Creato da: massimo.maneggio il 21/11/2008
spazio autonomo di un giornalista senza sponsor...
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

Ultime visite al Blog

Tina_Modotti1986massimo.maneggiomisteropaganoSky_Eaglelelloazzurroamorino11SAL313wanted_2013fabrizio_diotallevielektraforliving1963XagenaMedicinatopobimbo.66bartriev1Sheila_45Michy06
 

Ultimi commenti

best blog ever
Inviato da: ساعت
il 06/07/2017 alle 12:42
 
Thanks for this post
Inviato da: سئو
il 06/07/2017 alle 12:41
 
Thanks for this blog
Inviato da: سئو
il 06/07/2017 alle 12:37
 
best blog
Inviato da: جعبه گل
il 07/06/2017 alle 11:31
 
&#1576;&#1575;&#1585;&#1576;&#1585;&#1740;...
Inviato da: باربری غ
il 06/06/2017 alle 07:29
 
 

Chi pu˛ scrivere sul blog

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

I miei link preferiti

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

 

 

Bisignano, ok gli spogliatoi

Post n°1300 pubblicato il 20 Settembre 2017 da massimo.maneggio

Comunicato stampa

Esprimiamo la nostra soddisfazione per aver ridato allo stadio comunale, e in generale agli sportivi e a tutta la cittadinanza, degli spogliatoi funzionali e modernizzati. Un lavoro fatto in sinergia dall’assessore allo Sport, Pierfrancesco Balestrieri, dall’assessore ai Lavori Pubblici Lucantonio Nicoletti, con il supporto del sindaco Francesco Lo Giudice e di tutti i colleghi di maggioranza nonché di quanti hanno lavorato per ridare agli spogliatoi un senso compiuto. Un piccolo obiettivo raggiunto che dimostra come l’impegno quotidiano e la sinergia possano creare ottimi risultati. Ridare alla città degli ottimi spogliatoi per lo stadio è un segnale che va nella direzione di una valorizzazione anche di tutte le società sportive che quotidianamente li adoperano, permettendo così anche un incremento dei valori sportivi e in essi una concreta partecipazione soprattutto dei più giovani.
Proprio per questo, auguriamo inoltre un buon lavoro a tutte le società del territorio impegnate nelle attività sportive, in ogni struttura e in ogni competizione: hanno e avranno sempre un’amministrazione comunale pronta ad ascoltarli per ogni esigenza, come dimostrato con il restyling degli spogliatoi, riportati a un buono stato dopo tanti anni.

Ass. allo Sport, Pierfrancesco Balestrieri
Ass. ai Lavori Pubblici, Lucantonio Nicoletti

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Bisignano calcio, concluso tesseramento

Post n°1299 pubblicato il 15 Settembre 2017 da massimo.maneggio
 

 Comunicato stampa Bisignano Calcio

 

La società annuncia di aver chiuso la campagna di tesseramenti e pertanto potrà così pensare al suo primo campionato di Terza categoria. C’è grande fiducia intorno alla nuova squadra bisignanese, e tutto ciò va nell’ambito di un rinnovamento auspicato. Abbiamo visto segnali incoraggianti dalla città che ha salutato con simpatia la nascita di questa nuova compagine, che cercherà di rendere orgogliosi tutti i suoi sostenitori: un concetto ribadito anche dalla stessa società sportiva, che ha incontrato i calciatori bisignanesi rinnovandogli tutta la propria passione per fare crescere l’intera collettività, perseguendo sani valori sportivi.

Proprio per questo, inizierà il 25 settembre la preparazione in vista del campionato potendo così contare su una rosa talentuosa, arricchita dall’arrivo dei calciatori provenienti da società come il Roggiano Calcio 1983, Rotese Calcio, FCD Bisignano, “Oreste Angotti” e Città di Montalto, che ringraziamo per la disponibilità e per aver permesso ad alcuni giocatori di poter scendere in campo nella stagione 2017-18 con i nostri colori.

Presenteremo i giocatori del nostro team prossimamente e daremo loro tutto lo spazio che meritano, ringraziandoli sin da ora per la disponibilità e per quanto faranno nel prossimo futuro.

Cogliamo come buon auspicio – infine - la visita in città del Ministro per lo Sport, Luca Lotti: un segnale importante anche per chi come noi viaggia sulle ali dell’entusiasmo.

Ufficio stampa Bisignano Calcio

15-09-2017

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Volley Bisignano fiducia per il futuro

Post n°1298 pubblicato il 13 Settembre 2017 da massimo.maneggio
 
Tag: volley

Comunicato stampa

Prosegue la preparazione della Volley Bisignano, impegnata su più fronti nella stagione pallavolistica 2017-18. La società, come sempre, vuole ben figurare nei rispettivi campionati giovanili, nonché in quello di Serie C maschile sotto la guida del rodato Renato Amodio. Il tecnico bisignanese esprime la sua fiducia in vista di una stagione impegnativa e ricca di appuntamenti: «Si riparte anche quest'anno con nuovo entusiasmo e nuova linfa, data dai risultati della scorsa stagione e da nuovi innesti tecnico-societari. Si riparte, seguendo la linea adottata negli ultimi anni, dai settori Cas a tutto l’apparato locale, e ci conforta la chiamata di alcuni nostri giovani da parte di alcune società di categoria superiore. Alcuni ragazzi bisignanesi giocano in regioni limitrofe, affrontando campionati più competitivi: questo ci conforta sulla scelta intrapresa che testimonia il lavoro svolto».

Sulla stagione in corso: «Stiamo programmando una buona squadra composta da elementi locali nati e cresciuti esclusivamente nel settore giovanile della Volley Bisignano e già appartenenti al team che ha partecipato al massimo campionato regionale dello scorso anno. Ragazzi che, anche se in giovane età, sono stati richiesti da società della stessa categoria e da altre di categoria superiore: abbiamo fatto di tutto per trattenerli, avendo riscontrato come non erano consone alcune soluzioni che ne consentissero la crescita individuale dell'atleta».

Un elogio alla dirigenza: «L'assetto societario è sempre in fermento e pronta a nuove soluzioni per essere all'avanguardia e trovare soluzioni a qualsiasi evento. Tutto ciò grazie anche all'ingresso di alcune figure storiche della Volley Bisignano, da giocatore prima e da responsabile tecnico-organizzativo ora, che hanno dato nuove energie a tutto l'ambiente. Si sta programmando di espandere sempre più le nostre conoscenze pallavolistiche ad alcuni paesi vicini come Acri e Mongrassano, dove per altro siamo già attivi o siamo stati presenti nel passato e che vogliamo solidificare con azioni più incisive e mirate».

 

Ufficio stampa Volley Bisignano

 

13-9-2017

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Inizia avventura del Calcio Bisignano

Post n°1297 pubblicato il 12 Settembre 2017 da massimo.maneggio
 

Comunicato stampa

 

Dopo le prime indiscrezioni, possiamo dare finalmente l’ufficialità: inizia la nostra avventura calcistica, inizia l’avventura dell’F.C.D. Calcio Bisignano. Dal 1° settembre è sorta così una nuova società sportiva nella città di Bisignano, con la squadra che sarà iscritta al campionato di Terza categoria che inizierà nelle prossime settimane.

Sono state così definite le prime cariche, partendo da quelle società con il presidente Luciano Migliuri, il vice Michele Covelli, il segretario Nicolas Migliuri e il cassiere Salvatore Migliuri. La guida tecnica è affidata a una coppia ben collaudata e con esperienza come quella formata da Alessio Guido e Mauro Schittzer.

E già da questi primi nomi emerge il dna di questa squadra, ovvero l’origine bisignanese che sarà il motore trainante dell’obiettivo calcistico. Anche lo stemma richiama la città con la chimera di Bisignano, ovvero il cavallo rampante che in questo caso è bianco per richiamare la speranza verso il futuro – calcistico e non – da intraprendere con spirito nobile e con grinta e coraggio: non a caso il fondo dello stemma è verde, seguendo il latino viridis proprio per la voglia di sentirci vivi in questa stimolante avventura.

Il nostro obiettivo sarà in primis la valorizzazione dei ragazzi locali, troppo spesso costretti anche ad emigrare calcisticamente. La nostra squadra sarà una sorta di polo soprattutto per tutti quei giovani calciatori che spesso perdono la voglia di giocare, puntando sulla sana voglia sportiva e sulla capacità ricettiva del Bisignano Calcio.

Ricreare un clima di entusiasmo calcistico in città sarà fondamentale, vogliamo crescere dal punto di vista sportivo ma anche sociale, collaborando con tutte le attività locali – sportive e non – per creare una sinergia cittadina e regalare a tutta la città di Bisignano momenti di spensieratezza e di positività sociale.

Prossimamente seguiranno altre novità, punteremo su tutto quanto possa servire per avvicinare i bisignanesi a questa squadra. Saremo una società trasparente, cercheremo la massima collaborazione e informeremo puntualmente attraverso i comunicati e la pagina facebook su quanto accadrà.

 

Ufficio Stampa Bisignano Calcio

 

12-09-2017

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

90░ minuto, puntata del 10-09-2017

Post n°1296 pubblicato il 10 Settembre 2017 da massimo.maneggio
 

Torna 90° minuto per quella che sarà – probabilmente – la sua ultima stagione. E già al pensiero mi cale un profondo torpore, pensando come dalla prossima tornata calcistica dieci partite saranno spalmate in sette orari diversi, cosa che avviene (e non di rado) nei periodi novembrini. Qualcuno poteva pensare tutto ciò ai tempi di Paolo Valenti, ma anche nel periodo di Gian Piero Galeazzi e Fabrizio Maffei? Sequenze di un calcio che non c’è più, dove la tv da sfruttata è diventata assoluta padrona del pallone, imponendo gusti, orari e sforzi mentali, come nel caso dei posticipi del lunedì alle 19 tra squadre che lottano per la salvezza: chi è il genio che ha partorito ciò? Invito il pubblico, cortesemente, a guardare i dati d’ascolto di alcune gare trasmesse da Sky e Mediaset Premium: qualche anno fa, Bologna-Carpi (finita 0-0, se memoria non inganna) ha avuto davanti ai teleschermi la bellezza di 51 (cinquantuno) telespettatori, in pratica neanche i parenti dei tesserati.

pronostici-dei-tre-conduttori-300x206 90° minuto, puntata 10-09-2017Dopo il necessario sfogo, registriamo come almeno quest’anno è stata confermata tutta la batteria di conduzione, ovvero Paola Ferrari, Alberto Rimedio e Mario Sconcerti. Non succedeva da quando la Ferrari era in studio con Giorgio Tosatti e Carlo Longhi. Ovvero tredici anni fa, quando poi 90° minuto scomparve, immolato sui diritti Mediaset. Gira che rigira, siamo sempre vicini alla fine. Curiosi sono stati i pronostici dati alla rivista Telepiù, Paola Ferrari prospetta una salvezza tranquilla del Crotone, Mario Sconcerti e Alberto Rimedio equilibrano le previsioni forse più per far contenti tutti.

rimedio-ferrari-raisport-300x159 90° minuto, puntata 10-09-2017Studio rinnovato con blocchi di Tetris azzurro intenso e grafiche arancioni, sullo stile già sperimentato da Rai Sport in altri programmi. È cambiata ancora la sigla, è cambiato il logo stilizzato sul modello dell’Olanda 1974. Da notare come Paola Ferrari sia sempre innamorata di Marco Borriello, Mario Sconcerti definisce migliore Paulo Dybala rispetto a Neymar e di come Alberto Rimedio quando fa una domanda più cattiva sembra subito pentirsene.

Passiamo ora agli inviati di giornata, quelli che – a meno di un rapimento degli alieni in diretta – non andranno mai sulle cronache del giorno dopo, come si faceva un tempo con i vari Marcello Giannini e Tonino Carino. Anche qui potremmo stare dei secoli a parlare delle differenze, ma è difficile andare a scoprire tic e vizi degli odierni inviati.

Agli anticipi Cristiano Piccinelli per Juventus-Chievo 3-0 e Dario Di Gennaro – non annunciato – sul rinvio di Sampdoria-Roma. Ancora nella “Zona mista” ecco Luca Cardinalini tornato nei campi più assurdi d’Italia. Stavolta è a Pinerolo, con la squadra di casa che perde sia contro l’Atletico Torino (corredata da gesto di fair play del mister Pino Di Leone sul segnalare una squalifica altrui) nonché contro un Rocchetta e qualcosa.

Partiti con il vero 90° minuto, la miscellanea dei gol ha come sottofondo The sound of now dei Zenit, scelta quantomeno sufficiente. Parte il carnet degli inviati da Gianni Bezzi per Cagliari-Crotone 1-0 e complimenti per la sala stampa del “Sardegna Arena”, nonché a chi ha fatto precedentemente le interviste. Poi Federico Calcagno per Atalanta-Sassuolo 2-1, un fin troppo calmo Franco Lauro in Udinese-Genoa 1-0, un mai comparso Giacomo Capuano per Verona-Fiorentina 0-5. Al posticipo tocca, e toccherà probabilmente per il futuro, a Francesco Rocchi, che non avrà la bellezza di Simona Rolandi, ma ha di certo molto più talento nel mestiere, lo dimostra parlando di Bologna-Napoli senza ammiccare alla telecamera. Paolo Paganini nel commento di Inter-Spal 2-0, Gianni Cerqueti infine per Lazio-Milan 4-1, nel servizio minimale con i gol e poco più.

La trasmissione termina alle 18.50, attendendo Antidoping di Alessandro Antinelli almeno l’abbiamo portata a casa.

Massimo Maneggio

 

 Per rivedere 90° minuto del 10 settembre 2017

http://www.raisport.rai.it/dl/raiSport/media/90176-Minuto-59f5cd4e-d37f-4c49-a2d4-9a28caa38a7e.html

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Miss Italia 2017: vota la Calabria

Post n°1295 pubblicato il 06 Settembre 2017 da massimo.maneggio
 

MISS ITALIA 2017

MISS CALABRIA 2017 ECCO COME VOTARE PER LA NUMERO 04 MARIAFRANCESCA GUIDO

 comunicato stampa

 

Sono state rese note dallo staff nazionale di Miss Italia le modalità di voto per le ragazze in gara nella finalissima di sabato 9 settembre al Pala Arrex di Jesolo e che sarà trasmessa in diretta televisiva su La7.
La Carlifashionagency diretta da Linda Suriano, agente regionale del concorso Miss Italia in Calabria, chiede a tutti i calabresi di sostenere MariaFrancesca Guido, Miss Calabria, che gareggia con il numero 04. Si può votare nella giornata di sabato 9 settembre, durante la diretta televisiva, attraverso una telefonata o con un sms.

La finale del concorso Miss Italia 2017 prevede 5 “Sessioni di televoto”.
Per “Sessione di televoto” si intende il lasso di tempo che c'è tra il momento in cui viene comunicata l’apertura del televoto ed il momento in cui viene comunicata la chiusura del televoto, da parte del conduttore Francesco Facchinetti o di chiunque sia incaricato dalla produzione durante la finale di Miss Italia 2017. Ogni telespettatore può esprimere fino ad un massimo di 5 voti per ciascuna utenza telefonica fissa e mobile e per ciascuna sessione di televoto.

Numero da chiamare da telefono fisso è 89 41 00. Per votare bisogna chiamare il numero telefonico 89 41 00, seguire le indicazioni del messaggio telefonico preregistrato, digitare il codice a due cifre di identificazione della Miss scelta, ovvero lo 04, quando richiesto e attendere in linea la conferma dell’avvenuta votazione, che certificherà la validità del voto espresso.
Il numero a cui inviare gli sms è 4770471. Bisogna inviare un sms con il numero di identificazione a due cifre, ovvero 04, della miss scelta al numero 4770471.
L’utente riceverà un sms di conferma di voto, che certificherà la validità del voto espresso.
Il codice da digitare è 04 che identifica la nostra MariaFrancesca Guido che a Jesolo si presenta con la fascia di Miss Calabria 2017.

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Volley Bisignano, si riparte

Post n°1294 pubblicato il 04 Settembre 2017 da massimo.maneggio

Comunicato stampa

 

La Volley Bisignano, dopo aver iniziato gli stage tecnici ed aver ufficializzato collaborazioni di primo livello, apre la stagione 2017-18 incominciando dai più giovani, fiore all’occhiello della società cratense.

Come da tradizione, la pallavolo bisignanese passa attraverso il talento dei più piccoli, cresciuti e assecondati attraverso la bravura dello staff tecnico e della dirigenza, che in questo caso si fa in tre. Oltre alla sede di Collina Castello, la Volley rafforza la propria sinergia con le città di Acri e Mongrassano, creando così un polo pallavolistico non indifferente, già preannunciato in passato e ora attuato con viva soddisfazione.

Si aprono da oggi le iscrizioni alla scuola di pallavolo, con alcune novità degne di nota. Intanto, la società permette a tutti i bambini un mese (quello di settembre) di prova gratuito, consentendo un primo approccio al mondo del volley senza nessun impegno. Gli allenamenti saranno curati da tecnici federali e da laureati in scienze motorie, in modo da garantire l’impegno fisico senza alcun rischio, nonché salvaguardato con competenza e passione. La preparazione dello sportivo a tutto tondo si completa con l’avallo di un nutrizionista e, da quest’anno, ci sarà la possibilità di far svolgere attività motorie ai diversamente abili: una decisione presa all’unanimità che inorgoglisce tutti i componenti della società. I giorni di lezione sono così distribuiti: Bisignano al lunedì e al giovedì, Acri mercoledì e venerdì, Mongrassano martedì e giovedì.

La società garantisce sin da ora la partecipazione ai campionati under di competenza, nonché a quello di Serie C maschile, i cui dettagli saranno resi noti nei prossimi giorni.

Ufficio stampa Volley Bisignano

 

4-9-2017

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Vuelta al Via

Post n°1293 pubblicato il 19 Agosto 2017 da massimo.maneggio
 

(Alfonso Fucile) E’ tutto pronto. Tra poche ore partirà la cronometro a squadre di Nimes che darà il via alla 72° edizione della Vuelta di Spagna. Una corsa che si preannuncia scoppiettante e ricca di colpi di scena visti gli interpreti che prenderanno parte alla terza corsa più importante del mondo. Occhi puntati ovviamente su Chris Froome, favorito numero uno, che, in terra spagnola, si è sempre dovuto accontentare del secondo posto (2011, 2014 e 2016), non riuscendo mai a salire sul gradino più alto del podio. Non sarà al via il colombiano Nairo Quintana, vincitore lo scorso anno a Madrid, dopo le fallimentari prove di questa stagione al Giro ed al Tour. Grandi speranze invece per gli italiani Fabio Aru e Vincenzo Nibali. Il sardo ritorna alla corsa che lo ha reso grande nel 2015, unica vittoria nei grandi giri fin qui, dopo aver perso l’occasione di gareggiare nel Giro 100, ma dopo aver dato prova di potersela giocare fino in fondo con tutti vincendo, prima, il Campionato Italiano e, dopo, disputando due grandi settimane al Tour de France, vestendo anche la gloriosa Maglia Gialla, prima della debacle degli ultimi giorni. Lo squalo, invece, è l’unico dei fin qui citati che arriva dopo un periodo di riposo alla corsa “rossa”. Il messinese ha preferito infatti puntare al Giro e saltare il Tour per poi essere pronto alla Vuelta. Nibali, così come Aru, è diventato grande in terra spagnola nel 2010, prima di vincere il Giro nel 2013, il Tour nel 2014 e un altro Giro nel 2016, diventando uno dei pochi al mondo ad aver vinto i tre grandi giri. Grande attesa anche perché i due corridori italiani, fin qui, non si sono mai affrontati in nessun grande giro. La speranza dei francesi, invece, si chiama Romain Bardet, secondo e terzo negli ultimi due Tour, che anno dopo anno sta crescendo sempre più. Chissà che questa volta non tocchi proprio a lui diventare “grande”. Infine non bisogna dimenticare altri validi corridori come Ilnur Zakarin, Adam Yates, Esteban Chaves e colui che ha vinto la maglia come miglior scalatore allo scorso Tour, Warren Barguil. Ovviamente all’interno di questa lista di probabili vincitori, manca uno, non a caso. Manca colui che ha infiammato le corse di tutto il mondo negli ultimi 10 anni, colui che ha vinto 2 Giri d’Italia, 3 Tour de France (uno poi revocato) e 3 Vuelta de Espana, colui che ha deciso di ritirarsi dalle competizioni al termine di questa stagione, “El Pistolero” Alberto Contador. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Laboratorio politico a Bisignano

Post n°1292 pubblicato il 11 Agosto 2017 da massimo.maneggio
 

--- comunicato stampa ---
L’associazione “Il Megafono" e il “Comitato per la Costituzione e i Beni Comuni” avviano una scuola permanente di formazione e approfondimento politico mirata a riavvicinare i giovani alla vita politico-amministrativa del territorio, metterli a contatto con le realtà amministrative di eccellenza e creare luoghi di discussione su tematiche socioculturali di spiccata attualità. L’iniziativa sarà organizzata in vari cicli formati da 3 incontri interattivi con uno o due relatori per volta, specializzati nella materia oggetto del seminario, e con un ampio spazio dedicato agli interventi dei giovani e al dibattito pubblico. Il primo ciclo tematico sarà incentrato su alcuni aspetti del governo dell'ente locale.
Interverranno: Francesco Lo Giudice, Sindaco di Bisignano (CS) "L'ordinamento comunale e il ruolo dell'amministrazione nello sviluppo locale" (venerdì 1 settembre);
Mario Albino Gagliardi, già Sindaco di Saracena (CS) "Gestione pubblica del servizio idrico integrato e strategie virtuose nel ciclo dei rifiuti e nella salvaguardia ambientale" e Michele Conìa, sindaco di Cinquefrondi (RC) "Pratiche di mutualismo, politiche giovanili e tutela dei beni comuni" (sabato 9 settembre);
Salvatore Iazzolino, già sindaco di Casole Bruzio "Politiche ambientali locali e sovralocali, rapporti tra enti territoriali e strumenti di partecipazione popolare" e Domenico Lucano, sindaco di Riace "Modelli virtuosi di accoglienza e integrazione controllata, politiche solidali e tutela dei beni comuni" (domenica 10 settembre).
Introduce e modera Umile Daniel Fabbricatore, coordinatore Comitato per la Costituzione e i Beni Comuni.
Gli incontri si terranno a partire dalle 18:00 presso la sala biblioteca "R. Curìa" al Viale Roma.
#lentelocale #parliamoneinsieme

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

il futuro della liuteria

Post n°1291 pubblicato il 08 Agosto 2017 da massimo.maneggio

Convegno sulla liuteria. La promessa dell'A.L.B.: riapriremo la scuola di professione.

 

La rinascita della famosa liuteria bisignanese. Ecco di cosa hanno parlato ieri lunedì 7 agosto i mastri liutai Andrea Pontedoro e Francesco Pignataro con la manforte del sindaco lo Giudice e l'assessore alla cultura Ornella Gallo al convegno sul futuro della liuteria bisignanese, famosa in tutta Europa, tenutosi in piazza Collina Castello, davanti alla scenografica struttura del Museo della Liuteria. Il tutto si è concluso con uno stupendo concerto di “Alfabeto runico”, gruppo musicale della Puglia settentrionale.

Il caloroso inizio è stato dato dal nostro Sindaco, amante della musica, ha raccontato di come anche lui si fosse dilettato musicista, definendola «lo strumento migliore che ha il genere umano per mettersi in contatto con la parte più profonda del proprio essere, per comunicare con la natura e la vita stessa.». Subito continua con quello che sarà il tema predominante della serata: «Bisignano ha questa grande fortuna e l'amministrazione deve fare di tutto per valorizzarla. E' un'eccellenza, quella della liuteria bisignanese, non solo della Calabria e del sud Italia ma di tutto il mondo. Per questo il Museo della Liuteria deve diventare un polo di eventi: mostre, concerti, convegni, il tutto atto a rendere il posto che spetta a Bisignano nel panorama di creazione artistica mondiale.» 

Successivamente è intervenuta l'assessore Gallo, lodatissima per l'impegno profuso in un'estate piena d'eventi. La Gallo così annuncia un impegno senza pari per ridare lustro al glorioso passato della cittadina investendo appunto in beni immateriali come le maestranze liutaie. «Solo così i nostri giovani possono scommettere su Bisignano per il loro futuro. E tutto questo creando arte che genererà arte.» conclude infine.

Così si comincia a parlare di A.L.B., l'Associazione Liutaria Bisignanese, progetto di Pignataro, Pontedoro e Luca Gencarelli che in questi anni è riuscito in innumerevoli vittorie. Oltre che l'apertura del museo, i fondatori annunciano «l'imminente riapertura della scuola di liuteria nel nostro paese in onore al modo di lavorare unico dei nostri maestri. Inoltre creeremo un consorzio di liutai per dare una mano a tutti gli allievi che vorranno inserirsi nel panorama di questa vocazione. Non basta la scuola, bisogna creare un contesto di trasmissione, una formazione professionale perché i clienti a cui ci rivolgiamo sono musicisti professionisti. La liuteria italiana è ammirata in tutto il mondo, se non si riesce a lavorare come si deve si rischia il fallimento. E Bisignano ha un enorme potenziale.»

Dopo queste confidenze fatte in una leggera chiacchierata tra i due liutai di successo, la serata viene chiusa con il concerto di Alfabeto runico, due contrabbassi suonati rispettivamente da Nicola Scagliozzo e Andrea Resce e la cantante suonatrice di violino Marta dell'Anno, i quali hanno riscosso un'enorme apprezzamento del pubblico il quale oltre ad applaudire ha avuto modo di visitare il museo, aperto per l'occasione fino a tarda notte.

 

Alfredo Arturi

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »