OGGETTO: ALESSIO SUNDAS SPERA NELLA GIUSTIZIA

OGGETTO: ALESSIO SUNDAS SPERA NELLA GIUSTIZIA

Nell’anno 2011, tre persone Enrico Podda della provincia di Venezia (Zelarino), Stefano Balduini nato a Milano ma trapiantato a Pisa e Cornacchia Emanuela di Chieti, hanno creato numerosi gruppi utilizzando il social network Mark Zuckerberg, Facebook, al fine criminoso di far denunciare Alessio Sundas per non pagare le regolari fatture emesse dal suo portale di moda (già tassate).
Addirittura nelle varie pagine fan e gruppi, i tre dichiaravano anche di collaborare con la Guardia di Finanza di Pistoia e la Polizia Postale di Bolzano e potevano recarsi da loro per depositare la denuncia.
Il movimento con oltre 2000 persone iscritte, ha contattato la giornalista Nadia Toffa del programma televisivo Le Iene trasmesso sulle reti Mediaset su Italia 1. Durante il servizio è stato intervistato il fondatore del gruppo Stefano Balduini dove spiegava il suo terribile piano per fermare il Sundas.
Si precisa che a loro dire, il portale di moda del Sundas, umbrella girls era nullo perché erano presente delle clausole vessatorie.
I dirigenti di Mediaset, senza neanche verificare la regolarità dei fatti e del buon funzionamento del portale, hanno permesso di trasmettere il servizio infamante.
Tutto ciò ha causato una serie infinita e stressante di umilianti processi, spese di giustizia, notte insonne, per lui e la sua famiglia. Ovviamente ciò ha provocato licenziamenti dei dipendenti, chiusura d’uffici ed ingenti danni economici tutto dimostrabile.
Preciso che il portale umbrellagirls con agenzia di modelle connessa, facevano lavorare centinaia di modelle nei circuiti di tutto il mondo della moto gp.
Le querele promosse dai clienti dopo il servizio sulle iene, hanno portato, visto il grande potere mediatico, ha numerosissime (oltre cinquanta) rinvii a giudizio in tutti i tribunali d’Italia.
Dopo anni ed anni di udienze, tutti i processi si sono conclusi con l’assoluzione con formula piena da parte di Alessio Sundas.
Giovedì 12 aprile finalmente alle ore 15 doveva iniziare presso il Tribunale della Spezia l’udienza del processo dove il Sundas è parte offesa nei confronti di Stefano Balduini, Enrico Podda ed Emanuela Cornacchia.
Ai tre viene contestata la diffamazione a mezzo stampa continuata.
Si comunica altresì che l’udienza del 12 aprile è stata rinviata al 12 luglio per legittimo impedimento di uno degli avvocati degli imputati.
Sundas spera nella Giustizia!
Per quanta riguarda Mediaset, è già stata promossa un tentativo di mediazione assistita ma non è andata a buon fine perché gli avvocati di Mediaset non si sono presentati.
Si attendono risvolti.

OGGETTO: ALESSIO SUNDAS SPERA NELLA GIUSTIZIAultima modifica: 2018-04-16T16:01:08+02:00da gossipitalianews

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.