Creato da tanganica0 il 25/12/2008

Il mio mondo

di tutto un po'

 

« Gatto argentinoLibia - Sabrata »

Ricordo di Berlino Est

Post n°18 pubblicato il 10 Novembre 2009 da tanganica0

 

Era quasi Natale, il 22 dicembre 1982 ed il lavoro volle che mi trovassi nella sfavillante ricchezza di Berlino Ovest.

Non mi aspettavo quella profusione di luci, quell'opulenza ostentata in ogni vetrina, quell'ammucchiarsi di festoni colorati, eppure il consumismo natalizio era ormai diventato una regola, quasi una legge.

Nel mio immaginario Berlino era un'altra cosa, non era quello schiaffo alla povertà, quel disprezzo per il denaro, la mia mente macinava un'altra Berlino ed un'altra Berlino c'era e mi aspettava mentre stavo seduto in un triste vagone della sotterranea.

Eravamo pochi in quel vagone diretto ad Est ed io l'unico straniero che volgeva lo sguardo verso quelle poche anime dimesse, la testa abbassata sul pavimento sporco.

Al Check Point ci fecero scendere.

Controllarono i documenti, mi perquisirono con cura obbligandomi a cambiare dei marchi, imponendomi di spenderli "di là".

Non ero preoccupato, ero semplicemente triste.

Davanti a me, una donna anziana vestita d'un vecchio e liso cappottino nero. Una sciarpa di lana le fasciava i capelli. Teneva in mano una borsaccia di plastica trasparente e si vedevano patate e rape di un colore scuro che noi avremmo sicuramente disdegnato.

Le guardie perquisirono quella borsaccia come fosse la refurtiva di un deliquente da strada e faceva male guardare mentre vi frugavano dentro.

Ma la cosa più triste fu lo sguardo di quella donna vestita di nero. Quegli occhi che temevano la sparizione di quel "Ben di Dio" mentre si avvicinava il Natale.

La lasciarono andare in compagnia della borsaccia di plastica.

Mi avviai dietro a lei e salii le scale umide. Ero a Berlino Est.

Non era tardi ma era già buio. Buio il cielo, e buia la città. Uno schiaffo pensando a quanto mi ero lasciato alle spalle "dall'altra parte".

Poche vetrine , dove lampadine polverose illuminavano a stento il nulla.

L'umidità della strada era rischiarata a stento dai lampioni. Un cerchio di luce giallastra ogni tre lampade.

Non sapevo dove andare nè cosa fare.

Ero praticamente solo coi miei passi mentre i rari passanti sembravano ombre.

Avevo in tasca le monete scambiate e non sapevo come e dove spenderle. Povere monete, finirono in una tabaccheria in cambio di tre pacchetti di sigarette senza filtro, infumabili. Tre pacchetti dall'aria triste e afflitta come quella del commesso con gli occhiali che li raccattò sullo scaffale. Non c'era altro.

Mi metteva angoscia quella città, metteva ansia e soprattutto dolore quando incontrai lo sguardo di quell'unico bambino che incrociai per via. Teneva la mano a suo padre, un cappottino striminzito ed un berretto troppo largo per quella testolina.

Alzò per un attimo lo sguardo verso di me e non era lo sguardo di un bimbo che aspetta il Natale. Quegli occhi non aspettavano nulla.

Mi affrettai verso la metropolitana. Dovevo tornare.

Mi fermarono i poliziotti per controllare come avevo speso quelle povere monete. Lasciai loro le sigarette ma non mi riuscì di augurare Buon Natale, mi tornava in mente la vecchia signora di nero vestita con la sua borsaccia di rape e patate.

Risalii verso le luci sfarzose e fu come rivivere. Ma fu solo un attimo.

Provai fastidio e quasi rabbia nel vedere la gente col naso incollato alle vetrine dove decine di luci colorate illuminavano il tutto.

 

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/tanganica/trackback.php?msg=7968593

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Trappolinax
Trappolinax il 10/11/09 alle 11:00 via WEB
che splendido racconto tanga, splendido e tristissimo. Grazie per queste emozioni.
 
occhi_curiosi
occhi_curiosi il 10/11/09 alle 11:07 via WEB
ho sentito l'umidita è la tristezza prendere psseso di me, mentre leggevo il tuo ricordo.Bellisa padronanza della scrittura, complimenti. ire
 
pigregor3
pigregor3 il 10/11/09 alle 12:37 via WEB
magnifico! complimenti!
 
adrisub
adrisub il 10/11/09 alle 14:37 via WEB
Grande Tanga.. però mi fa pensare a quante donne e a quanti bambini non sono in grado di festeggiare degnamente il loro Natale ancora oggi, mentre noi dilapidiamo, per vivere nel benessere, la ricchezza più grande che ci sia mai capitata: il nostro pianeta.
 
fedes410
fedes410 il 10/11/09 alle 15:04 via WEB
Complimenti davvero, Alberto, per aver saputo trasmettere alla perfezione i tuoi sentimenti di quella sera.
 
iunco1900
iunco1900 il 10/11/09 alle 15:57 via WEB
Un racconto vivo,lucido,un natale berlinese che oggi pochi ricordano.
 
fri30
fri30 il 10/11/09 alle 16:10 via WEB
Che dire, hai gia detto tutto tu, la tristezza, l'accettazzione e la certezza che niente mai cambierà, solo chi ha visto sà e noi poveri mortali possiam solo immaginare, grazie come sempre grazie Francesca.
 
acquablu67
acquablu67 il 10/11/09 alle 16:21 via WEB
complimenti allo scrittore una storia da far rimanere senza parole..buon pomeriggio a te wanda..un abbraccio
 
atidee
atidee il 10/11/09 alle 16:34 via WEB
una straordinaria testimonianza....non ho parole sufficienti a commentare la misera vita di quella gente di Berlino Est....... se quanto hai raccontato e' reale..... allora la povera vita che ho vissuto io da bambino era gia' un lusso al confronto...e ti assicuro che avevo ben poco,... ma l'ignorare che si potesse anche star meglio... mi faceva comunque sentire felice se la mia famiglia sorrideva....... Ciao...grazie....(e un grazie anche a Trappolinax che mi ha segnalato questo post)...... Antonio
 
LadyAileen
LadyAileen il 10/11/09 alle 18:56 via WEB
Un racconto bellissimo.
 
ciociosan1
ciociosan1 il 10/11/09 alle 20:56 via WEB
immensamente favoloso, , tristissimo, ma vero, mi scendono le lacrime, complimenti!!!pieno di emozioni, buona serata
 
guevara54
guevara54 il 11/11/09 alle 01:07 via WEB
E' una esperienza che ho vissuto pure io per ben due volte,visitando Berlino Est...Che tristezza ritornare al check point con quasi tutti i 25 marchi dell'Est in tasca,all'Ovest non erano neanche spendibili!!!!Meno male che è tutto passato...buona notte, tanga. Mario
 
tanganica0
tanganica0 il 11/11/09 alle 08:32 via WEB
GRAZIE A TUTTI PER I MAGNIFICI COMMENTI!!!
 
acquablu67
acquablu67 il 11/11/09 alle 09:14 via WEB
MERITA DAVVERO QUESTA STORIA DI ESSER LETTA ..TI AUGURO UNA FELICE GIORNATA
 
 
tanganica0
tanganica0 il 11/11/09 alle 09:31 via WEB
Ti ringrazio e felice giornata anche a te
 
pino.caccia.20091
pino.caccia.20091 il 11/11/09 alle 14:16 via WEB
come sempre riesci a trasmettere belle emozioni....grazie....ciao...pino
 
 
tanganica0
tanganica0 il 11/11/09 alle 15:03 via WEB
Grazie a te e ciao
 
ciociosan1
ciociosan1 il 11/11/09 alle 14:47 via WEB
Sono venuta a rilleggerti, assieme alle parole,una musica meravigliosa. da far venire i brividi , che attenaglia il cuore per la dolcezza e l'amozione che procura, Ciao , Barbara grazie!
 
 
tanganica0
tanganica0 il 11/11/09 alle 15:07 via WEB
grazie Barbara per la dolcezza del tuo commento
 
dolly.1
dolly.1 il 11/11/09 alle 18:00 via WEB
Semplicemente emozionante e meraviglioso. Splendida serata. Dolly
 
 
tanganica0
tanganica0 il 12/11/09 alle 08:32 via WEB
Grazie davvero di cuore
 
ciociosan1
ciociosan1 il 11/11/09 alle 21:13 via WEB
E' difficile stare lontana dal tuo racconto e dalla musica... sono tornata apposta per vivere queste emozioni... a me prendono il cuore.. scusa ma Io sono così... La mia Africa... questo mi ricorda... Io non ho mai visto l'Africa..l'ho vissuta attraverso i racconti...Buona serata, Barbara
 
danielezanchettin
danielezanchettin il 11/11/09 alle 22:22 via WEB
Ci sono cose che ci devono far riflettere sul nostro modo di vivere a scapito di tanti altri che hanno neanche la metà di quello che abbiamo noi. Si dovrebbe avere il coraggio e la forza d'animo per poter rinunciare a qualcosa per poter aiutare chi sta peggio di noi. Ma spesso ci manca la lucidità per farlo. Troppo benessere abbiamo attorno per privarcene. E' così che nascono queste storie: perchè siamo noi a scriverle con le nostre scelte e le nostre azioni. Aiutiamoci gli uni con gli altri!
 
 
tanganica0
tanganica0 il 12/11/09 alle 08:32 via WEB
Grazie un commento davvero splendido.
 
giramondo595
giramondo595 il 12/11/09 alle 16:19 via WEB
davvero un bellissimo racconto..che fà venire i brividi a riviverlo.. Io mi ricordo che anni fa andai nella ex germania federale..la opulenta Germania, e vidi arrivare un treno dalla Germania comunista..L' interno del treno era veramente bello, ma si capiva che scendevano persone in cerca di fortuna... Mi ricordo le prime trabant, non le avevo mai viste fino ad allora... Mi ricordo anche che un' altra volta, dopo la riunificazione sono stato nella germania comunista, e si notava ancora la povertà..Mi ricordo che le persone arrivate nell' opulenta germania, venivano etichettati come ausilanti...termine derivato da auslander..che significa straniero.... Saluti e bacioni anche a trappolinax.. Buona serata
 
tanganica0
tanganica0 il 13/11/09 alle 10:01 via WEB
Grazie Giramondo.le mitiche trabant tornano di moda!!
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

.

.

.

.

.

.

.

.

 

 

 

 

MUSICA






 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Trappolinaxcostanzatorrelli46ljnrosiello.antonio1955manu.rossanaunamamma1massimocopparosellapiroddagiramondo595CAPOBOSSabramo50long_legs.nilomatrix23_1983pietrochilelli
 

ULTIMI COMMENTI

E' davvero una foto straordinaria. Buonanotte e sogni...
Inviato da: giramondo595
il 10/07/2012 alle 21:50
 
Ciao Tanga:-)
Inviato da: ferrarazzo
il 30/07/2011 alle 12:49
 
Adoro la Provenza!
Inviato da: chiaracarboni90
il 27/05/2011 alle 12:50
 
Una foto veramente splendida.^_______^ e bacioni. Un...
Inviato da: giramondo595
il 13/05/2010 alle 23:17
 
bellissimaaa
Inviato da: KIRKIR
il 01/05/2010 alle 13:11
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963