia pieno di salute e serenita'!!!

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Nessuna conseguenza...

Post n°38 pubblicato il 03 Novembre 2017 da rosi65
 

Ascolto il brano della Mannoia, nessuna conseguenza...
A te che mi dicevi "ma tu dove vuoi andare che non conosci il mondo
E ti puoi fare solo male, ancora hai troppe cose da imparare
Devi solamente stare zitta e ringraziare"

Parlando mi dicevi tutto questo e molto altro
Guardandomi ogni volta dall'alto verso il basso
Perché non pensavi che avrei avuto un giorno il coraggio

Mi sembrava di restare ferma al punto di partenza

Di non essere capace di bastare mai a me stessa,
di non avere una certezza

Di non essere all'altezza

E invece pensa nessuna conseguenza

Di te so stare senza

Non sei necessario alla mia sopravvivenza

E invece pensa, io non mi sono persa

Di quel che è stato non resta

Nessuna conseguenza
E ripetevi tutto questo con quell'aria da padrone
Convincendomi a pensare che io avevo torto e tu ragione
Ma

ed è impossibile per me non tornare indietro con la memoria...
Mi ci sono voluti anni per trovare un equilibrio, per apprezzarmi, per ritrovare un pò di serenità...
E' stato difficile... un percorso molto lungo e penoso, sotto certi aspetti, ma ce l'ho fatta! Quello che allora mi sembrava impossibile, ora è realtà!
Nessuna conseguenza? Beh, questo non posso dirlo... di conseguenze ne ho avute ma penso che sia naturale... gli errori hanno un prezzo che va pagato...
Ieri mi è stato chiesto se vorrei tornare a vivere in due...
Vivere "in due" è stato sempre il mio sogno ma ora, dopo la brutta esperienza matrimoniale, le delusioni che ho avuto dagli uomini conosciuti successivamente e nell'ultimo anno da un'amicizia in cui credevo molto, penso proprio che il compagno dolce, sensibile, sincero e affidabile non esista... e' solo un mio sogno che meglio chiudere in un cassetto...
A 52 anni, visto che non posso tornare indietro nel tempo con la consapevolezza di adesso, cercherò di vivere al meglio ciò che la Vita vorrà donarmi, senza aspettative di nessun genere...
Non è più tempo di programmi, di obiettivi ma di godermi ciò che ho

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Natale...

Post n°37 pubblicato il 23 Dicembre 2016 da rosi65
 

Non ho mai trascorso un Natale a letto con la febbre ma, come ogni cosa, c'e' sempre una prima volta! 
E per la prima volta non mi "trascino" in ufficio ma me ne resterò al calduccio a casa 

E' da molto che non entro qui ma mi è sembrato il momento giusto per farlo... per augurare alle poche persone che conosco e anche alle altre che passeranno nel mio blog, UN SERENO NATALE E UN 2017 che ci porti salute, pace e serenità... che ne abbiamo tanto bisogno!!!!

P.S. Spero per domenica di tornare comunque in forma! 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

Terremoto

Post n°36 pubblicato il 06 Novembre 2016 da rosi65

Sono a letto con la febbre e mia nonna è vicino a me. Sento un boato ed il letto inizia a tremare. Nonna mi abbraccia e mi dice di non aver paura perché smetterà subito. Intanto sento un frastuono di oggetti che si rompono.  Dopo secondi che sembrano ore, il letto si ferma e torna la quieta. "Nonna, cos'era?" "E' il terremoto. Ma adesso è tutto finito. Tranquilla." E si allontana per andare a raccogliere tutti i cocci caduti dai vari mobili i cui sportelli si erano aperti...

Era il 1972... Da allora sono passati tantissimi anni ma quel ricordo è rimasto sempre nitidissimo nella mia memoria, così come la paura e la bruttissima sensazione di impotenza...
Negli anni ho vissuto tanti altri terremoti. Per fortuna, senza danni alle persone e pochi danni alle cose. Vivo in una zona sismica e le scosse superiori al 3' grado non sono rare. Le ho sempre avvertite e mi hanno sempre fatto precipitare nel panico, un panico che mi immobilizza.
Non riuscirei mai a scappare via durante una scossa...
Ora sono mamma di una figlia ormai grande alla quale non ho trasmesso la mia paura e sono felice di non averlo fatto.
Pur vivendo in case abbastanza nuove e spero costruite con un minimo di criteri antisismici, molti miei concittadini dormono nei pian terreno delle loro case o in auto... La paura ormai la fa da padrone in tantissimi di noi ed è più che comprensibile dopo la scossa di domenica scorsa di 6.5 gradi e le tante altre scosse precedenti e successive superiori al 3' grado. 
Per fortuna, mia figlia non era in casa domenica... mia madre urlava ed io cercavo di rassicurarla... beh, io sono quella coraggiosa che nulla la spaventa... questo è quello che ha sempre pensato e pensa mia madre di me... quanto si sbaglia! Ma lei è talmente fragile che mai le direi le mie paure, così come non le ho mai detto di quanto mi manca un abbraccio affettuoso... quell'abbraccio che lei mai mi ha dato... quell'abbraccio che ho sempre cercato in mio marito e mai ho avuto... quell'abbraccio che ho avuto ma che non posso avere quando ne sento il bisogno... e quanto bisogno ne avrei ora!!!!
Spero che scosse così violente non vengano più e che siano sempre minori quelle di assestamento... soprattutto per tutte quelle persone molto meno fortunate di noi che hanno perso ogni cosa ed ora si trovano ad affrontare l'inverno...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

Bianconigliodueletizia_arcurirosi65acquasalata111karma580accord0elajchristie_malryapungi1950_2GiuseppeLivioL2LegalAlienfranco_cottafaviil_pablociro.al
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom