Un blog creato da sbinky il 27/11/2007

TUTTO

QUELLO CHE VUOI

 
 
 
 
 
 

IL MIO BELLISIMO CANE SORCIO

 

 
 
 
 
 
 
 

HOMER VITRUVIANO

 
 
 
 
 
 
 

LA DONNA CANNONE

Butterò questo mio
enorme cuore
tra le stelle un giorno
giuro che lo farò
e oltre l'azzurro della tenda
nell'azzurro io volerò
quando la donna cannone
d'oro e d'argento diventerà
senza passare per la stazione
l'ultimo treno prenderà
in faccia ai maligni
e ai superbi
il mio nome scintillerà
dalle porte della notte
il giorno si bloccherà
un applauso del pubblico pagante
lo sottolineerà
dalla bocca del cannone
una canzone esploderà
e con le mani amore
per le mani ti prenderà
e senza dire parole
nel mio cuore ti porterò
e non avrò paura
se non sarò bella come dici tu
e voleremo in cielo
in carne ed ossa
non torneremo più
e senza fame e senza sete
e senza ali e senza rete
voleremo via
così la donna cannone
quell'enorme mistero volò
tutta sola verso un cielo nero
nero s'incamminò
tutti chiusero gli occhi
l'attimo esatto in cui sparì
altri giurarono spergiurarono
che non erano mai stati li
e con le mani amore
per le mani ti prenderò
e senza dire parole
nel mio cuore ti porterò
e non avrò paura
se non sarò bella come vuoi tu
e voleremo in cielo
in carne ed ossa
non torneremo più
e senza fame e senza sete
e senza ali e senza rete
voleremo via

 
 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

TAG

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 11
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: sbinky
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 30
Prov: PG
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

LA PIU' BELLA

 
 
 
 
 
 
 

UNA ROSA BLU

Una rosa blu sulla pelle tua
mi ricordi Londra snob e bionda con un filo di follia
dicono di te… pare che ci stai
che ti scaldi presto che poi tutto il resto e non ti leghi mai
ma se fossi mia io ti legherei
con un laccio al cuore che ti faccia male quando te ne vai.
Io sulla pelle io te lo scriverei
che mi piaci perché sei come sei
col tatuaggio con quella rosa blu
che è il tuo coraggio e la tua risorsa in più.
E ti racconto di me di lei ma chi se ne frega
ma si doveva andare andare così
e non mi accorgo nemmeno che vuol dire ti amo
che si è aperta di più la rosa sul tuo seno.
Una rosa blu che non va più via
dolce e un po' perversa come un po' diversa è la tua fantasia
una rosa blu come non ce n'è
ma una cosa rara sono io stasera che la chiedo a te.
Io sulla pelle io me lo scriverei
l'amore in macchina no non c'è magia
un tatuaggio perché va dove vai
al mare o dove si può purché scappare via.
E mi racconto di te di lei ma chi se ne frega
ma si doveva andare andare così
e non mi accorgo nemmeno che ti ho detto ti amo
quando si apre sul seno la tua rosa blu.
Se fossi mia ti legherei… ma un laccio al cuore non ci sei
al mare o dove c'eri tu mi punge la tua rosa blu
dolce e un po' perversa è la tua fantasia.
Ma una rosa blu sulla pelle mia
me ne accorgo adesso, passo dopo passo
che non va più via

 
 
 
 
 
 
 

Immagini di Ottobre 2014

 
Nessuna immagine
 
<< Precedenti
Successive >>
 
 
 
 
 
 
 

Premio Impronta

PER QUESTO PREMIO RINGRAZIO peki0

 
 
 
 
 
 
 

GRAZIE MONICA_85_2008

 
 
 
 
 
 
 

CHE ORA È? E CHE GRADI SONO?

 
 
 
 
 
 
 

queste sono le foto dell'ultimo musical che ho fatto

 
 
 
 
 
 
 

web counter/

 
 
 
 
 
 
 

UN PUGNO DI SABBIA

Che sapore c'è
ritornar da te,
ho nel cuore
l'amore insieme a te
ma con gli occhi rivedo
ancora lui con te.

Che sapore c'è
perdonare te,
non c'è stata primavera
insieme a te
dal momento che il sole
non era più con me.

Ti baciava le labbra
ed io di rabbia morivo già,
ti baciava le labbra
e un pugno di sabbia
negli occhi miei
oggi c'è.
Che dolor mi lasciò lei,
che dolor.

Che sapore c'è
perdonare te,
di avermi insegnato
che cos'è il dolor
che non posso guarir
se ricordo che...

Ti baciava le labbra
ed io di rabbia morivo già,
ti baciava le labbra
e un pugno di sabbia
negli occhi miei
oggi c'è.
Non vedo te,
sei tu...
io non lo so...

Ti baciava le labbra
........................

 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

rossi.patrizia652009sbinkyErichina2WIDE_REDgatta.sissiaurelio.damico1964Rebuffa17sidopauladoro_il_kenyacoronas5ace.avogliolalunabammcapponianamnesi3pabela84
 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

Ahahah mitika radio dj
Inviato da: Rebuffa17
il 13/06/2012 alle 16:35
 
Oddio...
Inviato da: Rebuffa17
il 13/06/2012 alle 16:34
 
Ahahahah mitica!!!11
Inviato da: Rebuffa17
il 13/06/2012 alle 16:33
 
ma non scrivi più? :((
Inviato da: Rebuffa17
il 13/06/2012 alle 16:28
 
... da questo post altra polvere si è accumulata... che...
Inviato da: mmcapponi
il 16/08/2011 alle 21:05
 
 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

BELLA STRONZA

Bella stronza...che hai distrutto tutti i sogni
della donna che ho tradito
che mi hai fatto fare a pugni con il mio migliore amico
e ora mentre vado a fondo tu mi dici sorridendo
ne ho abbastanza
Bella stronza...che ti fai vedere in giro
per alberghi e ristoranti
con il culo sul ferrari di quell'essere arrogante
non lo sai che i miliardari anche ai loro
sentimenti danno un prezzo
il disprezzo...perché forse io ti ho dato troppo amore
bella stronza che sorridi di rancore...
Ma se Dio ti ha fatto bella come il cielo e come il mare
a che cosa ti ribelli di chi ti vuoi vendicare
ma se Dio ti ha fatto bella più del sole e della luna
perché non scappiamo insieme non lo senti questo
mondo come puzza
Ma se Dio ti ha fatto bella come un ramo di ciliegio
tu non puoi amare un tarlo tu commetti un sacrilegio
e ogni volta che ti spogli non lo senti il freddo dentro
quando lui ti paga i conti non lo senti l'imbarazzo
del silenzio
perché sei bella bella bella
bella stronza che hai chiamato la volante quella notte
e volevi farmi mettere in manette
solo perché avevo perso la pazienza...la speranza...
sì...bella stronza
Ti ricordi...quando con i primi soldi
ti ho comprato quella spilla
che ti illuminava il viso e ti chiamavo la mia stella
quegli attacchi all'improvviso che avevamo noi di
sesso e tenerezza
bella stronza...sì perché forse io ti ho dato troppo amore
bella stronza che sorridi di rancore...
Ma se Dio ti ha fatto bella come il cielo e come il mare
a che cosa ti ribelli di chi ti vuoi vendicare
ma se Dio ti ha fatto bella più del sole e della luna
esci dai tuoi pantaloni mi accontento come un cane
degli avanzi
perché sei bella bella bella
mi verrebbe di strapparti quei vestiti da puttana
e tenerti a gambe aperte finché viene domattina
ma di questo nostro amore così tenero e pulito
non mi resterebbe altro che un lunghissimo minuto
di violenza
e allora ti saluto...bella stronza