Creato da riva77 il 14/12/2006

REVOLUCION

per le discriminazioni verso i giovani

 

 

GRANDE FRATELLO E AFFINI

Post n°8 pubblicato il 22 Gennaio 2007 da riva77

In questi giorni è iniziato il nuovo GF, più volgare, più sessuomaniaco e sguaiato che mai, ma credo che questa tv sia un pò lo specchio del nulla che i giovani oggi vivono. infatti un modello imperante della tv spazzatura è quello proposto da Maria De Filippi. il mio non è snobismo, ma una semplice constatazione di un modo di fare tv che credo sia di tipo nazista. il messaggio veicolato dalle sue trasmissioni, infatti è il seguente: TU devi essere super curato fisicamente, TU devi essere bello, TU devi essere sfrontato, TU devi avere carattere: i difetti sono eliminati, le persone vengono scremate solo ed esclusivamente in funzione della loro perfezione corporea....ma i nazisti non volevano creare una razza pura, priva di difetti? la domanda nasce spontanea, perchè io mi sento escluso dal mondo che la Maria De Filippi e i grandi fratelli propongono e purtroppo questa solitudine la vivi nella società reale che si rispecchia in quella catodica. Quante persone soffrono, disperano e cercano di modificare il proprio corpo per raggiungere modelli che sì, non vengono imposti con le armi, attraverso l'eliminazione fisica, come facevano i nazisti con gli omosessuali, per esempio, ma vengono imposti in maniera più subdola e strisciante attraverso l'esclusione sociale e psicologica di coloro che non posseggono i requisiti adatti alla nuova razza dei defilippiani....

a questo proposito vorrei riportare un articolo apparso su Style, il mensile del corriere, a cura di Maria Novella Oppo, che recita così: "spezziamo una lancia a favore di Maria De Filippi che conduce alcuni dei peggiori programmi tv, ma senza fare nenche una piega. E soprattutto pagando il prezzo di una vita in comune con Maurizio Costanzo. Lui, che tiene per sè il ruolo di conduttore di talk show e perfino, ogni tanto, di cavaliere senza macchia e senza paura; lei, costretta a rappattumare le famiglie e gli amori altrui e , in più, tenuta per contratto a fare la preside di un collegio di aspiranti divi di terza categoria clonati su divi di seconda fila. Epperò: è la tv, baby, e Maria non può farci niente. Anzi a lei va riconosciuta l'inflessibile e ruvida tenuta di fronte a ogni imprevisto (benchè ricercato) effetto drammatico. Mai una lacrima e mai una parola più del necessario. Dice di piangere solo a casa sua (e questo si può capirlo) davanti alle fiction melò, mentre Maurizio la prende in giro. In tv appare glaciale benchè si conceda qualche abituccio di esagerata femminilità. Mentre dovrebbe scendere nell'arena con l'armatura, per proteggersi dagli schizzi di fango di una tv che purtroppo piace. L'insuccesso potrebbe darle la possibilità di dimostrare che chi sa fare programmi brutti, li saprebbe fare anche belli.

 
 
 

APOCALYPTO E L'ARROGANZA DEGLI SPETTATORI

Post n°7 pubblicato il 09 Gennaio 2007 da riva77
Foto di riva77

Apocalypto è un film pazzesco, visto questo, tutti gli altri sono banali. Premettendo che la violenza è effettivamente molta, non sono daccordo con questa polemicuccia tutta italiota sulla censura, se vogliamo fare una riflesisone seria sulla violenza, coinvolgiamo anche internet, i videogiochi, la TV, insomma tutti i canali comunicativi della nostra società globalizzata. Altrimenti tutto è un grosso spottone pubblicitario.
Nel film la violenza mostrata è primitiva, in qualche modo necessaria,e permette di comprendere ulteriormente come la vita dell'uomo e l'uomo stesso si costruisca totalmente sulla morte. La morte è l'elemento principe che da significato alla vita e, come è mostrato benissimo in un altro film stupendo, "Gangs of New York", attraverso il sangue si costruiscono civiltà complesse e multiculturali come è quella americana di oggi.

L'unica cosa che non ho sopportato durante la visione del film sono stati gli schiamazzi di alcuni arroganti che concepiscono il cinema come il salotto di casa propria. a metà film, dopo che mi son dovuto sorbire commenti e risate ad alta voce da tre ragazzi a me vicini di posto, ho fatto notare loro, forse non troppo gentilmente, è vero, ma senza offendere, che mi disturbavano e non riuscivo a seguire il film, la loro risposta è stata quella di mandarmi a cagare. Che bella società è quella in cui viviamo, una società in cui chi è arrogante ee prepotente ha sempre ragione; io pago il biglietto e, siccome il film non è da cinepanettone alla vanzina, che prevede la risata continua e il commento repentino, è buona educazione, se proprio non si riesce, fare commenti al proprio vicino a bassa voce. No, invece, ci sono persone che di coloro che sono intorno se ne fregano, e questo non solo al cinema, ma anche nella vita quotidiana, facendo valere la loro arroganza e prepotenza

 
 
 

AMARA REALTA' DELLA CINA DI OGGI

Post n°6 pubblicato il 04 Gennaio 2007 da riva77
Foto di riva77

La denuncia di un medico, ora isolato dal sistema Cina: trapianti su
cavie umane Reportage di Sky: pazienti con patologie banali operati
inconsapevolmente a scopo sperimentale
LONDRA - In Cina ci sono ospedali dove vengono eseguiti interventi
chirurgici e addirittura trapianti a scopo sperimentale su pazienti
inconsapevoli e ingannati, che non ne hanno alcun bisogno: l'agghiacciante
denuncia è di Peter Sharp, corrispondente britannico di Sky News in Asia,
che ha realizzato un'inchiesta esclusiva su questa presunta macabra
industria della sanità cinese. Il reporter ha raccolto la testimonianza
del dottor Tang Zhixiong, in passato in servizio all'ospedale di Shanghai
e oggi senza lavoro dopo aver denunciato la tremenda abitudine di
alcuni colleghi di utilizzare cavie umane: «Circa 30 persone, la maggior
parte operai e contadini, sono stati portati con l'inganno in sala
operatoria. I chirurghi scelgono gente senza potere, senza conoscenze
scientifiche, senza istruzione, e dicono ai pazienti che moriranno se non si
mettono sotto i ferri».
La televisione inglese ha intervistato una delle vittime, Xu Xiaoping,
che, entrata in ospedale a causa di semplici vertigini, è stata
sottoposta a un doppio trapianto di cuore e polmoni. Dopo il rigetto degli
organi trapiantati, a 37 anni è una malata terminale: «Dal momento
dell'intervento la mia vita non è stata più la stessa e il mio stato di salute
non è mai tornato come prima. Le persone in ospedale mi hanno avvertito
di non dire niente, perchè il dottore è ricco e famoso. Spera solo che
tu muoia». Nonostante i ripetuti tentativi da parte di Sky di
contattare i vertici sanitari di Shanghai, dall'ospedale nessuno ha voluto
rilasciare alcun tipo di commento.

 
 
 

L'AMORE

Post n°5 pubblicato il 29 Dicembre 2006 da riva77
Foto di riva77

La vita corre talmente veloce che ormai tutto ciò che facciamo ha perso di significato. Se mi guardo attorno vedo che i valori portanti della nostra vita sono le "cose", la "roba" di verghiana memoria.
A volte nel centro della mia città qualche signorotto si diverte a parcheggiare la prorpia auto, quella il cui bollo costa 3000 Euro, quella che con 1 litro di benza fai 10 metri, quella che se ce l'hai sei figo, quella che va più veloce della luce, insomma quei macchinoni che solo con i soldi del bollo andrei in vacanza per un anno e mezzo..ebbene, la piazza lì, in bella vista, sulle striscie pedonali e si rintana al bar a bere un caffè lungo 2 ore. Io a quel punto, siccome lavoro proprio lì davanti, osservo il fiume di pellegrini che si fermano davanti a questo Dio moderno... anche colui che ha fretta non può non fermarsi, ad un certo punto, infatti,  il capannello di gente era talmente fitto che i vigili han creduto che fosse successo qualche cosa.....niente, non c'era nulla, solo una macchina....ragazzi che si fermavano col cellulare a scattare fotografie, padri di famiglia che dimenticavano il figlioletto sulla strada pur di guardare oltre i finestrini le budella del Dio. Tra me e me riflettevo:cazzo, ma allora Dio esiste, tutti i miei dubbi, la mia anima lacerata dalla ricerca dell'aldilà, sono stato così sciocco da non accorgermi che Dio era in mezzo a noi, è arrivato finalmente!! Questa illusione è durata poco, Dio, infatti, se ne è andato sgommando e più nessuno si fermava in quel tratto di strada....la mia anima ha ricominciato a lacerarsi e i dubbi a ricrearsi....eh no, mi dicevo, i nostri dei in realtà non sono nulla, sono imposti da coloro che ti dicono che per essere bello devi avere la macchinona il jeans di D&G, il cellularone e il soldone fumante...cazzo, noi veneriamo e viviamo per il nulla...è brutto esserne coscienti... in questi casi penso che valga di più la pena vivere per amare qualcuno.... la mia vita è meno angosciosa quando so che i miei genitori, i miei fratelli mi amano, quando mi perdo negli occhi dolci della mia ragazza, quando so che posso confidarmi e perdermi nell'amore della mia ragazza....grazie Ely.

 
 
 

NATALE, FESTA PER POCHI

Post n°4 pubblicato il 28 Dicembre 2006 da riva77
Foto di riva77

Dati della banca mondiale: il 20% della popolazzione mondiale sfrutta l'80% delle risorse del pianeta, il 60% della popolazione mondiale vive con 2,5 dollari al giorno. Una mucca in europa vive con tre Euro al giorno, in USA con 5 e in Giappone con 7 Euro. Io amo le mucche, ma oggi valgono più degli uomini, riflettete gente, ogni nostra azione che va oltre ciò che ci è necessario uccide un uomo, di questo bisogna essere coscienti, non si può chiudere gli occhi...

 
 
 

S. SATIRO

Post n°3 pubblicato il 20 Dicembre 2006 da riva77
Foto di riva77

Qualche tempo fa passeggiavo a Milano con la mia ragazza. Milano è una città che col tempo impari ad odiare. All'inizio la amavo, a milano mi sono laureato ed ho conosciuto la mia compagna, non posso non amarla....il problema è che alla lunga gli occhi di un uomo a milano diventano tristi; i colori di milano, infatti, sono spenti, grigi e le forme di milano sono brutte. Ma non è sempre stato così, la milano dell'800 e parte del 900 era una città ricca di fiumi tanto da potersi confrontare addirittura con Venezia. Col tempo la nostra società si è venduta, si è venduta ai soldi, al lavoro e in generale a valori esteriori che tutto distruggono. Oggi Milano è distrutta, devastata da una indifferenza totale per le proprie radici. Quando sono triste e passeggio per milano divento ancora più triste sommerso in una nuvola di smog, i miei occhi cercano il verde, l'azzurro, il rosa, il giallo, ma purtroppo sono solo i colori dei semafori e non dei fiori o dei ruscelli.  Eh sì, Milano ha perso le proprie radici e questo l'ho capito proprio passeggiando con la mia ragazza: ero in via Torino, il mio corpo e quello della mia ragazza cercavano di farsi largo tra i corpi delle persone che affollavano il marciapiede. Manager vestiti di tutto punto, adolescenti privi di personalità con la cintura di D&G, tutti uguali, mi sembra divedere tanti replicanti, motorini che ti allietano con il loro alito, il pianto del tram che passa sui binari ferrosi, clacson di macchine nervose, insomma, sentivo il bisogno di abbracciare il silenzio, la solitudine, di percepire il mio corpo, non avevo molta speranza, ma, svoltando a destra, in un angolino nascosto e dimenticato da Dio e dai milanesi scopro la chiesa di S. Satiro. E' pazzesco il contrasto con l'esterno, mi sembrava di essere uscito improvvisamente da Milano, mi sembrava di essere dall'altra parte del mondo, eppure ero lì, in quella Milano che non riesco più ad amare. Ero io, la mia ragazza e due turisti con la cartina. Da quel giorno quando giro per Milano mi accorgo di come a Milano vi sia una grande quantità di chiese, queste chiese in parte mi fanno comprendere come prima, quando le nostre radici e i nostri valori non erano ancora stati venduti in nome della multiculturalità, del lavoro, del businnes, del corpo, della bella macchina, Milano avesse una dimensione che permetteva al corpo, ma soprattutto allo spirito, di RESPIRARE.

 
 
 

STATUS QUO

Post n°2 pubblicato il 15 Dicembre 2006 da riva77
Foto di riva77

La cosa che più mi fa rabbia è che in Italia non si progredisce, non si apre al nuovo, in ogni campo della vita le persone cercano di mantenere lo Status Quo. E' spesso impossibile scardinare quqalsiasi situazione perchè le persone che ne traggono i benefici non sono disposti a perderli. Faccio un esempio personale: quest'estate ho svolto il tirocinio formativo presso la ASL di una città del nord...è pazzesco vedere il lassismo e il clima di rilassatezza che vige all'interno di questa struttura pubblica, gli psicologi della ASL dall'alto di stipendi che vanno da 2000 a 4000 Euro netti al mese, non hanno nessun incentivo, nessuna persona che li spinga ad imoegnarsi. La giornata tipo della mia tutor:

9- caffè e chiacchere con i colleghi
9.30- consultazione di repubblica.it
10- consultazione di repubblica cartacea
10/12- vengono sbrigati i lavori, se ci sono
12- pranzo
13.30-caffè e chiacchere con colleghi
13.30/16.30-si tira avanti in attesa dell'uscita.

Pazzescp io ho visto dipendenti che passavano il pomeriggio a fare i cruciverba!!! che vergogna se penso che a noi giovani chiedono l'assoluto rigore per paghe da fame!! Questa situazione sarà sempre peggio se non facciamo qualcosa, i miei amici laureati trovano solo offerte di lavoro a tempo pieno a 200 Euro al mese, è davvero in corso una schiavizzazione e non ce ne rendiamo conto!!!!

 


 
 
 

LA REVOLUCION

Post n°1 pubblicato il 14 Dicembre 2006 da riva77
Foto di riva77

Ciao, sono Francesco, neolaureato in psicologia, come tanti miei coetanei mi trovo di fronte un mondo del lavoro sprezzante e schizofrenico che non lascia vie d'uscita se non la REVOLUCION. Oggi i giovani in particolare sono i nuovi schiavi, la nuova forza lavoro in nome di una flessibilità che è tutta sulle loro spalle per coprire coloro che la flessibilità non la hanno mai conosciuta....è uno scandalo!!!!!!!!!!!!!!!

Vorrei che tutti noi unissimo le nostre voci e le nostre forze per cambiare lo status quo dal basso proponendo idee e progetti!!

p.s- l'occhio vigile di questo blog si abbatterà su ogni cosa che sia detestabile e contestabile

 
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: riva77
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 37
Prov: LC
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

ULTIME VISITE AL BLOG

WonderBpsicologiaforenseilmiosognodivitaI.love.musicjackroby81AmanteTenero_e_rude
 

ULTIMI COMMENTI

Auguri per una serena e felice Pasqua...Kemper Boyd
Inviato da: Anonimo
il 23/03/2008 alle 17:38
 
Auguri di un felice, sereno e splendido Natale dal blog...
Inviato da: Anonimo
il 25/12/2007 alle 23:29
 
Hey .. passavo di qui .. volevo lasciarti un saluto!!...
Inviato da: Anonimo
il 25/11/2007 alle 19:09
 
Per chi volesse approfondire il discorso delle...
Inviato da: Anonimo
il 16/01/2007 alle 10:51
 
Ci mancava solo questa... In linea di massima siamo sempre...
Inviato da: ilmiosognodivita
il 11/01/2007 alle 15:28
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom