Creato da csrperanzianiricordi il 02/01/2012
«Favorire l'attivazione e il mantenimento del benessere psicofisico degli utenti»-«Promuovere relazioni sociali tra le persone»-«Promuovere ed organizzare la partecipazione degli anziani alle proposte culturali, ricreative e sportive presenti sul territorio»
 

 

« Il Natale non è solo una...Censimento per il non pr... »

Natale di Solidarietà al Centro Anziani “RICORDI"

Post n°98 pubblicato il 06 Dicembre 2012 da csrperanzianiricordi
 

[>>EVENTI dal 7 dicembre 2012 al 6 gennaio 2013>>

Il Comitato di Gestione del Centro Socio Ricreativo Culturale per anziani “Ricordi”  ha organizzato per gli anziani del Centro un momento di festa dove, oltre al brindisi augurale e allo scambio degli auguri, sarà sottolineata la Solidarietà a favore di coloro che soffrono  di solitudine.

L'appuntamento è per giovedì  20 dicembre 2012, dalle ore 15,00 alle 17.30, in Via Boscovich,42 -Milano

Inizio della Festa ore 15,00.

Sono stati invitati ad intervenire: 

-Pierfrancesco Majorino: Assessore alle Politiche sociali e Cultura della salute

-Chiara Bisconti: Assessora al Benessere, Qualità della vita, Sport e tempo libero

-Sara Rossini:Presidente Commissione Sport e benessere

-Alessandra Naso:Presidente Commissione Politiche Sociali  

-I Soci del Csrc per Anziani "Ricordi"

 Il Cdg augura buone feste a tutti i Sostenitori del Centro Socio Ricreativo Culturale " Ricordi".

Commenti al Post:
csrperanzianiricordi
csrperanzianiricordi il 07/12/12 alle 04:03 via WEB
Piano per i senzatetto, ospitate già 1.500 persone Il 90% sono uomini e tre su dieci italiani. È possibile segnalare le persone in difficoltà ai numeri 02. 884.47645, 02.884.47646 o 02.884.47647 Milano, 5 dicembre 2012 – Il Piano per i senzatetto del Comune di Milano, avviato lo scorso 15 novembre, è entrato nel vivo in coincidenza con l’abbassamento delle temperature di questi giorni. Nei centri di accoglienza sono ospitate quasi 1.500 persone (il 90% uomini): tre su dieci sono italiani. Tra gli stranieri (il 70% del totale), il 15% è titolare dello status di asilo politico, protezione umanitaria e sussidiaria. Il 24% delle persone accolte ha un’età compresa tra i 40 e i 49 anni, il 22% tra i 30 e 39; quasi due su dieci (il 19%) hanno tra i 19 e i 29 anni e la stessa percentuale (19%) è rappresentata dalla fascia d’età 50-59 anni; nessuno ha meno di 18 anni. In soccorso di chi vive e dorme per strada sono state attivate 10 unità mobili notturne che girano nelle vie della città per distribuire coperte di lana, sacchi a pelo e bevande calde. Inoltre, da domenica 3 dicembre, il Centro Aiuto della Stazione Centrale, in via Ferrante Aporti 3, prolunga l’apertura sino alle ore 24, offrendo assistenza e sistemazione per chi si trova in difficoltà. Da martedì scorso, in collaborazione con La Cordata, il Comune ha attivato un insediamento di emergenza per accogliere le donne senza dimora: si tratta di una sperimentazione unica nel suo genere. Entro domenica sarà operativo il raddoppio dei container presenti in via Barzaghi, mentre nelle prossime settimane una nuova struttura in via Aldini funzionerà, in particolare, come punto di riferimento per le famiglie più povere, in aggiunta agli altri centri a disposizione: la Casa di accoglienza comunale di viale Ortles 69 e le strutture convenzionate con Fondazione Fratelli di San Francesco d’Assisi, Fondazione Progetto Arca, Remar, Centro di Accoglienza sociale territoriale Cast, Associazione Papa Giovanni XXXIII, Associazione Sviluppo e Promozione. Il 7 dicembre, in occasione della trasmissione della Prima della Scala, l’assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino farà visita alla Casa di accoglienza comunale di viale Ortles 69, dopo essersi recato in questa struttura e al Centro Aiuto Stazione Centrale di via Ferrante Aporti 3 intorno alla mezzanotte di martedì 4. “Già in queste prime giornate di freddo rigido – ha dichiarato l’assessore Pierfrancesco Majorino – arriveremo a superare abbondantemente 1.500 posti disponibili: un numero destinato a crescere sensibilmente entro gennaio, fino ad arrivare a quota 2.500. Tutto questo si arricchisce della presenza costante di 10 unità mobili, di interventi volti a rafforzare alcune nostre azioni più tradizionali come la distribuzione di pasti e le docce, di un controllo continuo dei nostri servizi”. “Continuiamo a rinnovare il nostro appello ai cittadini – ha proseguito Majorino –: dateci una mano per aiutare chi ha meno, segnalateci chi vive per strada ed è in difficoltà ai numeri 02. 884.47645, oppure 02.884.47646 o 02.884.47647. Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti, associazioni del Privato sociale, volontari e cittadini che già lo scorso inverno hanno contribuito, in maniera determinante, a salvare dalla strada e dal freddo centinaia tra uomini e donne”. Per segnalare casi di senzatetto, magari non ancora noti ai servizi del Comune o per avere informazioni sui servizi offerti dal Centro Aiuto, sono a disposizione i seguenti numeri di telefono: 02. 884.47645 – 02.884.47646 – 02.884.47647 attivi tutti i giorni dalle ore 8.30 alle 19.30 (il sabato e la domenica dalle 9 alle 15) e nelle giornate di prolungamento dell’orario di apertura fino alle ore 24. Con il nuovo programma di accoglienza del Comune, quest’anno i posti letto per le persone senza fissa dimora saranno raddoppiati. Si passerà dai 1.248 posti messi a disposizione un anno e mezzo fa della precedente Amministrazione a 2.500, obiettivo per questa stagione invernale e per la prossima. Già lo scorso inverno il numero era salito a 2.020 posti di prima accoglienza, grazie all’uso di ulteriori spazi pubblici e privati tra cui alcuni centri anziani, la discoteca all’interno dell’Ortomercato e il mezzanino della metropolitana di Stazione Centrale.
 
csrperanzianiricordi
csrperanzianiricordi il 25/12/12 alle 17:08 via WEB
da Assessore Pierfrancesco Majorino Carissime-i, con la presente desidero rinnovarvi i miei migliori e più sinceri auguri. Intendo inoltre scusarmi con chi non ho raggiunto in occasione delle feste natalizie nei centri. Sono convinto che nel 2013 faremo grandi cose per i nostri Centri Socio Ricreativi. E, soprattutto, sono convinto che le faremo assieme. Un abbraccio, Pierfrancesco Majorino
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

Tag