Creato da misteropagano il 20/09/2012

OLIMPO®

[ANIME DEL WEB]:*

 

« .- POP ALARM_*tiro al piattello.-TRANS.AZIONI L'arte d... »

.- ITALIAONLINE ti scrivo prima della Tempesta

Post n°1619 pubblicato il 19 Maggio 2017 da misteropagano
 

 

qui è in arrivo una tempesta di fulmini il cielo è rosso.

Pensavo e dico quest'ultima cosa prima della buonanotte: Io no ho nulla contro gli/le omosessuali, o delle scelte delle persone e i loro motivi: non mi pongo questo tipo di problema, osservo se sono buoni, se hanno interessi vitali. Non ho pregiudizi razziali, di genere e di credo.

Quello che non capisco è perchè qui in Libero,  tranne alcuni casi, gli omosessuali si mostrano in modo tale da sembrare la feccia di questa terra:  lesbiche e gay che parlano male dell'omosessualità o della sessualità in genere, mostrando la loro sofferenza ( e ci sta) ma anche un substrato mentale deformato, volgare e moralizzante verso lo stesso qui pro quo che vivono ogni giorno sulla loro pelle. L'impossibilità di un amore, reso ancor più difficile dall'omosessualità o da un rifiuto. 

Probabilmente l'omosessualità nemmeno c'entra. E' testa. E' un problema senza limiti di etoerosessualità.

L'argomento è rovente. Ma visto che qui chiunque si può permettere di offendere politicamente, sessualmente, stalkerizzando gli utenti per sesso, età e genere o con illazioni a diverso titolo io chiedo a LIBERO di pensare meno al gossip e alla pubblicità e di ridare un senso al termine LIBERO. liberi di esprimersi, non di ammazzare a parole.

Di arginare gli scorazzamenti poco etici visibilissimi.

(E mi domando se qui non sia un manicomio o un lager).

Staff fammi sapere cosa pensi.

Anche Lunedì va bene.

SEEU:*

 

 

 

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

 

POP SOFICO

Tool per traduzioni di pagine web

The Singing Vagabond

 

Siamo Adulti e per di più Deinauti: con la vocazione di scombinare ad arte l'inutile - l'utile e le favole .E l'arte è anche provocazione.

Su Tirillio è in corso un'iniziativa tra utenti per utenti con l'ideazione di  personaggi e favole rielaborati nella forma del mai detto (e sempre sottointeso) della carica erotica, 'vietata' all'infanzia, insita e vitale in noi tutti, che vuole lasciare un n-uovo segno nei racconti di narratori onniscienti.

Una dimensione onirica cui cullarsi pregna di trasformazioni possibili; un libro delle favole socchiuso con un'ultima pagina bianca aperta, con su scritto, miniato di rosso melograno come chicchi di una collana di perle : c'era una volta e sempre ci sarà..
siamo Deinauti_*..con la vocazione di scombinare

The space is open

 

n-uovi baci

mIS^

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova