Creato da: massimo.maneggio il 21/11/2008
spazio autonomo di un giornalista senza sponsor...
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28          
 
 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

Ultime visite al Blog

gate12Quivisunusdepopulobartriev1antonina.angelottifrancesca632natascjao1massimo.maneggiom.padula66IrrequietaDgrandejonnichristie_malryilariacampisichiarasanylubopopiterx0
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

I miei link preferiti

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

 

 

"Fatti Chiari" - promo 21-2-17

Post n°1226 pubblicato il 21 Febbraio 2017 da massimo.maneggio
 

--- promo ---

Nuova puntata di "Fatti Chiari" con tutta l'attualità in diretta dalle 19.30 su Rtt Teletebe (canali 115-293 Calabria, 697 Centro-Sud).

Condotta dal giornalista Massimo Maneggio, ospite in studio l'imprenditore Pietro Lanzone per parlare dei problemi delle zone industriali, dell'evoluzione di Acri, del tentato suicidio di Roberto Corsi e di molto altro ancora.

Per intervenire in diretta #FattiChiari

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Atalanta-Crotone 1-0

Post n°1225 pubblicato il 18 Febbraio 2017 da massimo.maneggio
 

*** Massimiliano Aquino ***

Trasferta ostica per il Crotone nella venticinquesima gioranta di campionato. In programma il match tra Atalanta e Crotone. Per gli undici del tecnico Nicola, la classifica non permette altre battute d'arresto. Come ha dichiarato in conferenza stampa il mister Davide Nicola, il Crotone deve cercare i 3 punti su tutti i campi. Dopo ventiquattro giornate i calabresi sono penultimi in classifica a quota 13 punti, con 9 lunghezze da recuperare sulla zona salvezza.

 

Primo tempo - La partita inizia con i padroni di casa determinati a conquistare subito metri sul campo. L'Atalanta manovra il pallino del gioco, ma la squadra del tecnico Nicola copre bene tutti gli spazi agli avversari. Atalanta in difficoltà nelle fasi iniziali della partita. Dopo 20' di gioco nessuna delle due squadre è giunta alla conclusione nello specchio della porta. Al 22' Petagna prova l'azione personale, ma la difesa ospite respinge l'azione offensiva. Il Crotone risponde al 27' con Stoian, fermato al limite dell'area in calcio d'angolo. Al 32' Conti lascia partire un cross in area, ma Ferrari anticipa tutti e allontana la sfera. Occasione da rete per l'Atalanta al 37' con il colpo di testa di Toloi, che raccoglie il cross dalla bandierina di Gomez, e conclude di testa sopra la traversa. In contropiede ci prova anche Petagna innescato da Freuler, ma la difesa dei calabresi non concede spazi alle azioni offensive. Termina con il risultato di parità la prima frazione di gioco. 

 

Secondo tempo - Nella ripresa parte subito forte l'Atalanta, e al 46' sfiora il gol con Petagna. Vantaggio che arriva al 48' di gico, con Conti che riprende il passaggio rasoterra in area di Petagna, e batte a rete il gol del vantaggio. Il Crotone prova a rientrare in partita con un tiro di Acosty, ma la conclusione viene respinta dall'autore del gol. Al 59' Petagna si libera di tre avversari e al momento della conclusione viene steso da Ferrari. Al 66' ancora Ferrari allontana la sfera dalla propria area di rigore. Il forcing dei padroni di casa constringe gli undici di Nicola ad abbassarsi nella propria metà campo. Per il Crotone ci prova Acosty con un tiro dalla distanza terminato tra le braccia di Berisha. Kessie potrebbe raddoppiare all'80' sull'uscita di Cordaz, ma la palla accarezza il palo esterno. Petagna prova a chiudere i conti all'82' con una violenta conclusione dal limite dell'area, ma Cordaz riesce a respingere il tiro. Un minuto dopo ancora l'Atalanta pericolosa con Gomez che colpisce l'incrocio dei pali. Illusione da rete per il Crotone all'86' con Rosi che ribatte a rete una conclusione di Barberis, ma il direttore di gara annulla per un fuorigioco evidente. Nel finale i padroni di casa controllano il risultato, e dopo 3' di recupero conquistano la 15.ma vittoria in campionato. Per il Crotone un'altra sconfitta che non sorride alla classifica.

 

Precedenti - Atalanta e Crotone si sono incontrate nella sesta giornata di campionato allo stadio Adriatico di Pescara. Il risultato finale è stato di 3 a 1 per i bergamaschi, a segno con Petagna, Kurtic, e Gomez. Per i calabresi il gol della bandiera siglato nel finale di partita da Simy.

 

Statistiche - La formazione di Gasperini ha sempre ottenuto i 3 punti dopo aver aperto le marcature davanti al proprio pubblico. Il Crotone ha perso 10 delle 12 partite giocate in trasferta. Unici pareggi esterni contro Fiorentina e Genoa.

 

Atalanta: Berisha, Toloi, Caldara, Masiello, Conti, Kessie, Freuler, Spinazzola, Kurtic, Petagna, A. Gomez (90' Cristante). All. Gasperini.

A disposizione: 91 Gollini, 31 Rossi, 77 Raimondi, 33 Hateboer, 6 Zukanovic, 93 Dramè, 88 Grassi, 7 D'Alessandro, 8 Migliaccio, 87 Mounier, 9 Pesic, 43 Paloschi.

Crotone: Cordaz, Ceccherini, Ferrari, Claiton (71' Simy), Rosi, Barberis, Sampirisi, Crisetig, Acosty (79' Nalini), Stoian (62' Tonev),  Falcinelli. All. Nicola.

A dispossizione: 5 Festa, 33 Viscovo, 23 Dussenne, 87 Martella, 15 Mesbah, 28 Capezzi, 42 Sulijc, 27 Acosty, 20 Kotnik, 29 Trotta.

Direttore di gara Banti di Livorno

Stadio Atleti Azzurri d'Italia - Bergamo

Ammoniti: Rosi (C) Claiton (C) Freuler (A) Ceccherini (C) Crisetig (C) Conti (A)

 

Marcatori: 48' Conti (A)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Presentazione del Vaglio

Post n°1224 pubblicato il 18 Febbraio 2017 da massimo.maneggio

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

Cerimonia di premiazione concorso artistico-letterario e presentazione progetto “Il Vaglio”

 

 

Martedì 21 febbraio alle 15.30 presso la scuola media dell’istituto comprensivo “T. Campanella” di Altomonte(Cs) si terrà la cerimonia di premiazione della V edizione del Concorso artistico-letterario "Città Futura" organizzato dall’associazione culturale “Città Futura” presieduta da Luigi Papaleo.

Le tracce proposte quest'anno a cui si sono cimentati gli studenti erano tre: San Francesco di Paola: il suo messaggio di carità e umiltà alla luce della società odierna; il bullismo: la falsa amicizia che porta all’isolamento, da cui sfuggire; sole, terra e mare: tre doni della natura, tre doni per il sud Italia.

Anche quest'anno, grazie alla magistrale regia del direttore artistico Francesco Capano, il concorso ha registrato un'ottima partecipazione e qualità di lavori artistici e letterari.

Ringraziamo ancora una volta l'Istituto Comprensivo di Roggiano Gravina-Altomonte per aver permesso la realizzazione del concorso, i genitori dei ragazzi partecipanti e i ragazzi stessi per l'impegno adoperato nella realizzazione delle opere. Un sentito ringraziamento anche ai membri della commissione di valutazione, per la disponibilità e la sensibilità dimostrata”.

La commissione, composta dalla dott.ssa Susanna Camoli, il dott. Roberto Piluso, don Anatolio Tshimanga Milambo, la dott.ssa Francesca Viceconte, e la Sig.ra Lucia Zaccaria, ha valutato i circa 100 elaborati senza essere a conoscenza dei nominativi dei candidati, al fine di poter operare e valutare in piena indipendenza e trasparenza.

Nell’ambito della cerimonia di premiazione verrà illustrato anche il nuovo progetto editoriale dell’associazione, il mensile “Il Vaglio” che sarà uno strumento strettamente collegato alla prossima edizione del concorso che sarà a livello regionale.

All’incontro parteciperanno i sindaci e le autorità del territorio. Le conclusioni saranno affidate a Giuseppe Aieta, consigliere regionale delegato alle celebrazioni del VI centenario della nascita di San Francesco di Paola, e a Federica Roccisano, assessore regionale alla Scuola, Lavoro, Welfare e Politiche giovanili.

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Presentazione del Vaglio

Post n°1223 pubblicato il 18 Febbraio 2017 da massimo.maneggio

 

COMUNICATO STAMPA

 

Cerimonia di premiazione concorso artistico-letterario e presentazione progetto “Il Vaglio”

 

 

Martedì 21 febbraio alle 15.30 presso la scuola media dell’istituto comprensivo “T. Campanella” di Altomonte(Cs) si terrà la cerimonia di premiazione della V edizione del Concorso artistico-letterario "Città Futura" organizzato dall’associazione culturale “Città Futura” presieduta da Luigi Papaleo.

Le tracce proposte quest'anno a cui si sono cimentati gli studenti erano tre: San Francesco di Paola: il suo messaggio di carità e umiltà alla luce della società odierna; il bullismo: la falsa amicizia che porta all’isolamento, da cui sfuggire; sole, terra e mare: tre doni della natura, tre doni per il sud Italia.

Anche quest'anno, grazie alla magistrale regia del direttore artistico Francesco Capano, il concorso ha registrato un'ottima partecipazione e qualità di lavori artistici e letterari.

Ringraziamo ancora una volta l'Istituto Comprensivo di Roggiano Gravina-Altomonte per aver permesso la realizzazione del concorso, i genitori dei ragazzi partecipanti e i ragazzi stessi per l'impegno adoperato nella realizzazione delle opere. Un sentito ringraziamento anche ai membri della commissione di valutazione, per la disponibilità e la sensibilità dimostrata”.

La commissione, composta dalla dott.ssa Susanna Camoli, il dott. Roberto Piluso, don Anatolio Tshimanga Milambo, la dott.ssa Francesca Viceconte, e la Sig.ra Lucia Zaccaria, ha valutato i circa 100 elaborati senza essere a conoscenza dei nominativi dei candidati, al fine di poter operare e valutare in piena indipendenza e trasparenza.

Nell’ambito della cerimonia di premiazione verrà illustrato anche il nuovo progetto editoriale dell’associazione, il mensile “Il Vaglio” che sarà uno strumento strettamente collegato alla prossima edizione del concorso che sarà a livello regionale.

All’incontro parteciperanno i sindaci e le autorità del territorio. Le conclusioni saranno affidate a Giuseppe Aieta, consigliere regionale delegato alle celebrazioni del VI centenario della nascita di San Francesco di Paola, e a Federica Roccisano, assessore regionale alla Scuola, Lavoro, Welfare e Politiche giovanili.

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

2° comunicato del comitato per il "Siciliano" di Bisignano

Post n°1222 pubblicato il 18 Febbraio 2017 da massimo.maneggio
 
Tag: scuola

COMUNICATO STAMPA N.2 Il Comitato di lotta dell’IIS “Siciliano” denuncia il pesante ed incomprensibile silenzio che si è venuto a determinare in ordine alla scellerata decisione dell’accorpamento del nostro istituto al Pezzullo di Cosenza. Eppure l’incontro in qualche modo rassicurante avuto con il neoeletto Presidente della Provincia Iacucci; la disponibilità manifestata ad alcuni esponenti della propria parte politica dall’Assessore alla P.I. della Regione Calabria; l’impegno assunto da parte dell’Amministrazione Comunale e delle altre forze politiche di farsi carico del problema; ed in ultimo la partecipata manifestazione di piazza avrebbero dovuto costituire una base solida per conseguimento di risultati apprezzabili. L’intera problematica sembra, invece, entrata nel dimenticatoio e se non fosse per la ferma ostinazione di pochi, disincantati e coraggiosi elementi potremmo archiviarla con la dicitura “a nessuno interessa più di tanto”. Costoro volendo ancora confidare nella funzione positiva della politica e delle istituzioni deputate ad assicurare il bene delle popolazioni amministrate, al fine di accelerare i vari passaggi burocratici -amministrativi propedeutici per la decisione finale, pongono all’attenzione degli organismi competenti le seguenti indicazioni operative:

1) all’Amministrazione Comunale di manifestare la propria determinazione, invitando con urgenza l’Ente Provincia ad adottare un atto deliberativo di parziale modifica del Piano di dimensionamento scolastico, propriamente nella parte riguardante Bisignano. Nel contempo di ricorrere attraverso il proprio legale di fiducia alla Corte d’appello di Catanzaro affinché renda esecutivo quanto disposto dal TAR Calabria a seguito del respingimento della richiesta di sospensiva da parte della Regione Calabria.

2) All’Ente Provincia di accogliere celermente la richiesta dell’Amministrazione Comunale di Bisignano non solo per farsi carico di una giusta istanza proveniente dall’intera comunità bisignanese ingiustamente penalizzata, ma soprattutto, in autotutela, per rendere efficace il provvedimento sopramenzionato.

3) Alla Regione Calabria di prendere atto e confermare quanto disposto dalla Provincia notificandolo in tempi brevi all’USR Calabria. Tempi e modalità che, pur nella loro linearità e celerità, potrebbero incepparsi nelle consuete pastoie burocratiche, vanificandone di fatto la corretta applicazione con grave pregiudizio per la risoluzione auspicata.

Bisignano 18.02.2017 IL COMITATO DI LOTTA PER L’IIS “E. SICILIANO”

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Crotone-Roma 0-2

Post n°1221 pubblicato il 12 Febbraio 2017 da massimo.maneggio
 

--- Massimiliano Aquino

 

Anticipo alle 12:30 per il Crotone nella ventiquattresima giornata di campionato. In programma l'incontro tra Crotone e Roma. Dopo il recupero di mercoledì contro la Juventus, un altro big match attende la squadra calabrese. Un tour de force che proseguirà nelle prossime tre giornate di campionato con l'Atalanta in trasferta, e con il doppio impegno casalingo contro Cagliari e Sassuolo. Si inizia con gli undici di Spalletti, e il tecnico Nicola non nasconde la voglia di fare punti: "Il nostro gioco sarà indubbiamente basato sulle ripartenze. Rispetto alla gara di mercoledì, dovremmo fare degli adattamenti per non essere messi sotto scacco. Se serve metterò il pullman davanti la porta". Ancora fermo Rohden, che a causa di una lesione al legamento collaterale del ginocchio destro, resterà fermo per almeno 10 giorni.

Primo tempo - Crotone aggressivo nelle fasi inziali del match. La Roma fatica a trovare spazi e i rossoblu provano ad aggredire in contropiede. Dopo 7' di gioco assist in area di Strootman per Dzeko ma Dussenne e Ceccherini neutralizzano l'azione. Al 10' occasione per i calabresi con l'assist di Acosty per Tonev che calcia tra le braccia di Szczesny. Al 15' Salah cade in area per una presunta trattenuta di Ferrari, e per il direttore di gara è calcio di rigore. Dal dischetto Dzeko manda la palla fuori. Risponde il Crotone al 20' con un'azione personale di Tonev che dal limite dell'area lascia partire una conclusione bloccata dal portiere giallorosso. La Roma ci prova con i lanci lunghi ma il Crotone copre bene tutti gli spazi. Al 28' Dussenne neutralizza un'azione pericolosa di Dzeco. Alla mezz'ora Strootman prova a sorprendere la difesa avversaria con un tiro dalla distanza, ma la conclusione è deviata in angolo. Al 39' la Roma passa in vantaggio con Nainggolan che con un preciso diagonale conclude a rete l'assit di Salah. Al 39' Acosty guadagna un corner, ma l'azione offensiva è da dimenticare per la squadra del tecnico Nicola. Termina con la Roma in vantaggio la prima frazione di gioco.

Secondo tempo - Nella ripresa subito un'azione da rete per i giallorossi con Salah che al 46' riprende un cross di Strootman per Dzeko, ma la conclusione termina oltre lo specchio della porta. Al 53' ancora la Roma pericolosa con l'uno-due di Strootman-Nainggolan che mandano al tiro Dzeko, ma la conclusione è deviata sulla traversa dalla retroguardia del Crotone. Un minuto dopo sugli sviluppi di un corner, la Roma sfiora il raddoppio con Fazio che colpisce di testa ma la palla si infrange sul palo. Al 59' Crotone in attacco con Acosty che recupera il pallone sul fallo di Fazio su Falcinelli, e di prima intenzione lascia partire una conclusione violenta respinta da Szczesny. Al 60' provvidenziale intervento in corner di Ceccherini su Dzeko. Per il Crotone ci prova Crisetig al 64' con un tiro da fuori, ma la conclusione viene deviato con il corpo da Manolas. Il Crotone prende fiducia e al 75' il tecnico Nicola toglie un difensore per un attaccante, dentro Trotta, fuori Dussenne. Un cambio che si rivela inutile. Al 77' raddoppio della Roma con Dzeko che appoggia in rete l'assist dalla destra di Salah. Un Crotone volenteroso si spinge in avanti alla ricerca del gol, ma la Roma non corre pericoli sulle azioni offensive dei padroni di casa. Al 92' Trotta lascia partire un tiro centrale senza creare pericoli a Szczesny. Termina dopo 4' di recupero la sfida tra Crotone e Roma. Per i pitagorici arriva la sconfitta numero 17 in stagione. 

Crotone - Roma tabellini

Precedenti - Crotone e Roma si sono affrontate per la prima volta nella quarta giornata di campionato allo stadio Olimpico. Il risultato finale è stato di 4 a reti a 0 con le marcature di Dzeko (doppietta), El Shaaraway, e Salah.

Statistiche - Sono Adrian Stoian e Aleandro Rosi i giocatori del Crotone che hanno esordito in Serie A con la maglia giallorossa. Aleandro Rosi nel maggio 2005, Adrian Stoian nel marzo 2009

Crotone: Cordaz, Rosi, Ferrari, Dussenne (75' Trotta), Ceccherini, Mesbah (55' Sampirisi), Acosty, Crisetig, Capezzi, Tonev (81' Nalini),  Falcinelli. All. Nicola.

A disposizione: 5 Festa, 33 Viscovo, 3 Claiton, 87 Martella, 18 Barberis, 99 Simy, 42 Sulijc, 12 Stoian, 20 Kotnik.

Roma: Szczesny, Manolas, Fazio, Rudiger, Peres (87' Mario Rui), Paredes, Strootman, Emerson, Nainggolan (90' Perotti), Salah (80' De Rossi), Dzeko. All. Spalletti.

A disposizione: 19 Allison, 18 Lobont, 3 Juan Jesus, 33 Palmieri, 15 Vermaelen, 7 Grenier, 30 Gerson, 92 El Shaaraway.

Direttore di gara Russo di Nola

Stadio Ezio Scida - Crotone

Marcatori: 39' Nainggolan (R) 77' Dzeko (R)

Note: Al 17' Dzeko (R) sbaglia un calcio di rigore.

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Mi illumino di musica

Post n°1220 pubblicato il 10 Febbraio 2017 da massimo.maneggio

comunicato stampa

 

 

CONCERTO AL BUIO, M’ILLUMINO DI MUSICA

Come ogni anno, la BCC Mediocrati aderisce all’iniziativa  "M'illumino di meno" promossa dalla trasmissione Caterpillar di RaiRadio2.

Partecipando per l’ottavo anno consecutivo alla Giornata del risparmio energetico dalle ore 19.00 di Venerdì 24 febbraio, la Banca organizza un “Concerto al buio” con i Maestri Rossella Pugliano (al violino) e Giuseppe Di Nardo (alla chitarra).

Il concerto si svolgerà nella Sala De Cardona, in via Alfieri a Rende, al termine dell’Assemblea del Club Giovani Soci e illuminerà il Centro Direzionale con l’energia della musica e delle solar jar (lampade a energia solare).

Da venerdì sera, come sempre, saranno spente le luci del Centro Direzionale e delle filiali sul territorio. Lo stesso avverrà con i tutti i dispositivi elettrici non indispensabili, che rimarranno spenti fino al lunedì successivo.

L’invito a fare lo stesso, spegnendo luci e dispositivi elettrici non indispensabili, sarà rivolto a tutti i soci e clienti, ai quali verrà anche distribuito un decalogo con semplici iniziative da realizzare in casa o sul posto di lavoro.  Blocca l’agenda (e spegni la luce)!

Rende, 10 febbraio 2017

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Crotone-Juventus 0-2

Post n°1219 pubblicato il 08 Febbraio 2017 da massimo.maneggio
 

A cura di Massimiliano Aquino

Partita di prestigio allo stadio Ezio Scida per il recupero della diciottesima giornata di campionato. A Crotone arrivano i campioni d'Italia della Juventus. Un incontro che appare quanto mai proibitivo per gli undici di mister Nicola. La sconfitta subita contro il Palermo, ha ulteriormente aumentato il distacco dalla zona salvezza, ma tra gli ambienti rossoblu, nessuno ha intenzione di gettare la spugna. I punti in palio sono ancora tanti, e una prestazione convincente contro i bianconeri, può diventare un trampolino di lancio per le prossime sfide di campionato. Nel match contro la Juventus assenti Rohden per infortunio e Crisetig per squalifica.

 

Primo tempo - Inizia il match e la Juventus è subito pericolosa in attacco. Al 9' di gioco Dybala prova la conclusione da fuoria area, ma il tiro termina tra le braccia di Cordaz. Al 12' Khedira lancia un assist per Pjaca che in area di rigore manda la palla sul fondo. I bianconeri continuano ad attaccare, e al 19' si portano al tiro con Higuain che calcia oltre lo specchio della porta. Dopo venti minuti di gioco i calabresi si spingono in avanti con Stoian che salta sia Rincon che Dani Alves, ma Bonucci interrompe l'azione in fallo laterale. Al 23' Dybala prova a concludere a rete l'uno-due di Higuain, ma la conclusione non crea pericoli all'estremo difensore. Gli undici di mister Nicola sono ben schierati in campo, ma l'attacco della Juventus inizia a spingere sulle azioni offensive. Alle mezz'ora proteste della Juventus per un presunto fallo in area di Mesbah su Dybala, ma il direttore di gara concede la rimessa dal fondo ai padroni di casa. Higuain al 35' lascia partire una conclusione  violenta neutralizzata da Cordaz. Grande prestazione di Stoian e Falcinelli in fase difensiva. Al 43' i padroni di casa riescono ad uscire dal forcing bianconero, e si presentano in attacco con Capezzi che calcia di poco a lato verso la porta di Buffon. Arriva sul finire del primo tempo, l'occasione più nitida da rete per la Juventus, con il salvataggio sulla linea di Ferrari dopo la conclusione di Dybala. Termina in parità la prima frazione di gico.

 

Secondo tempo - Nella ripresa la Juventus riprende ad attaccare a pieno organicio. Il Crotone si affida alle ripartenze di Stoian, ma i compagni di reparto non riescono ad accompagnare le azioni offensive. La Juventus riconquista campo, e al 56' si ripresenta in area con il colpo di testa di Higuain bloccato da Cordaz. Al 60' la Juventus passa in vantaggio con il tap-in vincente di Mandzukic che ribatte a rete la conclusione di testa di Asamoah. Il Crotone prova subito a reagire, e al 62' impegna Buffon sul colpo di testa di Falcinelli. Dopo il gol del vantaggio, la Juventus abbassa i ritmi di gioco ma i padroni di casa non riescono ad approfittarne. Raddoppio della Juventus al 74', con Higuain che raccoglie l'assist di Rincon, entra in area, e manda la palla in fondo alla rete. I calabresi ci provano con un tiro dalla distanza di Capezzi neutralizzato da Buffon. Sul finire di partita, la Juventus vicina al gol del 3 a 0, prima con Pjanic che all'85' colpisce la traversa, poi con Higuain che all'86' lascia partire una conclusione in area terminata sopra la traversa. Dopo 3' di recupero termina il match tra Crotone e Juventus con i bianconeri vittoriosi per 2 reti a 0.

 

Crotone - Juventus tabellini

 

Precedenti - Crotone e Juventus si sono affrontate due volte in serie B nella stagione 2006/2007 in seguito alla retrocessione d'ufficio dei bianconeri. In entrambi i match, la Juventus si è aggiudicata l'incontro per 3 a 0 (doppietta Bojinov e Boumsong) allo Scida, e per 5 a 0 (tripletta Del Piero, Nedved, Balzaretti) al Delle Alpi di Torino.

 

Statistiche - Bilanci contrapposti tra le due squadre. Il Crotone ha subito gol in 21 incontri su 22 disputati. La Juventus ha segnato in 21 gare su 22 partite giocate. I Calabresi hanno ottenuto davanti al proprio pubblico le uniche 3 vittorie di questo campionato. La tripletta di Falcinelli contro l'Empoli, ha portato a 10 le marcature in stagione dell'attaccante rossoblu.

 

Crotone: Cordaz, Rosi, Ceccherini, Ferrari, Mesbah, Sampirisi (70' Acosty), Capezzi, Barberis, Stoian, Falcinelli (84' Suljic), Tonev (78' Trotta). All. Nicola.

 

A disposizione: 5 Festa, 33 Viscovo, 21 Cuomo, 3 Claiton, 23 Dussenne, 87 Martella, 20 Kotnik, 9 Nalini, 99 Simy.

 

Juventus: Buffon, Dani Alves (78' Barzagli), Bonucci, Rugani, 22 Asamoah, Rincòn, Pjaca (89' Sturaro), Khedira (70' Pjanic), Dybala,  Mandzukic, Higuain. All. Allegri.

 

A disposizione: 25 Neto, 32 Audero, 36 Loria, 4 Benatia, 26 Lichtsteiner, 12 Alex Sandro, 14 Mattiello, 7 Cuadrado.

 

Direttore di gara Valeri di Roma

 

Stadio Ezio Scida - Crotone

 

Marcatori: 60' Mandzukic (J) 74' Higuain (J)

 

 

Ammoniti: Bonucci (J)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Palermo-Crotone 1-0

Post n°1218 pubblicato il 05 Febbraio 2017 da massimo.maneggio
 

*** a cura di Massimiliano Aquino

Trasferta delicata per il Crotone nella ventitreesima giornata di campionato. Allo stadio Renzo Barbera si affrontano Palermo e Crotone, due squadre coinvolte nel vortice basso della classifica. Da una parte, i calabresi reduci dalla roboante vittoria per 4 a 1 sull'Empoli, dall'altra, i siciliani rinvigoriti dal pareggio per 1 a 1 ottenuto al San Paolo contro il Napoli. La sfida del Barbera richiede attenzione e coraggio, come ha dichirato il tecnico Nicola in conferenza stampa: "É una partita tosta dove dovremo cercare di far punti. Il Palermo proverà ad aggredirci, ma noi proveremo ad essere feroci e determinati su ogni palla". Per la trasferta di Palermo confermata l'assenza di Rohden.

 

Primo tempo - Il Crotone prova a giocare orizzontalmente per sfruttare al meglio le zone del campo, con Nalini e Stoian pronti a rilanciare l'azione offensiva sulle fasce. Il Palermo spinge in attacco ma le azioni offensive vengono intercettate dai calabresi. Al 12' pericolo per il Crotone con Rispoli che lascia partire un tiro-cross in area che termina sulla parte esterna della rete. Dopo una fase di studio tra le due squadre, il Palermo trova la rete del vantaggio al 27' di gioco con Nestorovski che sfrutta al meglio il dribbling di Embalo, e batte Cordaz. Il Crotone accusa il colpo, e nel giro di due minuti, concede altre due nitide occasioni da rete prima all'autore del gol, poi a Chochev che impegna Cordaz con una conclusione violenta dalla distanza. Ancora Palermo in avanti al 32' con Andjelkovic che di testa impegna l'estremo difensore rossoblu ad un prodigioso intervento con i piedi. Al 36' il Crotone potrebbe pareggiare con un preciso cross in area di Stoian, ma Falcinelli e Trotta non riescono ad intercettare il traversone. Gli ospitini continuano ad attaccare, ma termina con il vantaggio dei siciliani la prima frazione di gioco.

 

Secondo tempo - Nella ripresa il Crotone cerca subito la via del gol, ma gli spazi sono ben coperti dalla squadra rosanero. Al 50' passaggio tra le linee di Stoian per Trotta, ma l'attaccante non riesce a concretizzare l'azione. Il Palermo si affida alle giocate di Nestorovski e Embalo sempre pericolosi in attacco. Gli undici di mister Nicola manovrano il pallino del gioco, ma in zona offensiva l'ultimo passaggio viene anticipato dalla retroguardia dei siciliani. Al 60' Falcinelli pesca in area Trotta, ma la conclusione è fuori dallo specchio della porta. Al 66' è il Palermo ad andare vicino al gol del raddoppio, con Embalo che si destreggia in area, ma un decisivo intervento di Martella manda la palla in corner. Al 69' Crotone in 10 per l'espulsione di Crisetig per somma di ammonizioni. Il Palermo approfitta della superiorità numerica e continua ad attaccare alla ricerca del doppio vantaggio. I rossoblu del tecnico Nicola provano a reagire ma sugli sviluppi di una ripartenza, i siciliani vanno vicini al gol del raddoppio con Chochev che di sinistro impegna Cordaz ad uno strepitoso intervento. All'87' Simy lanciato a rete viene anticipato all'ultimo momento dal portiere Posavec. Nei minuti di recupero, il Crotone in attacco al 93' con Martella, che da fuori area sugli sviluppi di un corner, calcia la palla sopra la traversa. Dopo 5' di recupero, il direttore di gara fischia la fine dell'incontro.

 

Palermo - Crotone tabellini

 

Precedenti - Nella quarta giornata di campionato, Crotone e Palermo si sono affrontati allo stadio Adriatico di Pescara, con il risultato finale di 1 a 1. A segno Trotta per il Crotone, Nestorovski per il Palermo.

 

Statistiche - Gli undici di mister Nicola sono l'unica squadra a non aver ottenuto la prima vittoria in trasferta.

 

Palermo: Posavec, Rispoli, Cionek, Andelkovic (88' Sunjic), Pezzella, Henrique, Jajalo, Chochev, Trajkovski (75' Silva),  Nestorovski (91' Balogh), Embalo. All. Lopez

 

A disposizione: 55 Marson, 89 Morganella, 2 Vitiello, 14 Gazzi, 19 Aleesami, 98 Lo Faso, 23 Diamanti, 20 Sallai.

 

Crotone: Cordaz, Rosi, Ceccherini, Ferrari, Martella, Stoian (84' Simy), Barberis, Crisetig, Nalini (70' Capezzi), Trotta (61' Kotnik), Falcinelli. All. Nicola.

 

A disposizione: 5 Festa, 33 Viscovo, 3 Claiton, 15 Mesbah, 21 Cuomo, 23 Dussenne, 27 Acosty, 31 Sampirisi, 42 Sulijc, 24 Tonev.

 

Direttore di gara Rocchi di Firenze

Stadio Renzo Barbera - Palermo

Marcatori: 27' Nestorovski (P)

Ammoniti: Cionek (P) Rispoli (P) Crisetig (C) Barberis (C) Stoian (C )

Espulsi: Crisetig (P)

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Vibonese-Cosenza 1-1

Post n°1217 pubblicato il 04 Febbraio 2017 da massimo.maneggio
 

*** Massimiliano Aquino ***

Termina con il punteggio di 1 a 1 il derby disputato tra Vibonese e Cosenza. Allo stadio Luigi Razza di Vibo Valentia, il Cosenza è padrone del campo, ma non basta per portare a casa i tre punti. Il Cosenza sin dai primi minuti attacca a pieno organico, ma è della Vibonese la prima rete dell'incontro al 39' di gioco. Nel primo tempo il Cosenza va più volte vicino al gol del vantaggio, ma l’estremo difensore Russo nega al Cosenza la gioia del gol. Dopo 16' di gioco, i lupi conquistano un calcio di rigore per un fallo in area di Menarini su Statella, ma lo stesso attaccante rossoblu dal dischetto si fa respingere la conclusione dal portiere Russo. Nonostante l'occasione sfumata, i lupi continuano ad attaccare, portandosi al tiro dalla distanza prima con Calamai, poi con Cavallaro. Sul finire del primo tempo, Baclet commette un fallo in area, e per il direttore di gara è calcio di rigore. Dal dischetto Saraniti manda la palla in fondo alla rete e Vibonese in vantaggio al 39' di gioco. Nel secondo tempo il tecnico De Angelis prova subito a riaprire i giochi con l'ingresso di Letizia al posto di Cavallaro, ma le azioni offensive vengono rispedite al mittente dalla Vibonese. Cosenza a trazione anteriore dal 63' di gioco, con l'ingresso di Mendicino al posto di Ranieri per un insolito 4-2-4. Al 75' la rete del pareggio, con Calamai che ribatte a rete con un destro violento, una respinta corta della difesa dei padroni di casa. Sul finale di gara, il Cosenza prova a conquistare i tre punti, ma restano vani i tentativi di portare a casa l'intera posta.

 

Vibonese - Cosenza tabellini

 

Vibonese: Russo, Franchino, Manzo, Silvestri, Minarini, Torelli (66' Yabre), Giuffrida (80' Legras), Viola, Cogliati (85' Piroska), Saraniti,  Sowe. All. Campilongo

A disposizione: 22 Mengoni, 5 Sicignano, 7 Scapellato, 17 Tindo, 19 Bubas, 27 Di Curzio, 29 Usai, 30 Favasuli.

Cosenza: Perina, Corsi, Ranieri (63' Mendicino), Tedeschi, Blondett, D' Orazio, Caccetta, Calamai, Statella, Baclet (84' Criaco), Cavallaro (53' Letizia). All. De Angelis.

 

A disposizione: 22 Sarraco, 13 Meroni, 15 Bilotta, 26 Madrigali, 4 Capece, 25 Mungo.

Direttore di gara Strippoli di Bari

Assistenti: Lacalamita e Viola di Bari

Stadio Luigi Razza - Vibo Valentia

 

Marcatori: 39' Saraniti (V) 75' Calamai (C)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »