Creato da foggiainmoto il 18/05/2008
Condividiamo il nostro sapere a beneficio di tutti

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

FACEBOOK

 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultimi commenti

svista
Inviato da: mario
il 06/03/2012 alle 17:37
 
lo provero
Inviato da: WBH
il 06/03/2012 alle 17:36
 
bel pezzo di software
Inviato da: marina
il 06/03/2012 alle 17:35
 
grazie lo proverò
Inviato da: erpiowwww
il 06/03/2012 alle 17:34
 
grazie very utile
Inviato da: mario
il 06/03/2012 alle 17:34
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Facciamoci sentire!

multa_fede(); passaparola

 

 

Per chi ama le foto.

Post n°10 pubblicato il 08 Agosto 2008 da foggiainmoto
 
Foto di foggiainmoto

E' con estremo piacere e con grande sollievo che vi voglio parlare di un ottimo programma per creare presentazioni con le vostre foto o i vostri video. Se avete voglia di realizzare uno slideshow, un VCD o un DVD non esitate ad usare (e ad acquistare) DVD PixPlay 4.1 . Costa $ 29,95 che diventano meno di 20 euro e vi portate a casa un software abbastanza completo e ricco di moltissimi effetti e transizioni. Incredibilmente facile da utilizzare, potete servirvi del wizard che vi aiuta nell'aquisizione di foto e video e nella selezione dei brani di sottofondo. Unica pecca di questo programma è che non si ha una gran gestione delle musiche. Ma per il resto è ricchissimo di tante simpatiche ed utili funzioni ed è ottimamente configurabile. Una cosa sola: non so perchè ma se decidete di masterizzare una copia del vostro progetto su DVD dicendo al programma di renderlo compatibile col lettore DVD di casa e il pc...il risultato non è ottimale. Ma basta selezionare solo il lettore DVD o il pc o il CD e tutto fila via liscio. Non si può dire lo stesso del windows movie maker in accoppiata col dvd maker. Bei programmi anche quelli ma inutilizzabili perchè in fase di codifica danno sempre errore. Credetemi, DVD PixPlay 4.1 è un'ottima soluzione ad un prezzo bassissimo.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Google Documenti

Post n°9 pubblicato il 01 Agosto 2008 da foggiainmoto
 
Foto di foggiainmoto

Ciao a tutti. In questi giorni sto sentendo l'esigenza di una suite di lavoro freeware in alternativa al blasonato Office 2007 Enterprice. Ho avuto modo di testare l'OpenOffice ma è troppo lento e non ha una precisissima compatibilità con l'MS Office. Bisogna sempre ritoccare qualcosina. Devo ancora provare lo StarOffice, suite che non conosco affatto. Ho dato poi un'occhiata ad alcuni tools online ma sono a dir poco osceni. Quello meglio riuscito è realizzato da Google che non a caso l'ha chiamato Google Documenti. Un sistema di gestione d'ufficio online davvero molto ben riuscito, non foss'altro che per una grande pecca basilare e fondamentale. Che si crei un documento di testo o un foglio di calcolo, non si può avere idea di come verrà impaginato perchè non divide, visivamente, i documenti per pagine. Mi spiego: ammettiamo che io voglia scrivere dei miei pensieri. Non ho la possibilità di sapere quando, scrivendo, passerò alla pagina successiva. Il foglio è unico, continuo. Va da se che se si tratta di consultare ed elaborare quel file solo online, è tutto ok, ma se dovete scaricare o far scaricare ad amici quel file sul pc usando ad esempio Word e poi stamparlo, allora sarete costretti ad un'importante opera di ristrutturazione del file. Ovvio quindi che più il documento è lungo, più incasinato sarà impaginarlo. Come mai Google non ha pensato ad una cosa del genere? Forse perchè hanno volutamente dato a questo tool un'impronta emergenziale. Ossia deve servire solo per elaborare bozze di documenti, magari in condivisione con un team di persone, e poi ritoccarlo al meglio sul proprio pc prima della stampa. Però è un peccato. Se non fosse stato per questo fatto, avrei soppiantato molto volentieri l'MS Office per il Google Documenti.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Samsung SGH-L760

Post n°8 pubblicato il 01 Giugno 2008 da foggiainmoto
 
Foto di foggiainmoto

Oggi voglio parlarvi di questo splendido telefonino commercializzato alla fine del 2007.  L’ho scelto tra i tanti che ho e che ho avuto perché mi hanno colpito alcune sue caratteristiche. Partiamo col dire che è uno slide, quindi a scorrimento. Molto robusto, non ci sono giochi né scricchiolii. E’ elegante, sottile e con un’ampia superficie a specchio comprendente un bel display da 176 x 220 pixel. E’ un triband Umts EDGE dal peso di 93g. Le sue misure in millimetri sono: alt. 97,5 x largh. 47 x spessore 15. Ha una memoria interna di 40Mb (ottimo direi) ed è espandibile tramite micro SD fino a 2Gb. La batteria al litio da 900 Mah dura più di quel che ci si aspetta da un Samsung. Utilizzandolo molto è difficile scendere sotto i  4 giorni. Unica pecca è che quando comincia a scaricarsi ci mette poco a spegnersi. Ciò infastidisce perché da un momento all’altro ci si ritrova da 2 tacche (su 3) di batteria a zero e si rischia di rimanere per strada col cellulare scarico. Troviamo poi il bluetooth 2.0 e la porta usb. Infatti il telefono ha in dotazione gli auricolari stereo (ottimi) , il cavo usb ed il cd col software per una più completa gestione del telefono da remoto (PC). Le suonerie sono potenti ed ottima è la vibrazione. C’è la possibilità di stampare la rubrica tramite blutooth. Supporta le email, gli mms e gli ems oltre agli sms. Ha il T9 e la vibrazione. Una discreta fotocamera da 2Mp posteriormente (nascosta) ed una anteriormente per le videochiamate con le quali si possono registrare anche dei video. Ad oggi il prezzo si aggira attorno ai 150 euro. La ricezione direi che è più che buona. La cosa che mi ha colpito di più di questo cellulare è l’autocompletamento del numero da chiamare. Ossia se componiamo un numero che è presente nella rubrica o nella lista chiamate fatte/ricevute/perse, il telefonino ci dà una lista di numeri che in quel momento si avvicinano di più a quello che stiamo scrivendo. Lista che si aggiorna man mano che digitiamo i numeri. E’ una funzione molto comoda a mio avviso. E’ molto veloce a riprendere il segnale una volta perso ed è ampiamente configurabile. Ottimo il software, molto veloce in tutto, anche all’avvio. La tastiera numerica forse è un po’ troppo piccola ma sempre meglio del Nokia 6120 Classic (in mio possesso). Ottimo e ben configurabile anche il player multimediale. L’audio in chiamata è eccellente ed esente da disturbi.  Un consiglio? Compratelo!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Alcuni testi fondamentali

Post n°7 pubblicato il 24 Maggio 2008 da foggiainmoto
 
Foto di foggiainmoto

Come promesso pubblico i testi a mio avviso migliori per imparare da zero i linguaggi base, ossia HTML e CSS:

  • HTML 4.01 (è un Pocket della Apogeo. Costa 7,50 euro ed è adatto a chiunque. Davvero ben fatto)
  • Programmare con Xhtml (Edizioni FAG Milano. Costa 15,90 euro)
  • CSS Guida completa (Apogeo. Un libro imbattibile per semplicità e completezza)

Se invece conoscete già questi linguaggi e volete andare oltre apprendendo linguaggi di interazione con l'utente del tipo "client-side" e "server-side" allora vi indico alcuni testi di Javascript, PHP e SQL:

  • Javascript (è un Pocket della Apogeo. Costa 7,50 euro ed è un'ottima base di partenza)
  • PHP5 (è un Pocket della Apogeo. Costa 7,50 euro.)
  • Creare siti con PHP e Mysql (E' della mondadori. Costa 30 euro. Questo testo fa vedere concretamente come si struttura il codice emulando la costruzione di un sito di barzellette)
  • SQL (della serie "I portatili" della Apogeo. Costa 14,50 euro.)

Se volete sapere qualcosa di più su questi testi non avete che da commentare il post.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Strumenti per fare siti web!

Foto di foggiainmoto

Come costruire un sito web? Ci sono molti siti che con semplici wizard seguono l'utente passo passo nella loro realizzazione. Il risultato, se dal punto di vista grafico può anche soddisfare, dal punto di vista della gestione dei contenuti sarà di sicuro meno soddisfacente. Questo perchè tali strumenti sono molto semplici. E' inutile, se volete essere padroni del vostro spazio web, tanto per iniziare dovete prendere in esame l'idea di studiare (x)html e css. Questo perchè solo conoscendo questi basilari linguaggi potrete dare l'aspetto che vorrete al sito e, cosa non da poco, risolvere eventuali problemi di cui, senza le necessaire competenze, non sapreste individuarne le cause. In un altro post consiglierò i testi che ho trovato più interessanti. Veniamo ai software, o meglio agli editor. Ce ne sono di 3 tipi:

  • Visuale o Wysiwyg (acronimo di "what you see is what you get", ossia "ciò che vedi è ciò che otterrai")
  • Visuale o di testo
  • di testo

I primi sono i più semplici da utilizzare perchè non richiedono alcuna conoscenza del codice (x)html. Il loro grande limite è la creazione di un codice "sporco", ossia con tanti elementi in più del necessario che appesantiscono le pagine e rendono una successiva modifica molto più laboriosa.
I secondi sono come i primi ma permettono all'utente di "metter mano" al codice per avere una maggiore gestione del lavoro.
Gli ultimi sono quelli che permettono di lavorare solo in vista codice. Proprio in virtù del fatto che è impossibile lavorare in visuale, sono quelli che sviluppano il codice migliore. E sono quelli che io preferisco. Ne ho provati diversi e di tutti i tipi. Ecco i migliori:

  • Dreamweaver CS3 (visuale/di testo, ottimo ma troppo complesso. in italiano)
  • Actual drawing 7.0 (visuale, ottimo per la resa grafica ma pessimo come codice. Non conosce i css)
  • Wysiwyg web builder 5.2 (visuale, buono, ci sono molte estensioni. sviluppa css interni. In italiano)
  • NVU (visuale/di testo, buono, utilizza css esterni. In italiano)
  • EditPlus3 (di testo, ottimo. Ha qualche tool per facilitare la creazione di alcuni elementi di una pagina web. Supporta moltissimi linguaggi distinguendoli per colore)
  • NotePad++ (di testo, ottimo. Supporta moltissimi linguaggi distinguendoli per colore)
  • Coffeecup html2008 (visuale/di testo. A mio giudizio il migliore. Validazione del codice ed un'innumerevole serie di opzioni)
  • Topstyle pro 3.5 (di testo, superbo per creare css, ma anche html)

I freeware sono NVU e NotePad++. Gli altri sono tutti a pagamento e i prezzi vanno dalle 30 euro (coffeecup) anche ai 2000 euro (Dreamweaver CS3 in abbinamento ad altri programmi). Quello che sconsiglio di più è l'Actual Drawing. Crea un codice davvero sporco, anche se dal punto di vista grafico permette di togliersi parecchi sfizi. Il Wysiwyg è un pelo meglio. Preferisco però gli editor che permettono di metter mano al codice. Il software però, a mio parere non dev'essere mai d'ostacolo al web master. Ossia non dev'essere troppo macchinoso come il Dreamweaver ma semplice. Ecco perchè preferisco coffeecup, editPlus o il NotePad++. Per la semplicità e leggerezza. Il coffeecup è il più completo e facilita moltissimo tante operazioni. Il Topstyle pro non dovrebbe mai mancare tra gli strumenti di cui un "vero" web master deve dotarsi.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »