Creato da pepitapablita il 26/09/2012

Giorno per Giorno

perché la vita è un regalo

 

... Fine

Post n°101 pubblicato il 09 Aprile 2015 da pepitapablita

 

E' da tempo che ho un forte senso di malessere a restare qui sopra.

Sarà stata colpa mia che non ho preso questo posto con la leggerezza che avrei dovuto avere, fatto sta che adesso ne pago le conseguenze nel sentirmi ormai un'estranea.

Ho bisogno di pensare un po' a me e a chi mi vuol bene.

Ho bisogno di circondarmi di cose reali.

Ho bisogno di ascoltare i miei bisogni.

Chiedo scusa ai nuovi amici, i "vecchi" sanno come rintracciarmi.

Un abbraccio a chi mi ha seguita.


("Il tempo ci mette un po' ma prima o poi ti racconta la verità")


 
 
 
Successivi »
 

ULTIME VISITE AL BLOG

pepitapablitaokdaugoMadameNoirerelazioniesterneLGinkomariomancino.myoghi76bubu78orsetto_biancoamadeus10k331SOULKINKYelisaBETTY64BlueSteeleaurelianobuendia57
 

Certe persone sono come l’amore:ti prendono l’anima senza un perché.

Succede così…inaspettatamente. Le trovi lungo la tua strada a quel bivio cui neanche ti eri accorta di essere arrivata, e ti sembra per caso, invece erano lì ad aspettare proprio te, in quel preciso istante, non un minuto prima né uno dopo…il momento perfetto nel posto perfetto. E lo capisci perché all’improvviso diventano esse stesse strada…l’unica che puoi percorrere. Ed è incredibile come con poco sforzo riescano a fare il freddo più freddo ed il caldo più caldo…e più belli i colori…e te ne fanno scoprire di nuovi...e meravigliarti...perché quello che più riempie di luce i tuoi occhi assomiglia come per magia alla parola “noi”... All’improvviso ti accorgi che sono già dentro di te...e tu non sai come né quando sia successo, ma sono lì a riempire ogni tuo spazio, anche quello che non sapevi di avere, ma che scopri grazie a loro. Col cuore in subbuglio ti colgono impreparata e proprio questa  è la loro grande forza…non ti danno il tempo di pensare e di alzare barriere, perché quando le senti scorrere nelle vene, sono già diventate sangue…aria…cibo… e tu neanche ti sei accorta di quanto le hai respirate fino a quando non ti vengono a mancare…e scopri così quanto un pugno nello stomaco possa far meno male...ed è difficile capire ed accettare il motivo per cui dovrai viverne senza...ma loro ormai sono lì...impresse a fuoco sul tuo cuore...ti appartengono senza più averle...a volte senza averle neanche mai avute...indelebili come cicatrici…

Carezze che ti graffiano l’anima.


 

ULTIMI COMMENTI

 

 

 

web stats