Community
 
ass.aion
   
 
 

LA PAGINA FACEBOOK DEL TORNEO DELLA MENSA

CLICCATE SUL TASTO PER ACCEDERE ALLA PAGINA FACEBOOK DEL TORNEO DELLA MENSA

 

Scrivici:

giacomobertelli@gmail.com

info.aion@gmail.com


 

Ultime visite al Blog

DpampaKimi.777anchesenontivedo3ass.aiongiacomobertelligabriellilucaprefazione09karel_Apsicologiaforensetamy.1977Sinapsi_InterrottemickyviolaMauN79christie_malryDJ_Ponhzi
 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 
Creato da: ass.aion il 02/04/2008
Associazione di promozione sociale

 

 
« Messaggio #305Messaggio #307 »

La situazione dell'università attuale, per chi non sa!!!

Post n°306 pubblicato il 14 Ottobre 2008 da scopefromcertaldo


Il 6 agosto scorso il Parlamento Italiano ha convertito in legge il decreto 112/08 in merito a 'disposizioni
urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la
competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la
perequazione tributaria'
. All'interno si parla di alcune manovre riguardanti l'Università, in particolare:

-
riduzione dei fondi (500 milioni in meno in tre anni), con il rischio
per molti corsi, facoltà o addirittura atenei di chiudere i battenti.

-
blocco del turn-over del personale, che viene ridotto al 20% per i
prossimi 3 anni (in pratica ogni 5 pensionamenti ci sarà, forse,
un'assunzione). Per i ricercatori questo significa dire addio a ogni
prospettiva di carriera universitaria.... come se già in Italia fossero
molte!

- possibilità per gli atenei che non riuscissero ad
andare avanti con i fondi pubblici di diventare fondazioni private. Il
che implica non solo che le tasse di iscrizione potranno sfondare il
tetto massimo attuale (anche di 10 volte), ma anche una subordinazione
dell'alta formazione a finaziamenti legati a logiche di mercato (la
morte della ricerca libera).

A seguito di ciò i ricercatori di facoltà dell'Università di Firenze
come Scienze, Ingegneria, Architettura, Scienze della Formazione, hanno
sospeso la loro disponibilità a tenere corsi (cosa che per i
ricercatori equivale ad attività di volontariato). Nella sola Facoltà
di Scienze questo blocca 136 corsi!

I professori ordinari e
associati hanno appoggiato la protesta e organizzato assemblee ed
incontri con gli studenti per spiegare le conseguenze di questa legge
sul futuro universitario.
Anche altre università si sono mobilitate contro il decreto.

La situazione che si prospetta per l'istituzione universitaria nel giro di 2 o 3 anni è gravissima, nonostante ciò, giornali e televisioni hanno iniziato solo ora a dare risalto a questo problema e molti studenti ne erano completamente all'oscuro fino a 1 settimana fa.
Per questo dobbiamo muoverci in prima persona e dimostrare che non possiamo permettere una tale svalutazione del nostro futuro.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/Aion/trackback.php?msg=5650921

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Nessun Commento
 
 

Area personale

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
 

Statistiche

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom