sogniestelle

pezzi di vita e sensazioni

Creato da sognodiluce0 il 12/12/2011

sito

 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

cromorno65sognodiluce0girino956giuliano.alunni4vera.casefrancescomasciariixtlanntiziano.fiopontecorvo.annaritaneurolemmaalbanomarcellotanmikdiogene51latino6921
 

Ultimi commenti

Molto bella....
Inviato da: unpodime_1969
il 21/04/2014 alle 23:27
 
http://youtu.be/l0l84aSWvTA Complimenti a Carolina...
Inviato da: bluiceee
il 20/04/2014 alle 15:13
 
č una donna che mi ha regalato la vita.. una donna la mia...
Inviato da: vergiglio.b
il 08/03/2014 alle 15:23
 
. . . Vivila!!!
Inviato da: pascualaugusto
il 12/02/2014 alle 07:11
 
beh credo che quello che auspichi tu non si vedra'...
Inviato da: benjamin_longbow
il 22/12/2013 alle 16:36
 
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

classifiche

 

 

 

« il soledolce autunno »

Buonanotte con una poesia...Di gelo,di morte

Post n°1156 pubblicato il 01 Ottobre 2014 da sognodiluce0
 

Tremule lucciole empiono il mare
di guizzanti riflessi modulando
l'andirivieni dell'onda in labili cerchi
di evanescente lucore

E il cielo è un colore effimero,di silenzio
di memoria a lucidarmi gli occhi di sospirosi
 attimi nel forte buio che ammanta la terra

Sono la radice naufraga dei miei giorni
consegnati all'ignoto,con lo splendore
innocente  che rivivere mi fa nella mente
l'intima gioia delle cose perdute

e il cuore si conforta a quell' esiguo fuoco
tra il sonno e la veglia,immemore che ancor
duole la ferita in poco sangue raggrumata

Mi cerco e mi trovo su rive dense di vuoto
tra le tue braccia accolto e mi lascio cullare
da un filo d'aria in mezzo alle ombre

come spenta foglia spezzata dal ramo
deriva inerte,nella tristezza del tuo palpito
 muto...

Oh eterno che niente puoi affogare
dentro al gioco della polvere


...che sa di gelo ,che sa di morte...


Carolina Parrilla
settembre 2008

 
 
 
Vai alla Home Page del blog