AccademiArtiGestione

Accademia delle Arti di Gestione

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

 

Toro senza...FED

Post n°1378 pubblicato il 27 Ottobre 2017 da accademiartigestione
 
Foto di accademiartigestione

Salvo improbabili tracolli da qui a martedì che vadano a minare il trend i fondo, a novembre avremo nuovi massimi di periodo un po' su tutti listini principali.

Quindi salvo che Trump decida di anticipare i tempi della rimozione della Yellen ai vertici della FED fino all'atteso (per dicembre) aumento dei tassi, scarse sono le probabilità di una inversione decisa del trend.

 
 
 

"Italian zavorra"

Post n°1377 pubblicato il 04 Ottobre 2017 da accademiartigestione
 
Foto di accademiartigestione

Dopo avere fatto da motore per alcune sedute la borsa italiana ha ripreso da ieri il suo ruolo naturale di zavorra sotto il peso di dati macro per nulla in linea con l'ottimismo che cercano di infondere i "bravi" politicanti italici.
Per il momento pare un assestamento non in grado comunque di fermare il trend verso i target che abbiamo per il DAX indicato ieri e che, prossimamente, potrete trovare nell'area riservata del nostro sito www.wiamsa.com anche per altri indici.

 

 
 
 

Vola colomba Yellen vola?

Post n°1376 pubblicato il 23 Marzo 2017 da accademiartigestione
 
Foto di accademiartigestione

Normalmente dopo il secondo rialzo dei tassi di interesse le borse tentano un allungo e poi iniziano la discesa.
L'atteggiamento cauto della Yellen e della FED in generale, nonostante negli USA vi siano stati anche chiari segnali di ripresa inflattiva, denotano che le preoccupazioni post crisi sub-prime non sono del tutto fugate. Pertanto da un lato si rialzano marginalmente i tassi dall'altro si fa sempre presente che si è pronti a riabbassarli.
Nulla a che vedere con gli interventi aggressivi di un Greenspan per dire...
Certo oggi la Yellen ha dichiarato, uscendo dal consueto copione, che le azioni USA sono care... questo potrebbe fare ripendere la bilancia a favore degli orsi. 
Possibile però anche che la lettura storica dei comportamenti sulla curva dei tassi potrebbe essere superata dalla peculiarità di questa crisi. Anche perchè non è dato di sapere con certezza quanti dollari utilizzati per rilevare i famosi asset tossici che ingolfavano banche ed economia (cosa ancora attualissima in Italia e in area euro!) sono stati realmente convertiti in debito e quanti invece stampati a fondo perduto...nè è chiaro quanto le banche, tornate negli USA in utlie, siano impegnate a ripagare quanto la FED ha loro versato.
Si può dunque capire come la partita del trend di borsa prossimo venturo si giochi su un tavolo a carte pienamente coperte.

La nostra idea è che il là al mercato orso lo daranno ancora una volta i grandi hedge fund: quando suoneranno (non individualmente come accaduto poche settimane fa) la campana dei realizzi, quella specie di cartello che ha retto il trend rialzista molto netto in America (più incerto e malfermo in questi anni in Europa) si scioglierà come neve al sole e gli orsi faranno strage sui listini.
Domani, fra un mese, fra un anno o più è difficile dirlo. Possiamo dire che più vicino sarà lo storno e meno sarà violento anche se non necessariamente meno profondo e prolungato nel tempo. Allo stesso modo pensiamo che nel caso i mercati reagissero rapidamente cercando nel breve di nuovo nuovi massimi avremmo di nuovo alte probabilità che il detto "sell in may and go away" anche nel 2017 sarà quanto mai attuale.

 
 
 

Borse incerte

Post n°1375 pubblicato il 23 Marzo 2017 da accademiartigestione
 
Tag: Borse
Foto di accademiartigestione

Borse incerte sul da farsi in attesa della Yellen che parlerà a ora di pranzo. Smentirà anche solo parzialmente l'approccio morbido dell'ultima riunione della FED? In questo caso prepariamoci a un pomeriggio di fuoco, viceversa se la politica dei tassi bassi verrà pienamente confermata le borse potrebbero riprendere già oggi parte di quanto lasciato sul campo martedì.

 
 
 

Bank implosion

Post n°1374 pubblicato il 06 Febbraio 2017 da accademiartigestione
 
Foto di accademiartigestione

Quando in un prospetto di aumento di capitale si inzia a divagare ipotizzando scenari apocalattici legati aad un eventuale sfaldamento dell'euro di cui nessuno a livello bancario ha ancora uffcialmente parlato è perché...

Quando per la seconda volta in pochi anni sei costretto per ricostruire un prezzo dignitoso ad accorpare 10 azioni in una perché viceversa saresti ormai al secondo decimale è perchè...

Quando fai un aumento di capitale gigantesco e proponi uno sconto sul già disastratissimo prezzo corrente del 35% è perchè....

Una sola cosa : attenzione l'aria è molto simile a quella del 2007/2008.

 

Occhio gente!!!

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: accademiartigestione
Data di creazione: 22/03/2010
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

accademiartigestioneIrrequietaDElemento.Scostanteakradioun_uomo_della_follaCristianiSempicifugadallanimablaisemodestyLolieMiuperpuro_casooscardellestelleadagio.14plateffrancesca632marlow17
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom