Il chirurgo le sfigurò il volto a vita con il silicone, la prescrizione lo salva

Mirella Serattini, ex addetta stampa, sfigurata brutalmente dalla chirurgia estetica, non ha ottenuto giustizia. Il medico che le ha sfigurato il volto era stato condannato in primo grado a 14 mesi di carcere per averle iniettato silicone liquido invece di acido ialuronico, ma in appello è stato salvato dalla prescrizione.

Dall’intervento sono passati 12 anni, nei quali purtroppo lo stato non è stato in grado di assicurare la giustizia nei tempi stabiliti. Uno dei tanti casi di mancato compimento della giustizia nel nostro paese. 

“E’ stata una truffa generale. Pensavo che fosse una specialista, avevo avuto buone informazioni su di lui e mi sono fidata. Non potevo pensare di trovare un truffatore”. Aveva dichiarato la giornalista bolognese ai microfoni di Pomeriggio 5, qualche mese fa.  “Chi ha silicone libero in corpo può avere problemi anche dopo vent’anni”, ha proseguito Mirella. “Tutte queste persone devono sapere che hanno una mina sotto pelle. Ora per me è impossibile toglierlo e spesso sto male”.

Il chirurgo le sfigurò il volto a vita con il silicone, la prescrizione lo salvaultima modifica: 2017-03-10T09:49:20+01:00da sofia_sofia777

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.