Creato da: massimo.maneggio il 21/11/2008
spazio autonomo di un giornalista senza sponsor...
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

Ultime visite al Blog

regalamiancoraunsognmassimo.maneggioannamercolinoBloggernick10oscardellestelleElemento.ScostanteTerzo_Blog.Giuscile54animaqualunqueelektraforliving1963jenny1966_2016tekilalVolo_di_porporaFanny_Wilmot
 

Ultimi commenti

&#1593;&#1740;&#1606;&#1705;...
Inviato da: عینک
il 15/10/2017 alle 18:34
 
best blog ever
Inviato da: ساعت
il 06/07/2017 alle 12:42
 
Thanks for this post
Inviato da: سئو
il 06/07/2017 alle 12:41
 
Thanks for this blog
Inviato da: سئو
il 06/07/2017 alle 12:37
 
best blog
Inviato da: جعبه گل
il 07/06/2017 alle 11:31
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

I miei link preferiti

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

 

 

Volley Bisignano sconfitta a Praia

Post n°1326 pubblicato il 14 Gennaio 2018 da massimo.maneggio
 

Comunicato stampa

 

Praia amara per la Kratos Bisignano, sconfitta per 3-0 nel match arbitrato dal duo composto da Anna Papa e Giusy Gesualdi. Il Praia ha conquistato i tre punti dopo aver vinto i primi due set sul punteggio di 25-15, mentre all’ultimo parziale si è imposta solamente nelle ultime battute sul 27-25: la capolista, almeno nel terzo set, ha sofferto contro una squadra bisignanese composta da tanti giovani, imponendosi con l’esperienza. Continua il momento non facile per i cratensi, che devono prossimamente recuperare terreno in campionato, ben sapendo come in questo momento bisogna solo stringere i denti, visto le numerose defezioni. Un plauso, in questo momento, va fatto a quei giovanissimi impegnati come Barex, Grosso e Amodio, sedicenni che mostrano una grande volontà e amore per la pallavolo. Lo sa bene anche il ds Massimo De Marco, che si è espresso dopo il match: «Bravi tutti i ragazzi, compresi quelli che nonostante tutto giocano di meno. Stiamo avendo qualche difficoltà nell’allenarci, ma noi sappiamo di avere un ottimo coach come Renato Amodio, che sta cercando di dare tranquillità all’ambiente, cercando anche qualche soluzione in questo momento non facilissimo». De Marco ha confermato che la rosa sarà ampliata: «La società da parte sua è vigile e attenta su ciò che succede, sta cercando qualche rinforzo per continuare la stagione e in settimana potrebbero unirsi due elementi utili. Lavoreremo duro in settimana, per preparare al meglio il prossimo match interno contro la Provolley Crotone e contiamo sul massimo apporto del pubblico di Collina Castello per tornare alla vittoria».

 

Ufficio stampa Volley Bisignano

 

14-01-2018

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Volley Bisignano - Volo Virtus Lamezia 2-3

Post n°1325 pubblicato il 06 Gennaio 2018 da massimo.maneggio
 

Comunicato stampa

Kratos Eventi Bisignano – Lamezia 2-3 (25-20, 25-18, 22-25, 18-25, 12-15)

Kratos Bisignano: Balestrieri, De Marco, Ferraro, Pugliese, Scotti, Todisco, Amodio, Iaquinta, Barex, Algieri, Grosso, Pignataro, Luca. Allenatore: Amodio

Volo Virtus Lamezia: Amendola, Battimelli, Caccamo, Chirumbolo, Cittadino, Colloca, De Fazio, Genovese, Mascaro, Mercuri, Pontieri, Pontieri, Saffioti. Allenatore: Cittadino

 

Inizia il girone di ritorno e anche il 2018 pallavolistico della Volley Bisignano che, sul parquet di Collina Castello, ha ospitato il Lamezia che all’andata si era imposta per 3-0 sul proprio palazzetto. La gara, terminata con il 3-2 per gli ospiti, ha lasciato ben più di un amaro in bocca nei cratensi, che conducevano la partita per 2-0: la partenza degli uomini di Renato Amodio era stata positiva, conquistando il primo set sul 25-20 e poi il secondo successivamente. Nel terzo parziale l’equilibrio è stato generale, fin quando il Lamezia ha approfittato degli errori cratensi per mettere la freccia. Forse la paura di vincere o forse un calo mentale sono stati i fattori deterrenti per i padroni di casa, con la Volo Virtus che ha avuto la forza di reagire proponendosi sempre più. L’esperta squadra ospite ha capito che era possibile riportarsi seriamente in partita, così è riuscita a pareggiare il computo dei set con un 25-18 in proprio favore. L’ultimo set è stato equilibrato nella prima parte e poi spostato sulla rotta del Lamezia che ha così conquistato due punti forse insperati, per come si era messo il match, dopo due ore e un quarto di gioco. La squadra cratense, applaudita comunque a fine gara dal pubblico del palazzetto di Collina Castello, muove leggermente la classifica ma sa di aver perso un’ottima occasione per tornare alla vittoria. Ora, testa alla Coppa Calabria.

 

Ufficio stampa Volley Bisignano

 

06-01-2018

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

90° minuto, puntata del 30 dicembre 2017 (e bilancio natalizio)

Post n°1324 pubblicato il 02 Gennaio 2018 da massimo.maneggio
 

Con l’ultima puntata dell’anno solare e l’ultima giornata del girone d’andata, possiamo andare a riepilogare quanto fatto da 90° minuto. Come sempre, non è cambiato granché, Ferrari-vestita-a-Natale-300x169 90° minuto, puntata 30-12-2017 (e bilancio fine anno)forse è anche giusto così. Nell’epoca del calcio istantaneo, vantarsi del 10% di share lascia ancora basiti, ma ormai siamo ben consapevoli, noi poveri telespettatori, che non è l’informazione a primeggiare bensì la spettacolarizzazione della comunicazione. O per meglio dire: il grado di coscitelle da mostrare. E a 90° minuto, di cosce per il pubblico, interessano solo quelle dei calciatori. Quattro stacchi pubblicitari, messaggi nel seguire trasmissioni future, si finisce grosso modo intorno alle 18.50. Memori del vestito natalizio della precedente puntata, Paola Ferrari si presenta stasera in maniera dorata, con Alberto Rimedio in vena di battute e Mario Sconcerti da opinionista in cerca di numeri. Da annotare come manca in questa puntata la clip discotecara dei gol: è un brano praticamente composto senza diritti d’autori evidenti, non si riesce a trovare in nessun modo attraverso Shazam e robe del genere. Per i servizi oggi si inizia con Franco Lauro per l’anticipo Crotone-Napoli 0-1, seguito comodamente da Roma. Poi il via degli inviati di giornata, il capellone Giacomo Capuano celebra la prima vittoria del Benevento, di misura con un colpo di… Coda sul Chievo. Sampdoria-Spal 2-0 naturalmente è terreno di Paolo Paganini, Stefano Bizzotto si lancia in Atalanta-Cagliari 1-2, ritorna Tiziana Alla per Bologna-Udinese 1-2, mentre Federico Calcagno parte a razzo e poi va a rilento in Torino-Genoa 0-0. Stefano Mattei dà le ultime (?) due ore prima dal “Bentegodi” per Verona-Juventus, Dario Di Gennaro giostra su Fiorentina-Milan 1-1, Gianni Cerqueti conclude con Roma-Sassuolo 1-1. La conclusione di puntata è un botta e risposta fra i comunicati del comitato dei giornalisti e l’azienda, che giustifica la mancata compravendita dei diritti tv per il Mondiale (ne parleremo dopo).

Andiamo ora a inquadrare alcuni punti, alcuni travalicano 90° minuto ma servono per chiudere meglio il pensiero complessivo.

GLI STANZIALI → In questa stagione abbiamo notato decisamente alcuni sviluppi nella vita professionale degli inviati, che si muovono sempre meno. Federico Calcagno, ormai vicino alla pensione, è spesso abbonato alla città di Torino, in zona mista o alla cronaca. Stefano Bizzotto, invece, ha seguito sovente a Ferrara le sorti della Spal, portando decisamente bene agli estensi. Dario Di Gennaro è spesso dirottato su Napoli o Roma, Luca De Capitani non è solito abbandonare la Lombardia. Franco Lauro è il povero martire costretto a dar vita a match improbabili. Il big match va a Gianni Cerqueti (tranne quando va sotto i ferri per risolvere i malanni al ginocchio)

LA SPOSA DI COSTANTINO → Paola Ferrari assente per due puntate, quelle del 22 e del 25 ottobre. Il motivo? Ha sposato Costantino della Gherardesca in un reality show: giustificarlo come impegno professionale fa anche senso, ricordiamo ancora quando la Ferrari ballava in alcune trasmissioni. Un tempo ballava pure Gian Piero Galeazzi con Mara Venier, ma questo è un altro discorso.

rimedio-vs-mihajlovic-300x158 90° minuto, puntata 30-12-2017 (e bilancio fine anno)MANCHI PROPRIO ORA… → Paola Ferrari perde un piccolo pezzo di storia recente: ovvero la lite tra un Alberto Rimedio troppo compassato contro un Sinisa Mihajlovic che non avrà mai ragione su certi argomenti. Il tecnico del Torino giustifica l’ignoranza su Anna Frank rinfacciando quello su Ivo Andric. Non è la stessa cosa, inutile che i webeti giustificano i crimini nazifascisti come la cosa più naturale del mondo. Poi in quella stessa puntata del 25 ottobre, Maurizio Sarri ce l’ha con tutti dal punto di vista calcistico. Come sempre.

90swlfiw-300x225 90° minuto, puntata 30-12-2017 (e bilancio fine anno)DISSERVIZI→ Immancabili, altrimenti non sarebbe 90° minuto. In una puntata gli audio latitano, in altre saltano in aria tutti gli sponsor negli stadi dove si fanno le interviste. Il 16 dicembre Paola Ferrari lancia Dario Di Gennaro per Fiorentina-Genoa 0-0, ma viene mandata la pubblicità.

LA PARTITA DEI DILETTANTI → Luca Cardinalini rispolvera questa rubrica, già utilizzata per la Domenica sportiva, sulle gare di poco richiamo o su quelle con un particolare cachinno curioso. Lo aspetto ancora nel seguire le vicende del calcio dilettantistico calabrese, ma la sostanza rimane intatta: qualcosa di già visto, brillava maggiormente la rubrica sul tempo che passava. Un servizio su Forum Julii-Rivignano (0-3 per gli ospiti a Cividale del Friuli, due passi da Caporetto) permette un paragone storico: Armando Diaz giocava a zona per Mario Sconcerti, era catenacciaro.

ds-300x293 90° minuto, puntata 30-12-2017 (e bilancio fine anno)LA DOMENICA SPORTIVA DELLE CHIACCHIERE → La Ds, condotta da Giorgia Cardinaletti (che pare una sedicenne nel post Topexan), ormai manda solo i servizi sulle gare non viste, ovvero quelle del 18 e delle 20.45. Poi basta, fanno una clip dei gol alquanto discutibile e si mettono intorno a un tavolo, riciclano la “palla di parole” di Twitter, e parlano del più e del meno. Gli autori o l’austerità hanno avuto la meglio, Riccardo Cucchi avrebbe meritato un ruolo ben diverso.

CIAO MONDIALI → Alberto Rimedio e Walter Zenga hanno visto la disfatta dal vivo, Mario Sconcerti ha dato la colpa ai giocatori, imputandogli vizi e nessun risultato concreto. Per il Mondiale, la Rai non ha comprato i diritti. Il 3 gennaio Juventus-Torino andrà senza commento audio: mai era successo per la Coppa Italia, mai era successa una presa di posizione così netta di Rai Sport. In Russia, è pur vero, sarebbero scattate congrue integrazioni sulle buste paga, ma professionalmente è uno smacco troppo grande non avere il Mondiale targato Rai.

Massimo Maneggio

 

Per rivedere 90° minuto – Zona Mista del 30 dicembre 2017: http://www.raisport.rai.it/dl/raiSport/media/Zona-Mista-fa2309b9-17e2-439a-be4d-07aa5850914c.html

Per rivedere i gol e 90° minuto del 30 dicembre 2017:

http://www.raisport.rai.it/dl/raiSport/media/90-Minuto-eacca7f3-eab8-4553-9d88-44086d122b9b.html

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Kratos 0 - Montalto 3

Post n°1323 pubblicato il 20 Dicembre 2017 da massimo.maneggio
 
Tag: volley

Comunicato stampa

Kratos Eventi Bisignano – Montalto 0-3 (17-25, 21-25, 22-25)

Kratos Bisignano: Balestrieri, De Marco, Ferraro, Pugliese, Caputo, Todisco, Amodio, Iaquinta, Barex, Algieri, Grosso, Algieri, Luca. Allenatore: Amodio

Montalto: Aiello, Berardi, Bozzo, Cesareo, Falbo, Fiorino, Gravina, Lupia, Iannace, Rota. Allenatore: Rota.

 

Perde nuovamente la squadra bisignanese, che è stata sconfitta dal Montalto per 3-0 nel turno infrasettimanale di Serie C. Questa è la terza sconfitta consecutiva per il gruppo di Amodio, ancora rimaneggiato e con il fiato corto davanti al proprio pubblico. Una gara giocata a ritmi bassi da entrambe le squadre con un grande rimpianto per i biancoblu: quello di non aver approfittato dei vantaggi accumulati nei parziali. Nel primo set la gara è stata inizialmente più equilibrata, ma il Montalto ha avuto il merito di aver lentamente allungato sino al 25-17 in proprio favore. Al cambio campo, hanno iniziato bene gli ospiti, ma i locali hanno avuto il merito di non perdere la grinta arrivando addirittura a un vantaggio di cinque punti: in quel momento, probabilmente, è subentrato il calo mentale che ha portato il Bisignano a essere sconfitto per 25-21. Terzo set e inizio sprint dei cratensi, giunti al 7-1 e rimontati però sino all’8-8. Da lì in poi, stanchezza mentale e poca concretezza hanno caratterizzato la gara del Bisignano, permettendo al Montalto di chiudere sul 25-22. I tre punti vanno agli ospiti, che chiudono il girone d’andata vincendo il derby. La Volley Bisignano ora si concentrerà sulle attività natalizie e sul lavoro da svolgere nel prossimo 2018. Intanto, il presidente, la dirigenza, i pallavolisti e tutti i componenti della società augurano a tutti un felice e sereno Natale.

Ufficio stampa Volley Bisignano

 

20-12-2017

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Prima di andare via - recensione di Francesco Sarri su Parola di Vita

Post n°1322 pubblicato il 20 Dicembre 2017 da massimo.maneggio
 

Francesco Sarri /// Pubblicato su "Parole di vita" ///

 

Successo a Bisignano per la seconda fatica letteraria del giornalista Massimo Maneggio, dal titolo “Prima di andare via”. Il romanzo, presentato al pubblico nella sala “Rosario Curia”, narra le vicende di un giornalista di nome Bruno Cerasi che, come tanti suoi colleghi “di provincia”, si trova immerso nella melma del precariato.

Il contesto nel quale vive non è certo da meno: il paese di Frassabatina si presenta come un microcosmo dagli orizzonti e vedute molto limitati, ambito nel quale il protagonista non si rispecchia affatto. Bruno vive quella che è la sua passione, il giornalismo, ma il suo alto senso critico per ciò che gli sta attorno rimane intrappolato in un guado fatto di indifferenza generale e scarsità morale di una società che non riconosce il merito, promuovendo solo chi possiede certe referenze.

La comunità del paesino vive, infatti, in una sorta di stato vegetativo, dove tutto rimane fermo e uguale, fin quando non accade qualcosa che smuove le acque: la sorella di una collega di Bruno perde la vita, ufficialmente per overdose; ma, nello stesso tempo, questa stava progredendo nel suo mestiere di cronista, diventando un detective, volto a smascherare discutibili affari in atto nel paese, il tutto nella totale ignavia degli abitanti.
Da qui in poi, gli eventi prenderanno un nuovo corso che renderanno imprevedibile la vita di Bruno, sempre animato da quei “buoni sentimenti”, che gli impediscono di rassegnarsi a vivere certi eventi con passività; animato bensì da quell’ardore e quell’entusiasmo che
mai devono mancare a chi svolge questo mestiere.

“Questo volume nasce nel contesto degli anni precari della stampa calabrese.” – racconta Massimo Maneggio – “Oggi si fa fatica a distinguere tra vero giornalista a creatore di fake news, per cui questo testo vuole essere una chiara dimostrazione di chi fa, effettivamente,
un certo ‘mestiere di lotta’ sul campo, a dispetto di chi si professa giornalista, senza mai aver fatto un adeguato percorso. È un libro sul comunicare la buona comunicazione, un invito alla consapevolezza, sia di chi pratica questo lavoro, sia del pubblico stesso.”

Francesco Sarri

 

Per acquistare l'opera: http://www.falcoeditore.com/prodotto/prima-di-andare-via/

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Recensione "Prima di andare via" - Massimo Maneggio

Post n°1321 pubblicato il 17 Dicembre 2017 da massimo.maneggio
 
Tag: libro

A presentare il libro “Prima di andare via” (Falco Editore) del giornalista Massimo Maneggio i fautori dell’appuntamento, Ornella Gallo assessora alla cultura e il sindaco Francesco lo Giudice assieme all’editore Michele Falco e il direttore della neonata collana “Filò”, il professor Alberico Guarnieri hanno voluto scommettere alto durante un sabato prenatalizio.
LRM_20171216_192150-1024x768 [#Librinscena] Maneggio e il suo libro «per giornalisti»: presentato "Prima di andare via"«Una presentazione questa di stasera che ci sta molto a cuore, perché premiamo un compagno particolare, colui assieme al quale abbiamo inaugurato questa kermesse che con oggi arriva all’ottavo appuntamento con un libro in grado di reimmaginare noi stessi incarnando l’orgoglio del nostro paese» ha detto Gallo al via della serata che si è risolta vincente. Una sala gremita che, oltre a dimostrare un vero e proprio bisogno di cultura, come ha sottolineato Michele Falco, ha così dimostrato il proprio affetto al giornalista locale e dopo l’uscita del suo secondo libro anche scrittore.
«Cronista, giornalista sportivo, conduttore televisivo, scrittore, è così tanto Massimo giovanissimo» interviene lo Giudice nei suoi saluti «e quando lessi il romanzo vidi una geniale accusa alla precarietà di una generazione con moltissime capacità ma quasi nessuna possibilità di esprimerla. Ecco perché ritengo Massimo un disadattato creativo, secondo la definizione di Martin Luther King: con molta ironia mette in discussione la società senza distruggere ma creando. In una realtà che invece dovrebbe crescere ma che, constata Massimo con amarezza, si appiattisce. Siamo nell’epoca della disoccupazione intellettuale e il giornalista protagonista del libro ne è un’esemplificazione col suo precariato.»
LRM_20171216_190723-1024x768 [#Librinscena] Maneggio e il suo libro «per giornalisti»: presentato "Prima di andare via"L’intervento di Alberico Guarnieri è stato meno personale ma forse ancor più interessante per i cultori della letteratura «Il lavoro di Massimo è un lavoro imponente con una ricerca di significati pari ai grandi capolavori dei romanzi otto- e novecenteschi. La sua volontà di rappresentare un personaggio problematico, dilaniato dalla dissonanza tra ciò che fa e ciò che pensa, vorrebbe fare. La tragedia è la vita quotidiana che diventa incomprensibile.» prosegue parlando dei caratteri di Maneggio scrittore «È certo che non è un prodotto commerciale, l’autore evita con agilità qualunque trovata che altri scrittori adottano per vendere di più.»
LRM_20171216_193728-1024x768 [#Librinscena] Maneggio e il suo libro «per giornalisti»: presentato "Prima di andare via"L’orgoglio di Michele Falco, un editore che sta vivendo in pieno la crisi letteraria e culturale che sta affliggendo l’Italia, diventa palpabile quando spiega che Massimo Maneggio è stato il libro con cui la storica casa editrice ha voluto fondare la collana “Filò” «È questo un forte indice della fiducia che nutriamo nel genio di questo giovanissimo autore e nella sua opera. Questo Natale vede nascere quindi un grande talento accolta dalla nostra casa editrice.»
Il senso critico, l’amore che l’autore nutre per la sua terra, non poteva essere espresso meglio che con le parole del vicesindaco Fusaro, intervenuto dal pubblico in figura di amico piuttosto che di amministratore «Un consapevole San Tommaso: Massimo tende a mettere il dito nella piaga non per peggiorarla ma per aumentarne la consapevolezza e dunque prendere provvedimenti. Ora che non sono solo tuo amico ma anche amministratore posso cogliere con ancor maggiore comprensione questo meraviglioso strumento che è la tua scrittura».
E poi intervenne l’autore in persona, commossosi non poco durante gli interventi precedenti tanto da dover lottare a momenti con le lacrime, ha parlato col suo solito senso ironico, poco formale, trattando un’intera comunità di cittadini come compagni «Ho sentito l’esigenza di scrivere un libro per giornalisti durante il mio percorso sul cartaceo. Fortunatamente posso dire di sentirmi un uomo libero che non si è mai venduto o svenduto e che ha voluto ricordare che anche un giornalista deve poter arrivare a fine mese a tutti quelli che ci prendono per un associazione onlus. Esiste una dignità professionale nel nostro lavoro. Nel libro ho voluto affrontare concetti su cosa sia la corretta comunicazione, ho voluto fare una ramanzina sulle fake news (e vi è un capitolo per cui rischio, immagino anche la scomunica). La comunicazione è una cosa troppo importante, troppo bella perché possano farla tutti e il giornalista è un po’ come il calciatore. Si vive d’emozioni.»
Come poter sperare in migliore conclusione? Un giornalista vive d’emozioni o per dirla con le parole di Guarnieri che ha citato Eco, «leggendo quel libro vivremo un’altra vita.»

Alfredo Arturi

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Paola-Bisignano 3-1

Post n°1320 pubblicato il 17 Dicembre 2017 da massimo.maneggio
 
Tag: volley

Comunicato stampa

 

Nuova sconfitta per la Volley Bisignano che, ancora rimareggiata, cede le armi al Paola. In trasferta matura così un ko per 3-1, nella sfida arbitrata dal duo formato da Serena Capillupo e Valeria Vitola. Il Paola ha vinto con facilità il primo set sul 25-10 e con maggiori difficoltà il secondo sul 25-22. Il terzo parziale ha sorriso ai cratensi per 25-20, ma il quarto ha dato la vittoria al Paola che ha conquistato i tre punti sigillandoli con l’ultimo 25-21. Il campionato di Serie C saluterà l’anno solare con il turno infrasettimanale di mercoledì (l’ultimo del girone d’andata), quando al palazzetto bisignanese di Collina Castello arriverà il Montalto: un derby cratense per provare a riscattarsi. Ed è questo ciò che spera mister Renato Amodio, che ha giudicato il match appena concluso: «Gioventù ed inesperienza stasera ci hanno portato dei cali, abbiamo giocato con difficoltà per una formazione rimaneggiata. La gara è stata giocata nel primo set in maniera distratta, eravamo assenti con battute poco incisive e molte indecisioni individuali. Nel secondo set abbiamo alzato la testa, ma abbiamo sbagliato l’impossibile, riuscendo a perdere il parziale in malo modo. Nel terzo set abbiamo iniziato a limitare i tanti errori e fatto un buon parziale, nonostante la ricezione un po’ latente abbiamo chiuso senza grandi problemi. Il quarto set è stato tra alti e bassi, abbiamo fatto un buon recupero nel finale ma un po’ per decisioni dubbie arbitrali e un po’ per demerito nostro non siamo riusciti a rimontare». Il mister punta al riscatto dei suoi: «Questi ragazzi devono essere consapevoli delle proprie capacità, e devono essere maggiormente concentrati: dobbiamo migliorare nella continuità e tenere alta la guardia per tutta la partita. Quando siamo attenti, dimostriamo sempre le nostre qualità».

 

Ufficio stampa volley Bisignano

 

17-12-2017

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Prima di Andare via - Libro di Massimo Maneggio

Post n°1319 pubblicato il 10 Dicembre 2017 da massimo.maneggio
 
Tag: libro

Il nuovo libro di Massimo Maneggio sarà presentato sabato 16 dicembre alle 18 presso la sala “Rosario Curìa” del viale Roma di Bisignano. “Prima di andare via” è il titolo dell’ultima fatica letteraria del giornalista (pubblicata da Falco editore), che ha come suo argomento principale il mondo dei media. Un tema sempre attuale, amplificato ancor di più dalla crescente esposizione di ognuno sulle varie piattaforme e dalla commistione dei generi che sta allontanando, sempre più, il pubblico dalla vera informazione e dalla vera comunicazione.Il romanzo, come evidenzia nella sua prefazione il professor  Alberico Guarnieri, direttore della collana “Filò”: «Presenta l’indiscusso pregio di condurre il lettore in medias res fin dall’ouverture che sbalza ‘in prima linea’ il protagonista, Bruno Cerasi, “un giornalista precario, uno dei tanti tenuti sulla soglia sottile della miseria grazie a un contratto co.co.co. rinnovato ogni anno”. Il libro è un importante itinerario di formazione così inopportunamente avversato dalla maggior parte degli scrittori contemporanei».In un susseguirsi di colpi di scena, il protagonista del romanzo capirà che, tutto sommato, la sua integrità morale è l’unica cosa da mostrare con orgoglio al mondo che lo circonda.Un libro consigliato a chi crede ancora nel vero giornalismo e a chi soffre, quotidianamente, per scrivere dieci righe su un qualsiasi giornale.I fatti narrati in questo libro sono da ritenersi soltanto il frutto della fantasia dell’autore ma il contesto d’ambientazione, invece, è verosimile e verificabile per gli ambiti giornalistici e sociali.Vi rinnovo l'invito per sabato 16...a presto

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Volley Bisignano - Corigliano 1-3

Post n°1318 pubblicato il 09 Dicembre 2017 da massimo.maneggio

Comunicato stampa

Volley Bisignano-Corigliano 1-3 (18-25, 19-25, 25-20, 12-25)

Volley Bisignano: Ferraro, Pugliese, Caputo, Balestrieri, Iaquinta, Todisco, De Marco, Pignataro, Barex, Algieri, Luca. Allenatore: Amodio

Corigliano: Granata, Avena, Benvenuto, Martillotti, Guido, Dima, Fiorentino, Foti, Graziano, Pisano, Frumuselu, Proto. Allenatore: Tomasello

Arbitri: Luigi Piccione – Stefano Adornato

 

Perde la sua imbattibilità interna la Volley Bisignano, in una giornata pessima dal punto di vista climatico ma anche da quello sportivo. Il 3-1 interno subito dal Corigliano ha lasciato l’amaro in bocca, perché la partita è stata sostanzialmente combattuta, anche se gli ospiti hanno avuto più lucidità. La Volley, priva di un palleggiatore di ruolo, si affida a Balestrieri in via eccezionale e nel primo set Corigliano ha mostrato la sua tenacità. Primo parziale durissimo con un finale in grande sofferenza per i cratensi, che hanno ceduto le armi sul 18-25. Al cambio campo, musica quasi invariata con il Corigliano che approfitta degli errori dei bisignanesi, a volte in sofferenza mentale più che fisica. 19-25 e terzo set che porta al riscatto del gruppo di Amodio, che trova le giuste contromisure per dimezzare lo svantaggio sul 25-20. Il quarto set è quello più atteso dal pubblico che, lentamente, ha occupato gli spalti del palazzetto di Collina Castello. Ma il quarto set è stato anche quello più discusso, per una conduzione arbitrale che ha lasciato parecchi malumori tra i tifosi, i quali hanno protestato in maniera civile e supportato i ragazzi in maniera impeccabile, come nel caso del punto realizzato da Luca, inutile ai fini del risultato ma importante per capire come i giovani siano sempre supportati da queste parti. I rossi sventolati a Balestrieri e Caputo sono comunque l’immagine di un quarto parziale dove il nervosismo è stato l’assoluto padrone, ma le decisioni prese dal direttore di gara lasciano quantomeno perplessi. Il Corigliano ha chiuso il set sul 25-12 e vinto l’incontro: i tre punti consentono agli ospiti di arrivare a 15 punti e raggiungere il team di Collina Castello. Al Bisignano ora il compito di chiudere l’anno solare e il girone d’andata dimostrando sul campo di essere quella squadra già ammirata nel corso di questo campionato.

 

Ufficio stampa volley Bisignano

 

09-12-2017

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Volley Bisignano vince a Cetraro

Post n°1317 pubblicato il 02 Dicembre 2017 da massimo.maneggio
 
Tag: volley

Comunicato stampa Volley Bisignano

 

Vittoria in trasferta per la Volley Bisignano, che ha sconfitto sabato sera il Cetraro in trasferta per 3-1. Gli uomini di Renato Amodio hanno battuto un avversario di livello, raccogliendo così tre punti fuori casa e mantenendo le alte posizioni di classifica. Dopo l’iniziale vantaggio per 25-20, il Bisignano è stato raggiunto dagli avversari sul 25-21. La gara è stata incerta nel terzo set, sbloccata solamente nelle ultime due battute e poi portata a casa dai cratensi sul 25-18. Tre punti dunque che infondono fiducia nell’ambiente per un campionato che vede la squadra bisignanese tra le protagoniste, fuori casa in questo caso così come a Collina Castello, palazzetto sempre difficile da espugnare. E il presidente Lino Amodio suona la carica: «Vittoria importante stasera contro un buon avversario, finalmente ci siamo sbloccati fuori casa. È piaciuta la prestazione e la caparbietà messa ad esempio nel terzo set, quando siamo riusciti a rimontare l’avversario. Ora, l’obiettivo è di far bene nelle prossime gare, dal quarto di Coppa Calabria contro Paola, ai prossimi incontri di campionato come quelli casalinghi, molto duri contro Corigliano e Montalto. Siamo fiduciosi e soddisfatti della classifica, il mio rimpianto è di aver perso almeno un punto a Rossano. Ora dobbiamo tornare sul mercato, vista l’assenza del nostro palleggiatore: speriamo già di ovviare da qui a breve e di portare un nuovo innesto per il nostro prossimo match di sabato».

 

Ufficio stampa Volley Bisignano

 

02/12/2017

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »