Nicola, Roberta Bruzzone choc a Vita in Diretta: «Come si è infilato i sandali a 21 mesi? Ci sono delle cose che non tornano»

Nicola, Roberta Bruzzone choc a Vita in Diretta: «Come si è infilato i sandali a 21 mesi? Ci sono delle cose che non tornano». Oggi, nel programma condotto da Alberto Matano si è parlato del ritrovamento del piccola Nicola Tanturli, il bimbo di 21 mesi che era scomparso da oltre 30 ore in un’area isolata nel comune di Palazzuolo sul Senio (Firenze).

x6040161_1755_robertabruzzone.jpg.pagespeed.ic.tK8GfV8RMl

Dopo il racconto dell’inviato Giuseppe Di Tommaso – che ha ritrovato il piccolo – la criminologa Roberta Bruzzone commenta l’accaduto: «Ci sono delle cose che non quadrano. Il bimbo indossava un paio di sandali, difficili da indossare per un piccolo di 21 mesi. Poi come avrebbe fatto a percorrere tre chilometri di notte senza avere paura…».

L’inviata Antonella Delprino chiosa in diretta: «È aperto un fascicolo sul tavolo del procuratore a Firenze, ma non si esclude che finirà con un nulla di fatto. Molti bambini qui escono a vedere le lucciole. È una storia a lieto fine».

Nicola, Roberta Bruzzone choc a Vita in Diretta: «Come si è infilato i sandali a 21 mesi? Ci sono delle cose che non tornano»ultima modifica: 2021-06-23T19:02:28+02:00da manuela_man27

One thought on “Nicola, Roberta Bruzzone choc a Vita in Diretta: «Come si è infilato i sandali a 21 mesi? Ci sono delle cose che non tornano»

  1. Ha ragione la bruzzone. Ma ci sono altri particolari che non tornano. I sandali erano puliti. I capelli non erano in disordine. Aveva indosso i pantaloncini(a letto si va senza). Il giaciglio dove lo hanno trovato non segnava erba schiacciata. Aveva i calzini (a due anni non sa come metterli). L’orario della denuncia arrivato dopo 9 ore. Io scarterei l’ipotesi del sonnambulismo. Indagherei sui genitori, che mi sono apparsi un po’ svaniti e sulle loro finanze. Volevano forse venderlo?

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.