Creato da ferrarioretta il 09/11/2008

infinito

pensieri vagabondi che di più non si può...

 

PageRank Checker

 

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog  

Segnala a Zazoom - Blog Directory

Alcune foto sono reperite sul web, se l'autore

le riconosce come sue, basta chiederlo

e verranno rimosse al più presto

 

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

ULTIME VISITE AL BLOG

coloridivitapsicologiaforenseziagiuditta0zanna1999maracicciadinobarilimangiosempreluce78_2superactony57MissionFrancestefy82002ilventovadovevuole0linbuninIllywirin
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
 

 

« Italiani,popolo di tifosi...C'è un giudice anche a ... »

L'ennesima vittima italiana in Afghanistan..

Post n°3220 pubblicato il 25 Giugno 2012 da ferrarioretta
 

Un'altra giovane vita stroncata in Afghanistan

 

Un carabiniere è morto e altri due militari sono rimasti feriti

 in un campo d'addestramento della polizia, ad Adraskan,

 in Afghanistan. L'esplosione è avvenuta vicino a una garitta

di osservazione a ridosso della linea di tiro del poligono.

 La vittima si chiama Manuele Braj, di 30 anni ,che

lascia  la moglie, di 28 anni, e il figlio di 8 mesi.


Braj, di Galatina, nel Leccese, era di stanza al 13esimo reggimento

Friuli-Venezia Giulia, è morto sul colpo. Gli altri due militari,

 il maresciallo capo Dario Cristinelli, 37 anni, di Lovere, Bergamo,

e il carabiniere scelto Emilano Asta, 29, di Alcamo, Trapani,

 effettivi alla seconda Brigata mobile di Livorno e al 7o Reggimento

Trentino Alto Adige, rimasti feriti alle gambe, sono stati trasportati in

elicottero all'ospedale militare Usa di Shindand, dove sono ricoverati

non in pericolo di vita.

.

fonte tgcom

.

30 anni,una moglie ed un bimbo che non ricorderà

il suo papà...

Come la penso,è inutile ripeterlo..provo solo tanta tristezza..

Qualcuno dice che ognuno di noi ha il suo destino,

ma c'è anche chi crede che sono le scelte fatte,

a cambiarlo a volte,ma le scelte non sono solo nostre,

spesso sono obbligate,dal lavoro,da chi ci comanda...

Allora,che si aspetta a farli venire a casa,i nostri militari?

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 

Banner Airc

 
 

miglior sito

 

 

 

 

 

 

Search Engine

 

Registrazione nei Motori di Ricerca

 

La Virtual Global Taskforce (VGT POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI) è composta dalle forze di polizia di tutto il mondo che collaborano tra loro per sconfiggere l'abuso di minori online. Il pulsante "Segnala un abuso" è un meccanismo efficace. Cliccate sul tasto in basso se siete a conoscenza di pericolo per un minore.

Il comportamento predatore sessuale comprende: Chi  produce e scarica immagini di bambini vittime di abusi sessuali. Chi avvicina un bambino per sesso on-line (ad esempio attività sessuali tramite testo o webcam) grooming -

Il predatore crea situazioni allo scopo di  formare un rapporto di fiducia in linea con il bambino, con l'intento di facilitare in seguito il contatto sessuale. Questo può avvenire in chat, instant messaging, siti di social networking ed e-mail.

Non tutte le persone che conosci on line sono sincere.
Aiutaci e rendere internet più sicura...Aiutaci a fermare la pedofilia.

Per favore, copia e incolla questo post
ed inseriscilo in un tuo box. Grazie di cuore._A®

 

 

Clicca per leggere

 i miei post

preferiti

Namasté

Amicizia virtuale

Due passi per la città

 

Sono un'aliena?

Un'immagine,quante

 cose può dire