Creato da shewolf6 il 05/05/2013
senza trilly per la testa

Area personale

 
 

Archivio messaggi

 
 
 << Maggio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Cerca in questo Blog

 
  Trova
 

I miei Blog Amici

 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Ultime visite al Blog

 
fabry_dCiliegiaiolady.degli.anni.50shewolf6MydarkblueAvenuedolby2016laralatessasols.kjaermartollokrystellagranierinicolacorseixfin_che_ci_sonoil.mio.paese.la
 

Chi può scrivere sul blog

 
Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

 

 

Dimenticare!

Post n°3 pubblicato il 03 Giugno 2013 da shewolf6

E allora ti dico sbrigati, sbrigati a dimenticare, perché se non dimentichi subito non dimentichi più. E non importa se la vita va avanti, se ogni cosa ti ricorda che certe cose non possono funzionare. Se non dimentichi subito certi ricordi ti tornano a cercare. Sono momenti impensabili, tu nemmeno lo immagini che possa succedere. Tornano soprattutto quando pensi di aver archiviato, quando hai ricominciato, quando ai "chissà come sarebbe stato" hai finalmente sostituito " è solo oggi quel che conta, oggi è un giorno migliore di ieri, è sempre meglio chi sei di chi eri". Perché tanto la vita non ti ridà mai indietro un'altra occasione identica. Te ne dà tante altre ma non una identica. L'identikit di un'occasione porterà sempre un nome e cognome, il rumore di certi passi, un profumo, una canzone, un sorriso all'improvviso, un silenzio raccontato da uno sguardo o persino un incontro mai avvenuto. Sarai fortunato se guardando indietro nel tuo puzzle mentale non avrai neppure un tassello da cambiare. È davvero molto difficile. Quel macigno sullo stomaco, quel cerchio che ti gira in testa, quella smania che non ti fa dormire, quell'ansia che ti fa sospirare, quella tristezza che è come un trapano per il tuo sorriso, sono i tanti tasselli che sono rimasti nel giro vite dei tuoi ricordi. Sarebbe più facile, più comodo, più naturale accettare che alcuni eventi vanno semplicemente come devono andare, che esiste un'evoluzione dove la nostra volontà non basta a modificare andamenti inesorabili. Se non lo puoi vivere lo puoi dimenticare. Ma spesso questo le anime se lo dimenticano. 

E allora ti dico sbrigati, sbrigati a dimenticare.

[Massimo Bisotti]

 
 
 

La Bellezza Che Nasce Dal Dolore.

Post n°2 pubblicato il 21 Maggio 2013 da shewolf6
Foto di shewolf6

"Un predatore entra nella conchiglia nel tentativo di divorarne il contenuto e non ci riesce, lasciando dentro l'ostrica una parte di se che irrita e danneggia il mollusco, e l'ostrica si richiude per fare i conti con il nemico, l'estraneo....

Allora il mollusco inizia a rilasciare strati di se stesso come se fossero lacrime: la madreperla. Dopo del tempo il corpo estraneo è completamente rivestito di madreperla.

Il risultato è una perla dalle caratteristiche uniche e irripetibili. Ciò che all'inizio sembrava essere una tragedia (nella metafora - l'attacco dell'ostrica al predatore) si rivela essere un evento creativo che porta alla nascita di un gioiello prezioso e inimitabile".

         Da un grande dolore, da un'indicibile sofferenza può nascere, per fortuna o per capacità, una persona nuova, più forte, inattaccabile, dalla bellezza non facilmente scalfibile.

Un evento negativo, doloroso, che potrebbe rendere chiunque brutto agli occhi dei più, a volte ci forgia e fa sì che la crisalide esca dal bozzolo e torni ad essere la splendida farfalla che tutti vogliono vedere svolazzare....

Questa metafora bellissima e, a mio avviso commovente,  è stata ispirata da una mia nuova e giovane amica, a cui auguro tutto il bene possibile,  che continui a volteggiare leggiadra per tanto, tanto tempo.....

A lei va un ringraziamento particolare perché è arrivata da me in un momento molto particolare.....solo ed esclusivamente lei poteva capire, condividere e vivere le mie stesse emozioni..... grazie  "cucciola"......

 
 
 

Il Danno (a Roberto)

Post n°1 pubblicato il 21 Maggio 2013 da shewolf6
Foto di shewolf6

"ho subito un danno, le persone danneggiate sono pericolose. Sanno di poter sopravvivere... è la sopravvivenza che le rende tali... perchè non hanno pietà.  Sanno che gli altri possono sopravvivere, come loro".

coloro che hanno subito un danno si attraggono e si scelgono......

 

quanto è reale questa frase?????

Le persone danneggiate sono quelle che hanno imparato a piangere senza mostrare lacrime...

può un grande dolore cambiare una persona, fino al punto da farla diventare cattiva......?