Sfreccia col rosso, poi lo schianto: ventenne ereditiera investe e uccide sei persone

Una vera e propria carneficina in strada e uno «scenario da guerra», come l’ha definito la polizia intervenuta per chiudere l’accesso e consentire i soccorsi a varie persone investite da una Lexus di colore scuro piombata sulla folla in un’area pedonale. A guidare l’auto, come riporta il Mirror, una ventenne ereditiera: si tratta di Alyona Zaitseva, figlia di un oligarca e miliardario russo, Vasily Zaitsev.

L’episodio è avvenuto nella città di Kharkiv, in Ucraina e la dinamica è stata ricostruita grazie alle testimonianze di chi ha assistito all’orrore: la ragazza, alla guida dell’auto, aveva saltato un semaforo rosso sfrecciando a grande velocità, andandosi a schiantare prima contro un Volkswagen Touareg e poi ribaltandosi su un marciapiede, investendo oltre dieci persone.

Nell’incidente, sei pedoni, tra cui una ragazzina di 15 anni, hanno perso la vita, ma ci sono altri feriti gravi, tra cui una donna incinta. Lo riporta il Mirror. 

La Zaitseva non ha riportato ferite gravi e solo l’intervento delle sue guardie del corpo, che la seguivano su un’altra auto a breve distanza, le ha evitato il linciaggio della follafuriosa. La polizia l’ha arrestata ma non è risultata positiva all’alcol-test: ora rischia una condanna fino a dieci anni, ma molte persone in Ucraina sono certe che la farà franca o al massimo otterrà una pena lieve grazie al ricco e potente padre, un magnate del settore energico. 

Sfreccia col rosso, poi lo schianto: ventenne ereditiera investe e uccide sei personeultima modifica: 2017-10-19T21:50:34+02:00da sofia_sofia777

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.