Creato da Mediazionecivile il 02/01/2012
Mediazione civile e commerciale
 

Ultime visite al Blog

NebulosaMenteIoinevasaomerostdfante.59mostreet.hassleMediazionecivilestudiocampolongo0guastasisolunatellalukadgl13antoniogiannini2008dania2808Sentenze.mediazioneConciliazione1more05
 

FACEBOOK

 
 

Tag

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

1° semestre 2014

Post n°326 pubblicato il 09 Novembre 2014 da Mediazionecivile

1° semestre 2014
21.832 istanze
94,9% adesione al 1° incontro
28,7% prosecuzione  dopo 1° incontro, cioè 5.944 casi
2.135 accordo poco meno del 10%.
Argomenti:
25,07% contratti bancari
Accordi per materia:
9,1% contratti bancari
9,4% danni da responsabilità medica
28,4% affitto di azienda
28,7% locazione
33,0% comodato
Valori degli accordi:
42,3% da 1000 a 5000 euro
...
1,6% da 2,5 a 5 milioni di euro

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

1° trimestre 2014 n.58.389 iscrizioni

Post n°324 pubblicato il 05 Settembre 2014 da Mediazionecivile

DL  69/2013 ha reintrodotto l’obbligatorietà della mediazione dal 21 settembre 2013.
1° trimestre 2014 58.389 iscrizioni, 39,3% contratti assicurativi, 15,9% i contratti bancari, l’accordo tra le parti viene raggiunto solo in una mediazione su nove.
L’aderente è infatti comparso nel 40% dei casi, ma l’accordo è stato raggiunto solo nel 28,2% (6.586).
Per quanto riguarda il totale dei proponenti, gli assistiti da avvocato sono stati solo il 35,3%, mentre gli aderenti comparsi con il legale sono il 26,2%.
Il tasso di definizione per tipologia di organismo, invece, vede gli “altri ordini professionali” con la percentuale più alta, pari al 51,8%, ma gli 86 organismi hanno definito 453 mediazioni. Gli ordini degli avvocati, invece, che vantano 114 organismi di mediazione, hanno definito 9.824 liti, con un tasso di definizione con accordo raggiunto se l’aderente compare pari al 20,9%.


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

2° trimestre 2014

Post n°323 pubblicato il 05 Agosto 2014 da Mediazionecivile


"Dall'analisi dei dati" - afferma Pecoraro presidente dell'organismo - si rileva che su:

•753 mediazioni definite nel trimestre 47 sono stati gli accordi conclusi, sui quali non ci si può più ritornare;
•612 sono state le mediazioni avviate nel trimestre
•69 il numero dei mediatori designati
•quasi 150.000 euro le indennità corrisposte ai mediatori
•circa 7.000 euro per contributo spese corrisposti alle sedi operative e camere arbitrali dell'A.N.P.A.R".

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

2012 n.154.878 e nel 2013 n.41.604

Post n°322 pubblicato il 07 Maggio 2014 da Mediazionecivile

I procedimenti di mediazione iscritti nel 2012 sono stati 154.878, mentre, nel2013, 41.604. Il calo è sostanzialmente dovuto agli effetti di C. Cost. n. 272/2012.
Difatti, nei primi tre trimestri del 2013 (1 gennaio – 30 settembre 2013) si registrano circa 1.700 iscrizioni al mese.
Nell’ultimo trimestre, invece, si registrano circa 8.700 iscrizioni mensili. Ciò – si ritiene – per effetto della re-introduzione dell’obbligatorietà della mediazione in seguito a c.d. decreto del fare convertito, con modificazioni, nella l. n. 98/2013.

Le controversie maggiormente trattate in mediazione sono quelle relative ai diritti reali, ai  contratti bancari e, poi, quelle in materia di locazione e condominio.

Solo nel 32,4% dei casi l’aderente compare (e si svolge quindi effettivamente il procedimento di mediazione), che, in meno nella metà dei casi (42,4%), giunge al raggiungimento dell’accordo conciliativo.

L’assistenza tecnica in mediazione è molto elevata: tra i proponenti, il 71,9% è assistito da un avvocato, mentre, tra gli aderenti, il 65,5%.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 
« Precedenti Successivi »