La parola...

... quale parola, Frankie? (Troisi- Ricomincio da tre)

 

SCAMPOLI-RITAGLI DI IERI E DI OGGI, IL MIO LIBRO

SCAMPOLI- Ritagli di ieri e di oggi

il mio libro

Su Libraccio

Su IBS

Su Feltrinelli

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

domenico_fiore_2006simalileoversace2011vi_dimariomancino.msandro364belf9ulisse31dgl4mary.cantonavv.piscopoageoeffegimarine1costanzatorrelli46clint720antoniog691969s.ciucani
 

AREA PERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: vi_di
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
EtÓ: 62
Prov: AV
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

PASSENGERS

 

free counters

 

 

« #mimmolucanolibero #RiaceDecreto Sicurezza »

Braccia rubate all'agricoltura

Post n°2261 pubblicato il 31 Ottobre 2018 da vi_di

Premesso che solo una minoranza di giovani del sud potrebbe avvalersi davvero di questa proposta perché pochi sanno coltivare la terra oggi (li abbiamo fatti studiare, come i miei genitori contadini fecero con me sperando di darmi un futuro migliore), l'offerta pare sia che al terzo figlio ti danno il terreno per 20 anni con un prestito di 200.000 euro a tasso zero che deve servirti a costruire su quel terreno casa e annessi. 
Impiantiamo su questa proposta un problemino stile maestra elementare.
Una coppia di 30, 35 anni con tre figli si prende un terreno incolto (se fosse coltivato avrebbe già un padrone) e un debito di 200.000 euro per 20 anni. 
DOMANDA: Quanto deve pagare all'anno per il solo debito con lo Stato?
RISPOSTA: 10.000 euro all'anno
DOMANDA: Avendo almeno 3 figli e un'azienda da portare avanti, quanto deve ricavare fin dall'inizio (cioè da quando il terreno non rende e la casa ancora non c'è) per poter far fronte a spese personali e mutuo?
RISPOSTA: Ponendo che per mangiare, bere, pagare le utenze e la scuola ai figli nonché vestirsi bastino 12.000 euro l'anno (ma ci vuole uno che, come diceva mamma, spacchi 'a fessa 'a formicola) e per la tenuta dell'azienda (animali, foraggio, mezzi meccanici, semi, manodopera occasionale, contributi, tasse) ne bastino altri 8.000, uniti ai 10.000 da dare allo stato, per pagare ci vogliono almeno 2.500 euro al mese.
DOMANDA: Dopo 20 anni, quando col suo lavoro la coppia avrà pagato 200.000 euro per un terreno che non è suo ma solo in concessione, ci avrà lavorato, avrà costruito, insomma avrà rivalutato un terreno che prima non valeva nulla, lo dovrà restituire bello e risanato (magari anche da qualche bella discarica tossica che c'era prima) oppure glielo dovrà pagare? E in questo caso, a quale prezzo? Quello di oggi o quello che, col suo lavoro, gli avrà dato?
E se non avrà i soldi per pagarlo (com'è presumibile visto che nessun contadino ha un ricavo di 2500 euro al mese sennò faremmo tutti i contadini e quindi il poveraccio avrà debiti piuttosto che crediti), a 50, 55 anni dove andrà lui coi suoi figli?

The answer my friends is blowing in the wind, cantava Bob Dylan, pericoloso sofistico di sinistra.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: vi_di
Data di creazione: 14/01/2007
 

GRADITE UN CAFF╚?

 

ULTIMI COMMENTI

infatti, nemmeno uno striscione possiamo mettere...
Inviato da: massimocoppa
il 20/05/2019 alle 10:04
 
Ci sono:*
Inviato da: ilike06
il 14/03/2019 alle 20:05
 
👋👋👋😘
Inviato da: ilike06
il 14/03/2019 alle 20:05
 
grazie e auguri a te
Inviato da: massimocoppa
il 01/01/2019 alle 09:47
 
Ancora come un tempo sopra l'Italia intera fischia il...
Inviato da: vi_di
il 06/10/2018 alle 11:22
 
 

IL MIO FACEBOOK

 

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

I MIEI BLOG AMICI