sergio

è una giornata umida e piovosa,di mezza estate/Motociclista incallito

 

IL SOLE DOPO LA TEMPESTA

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29      
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

LA VITA E' UNA PARTITA A CARTE

 
 

ONLINE?

website counter
 

 

I SAGGI

Post n°383 pubblicato il 01 Aprile 2013 da serglasser
Foto di serglasser

I Saggi ultimo delirio di napolitano,ma ando stanno Napolità,persone che non meritano neanche di circolare,solo con un lasciapassare come inaffidabili a tutti gli effetti,la crem de la crem,Giovanni pitruzzella,legato con rapporti di amicizia,con renato schifani di nome e di fatto,il leghista giancarlo,giorgietti molto omertoso,hanno ricevuto e poi restituito una busta piena di soldi,gentilmente portata dell'ex boss:banca popolare di lodi,gianpiero fiorani,ex magistrati di sinistra folgorati dalla politica e specializzati nel compromesso opaco alle spalle di cittadini e elettori,poi ovviamente c'è gaetano quagliariello passatto dal partito radicale ai banchi del pdl,dopo la morte di eluana englaro dava degli assasini agli avversari.Potevi fare di meglio con la tua uscita,ci ricorderemo e si ricorderanno di te,gli italiani,riposa in pace.

 
 
 

SOPRAVISSUTI

Post n°382 pubblicato il 30 Dicembre 2012 da serglasser
Foto di serglasser

 

Come da titolo siamo sopravissuti ad eventi catastrofici(fine del mondo ecc.ecc.)direi quasi che siamo invunerabili,fermamente credo e sono convintissimo che siamo eterni,il nostro corpo è come il vestito della domenica,altrettanto non possiamo cambiarlo di pari passo,ma migliorare la nostra vita,il nostro stile di vita,dare agli altri un sorriso,non ci costa nulla,ma riceviamo un'armonia che ci fa molto bene,al nostro ego,e mi auguro ancora che questa spazzatura(politici),chi ha ingannato il suo prossimo come se stesso,si ravveda,che la luce gli vada incontro illuminandolo e illuminando la sua prossima retta via(berlusconi,ed altri cialtroni del suo rango,diciamo tutti i politici) vi faccio i miei piu sentiti “AUGURI DI CUORE”per il 2013,Sergio

 
 
 

LE COSE CHE MI FANNO PIACERE:Cassazione conferma le condanne ai poliziotti per omicidio

Post n°381 pubblicato il 21 Giugno 2012 da serglasser
Foto di serglasser

La Corte di Cassazione ha confermato la pena a tre anni e mezzo per i quattro poliziotti già condannati nei primi due gradi di giudizio per la morte di Federico Aldrovandi. Paolo Forlani, Monica Segatto, Enzo Pontani e Luca Pollastri poco prima delle 6 di mattina del 25 settembre 2005 ingaggiarono una violenta colluttazione con il ragazzo di 18 anni, che stava rincasando a piedi dopo una serata in discoteca con amici.

Dopo le sentenze di primo grado del tribunale di Ferrara, il 6 luglio 2009, e quella della Corte d’Appello di Bologna che il 10 giugno 2011 confermò quel verdetto (pena ridotta a sei mesi con l’indulto), ora la condanna è definitiva.

L’udienza davanti alla IV sezione della Corte Suprema era iniziata questa mattina alle 10.30 con la requisitoria del procuratore generale Gabriele Mazzotta. “Schegge impazzite” l’espressione utilizzata per definire gli imputati, che avrebbero agito con un uso eccessivo della forza “nei confronti di una persona inerme”, anziché comportarsi come “responsabili rappresentanti delle forze dell’ordine”’.

“I poliziotti non avevano davanti un mostro – ha insistito la pubblica accusa di piazza Cavour -, eppure si sono avventati in quattro contro un ragazzo solo. Le condotte assunte dimostrano un grave deficit di diligenza e di regole precauzionali. L’agire dei poliziotti ha trasceso i limiti consentiti”. In quei limiti rientrano il “tentativo di depistare le indagini” denunciato dal pg, i due manganelli rotti nel pestaggio e le 54 lesioni che il medico legale constaterà sul corpo di Federico, “ognuna meritevole di un processo a parte”, come le descrisse il giudice di primo grado Francesco Caruso nelle motivazioni della sua sentenza.

Dopo l’intervento di Mazzotta è stato il turno delle arringhe dei difensori (tra i quali è comparso anche Niccolò Ghedini, il legale di Silvio Berlusconi che difende Segatto) che si sono protratte fino alle 15. Dopo ore di attesa la Corte è ricomparsa in aula alle 19.20 e ha emesso la sentenza di rigetto.

DAL FATTO QUOTIDIANO

 
 
 

I soldi degli sms ai terremotati finiscono in fondi per concedere prestiti

Post n°380 pubblicato il 05 Giugno 2012 da serglasser
Foto di serglasser

Redazione 3 giugno 2012- Il gesto è semplice, meccanico, si digita il numero e si compie un gesto di solidarietà nei confronti di polazioni sfortunate, vittime di catastrofi naturali.

La sensazione è quella di aver, ognuno nel suo piccolo, contribuito ad alleviare i disagi che quelle persone stanno patendo.

Però forse non è esattamente così, Gli euro donati attraverso sms, che fine fanno? Come raggiungono le vittime dei sismi, delle alluvioni, delle calamità naturali?

Ad esempio per il terremoto dell'Aquila vennero raggiunti i cinque milioni di euro di donazioni, come vennero distribuiti? E qui la sorpresa.

Viene naturale immaginare che il sostegno economico raggiunga immediatamente chi ha bisogno di aiuto, ma non è così. Nel 2009 il denaro raccolto venne convogliato dalla Protezione civile ad Etimos, un consorzio finanziario internazionale che si occupa di microcredito, che concede ' a tassi agevolati' prestiti e finanziamenti a persone e imprese coinvolte nel sisma.

Quindi attenzione: nessun regalo da parte dei donatori. Va sottolineato che di quei 5 milioni di euro raccolti per il terremoto dell'Aquila, 470 mila vennero utilizzati per 'oneri riferibili alla gestione del progetto'. C'è da credere che nessuno dei donatori potesse immaginare una situazione del genere: i loro soldi utilizzati per concedere prestiti, per quanto a tassi vantaggiosi, e solo nel 2011.

Cosa possa accadere adesso con gli sms al 45500 non è dato sapere, però è certo che non sono immediatamente utilizzabili per aiutare i territori colpiti dal sisma e che il denaro confluisce sempre alla Protezione civile.

E' SEMPRE LA STESSA STORIA.LA BANDA BASSOTTI ANCORA E' IN ATTIVITA

 
 
 

RESA DEI CONTI?SEMBREREBBE DI SI:Vicolo cieco per la Federal Reserve

Post n°379 pubblicato il 16 Aprile 2012 da serglasser

Il Federal Reserve System è giunto al capolinea.

Sul sito di David Wilcock, al momento il più avanzato sul

tema degli arresti imminenti, appare notizia di una svolta

 che dà sicuramente la prova che molte cose stanno accadendo.

Come David scrive: “A partire da questo intervento, i vincoli

 sono stati collocati contro tutte le dodici banche della Federal

 Reserve. Sappiamo già che non hanno i mezzi per soddisfare

 tali obblighi. Questo è un passo critico che conduce a degli arresti

di massa e alla sconfitta della tirannia finanziaria “.

Ma c’è molto di più nella narrazione della svolta sul blog di

 David Wilcock.

Per leggere per intero andate qui

http://www.divinecosmos.com/start-here/davids-blog/1047-liens

Per chi non sa esattamente quello che è un “Lien”

 privilegio, vincolo, questa è la voce di Wikipedia:

 “Nel diritto, un diritto di pegno (UK: / li ː ən /; USA: / li ː n /)

 è una forma di garanzia reale concessa su un elemento di

 immobili per assicurare il pagamento di un debito o di

 prestazione di qualche altro obbligo.

“Il proprietario della proprietà, che concede il privilegio,

 viene indicato come il lienor e la persona che ha il

vantaggio del vincolo è denominato lienee. La radice

etimologica è anglo-francese lien, Loyen “legame”,

 “moderazione”, dal latino legamento, da ligare “legare”.

 Negli Stati Uniti, il privilegio termine si riferisce

 generalmente ad una vasta gamma di ingombri e

 dovrebbe includere altre forme di mutuo o di carica.

 Negli Stati Uniti, un privilegio si riferisce tipicamente ai

 non-possessori interessi di sicurezza “.

Divine Cosmos: Major Event – Liens Filed Against All

 12 banche della Federal Reserve

By David Wilcock, Divine Cosmos, 13 aprile 2012

http://www.divinecosmos.com/start-here/davids-blog/1047-liens

La prossima tappa fondamentale degli arresti di

 massa della cabala è arrivata. Liens ora sono state

 depositati contro tutte le dodici banche della

Federal Reserve.

L’ordine di cessare e desistere è stato depositato –

 per evitare che la ricchezza del mondo di continui a

essere rubata.

Per continuare a leggere andate qui: http://www.divinecosmos.com/start-here/davids-blog/1047-liens

Dato che David Wilcock preferisce non avere il suo

 blog ripubblicato, ecco un breve estratto dalle sue

 rivelazioni esclusive che descrivono i dettagli della

 presentazione dei gravami contro le 12 banche della

 Federal Reserve negli Stati Uniti:

Accuse:

1. La quantità di oro sotto contratto con il sistema della

 Federal Reserve è 2,420,937,400 chilogrammi

.(2,420,937.4 tonnellate).

2. I canoni di locazione su questo oro sono pagabili

 al tasso del 4% annuo. Il totale dovuto, a partire dal

1961 fino al 2012, è 4,638,791,996 chilogrammi di

 oro puro.

3. La prova del’Obbligo Federal Reserve è in forma di

obbligazioni della Federal Reserve, serie del 1928 e la

serie del 1934.

4. La prova della dell’obbligo interesse è ulteriormente

dimostrato dal rilascio di valute internazionali che sono

stati rilasciati ai titolari dei conti in metallo, ma contro le

Obbligazioni della Federal Reserve.

5. L’oro è stata acquisita attraverso un momento in cui

 moneta d’oro e lingotti d’oro non potevano essere di

 proprietà privata, e doveva essere consegnata allo Stato.

6. Gli Stati hanno combinato i lingotti in un unico deposito

 centrale, per cui tutti i paesi dovrebbero avere un accesso

 equo.

7. L’oro è attualmente posseduto dai governi attraverso il

 loro ministero delle Finanze.

8. Nel 1948, secondo la risoluzione ONU MISA 81704,

Operazione Libertà Heavy, il presidente Sukarno fu

nominato M1, ( Controller monetario), e l’intero sistema

 centralizzato è stato messo sotto sua custodia

come fiduciario.

9. L’oro è stato depositato nel sistema da un gruppo

 di fiduciari nominati dal Sukarno. Queste fondazioni hanno

 formato un’associazione di fondazioni ora noto come Amanah,

 altrimenti noto come dei Mandati.

10. I Mandati hanno assegnato la loro autorità sui conti a

 Neil F. Keenan e Keith F. Scott.

11. I proprietari di oro e altri beni in leasing al sistema della

 Federal Reserve tra il 1928 e il 1968, ad un 4% per canone

 annuo di locazione, non hanno mai ricevuto il pagamento

 sostanziale dal 1928 fino ad oggi. Essi sono stati costantemente ingannati e ingannati.

12. Tutte le persone provenienti da diverse organizzazioni

 di persone che si considerano l’élite mondiale hanno utilizzato

 illegalmente tali attività facendo fortune per se stessi,

 o comunque traendo beneficio dall’uso illegale di questi

 conti.

Tra questi vi sono sono membri dei seguenti gruppi

 (ma non limitati ad essi)

Il Comitato dei 300
Skull and Bones Society
La Società Bilderberg
La Commissione Trilaterale
Council on Foreign Relations

13. La Federal Reserve System è un sistema bancario

di proprietà privata. Tutti i debiti di quel sistema

 bancario privato, al di là del valore contenuto in oro,

rappresentano obbligo del unicamente per il Federal

Reserve System. Non è un debito della popolazione

degli Stati Uniti d’America.

14. Titolari, soci, amministratori, dirigenti e aziende aderenti

 al Sistema della Federal Reserve sono considerati

debitori pegno collettivamente e individualmente.

Per continuare a leggere la storia completa di David andate qui:http://www.divinecosmos.com/start-here/davids-blog/1047-liens

http://www.iconicon.it/blog/2012/04/vicolo-cieco-la-federal-reserve/

PER CONOSCENZA A TUTTI VOI,E' BENE CHE SAPPIATE I FARABUTTI CON CUI ABBIAMO A CHE FARE.

 
 
 

CI SIAMO ROTTI:BASTA

Post n°378 pubblicato il 15 Aprile 2012 da serglasser

 

Argomenti vari ma correlati fra loro,contro chi ci vuol detenere,cioè

in

 egual misura”detenzione”bianca,senza minacce o altro,ma solo e

 pura

 piscologia,

non devi per forza di cose mettere le manette,nn ce ne bisogno

alcuno

,ci sono

 altri mezzi piu efficienti,organizzazione mondiale contro di noi

 cittadini

 che ci

 ha tolto la nostra sovranità,come se fossimo un branco di maiali

,in un recinto apposito(mi scuso per i maiali,nn sono loro)apposito

per governarci,dirci ciò

che è giusto,dirci ciò che dovremmo fare o non dovremmo,noi siamo

indebitati all'incirca di 32.000 euro,ma io o voi avette firmato un

qualche cosa??che

 risale a questo debito?penso e ne sono convinto!!no!nella maniera

 piu assoluta.Scoperte fatte da nicola tesla,energia illimitata

 costo zero,e

 tant'altro,

andate a vedere a www.nexus edizioni.it,o impianto in alaska uso

 militare,per modificare il clima,e decidere in base ad esso,dove far

piovere o no,è un'arma contro i governi che non si vogliono

 assoggettare,ci sono varie testimonianze,di piloto americani e

non,che dovevano inpiantare nel loro aereo,per l'irrogazione di

 questi

 elementi:sali di bario,nano fibre,bario assorbe l'umidita e

sgonfia le

 nuvole privandole del contenuto,in modo talle che la piogia

 non accada

,come dovrebbe,vi sono 2 tipi di scie,una che si dissolve,ed

un'altra che

 rimane,e inoltre si allarga sempre di piu,in america succede

 di frequente

,in italia in minoranza,ma succede.Queste scie chimiche

 non sono

 nient'altro che conduttori che vengono fatti interagire con

 l'impianto

 in alaska per la modifica del clima e terremoti ed altro di

 cui non

 siamo a conoscenza..Questi contengono Sali di bario

,nano fibre ecc.

Per non parlare delle varie scoperte per il cancro

 IL CASO ALESSIANI

Se parliamo di persecuzioni ai

 ricercatori, medici e non, che

 da tempo studiano ed operano

 nel campo dell'oncologia con

risultati a dir poco sorprendenti,

 alcuni esempi appaiono

 emblematici.

 Uno è quello del dott. Alessiani

e di "Maruska", la soluzione

naturale che ha ridato la vita alla

 moglie: Liliana Donati. Un caso

 clamoroso di resurrezione per i

 clinici che l'avevano ricoverata,

 tanto che, al momento della sua

uscita dall'ospedale romano, dove

 avrebbe dovuto passare a miglior

 vita, i medici non hanno avuto il

 coraggio di segnare le sue

 dimissioni sulla cartella clinica.

Avrebbero infatti dovuto spiegare

 come, nonostante un cancro

inoperabile di enormi dimensioni,

nel giro di poco tempo, dal

 9 luglio al 4 agosto, con una

previsione di sopravvivenza

di soli 15 giorni, l'ammalata

potesse uscire dall'ospedale

senza alcuna traccia di tumore

 e tornare alla sua vita normale,

come se nulla fosse accaduto.

 (La Regione, Giornale di Roma

e del Lazio, luglio 1992, "Accadde

a Roma un anno fa.

Ebbene, questo medico che si è limitato a svolgere

quello che

 dovrebbe essere il dovere primo della sua professione,

 salvare

 la vita di un essere umano, ha anzitutto dovuto agire

 nascostamente dai colleghi dell'ospedale per evitare

 sanzioni

e problemi di ogni tipo. Successivamente, quando ha

 deciso

che il prodotto che aveva salvato la moglie poteva e

 

doveva essere messo a disposizione di altri malati,

ha cominciato a subire un incredibile calvario .

L'acqua di Alessiani, 5-8-1995). Ai particolari

 agghiaccianti

contenuti in quest'ultimo (confermatimi personalmente

dal protagonista della vicenda), ne aggiungo altri

due.

 Poco dopo la pubblicazione del citato articolo su La

Regione, alcuni sedicenti medici si presentaro

no dall'editore,

 per acquistare tutte le copie ancora disponibili.

Nell'estate del '93 il dott. Alessiani subì un

incidente

stradale molto strano, che aveva tutte le caratteristiche

di un avvertimento criminale. Una riflessione: le accuse al

 magistrato contenute nell'articolo sono gravissime;

 il nome del magistrato non è citato, ma è facilmente

 individuabile; come mai non è stata sporta alcuna

denuncia per diffamazione? Penso che ogni lettore

 potrà rispondere da sé.

 

L'ACQUA DI ALESSIANI ecc.

ma tutto ciò nn trovate che sia fastidioso,arrogante,presuntuoso,nei nostri confronti,persone morte a causa di insabbiature.

 

 

RICERCATORI OSTEGGIATI dalla medicina ufficiale

Come sempre,questa è l'ora del risveglio,chi sbaglia paga,chi indirettamente si è macchiato

di crimini contro l'umanità

 paga,non pagherà,adesso,

questi politici per la maggior

 parte indagati,vogliamo

dobbiamo risparmiare

”FUORI DAI COGLIONI”EVVIVA

 PAOLA Avvocatessa della

sardegna che ha denunciato

monti e napolitano,per ben

7 capi d'accusa,attentato

alla sovranita,ecc.ci siamo

 rotti e strarotti di questa indecenza,malcostume,

arroganza,di sperpero

dei nostri soldi.

 

 
 
 

Napolitano e Monti denunciati per attentato contro l’integrità

Post n°377 pubblicato il 06 Aprile 2012 da serglasser

La notizia è di quelle che fanno saltare sulla sedia. Un avvocato di Cagliari, Paola Musu, ha sporto formale denuncia nei confronti di Presidente della Repubblica, Presidente del Consiglio, tutti i ministri e tutti i membri del parlamento.

I reati ravvisabili, come si legge nel documento protocollato e presentato presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Cagliari, sono:

- attentato contro l'integrità, l'indipendenza e l'unità dello Stato;

- associazioni sovversive;

- attentato contro la Costituzione dello Stato;

- usurpazione di potere politico;

- attentato contro gli organi costituzionali;

- attentato contro i diritti politici del cittadino;

- cospirazione politica mediante accordo;

- cospirazione politica mediante associazione;

La denuncia è scattata a seguito delle vicende degli ultimi mesi, conseguenza della crisi economica e del diktat della Bce che hanno "suggerito" al Presidente della Repubblica la formazione di un nuovo governo, cosidetto "tecnico", a guida di Mario Monti. Un governo non legittimato dal voto popolare. Di ciò si è molto discusso, ma nessuno finora si era spinto così in là da sporgere una denuncia formale impugnando la Costituzione e il Codice Penale.

La prima violazione, secondo l'avvocato Paola Musu, sarebbe all'articolo 1 della Costituzione: "L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione".

La denuncia continua: "Contenuto essenziale della sovranità di un popolo è dato dalla propria sovranità in materia di politica monetaria, economica e fiscale: è con essa, ed attraverso i suoi strumenti, che un popolo determina le sue sorti. Svuotare un popolo e la sua sovranità di quello specifico contenuto significa, e comporta, privarlo della sovranità stessa, in quanto lo si priva dalla facoltà e dal potere di determinare il proprio destino ed il proprio stesso "essere", compromettendone la sua stessa esistenza".

La sovranità monetaria oggi non appartiene più al popolo italiano, ma effettivamente alla Banca Centrale Europea che ha dettato, negli ultimi mesi, le politiche economiche del Governo Monti.

Sotto, il testo integrale della denuncia di Paola Musu, che finora ha trovato il sostegno del giornalista Paolo Barnard, tra i principali divulgatori della Modern Money Teory e impegnato contro quello che non esita a definire un Golpe Finanziario.

http://www.agoravox.it/Napolitano-e-Monti-denunciati-per.html

hanno trovato chi i propri attributi non sono in vendita,una donna poi,razza di figli di madre ignota responsabili indiretti di diversi suicidi di poveri cristi,che siate maledetti all'eternità voi e i vostri figli dei figli all'infinito.

 
 
 

Post N° 376

Post n°376 pubblicato il 25 Marzo 2012 da serglasser
Foto di serglasser

 

Sono anni difficili per noi tutti,l'intera economia “mondiale”è crollata,e noi dobbiamo subire le conseguenze,e continueremo ancora a subirle,a causa di alcuni politici che non ci hanno detto la vera e pura verità.spero per noi tutti che la cosa sia breve,hanno calpestato i nostri diritti e la nostra libertà,i nostri pensieri,questa non è libertà ma solo fumo negli occhi,di chi vuol controllare ogni cosa di noi,come marionette,giornalisti di merda che ci inondano di bugie su bugie,cialtroni su cialtroni,che vogliono diffondere il loro credo,a loro stesso interesse,e non ad interresse di tutte le brave persone,si!perche credo che ancora ci siano,a discapito di coloro,che credono e vogliono far credere,che siamo tutti uguali,ma non in questo caso...Abbiamo bisogno di un rinnovamento generale,scuole,Lavoro,ma tutto deve partire da noi come pincipio di origine,dalla stessa nostra base,di interagire con gli altri,siamo tutti in egual misura e fine,e bisogno,si bisogno!!vogliamo stare bene con noi,ma prima ancora e dobbiamo stare bene con gli altri,sarà il nostro stesso frutto che raccoglieremo per noi tutti e gli altri.

 
 
 

GIOVANI VITE

Post n°375 pubblicato il 16 Marzo 2012 da serglasser

 

Tutti noi o almeno in maggior parte abbiamo una famiglia,anche per chi non l'ha,ma ha una sensibilità,si perche siamo umani,altrimenti saremmo delle macchine,ognuno per uno scopo,o multipli,sentire i tg mi ha rattristato ulteriormente al verificarsi di determinati eventi tragici,fra cui i bambini morti nell'incidente,(pulman)mi ha colpito molto,ogni talvolta a sentirne parlare,vorrei cambiare canale,ma trovo la cosa irrispetosa nei loro confronti,ed osservo e ascolto in silenzio,come l'episodio stesso,se ne sono andati in silenzio,ogni cosa aggiunta da me è superflua,in concomitanza con l'evento stesso,che la pace sia con voi

 
 
 

il mio film solo mio

Post n°374 pubblicato il 11 Marzo 2012 da serglasser
Foto di serglasser

 

Nella mia vita odierna e passata,ho avuto diversi momenti di gioia al contempo di dolore,dolore per qualche ragazza che non si avvicinava a causa di maldicenze negative nei miei confronti,la gente le persone deducono per cio che si mostra,o che ai loro occhi appare,non per cio che sei in realtà,troppe volte mi sono scontrato con questi aspetti di leggerezza nei confronti miei,alla fine ha prevalso ciò che sono,ma non cio che sembra,è molto dura combattere contro di essi,ma mi sono aggrappato con le unghie ai miei principi,e per cui ho preferito continuare su questa via,ed ho ottenuto non vittoria.perche in una guerra non ci sono ne vinti e vincitori,ma solo la realtà dei fatti,la nuda e cruda realtà.Non mi pento di cio che ho fatto,lo rifarei con delle sfumature e correzioni,sempre se fosse possibile,le donne hanno sempre occupato un 1 posto,e sempre lo occuperanno,parlo di cuore,è meglio specificare,il sesso successivamente,ma solo dopo,mi dovevo sentire in oblio,come quando guidi una nave con la tempesta,ma sei tu a guidarla,anche se sai che non la lasceresti mai,nave e passeggeri,costi quel che costi,anche a costo della vita,l'amore è piu forte della vita stessa,ed è in relazione ad essa,è un continuo interagire con essa,ti lascera qualche sconfitta,ma è sempre poco in relazione a ciò che non hai potuto vivere,ed hai vissuto a discapito di contrasti vari.Ripeto non mi pento di ciò che ho fatto e rifarei.Le moto hanno occupato il 2 aspetto del mio film personale,mi hanno lasciato dei segni ce mi rimarranno a vita,del tipo polmoni bucati al forlanini e operazione e relativo drenaggio,e relative conseguenze varie.Ma sono rimontato sopra il mio destriero,impavido e incurante di ciò che mi poteva succedere,dopo il ½/2006 in cui ho smesso di fumare a causa dei polmoni da accanito fumatore ma in modo passivo(tanto vale che sarebbe stato meglio respirarla la sigaretta).Veniamo al 2 tempo frattura pluriframmentaria al gomito sinistro con placca e relative viti,fisioterapia e relativi postumi riportati ospedale C.T.O. EUR.

 

 
 
 

MENZOGNE

Post n°373 pubblicato il 10 Marzo 2012 da serglasser

 

Ogni giorno che passa,è sempre piu buio,talvolta mi chiedo se vale la pena Vivere,datosi le molteplici bugie,che ci propinano in modo abominevole e orrendo,come se noi tutti non avessimo un credo,una mente nostra in cui sappiamo decidere per il nostro meglio,della nostra famiglia e di coloro che ci circondano,sapere ciò che è bene o male,per il nostro avvenire,ci hanno tolto la dignità,del nostro pensare,del nostro respirare,e ancora ci vogliono togliere di piu,sempre di piu.Umanamente non è possibile che cio avvenga,persone che si tolgono la vita per 1.300 euro perche la banca non gli ha concesso il prestito,a causa di un contenzioso,con la banca stessa,imprenditori onesti che si sono tolti la vita,perche non potevano piu far fronte ai debiti,e anche pagare gli OPERAI,lo scenario è sempre presente in ogni TG che si rispetti,si!che si “rispetti”la verità naturalmente”,non cio che fa audience.Il Governo?noi andiamo avanti,(traforo in val di Susa,calpestare milioni di km il suo aspetto,le loro storie,le case abbandonate,a causa del dissesto provocato dai lavori,Politici che oltre a rubare,scoperti nelle mani con la marmellata,vogliono giusticare con la menzogna il loro operato di malversazione furtifera,e perenne.Processi che si debbono rifare da capo,come se non fossero abbastanza 7 anni per completarlo.Se violenti in gruppo hai meno pena da scontare,ecc.Che futuro ci aspetta,scusate ma questa è solo l'inizio di una fine!!!

 
 
 

Debitocrazia e debito detestabile

Post n°372 pubblicato il 18 Dicembre 2011 da serglasser

L’economia moderna è basata sul debito. Se da una parte nel mondo cresce il capitale necessariamente da un’ altra parte è nato un debito. Questo principio è la necessità logica della formula Money= debt.

Ma i debiti sono tutti uguali?

Nel 1927 Alexander Sack, dopo essere stato ministro nella Russia degli Zar ed esperto di diritto e successivamente diventato insegnante nelle università europee e degli Stati Uniti, presentò la nozione di “Debito Detestabile”.

Alexander afferma che un debito per essere detestabile deve possedere 3 prerequisiti:

1) Il governo deve aver conseguito prestiti senza che i cittadini ne fossero consapevoli e senza il loro consenso.

2) I prestiti devono essere stati utilizzati per attività che non hanno beneficiato la cittadinanza.

3) I creditori devono essere al corrente di questa situazione e disinteressarsene.

 

Molti Paesi nell’ultimo secolo hanno pagato il proprio debito pubblico invocando questo principio.

Io ritengo che moltissimi debiti nati negli ultimi decenni grazie alle teorie neoliberiste del FMI e della BM siano illegittimi e detestabili.

Vediamo ora come sono state attuate queste teorie neoliberiste e le loro conseguenze.

Per prima cosa è stato comunicato che la globalizzazione sarebbe stata un’ opportunità planetaria per il miglioramento economico delle popolazioni.

In realtà è servita a mettere in competizione la classe lavoratrice dei Paesi industrializzati con quella schiavizzata dei Paesi emergenti. Il risultato ha inevitabilmente portato ad una progressiva demolizione del potere contrattuale degli operai dei Paesi “ricchi”.

Avendo spostato molte attività produttive in Paesi, come la Cina, caratterizzati da un costo della manodopera irrisorio gli stati europei hanno assistito ad una diminuzione del proprio gettito fiscale.

La prima reazione agli effetti delle teorie neoliberiste, ovvero alla diminuzione del potere di acquisto della popolazione e la conseguente contrazione dei consumi, fu favorire l’accesso al credito.

Fino a pochi anni fa gli economisti consideravano economicamente maturi quei Paesi i cui cittadini facevano un ampio ricorso al credito al consumo, in quanto questo garantiva un volano alle loro economie.

Tali teorie furono spazzate via dalla crisi dei Subprime del 2006. Essendoci un differenziale tra retribuzione e costo della vita ed essendo limitati gli anni lavorativi che una persona può ipotecare quando ricorre ad un prestito, chiunque poteva prevedere che questa soluzione economica del neoliberismo era destinata a fallire.

Ma per la popolazione dei Paesi più industrializzati e non, il peggio doveva ancora venire.

Il potere bancario da sempre alleato e vicino alle corporation e alle multinazionali ha avuto modo di dimostrare quanto fossero influenti a livello economico-politico.

Dopo essere state le attrici principali della crisi, grazie all’elargizione di prestiti a persone che loro ben sapevano essere incapaci di restituire, sono riuscite a scaricare il peso dei loro errori sugli stati e spesso senza subire alcuna forma di statalizzazione. E’ il solito giochetto a cui siamo abituati in Italia: vengono privatizzati gli utili e socializzate le perdite.

Questa volta però lo si è attuato in America, e questo francamente non se lo aspettava nessuno…

Nei casi precedenti non si era intervenuti con aiuti di stato per salvare multinazionali del peso della Enron. Ma quando sono state toccate le Banche, la Fed è intervenuta a salvarle comprando i titoli tossici ed immettendo come controparte nel mercato banconote a tutti gli effetti senza copertura. Non è facile quantificare quanto questa operazione abbia contribuito ad inflazionare il valore del dollaro, ma certamente ha avuto un ruolo non secondario.

Il fatto che queste banche fossero giunte sull’orlo del precipizio non ha portato loro in dote né riconoscenza, né saggezza tanto che è fortissimo il sospetto che siano loro stesse a finanziare le speculazioni che negli ultimi anni hanno investito i P.I.I.G.S.
Questi Paesi (PIIGS), dopo che per anni avevano compensato i propri guai strutturali svalutando la propria moneta in modo da recuperare competitività, si sono trovati ingessati nei parametri imposti dalla UE.

Senza il trucco della svalutazione e quindi senza la possibilità di aumentare la competitività e le esportazioni a questi Paesi ( ricordiamo che una delle “I” sta per Italia ) non rimanevano che 3 strade:

a) aumentare le richieste di prestiti dunque incrementare il debito pubblico.

b) privatizzare svendendole le industrie e le proprietà statali

c) smantellare il walfare, la sanità, l’istruzione, i servizi pubblici.

Ma sono soluzioni temporanee ( prime due opzioni ) oppure difficili da far digerire alla popolazione.
Quando una nazione ricorre per finanziare le proprie uscite a crediti di provenienza esterna ai propri confini nazionali, inevitabilmente paga il pegno di doversi sottoporre al giudizio di compagnie private di rating.
Queste, nonostante si siano storicamente dimostrate inaffidabili ( vedi caso Parmalat per esempio ), possono spingere uno stato sovrano a rischio default.

E’ a questo punto che interviene la mano armata del neoliberismo: FMI.

Nonostante si presenti con un’ immagine di facciata, che lo dipinge come un ente predisposto alla salvaguardia economica dei Paesi sull’orlo della bancarotta, è ormai sotto gli occhi di tutti che il suo operato ha i netti contorni di una agenzia di recupero crediti per salvaguardare gli interessi delle banche creditrici e delle corporation.

L’ FMI, dietro cui si nasconde la regia della BM e dietro la quale si cela la politica neoliberista americana, impone subito politiche di deregolamentazione a vantaggio delle multinazionali ( spesso americane ) e di privatizzazione. Viene richiesta austerità… parola elegante che mal cela il vero significato di questa imposizione… la schiavizzazione di un popolo grazie al cappio di prestiti talmente elevati da divenire inesigibili ma funzionali ad una velata colonizzazione.

Nei Paesi in cui è intervenuta in soccorso l’ FMI le condizioni economiche sono peggiorate e la prospettiva di vita delle relative popolazione e scesa improvvisamente dai 5-10 anni!

La corruzione politica è il vero male che permette prima di cadere vittima della logica neoliberista e poi di finire nelle fauci del Fondo Monetario Internazionale. Come ha ben spiegato l’ex sicario delle economie John Perkins i default di moltissimi Paesi sono decisi a tavolino. Abbiamo una sola soluzione per impedire che vengano corrotti i nostri politici:

LA PUBBLICAZIONE SUI GIORNALI NAZIONALI DI OGNI VOCE RELATIVA ALLE SPESE PUBBLICHE.

Tale pubblicazione dovrebbe essere poi sottoposta all’approvazione pubblica per via telematica.

La delega temporaneamente incondizionata della spesa pubblica al potere politico è la porta principale da cui entra la corruzione. Al politico deve essere impedito di indebitare il popolo senza il suo consenso.

 

 

Il debito è una lotta di classe… Grazie al debito una classe ristretta schiavizza intere popolazioni!

SEMPRE PER CONOSCENZA DI QUANTO LO SI FA' A SCOPO DI SCHIAVITU MODERNA DEL NOSTRO PRESENTE.

I cosiddetti "salvataggi" dei paesi non sono destinati, come ci si potrebbe aspettare, per soddisfare le esigenze di una popolazione in difficoltà, ma perché il Paese "salvato" affronti il pagamento d'interessi su un debito contratto con istituzioni finanziarie senza scrupoli. Questi "aiuti" sono condizionati da misure di adeguamento che soffocano ancora di più la popolazione, e anche, nel caso della Grecia, a compromessi, come l'acquisizione di armi, che non fanno altro che aumentare il deficit. Il denaro dei nuovi prestiti finisce così nelle mani di chi ha causato la crisi e dei fabbricanti di armi. Non sono salvataggi, sono truffe in piena regola.
Pubblichiamo qui questo eccellente documentario, realizzato con pochissime risorse, e che sta avendo una larga diffusione in Grecia.

 
 
 

Schiavi dell’euro: la Bce lucra sul denaro che ci spetta

Post n°371 pubblicato il 18 Dicembre 2011 da serglasser
Foto di serglasser

Domanda: ma l’euro di chi è? Nessuna norma del Trattato di Maastricht dice di chi dev’essere la proprietà dell’euro. E siccome dal silenzio su questo argomento fondamentale nasce l’incertezza di tutti i rapporti di debito e credito nella fase della circolazione monetaria, è chiaro che l’euro allo stato attuale non è affidabile. E’ vero che le banche centrali europee hanno emesso la moneta, prestandola. Però questa regola, che è una prassi bancaria – che noi abbiamo dimostrato illegittima, perché il titolare della moneta non può essere la banca ma la collettività nazionale – se è stata tollerata, per prassi, dalle banche centrali nazionali, non può essere tollerata, per prassi, nei confronti della Banca Centrale Europea.

La gente deve cominciare a capire che, con l’avvento dell’euro, noi ci andiamo a indebitare con la Bce, senza contropartita, per tutto l’euro che

Di fronte a questo rischio, cosa possiamo fare? Proponiamo a chiunque – privati cittadini, aziende, enti pubblici – di affiggere ovunque un cartello con scritto: “L’euro di chi è?”. Maastricht non lo dice. Perché si tace? Di norma, quando ruba, il ladro lo fa di nascosto. E qual è il programma della Bce? Siccome tutte le banche centrali del mondo, dalla Banca d’Inghilterra in poi, hanno emesso la moneta “prestandola” – cioè arrogandosi non solo il diritto di stamparla, ma anche la proprietà della moneta, come proprio monopolio bancario – la stessa cosa fa la Banca Centrale Europea. La Bce non potrebbe mai dire che è l’euro è suo, dovrebbe dire che è dei popoli: ecco perché la Bce non può dire di chi è la proprietà della moneta. Perché chi dà valore alla moneta non è chi la stampa, ma chi l’accetta. Se mettiamo il governatore di una banca centrale a stampare moneta su un’isola deserta, non nasce il banconote valore: perché manca la collettività.

Solo la gente, accettandola, crea convenzionalmente il valore della moneta. Questo significa che anche l’euro, all’atto dell’emissione, va dichiarato di proprietà dei popoli europei, e non della banca centrale. Il rischio è grosso, perché non ci sono vie di mezzo: se il Trattato di Maastricht non dice niente sulla proprietà dell’euro, noi non possiamo autorizzare il ladro a decidere chi dev’essere il proprietario. E’ come per i popoli del Terzo Mondo: prima che dalla fame, sono strozzati dal debito. La stessa cosa avverrà coi popoli europei: che si indebiteranno senza contropartita con la Bce per ogni euro messo in circolazione, così come i popoli del Terzo Mondo si sono indebitati con la Federal Reserve americana per i dollari messi in circolazione. Abolita la contropartita della riserva aurea nel 1971, la Fed cosa ha fatto? Carta e inchiostro, in cambio di denaro vero dal Terzo Mondo. Esattamente così, solo su carta e inchiostro, la Bce baserà l’emissione di euro nei confronti dei popoli europei.

Ecco perché, in qualità di cittadini europei, noi pretendiamo di sapere di chi è la proprietà dell’euro all’atto dell’emissione: perché se manca questo accertamento, la risposta fa crollare questo sistema programmato dai grandi usurai che dominano il regime monetario. I quali, con l’euro, hanno realizzato una truffa clamorosa nei confronti di tutti i popoli europei. Sono obbligati a dare una risposta: ci dicano di chi è l’euro. Se è della Bce, che lo stampa e lo presta, allora ci truffa: perché toglie ai popoli il valore monetario creato dalla collettività. Se non diciamo chi è il proprietario, non possiamo dire neppure chi è il debitore e chi il creditore. Non si può dire di Giacinto Auritichi è l’euro? Allora quella diventa una moneta che non può essere accettata.

Io, cittadino, ho il diritto di contestare e dire: io l’euro non lo accetto. Questo fa saltare per aria tutte le trame dei grandi usurai che ci hanno manipolato, per imporre all’Europa un debito non dovuto. Il loro piano? Fare dell’Europa un’organizzazione di popoli del Terzo Mondo. Il valore indotto della moneta, che si ha quando la si fa circolare, è il potere d’acquisto. Inizialmente, c’era la riserva aurea: la moneta è stata costituita come titolo rappresentativo di quella riserva. Sennonché, con gli accordi di Bretton Woods che nel ‘71 hanno abolito l’oro come riserva, dobbiamo cominciare a chiarire che, all’atto dell’emissione, la moneta va dichiarata di proprietà dei popoli e non delle banche centrali. Tanto più lo dobbiamo dire oggi, per colmare una lacuna normativa del Trattato di Maastricht, che parla di tutto tranne che di questo punto centrale: di chi è la proprietà dell’euro.

Perché tanto silenzio? Perché le banche centrali vogliono appropriarsi in modo parassitario dei valori creati dalle comunità. Prestano denaro non loro: e noi abbiamo scoperto la tecnica con cui questi truffatori barano al gioco della Storia. Allora pretendiamo che l’euro venga dichiarato di proprietà dei popoli europei. E, contestualmente, chiediamo che ad ogni popolo vengano accreditati – e non addebitati – gli euro emessi. Proprietari e non proprietari? Non è una differenza di poco conto: è la stessa differenza che c’è tra creditori e debitori. Cosa preferiamo essere, proprietari dei nostri soldi o debitori? Questa è la domanda alla quale Maastricht non risponde, perché è stato programmato dai grandi vertici delle banche centrali, che hanno organizzato la Bce sul modello della Banca d’Inghilterra che dal 1600 fame nel terzo mondoemette “prestando”, inaugurando cioè il grande parassitismo ai danni delle economie nazionali.

Ogni anno muoiono di fame 50 milioni di esseri umani: non per mancanza di alimenti, la cui eccedenza distruggiamo, ma per mancanza di denaro per comprare gli alimenti. Non solo la moneta dev’essere di proprietà dei popoli, ma ogni cittadino dovrebbe avere il suo reddito di cittadinza, per razionalizzare il diritto sociale. Cos’è la moneta? Una convenzione: accetto moneta contro merce, perché prevedo di poter ottenere altra merce contro moneta. Valore indotto: lo stesso che si ottiene facendo circolare monete alternative. E’ il caso del Simec, circolato in Abruzzo come esperimento, per poi eventualmente diventare una valuta mondiale in sostituzione del dollaro, emanato dal “grande usuraio” che è il governatore della Federal Reserve. La Fed usa lo stesso sistema della Banca d’Inghilterra: stampa e presta. Con una moneta come il Simec, io stampo e dò. Sta a noi decidere: solo noi possiamo scegliere di dare valore a un pezzo di carta.

La grande usura si è consolidata negli ultimi tre secoli, nella storia della moneta. Abbiamo bisogno di cambiare le regole del gioco. La riserva? E stata sempre una favola. E ha spinto le monarchie a indebitarsi coi banchieri, per denaro che i bancheri stampavano a costo tipografico. Il valore del denaro non è un vero valore creditizio basato sulla riserva, ma solo un valore indotto e basato sulla semplice convenzione. Il principio della proprietà popolare della moneta: è l’apertura della terza via. Se l’euro è dei cittadini, ad ogni cittadino spetta una parte dei soldi stampati dalla Banca Centrale Europea: la Bce dovrebbe funzionare solo come tipografia, operando gli adempimenti necessari a mettere a disposizione dei cittadini la loro moneta. Chi dà valore alla moneta siamo noi: e quindi abbiamo diritto di pretendere dalla Bce che l’euro sia dichiarato di proprietà dei popoli, banksaltrimenti abbiamo il diritto di rifiutare l’euro all’atto dell’emissione perché, mancando la certezza del diritto, manca la validità della moneta.

Qui si tratta di trasformare i popoli: da debitori in proprietari. Oggi tutta l’umanità è angosciata dall’insolvenza: recenti statistiche rivelano un quantitativo impressionante di persone che si suicidano per i debiti, e questo fenomeno non ha precedenti nella Storia, perché nasce dall’avvento della “usurocrazia” che si è presentata sotto una parvenza di democrazia. A noi la democrazia sta bene: vuol dire sovranità popolare. Ma il popolo deve avere anche la sovranità monetaria, oltre a quella politica, cioè la proprietà popolare della moneta in un sistema di democrazia integrale. Tante sono le idee e tanti i partiti, ma quello che conta è l’onestà degli scopi: liberare l’umanità dall’angoscia dell’insolvenza. Oggi l’arrivo del postino è motivo di allarme, temiamo pagamenti: è la prova del fatto che viviamo in regime di “usurocrazia”, non di democrazia.

Si impongono scelte strategiche, cioè semplici: meglio avere in tasca il doppio o la metà? Oggi la banca centrale ci presta denaro, caricandone il costo del 200%. Denaro che in realtà è nostro, e ci viene espropriato: la banca centrale non dovrebbe prestarcelo, ce lo dovrebbe accreditare. E quando il costo del denaro prestato è del 200%, la puntualità nei pagamenti è impossibile. Ecco perché la maggior parte dei suicidi da usura non avviene per la piccola usura di bottega, ma per il fisco: la gente è costretta a vendere i propri beni per pagare le tasse. Tasse che, prima di tutto, ripagano gli azionisti della banca centrale. Dal 1910, con la fondazione della Banca d’Italia, abbiamo sopportato la prassi di una banca che emette prestando. Con la Bce bisogna cambiare le regole del gioco: nelle nostre case deve tornare la serenità. Altrimenti, rischiamo di portare le nuove generazioni di fronte alla scelta tra il suicidio e la disperazione.Mario Draghisarà messo in circolazione dalla Banca Centrale Europea. Se compro un’automobile, mi indebito e mi impegno a pagare a rate: ma almeno l’azienda mi dà come corrispettivo l’automobile. La Bce ci viene a indebitare per un valore pari a tutto l’euro messo in circolazione, ma senza contropartita. Sicché, l’Europa rischia di precipitare nella dimensione dei popoli del Terzo Mondo: che sono tali perché gravati da un debito non dovuto, che è pari a tutto il denaro in circolazione, e che quindi realizza una subordinazione di schiavitù nei confronti della “usurocrazia” che domina il sistema monetario e politico mondiale.

QUESTO E' E VUOLE ESSERE UN PASSAPAROLA,PER RENDERSI CONTO DI CIO' CHE STIAMO VIVENDO E DI CHI SIAMO IN MANO,GOVERNO TECNICO?MA MI FACCIA IL PIACERE!!!!!!!!!!

 
 
 

ENNESIMA PRESA PER IL CULO AGLI ELETTORI

Post n°370 pubblicato il 15 Dicembre 2011 da serglasser
Foto di serglasser

 

Per preservare i loro privilegi si sono scritti una legge “ad personam”l'articolo deve essere ridefinito i rapporti dei dipendenti pubblici chiamati a funzioni direttive devono avere un'indennita pari al 25% del trattamento economico percepito,quindi uno stipendio e un quarto,anziche due stipendi interi,la cosa ha fatto infuriare gli altri papaveri della pubb.amm.ed altri che hanno rapporti lavorativi in ministeri vari,o cariche in enti pubblici,ed hanno ottenuto

“deroghe motivate per le posizioni apicali delle rispettive amministrazioni”,in parole povere sono stati concessi di mantenere inalterati i doppi stipendi,nello stesso decreto vi sarà un tetto massimo,che andrà ad aggiungersi ai doppi stipendi,cifre mai al di sotto delle 200.000 euro,HAI CAPITO I TECNICI CHE SE SO' INVENTATI .

 
 
 

Il povero/i di Montecitorio

Post n°369 pubblicato il 15 Dicembre 2011 da serglasser
Foto di serglasser

 

Il Comune di Piacenza ha appena rinnovato un accordo con la Caritas diocesana per andare in aiuto alle famiglie falciate dalla crisi. I Vigili del fuoco protestano perché non hanno più i soldi per fare benzina. Mentre la città ha il record di sfratti in Emilia Romagna. In questo contesto, tra i nuovi “indigenti” ci sono anche insospettabili personaggi del mondo politico, come il deputato del Pdl Tommaso Foti che lancia il suo personale grido di allarme: “Se mi tagliano lo stipendio da parlamentare ho le pezze al culo”:dal fatto quotidiano.it.

Di questi tempi in cui c'è un fermento delle persone in preoccupazioni di vitale importanza,in cui non si sa dove andare a parare ogni santo fine mese,per le spese familiari che incidono in maniera grave,che queste cose le ha lasciate in quanto si trova licenziato o in cassa integrazione,lui questo fottuto miserabile e i suoi coetanei del palazzo della famosa casta,oltraggia chi legge o chi lo ascolta,E chi non accetta di essere il solo a pagare: “Sono altri a dover fare sacrifici”.
Berselli: “Paghino anche gli altri” – Con queste premesse sembra proprio che il provvedimento, una volta approdato in Parlamento, non avrà vita facile,la chiesa che ha dei conteziosi col fisco,inoltre ciò che dovrebbe pagare e non paga con l'imu o ici equivale è stato stimato ad una manovra finanziaria,e che dire delle frequenze delle tv?la dignità umana è analmente fuori dall'analogia dalla realtà odierna,e sfocia in caratteristiche analogicamente di natura fecale,e bisogna avere una faccia come il culo che si indossa di proporzioni da super obeso,senza rispetto per le posizioni altrui in cui versano le fascie deboli al di sotto della sopravvivenza.


 

 
 
 

capitalismo,servi del potere+cetrioli per tutti

Post n°368 pubblicato il 09 Dicembre 2011 da serglasser
Foto di serglasser

 

Il denaro era in passato sotto forma di moneta metallica oro o argento,sostituendo il cosidetto baratto,ma avevano valore fisico in quanto una banconota rappresentava l'equivalente dell'oro depositato in banca,con una ricevuta dichiarante il deposito stesso dell'oro ,ed in effetti sui dollari vi era la dicitura”convertibile in oro”tutte le quote delle banche sono gestite da privati,nel 1933 con la scusa della “depressione”la Feder bank riserva rastrello l'oro dei privati rapinando il tutto,aggiungendo una pena di 10 anni,per chi avrebbe evaso l'ordine,le regole per lo stampo delle banconote sono a completa discrezione delle banche,che a sua volta gestite da privati,hanno tolto la dicitura sostituendola con “moneta in corso legale”se non piu in base all'oro in base a cosa vengono stampate le banconote?troviamo risposta nel libro della feeder bank,”meccaniche della moneta moderna”è materia di studio universitario,sintesi:il governo italiano decide di aver bisogno di moneta non potendo creare direttamente le banconote,stampa dei pezzi di carta detti “TITOLI DEL DEBITO PUBBLICO”esempio per un valore di 10 miliardi di euro,la banca italia per mezzo degli intermediari che lei stesso decide a partecipare alle aste di vendita acquista di fatto il “debito emesso dallo stato”stampando un mucchio di carte chiamate bancono,valore attribuito 10 miliardi di euro,predistribuito nei conti correnti dei partecipanti alla'asta,le banconote aggiungono ora 10 miliardi alla base monetaria.Quello che è avvenuto è uno scambio fra uno stato ,e uno banca gestita da privati,”TITOLI DEL DEBITO PUBBLICO”sono stati scambiati con nuovo denaro dalla banca italia per conto della “BCE”il tutto elettronicamente dal momento che in italia vi è solo il 10% è moneta fisica,il restante 90% risulta negli archivi.La banca d'italia presta denaro allo stato,utilizzando la garanzia di promessa del governo di restituire quel denaro ,creato dal nulla attraverso l'indebitamentodel Governoquesto ricade sul popolo e si chiama debito pubblico,da oggi in poi sappiamo chi è il creditore originale e gestore “LA BANCA D'ITALIA”.I 10 miliardi sono depositati sul conto di una banca commerciale ,istantaneamente diventano parte della riserva,una banca deve mantenere le richieste dalla legge pari ad una percentuale prefissata dei suoi depositi,poi viene quantificata affermando:sulla base delle norme attuali,i requisiti necessari,per la maggior parte dei conti correntiè del 10%,questosignifica che con 10 miliardi depositati ,1 miliardo è preso come riserva obbligatoria,mentre i restanti 9 miliardi è da considerarsi in eccesso,utilizzandoli come base per altri prestiti è presumibile che questi 9 si sottraessero da quello esistente.Ma tutto questo non accade,quello che accade invece è che quei 9 miliardi vengono creati dal nulla,sulla base del precedente deposito dei 10,questo è il modo come la base monetaria si espande,come scritto nel libro “moderna meccanica moneta”,le banche non concedono prestiti utilizzando realmente il denaro che ricevono nel deposito,se facessero questo non verrebe creata nuova moneta,quello che fanno quando concedono un prestito,è di accettare delle specie di cambiali,contratti di mutuo,in cambio di concessioni di credito,come avvenuto con i titoli di stato,si accetta la promessa,che quel denaro venga restituito.

Quindi i 9 miliardi vengono creati dal nulla,perche esiste domanda per quel tipo di mutuo richiesta prestito riserva,supponiamo che qualcuno prenda i 90 miliardi appena depositati,il processo si ripeteràquel deposito entrera a far parte della riserva,la cosa puo andare avanti all'infinito,si possono ottenere 90 miliardi ,sulla base iniziale dei 10,per ogni deoposito una somma di 9 volte si crea dal nulla,cosa da vero valore a uesta moneta?il denaro che già esiste,la nuova moneta succhia valore alla base monetaria esistente,ad ogni incremento complessiva in circolazione corrisponde una domanda di beni e servizi,per la legge sulla domanda si ottiene l'equilibrio.

I prezzi aumentano riducendo il potere di acquisto di tutta la moneta in circolazione,questa viene chiamata “INFLAZIONE”è una tassa collettiva nascosta,risolvere il problema dell'inflazione non si puo,dal 1999 senza i dati falsati dall'ISTAT al 2007,il potere di acquisto si è dimezzato.

L'espansione monetaria del sistema frazionaria è intrisicamente inflazionistica,attraverso l'espansione della base monetaria senza che ci sia una proporzionale incremento di beni e servizi,si riuscira sempre ad abbassare il potere di acquisto.”Il denaro e il debito è la stessa cosa”il denaro è un debito,sommando tutti i debiti privati e pubblici si giunge ad una conclusione sconcertante,se tutti fossimo di estinguere i nostri debiti,governo compreso non rimarebbe un euro in circolazione.Se non ci fosse debito nel nostro sistema monetario,non ci sarebbe moneta.

 

Marriner eccles governatore della fed 1941.Monti sui soldi scudati ha chiesto 1,5%perche li hanno spesi non si sarebbero trovati,neanche i miliardi in svizzeranon raccoglieremo nulla,i nostri amici

merkel e sarkozy hanno pensato bene di fare accordi con la svizzera,e raccogliere i soldi per conto loro e stanno intascando miliardi e miliardi,e noi,ma l'europa non vuole!!!!Lotta all'evasione:raddoppiare le pene,e aumentare le soglie dell'illecito,che adesso fanno ridere ,vi era una legge di tremonti,manette obbligatorie per chi evade oltre i 3 milioni,solo che qualcuno gli fece notare hanno un contenzioso col fisco enorme,in totale 5 miliardi,e sono (unicredit,monte dei paschi,intesa,s.paolo.telecom,eni,mediolanum,e ligresti)hanno corretto la norma,manette solo a chi supera il 30%del fatturato,neanche un evasore profesionista riuscirebbe in tale scopo,perche non andare a ripescare quella norma?non sara perche il governo è gia composto di tre uomini di banca intesa s.paolo ?:passera,ciacci,la fornero,che come la madonna di civitavecchia che lacrima,ma ricordiamoci che era la vice presidente della dondazione s.paolo,la patrimoniale berlusconi non la vuole,ma a chi cazzo siamo in mano?dalla padella alla brace,e di carne ce né tanta,ma indigesta,a livello di “Bocconi amari”e cetrioli appena sfornati,potrei andare avanti con questo post,ma ho perso il mio tempo libero,e credo che nn ne valga la pena,perche essendi iperterioso e qualche altra cosa,devo stare tranquillo,ma ai simili avvenimenti,non è cosa facile,vi saluto e buon natale ed anno nuovo alle porte prossimo.

 

 
 
 

"LA SANTA CHIESA"che ce stà de santo?????

Post n°367 pubblicato il 07 Dicembre 2011 da serglasser
Foto di serglasser

 

SAREBBE IL CASO DI RIVEDERE ALCUNI CONTI,DELLA FINANZIARIA”LA CHIESA”ALTRI PARASSITI DELLO STATO,che alterano il sistema economico,e sono allo stesso tempo evasori,ma non credo che monti puo fare qualche cosa in quanto vi sono tre componenti del governo che rientrano nel cattolicesimo o di esso.L’UAAR parte dall'assunto che le religioni (tutte) le dovrebbe sostenere chi le professa. Ciò non accade, quantomeno in Italia, grazie a un numero considerevole di leggi e normative emanate in favore delle comunità di fede. Nessuno è al corrente dell’entità dei fondi pubblici e delle esenzioni di cui, annualmente, beneficia la religione che ne gode incomparabilmente più delle altre. Non la rendono nota né la Conferenza Episcopale Italiana, né lo Stato. È per questo motivo che l’UAAR ha deciso di dar vita alla piattaforma I costi della Chiesa. Anche per l’UAAR, ovviamente. Anche perché non dispone certo di somme ragguardevoli da investire nell’inchiesta. Ciononostante, abbiamo ritenuto che fosse possibile, con ragionevole approssimazione, cercare di quantificare la cifra. Anche altri ci hanno provato nel recente passato: Piergiorgio Odifreddi (Perché non possiamo essere cristiani, 2007) l’ha stimata in 9 miliardi di euro l'anno, Curzio Maltese (La questua, 2008) in 4,5 miliardi, l’Ares (La casta dei casti, 2008) in 20 miliardi. Da parte sua, il mondo cattolico fa quasi sempre riferimento alla replica al libro di Maltese, intitolata La vera questua, scritta dal giornalista di Avvenire Umberto Folena e liberamente scaricabile online, la quale non contiene però alcun totale.Ricordiamo che il bilancio dell’UAAR è pubblicato online.La stima aggiornata dei costi annui della Chiesa è

€ 6.086.565.703

http://www.icostidellachiesa.it/

 

 

 

 
 
 

l'ennesima vigliaccata da "bocconi amari"produzione.

Post n°366 pubblicato il 05 Dicembre 2011 da serglasser
Foto di serglasser

 L A, C H I E S A,P E D O F I L I A +P A R A S S I T I 

L’Ici – che poi si chiamerà Imu – la dovranno pagare tutti. E la rivalutazione delle rendite catastali fino al 60% la renderà forse la tassa più pesante che gli italiani saranno chiamati a pagare nell’immediato. La Chiesa, ancora una volta, resta fuori dal novero dei contribuenti dello Stato pur continuando a percepire l’8 per mille.Già nel 2004, una sentenza della Corte di Cassazione stabilì che l’esenzione dall’Ici (già in vigore dal ’92, ma dal cui pagamento erano stati esclusi luoghi considerati “particolarmente meditevoli”) poteva essere applicata solo quando all’interno dell’immobile si svolgesse un’attività effettivamente meritoria e legata al culto. Per fare un esempio, va bene l’esclusione di una chiesa o di un oratorio, ma non quella di un immobile di proprietà vaticana affittato ad una banca. Una sentenza “pericolosa”, a cui corse in soccorso Berlusconi nel 2005. A pochi mesi dallo scioglimento delle Camere, fu approvata una discussa norma che stabiliva l’esenzione dal pagamento dell’Ici per tutti gli immobili della Chiesa cattolica. Un anno dopo il governo Prodi limò la normativa, prevedendo che l’esenzione si potesse applicare solo agli immobili dalle finalità “non esclusivamente commerciali”, ma quell’avverbio – “esclusivamente” – ha permesso alla Chiesa di usufruire dell’esenzione anche per strutture turistiche, alberghi, ospedali, centri vacanze, negozi: è sufficiente la presenza di una cappella all’interno della strutturaLa quantificazione del mancato pagamento solo di questi si aggira sui 2 miliardi e 400 mila euro. All’Ici, poi, si dovrebbero aggiungere anche l’ammontare dovuto per altre imposte sia statali che comunali a cui la Chiesa risulta esente (Irpef, Iva e altro) anche questi quantificabili per circa 4 miliardi di euro. Il tutto mentre la Chiesa risulta beneficiaria dell’8 per mille che lo Stato le versa (anche quando il contribuente non ha esercitato l’opzione: a meno che il contribuente non lo destini ad altro scopo, quei soldi vanno alla Chiesa anche se non dichiarato apertamente) e che è una cifra molto alta: dal 1990 al 2007 la Chiesa ha percepito 970 milioni circa di euro dallo Stato Italiano per “l’esercizio del culto”.cosa si puo dire di tutto ciò,che è abominevole,equita zero,monti e neanche a valle di tutto quello che ci aspettevamo della manovra,neanche una goccia nel mare,potrei capire i politici,ci hanno sempre derubato deriso,ma anche tu (Bruto)l'ultima coltellata al fianco a finire le poche speranze rimaste,è stata solo un'illusione,buono per il mercato Europeo,lo spread,e l'anima delli mortacci vostri di chi ci ha governato

.

 

 

 
 
 

"PIATTO DEL GIORNO"(menu fisso)

Post n°365 pubblicato il 05 Dicembre 2011 da serglasser
Foto di serglasser

 

    Aspetto la presentazione ufficiale della manovra finanziaria. Le indiscrezioni che circolano su alcune misure quali lo sganciamento completo dall’indicizzazione delle pensioni che superano il doppio delle pensione minime che corrisponde a circa 950 €, poco più poco meno, se si avvererà sarà un abominio. Una discriminazione che non non può avere alcuna parvenza di ragionevolezza e opportunità, iniquia verso chi percepisce poco più di questa soglia. Come se chi percepisse 1000€ appartenesse rientrasse in una fascia di reddito medio alta. Gli annunciati ulteriori aumenti dell’iva, anche degli imponibili che ora sono al 10%, quali il consumo di energia elettrica, sono altrettante misure recessive. Lo stesso accanimento non si rinviene nel trattamento riservato alle imprese con diminuzioni dell’irap. Ci credo che confindustria è ben contenta di questa presumibile manovra che ha superato le loro aspettative. Sono curioso ma disincantato di vedere queste misure sull’evasione fiscale. Che dire poi sulla ennesima riforma sulle pensioni? Dove sarebbe l’equità fiscale di cui Monti si è riempito la bocca ad ogni piè sospinto? Aspetto la conferma su queste misure. Se verranno attuate, sarà l’ennesima inc**lata per i soliti onesti che pagano e hanno sempre pagato le tasse, hanno patito i calvari dei tanti disservizi. Se questi sono ipprodromi e le linee guida della cura per arrivare al pareggio di bilancio, aspettiamoci altre misure che di equo non avranno nemmeno l’ombra.Niente tagli alle auto blu e alle spese militari..ici alla chiesa neanche a parlarne..in compenso toccate pensioni e sanita’..c’era bisogno di scomodare i bocconiani per una manovra di questo tipo ?.ma andate tutti a farvi fottere,di equita non c'è nulla riconducibile a quello detto teorico,ma non pratico,dovevano essere state convocate le parti sociali?niente di niente!!...LA FORNERO piange?ma non dovremmo essre noi ad interpretare questo ruolo?o forse si è voluta autocommiserarsi al nostro posto?dalla padella alla brace

 
 
 

LA NUOVA POLITICA,IL NUOVO AVANZA....

Post n°364 pubblicato il 15 Novembre 2011 da serglasser
Foto di serglasser

 

Ho sempre affermato nella mia vita che dei politici ne

 farei molto a meno,non servono assolutamente a nulla

,se non a rovinarsi e rovinare la vita degli Italiani

,abbiamo visto e non è da adesso,sono numerosi gli

 anni in cui abbiamo toccato con Mano l'imcompentenza

 dettata dal loro disinteresse degli Italiani e del paese

,ma bensi solo il loro tornaconto,ed è per questo testuale

 motivo,vi è il fallimento della politica locale e mondiale,di

 tutti gli stati del continente,di questa Madre terra di cui

 facciamo parte,in essa e per essa,che dobbiamo rispettarla

 e amarla al meglio di noi stessi.Siamo solo gli Affittuari della

 madre in cui ci ospita,e dobbiamo servirla al meglio per i nostri

 posteri,i figli dei figli che continueranno la Missione in nostro

 onore,onorandoci di ciò che abbiamo fatto e faremmo in avvenire.

Queste sono le basi primarie per il successo di tutti gli individui

 che ne fanno parte,e ne vorranno condividere lo scopo e la

 missione.Spero e mi Auguro nel totale interesse e il bene

 dell'Italia Intera che questo Monti possa fare con il tempo

dovuto,ciò che altri non hanno potuto fare nella loro intera

 legislatura.Effetti negativi dei politici:diecimila euro. Poco

 meno di Giovanna Del Giudice, ex meteorina del Tg 4

 di Emilio Fede, che alla Provincia di Napoli è riuscita a

 ottenere persino il posto di assessore. Come Antonia

Ruggiero, anche lei assessore ma in Regione Campania.

Anche a Bruxelles Laura Comi si è salvata dall’epurazione.

 Così come Barbara Matera e Licia Ronzulli, indicata

 come prima vera “selezionatrice” delle pulzelle da portare

 nelle cene eleganti del premier. Le eurodeputate hanno

stipendi più bassi e meno benefit rispetto alle colleghe

 sedute a Roma.


le rappresentanti di forza gnocca (quasi una corrente del Pdl)

 qui sono addirittura salite al governo. È deputata Elvira

 Savino, amica dell’ape regina Sabina Began. Alla Camera

 siede anche Mariarosaria Rossi, badante di B. fino a essere

 stanca del bunga bunga (“che palle, ti saluto”, disse a Fede).

 Qualche scranno di lato e si trova Gabriella Giammanco, ex

 giornalista del Tg 4 ed ex fidanzata di Augusto Minzolini.

 Ma le vere pupille di Berlusconi hanno conquistato il governo:

 Mariastella Gelmini, Michela Vittoria Brambilla e

Mara Carfagna, la preferita. Di cui il Cavaliere tesse le lodi al

telefono con il latitante faccendiere Valter Lavitola.

(dal fatto quotidiano)Queste signore si fa cosi per dire

 le dobbiamo pagare tutti noi a nostro intero carico.

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: serglasser
Data di creazione: 28/05/2007
 

 

TAG

 

PASSIONE


 

DESIDERIO,PASSIONE

 

DONNE IN MOTO

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

ULTIME VISITE AL BLOG

serglasser1onixstudioSARAFRASCATIfabjonatsettimio.cerquaadriano.dfilo65_1cavaliereoscuro.mtizydgl0serglasserJack.rsnzebmakeyroccia.72stevemariani1emmydgl1
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963