Creato da NeverInMyName il 09/11/2005

NeverInMyName

Gli orrori della guerra, una macchia sull'umanità. Per non vanificare il sacrificio di tante vittime, per non assistere inermi a un altro Vietnam, per non giustificare un'altra invasione come quella in Iraq. Per dire mai più a un altro Darfur: stand up togheter!

 

 

Per aiutare i bambini del Darfur, acquista questo libro

Post n°512 pubblicato il 10 Novembre 2010 da NeverInMyName

 
 
 

Concerto di beneficenza a Roma

Post n°511 pubblicato il 08 Aprile 2010 da NeverInMyName

 

Tony Esposito, i musicisti dell'orchestra di Santa Cecilia e un gruppo di percussionisti africani insieme per un concerto - - serata di beneficenza per il Darfur alla "Stazione Birra" (luogo 'cult' per la musica nella Capitale) struttura che ospiterà anche una mostra dei disegni dei bambini del Darfur (la guerra vista con i loro occhi) e delle foto che mostrano la vita nei campi profughi della regione. L'evento è inserito nell'ambito di una campagna internazionale partita il 9 gennaio, Sudan365 (http://www.sudan365.org) promossa, tra gli altri, da Amnesty International, Human Right Watch e
Italians for Darfur di cui è testimonial, per l'Italia, proprio Tony Esposito.
Per prenotazioni e prevendita biglietti (costo 10 euro):
http://www.stazionebirra.biz/italians-for-darfur-onlus,E1,420.html

 
 
 

AUGURI!!!!

Post n°510 pubblicato il 24 Dicembre 2009 da NeverInMyName

 
 
 

Questo libro aiuta l'ospedale pediatrico a Nyala, in Darfur

Post n°509 pubblicato il 29 Settembre 2009 da NeverInMyName

 
 
 

Anche in estate si parla di Darfur...

Post n°508 pubblicato il 09 Luglio 2009 da NeverInMyName

 
 
 

Presentazione del libro 'Volti e colori del Darfur' a Cosenza

Post n°507 pubblicato il 16 Giugno 2009 da NeverInMyName

 
 
 

Il mio libro: Volti e colori del Darfur

Post n°506 pubblicato il 29 Maggio 2009 da NeverInMyName

CORRIERE DELLA SERA

 
 
 

Successo per il Global Day for Darfur '09

Post n°505 pubblicato il 21 Aprile 2009 da NeverInMyName

Manifestazione al Colosseo con una mostra fotografica sulla vita nei campi profughi

In libreria "Volti e colori del Darfur" pubblicato in collaborazione con Edizioni Gorée

Anche sotto una pioggia incessante la Giornata mondiale per il Darfur 2009, che si è svolta al Colosseo domenica 19 aprile, è stata un successo con centinaia di persone presenti.
L’iniziativa organizzata da Italians for Darfur ha visto l’adesione di numerose associazioni, tra cui Articola 21, Amnesty Italia, La Tavola della Pace, Ugei e l’Intergruppo parlamentare per il Darfur, rappresentato dal presidente, l’onorevole Gianni Vernetti.
La giornata dedicata alla regione sudanese, da sei anni martoriata da una sanguinosa guerra, è stata celebrata in varie capitali europee e negli Stati Uniti.
Il presidente dell’associazione Antonella Napoli ha ricordato l’emergenza che vive la popolazione darfuriana e in particolare ha puntato l’attenzione sulle conseguenze post espulsione delle Organizzazioni non governative, che garantivano assistenza a milioni di sfollati, disposta all'inizio di marzo da Khartoum dopo la decisione della Corte penale internazionale dell'Aia (Cpi) di spiccare un mandato di arresto contro il Presidente sudanese Omar al Bashir per crimini di guerra e contro l'umanità. Ha inoltre sottolineato la necessità che queste ong siano sostituite da altre capaci di garantire le stesse capacità di aiuto, e non da ong sudanesi, come annunciato da Khartoum, perchè non in grado di far fronte ai bisogni della popolazione sfollata. Particolarmente toccanti gli interventi del presidente dell’Unione giovani ebrei d’Italia, Daniele Nahum, il quale ha sottolineato che non si deve ignorare quello che avviene in Darfur e che come ebrei è doveroso ricordare “perché altrimenti non avremmo compreso gli insegnamenti dei nostri nonni” e di Ambra, una giovane abruzzese di 21 anni che nonostante il dramma vissuto nella sua regione con il terremoto a L’Aquila non ha voluto mancare all’appuntamento con il Global Day for Darfur.
Ha aderito alla manifestazione anche una delegazione radicale, rappresentata dall’onorevole Matteo Mecacci e dal presidente dei Radicali italiani Bruno Mellano.
La giornata è stata occasione per raccogliere fondi, attraverso la vendita del libro “Volti e colori del Darfur” (il volume è in libreria dal 20 aprile e può essere acquistato online attraverso il sito www.edizionigoreée.it) di cui è autrice la stessa Antonella Napoli, a cui è collegata una mostra di foto realizzate nei campi profughi di Al Fasher, Nord Darfur.
Alla manifestazione erano presenti molti rifugiati, che hanno manifestato contro il presidente sudanese Omar Al Bashir, nei cui confronti è stato spiccato un mandato di arresto della Corte penale internazionale per Crimini di guerra e contro l’umanità.
Particolarmente toccante la testimonianza di Mohamed, in Italia da quattro mesi.
“Ho attraversato a piedi il deserto della Libia per poter fuggire dal Sudan. Poi ho viaggiato su un barcone che ha rischiato di affondare due volte e infine dalla Grecia sono arrivato in Italia nascosto sotto un camion. In Darfur non ho più niente. Nemmeno un parente… Io sono un sopravvissuto. Quando hanno attaccato il mio villaggio ero uscito dall’accampamento insieme a una decina di ragazzi per andare a raccogliere legna e radici, le nostre famiglie ne eravamo rimaste sprovvisti quasi del tutto. Eravamo appena arrivati nei pressi di un boschetto quando abbiamo sentito un rumore cupo che veniva dal cielo. Era un aereo governativo. Sono corso verso il primo albero e mi sono arrampicato per vedere dove andava a bombardare. E il terrore è stato grande quando ho capito che il bersaglio era il mio villaggio. Ma non potevo fare nulla. Solo nascondermi. L’attacco è durato qualche minuto, un inferno, solo a sentirlo dal mio nascondiglio tra i rami tremavo come una foglia. Quando gli scoppi e le urla sono finite, ho lasciato il mio rifugio. Mi sono avvicinato con cautela, ma sapevo già purtroppo quello che mi attendeva. Le capanne erano in fiamme, i miei parenti decimati, giacevano al suolo, qualcuno era irriconoscibile, esploso insieme alle bombe che erano piovute dal cielo. Io e gli altri sopravvissuti li abbiamo sepolti e siamo andati via”.
Di storie come quella di Mohamed ne racconta tante nel suo libro il presidente di Italians for Darfur, che ha visitato la regione e ha raccolto le testimonianze di molte donne vittime di stupri, usati come ‘arma di guerra’ dalle milizie arabe dei janjaweed.

 
 
 

Global Day for Darfur - 19 aprile 2009

Post n°504 pubblicato il 09 Aprile 2009 da NeverInMyName

 
 
 

Una candela per il Darfur

Post n°503 pubblicato il 04 Marzo 2009 da NeverInMyName

Mamorial day per le vittime del conflitto

Oggi è una giornata importante, la Corte penale internazionale ha annunciato che si pronuncerà sul mandato di arresto per il presidente del Sudan Al Bashir. A Roma Italians for Darfur e i rifugiati darfuriani in Italia ricorderanno le vittime del conflitto. Ognuno di noi porterà un fiore, una candela, un'immagine... qualsiasi cosa che possa testimoniare la nostra vicinanza a questo popolo martoriato per il quale chiediamo giustizia. Chi non potrà esserci fisicamente lo farà idealmente.
Grazie!

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

etna48alessiodematteis76debora.goddisergio.lamparellistefanogelataioflash16gmax_6_66sestante.76fralamantiacoop.edilviticellamare86acarlocarli53uomoradioattiv0dott.ssaxxxlogan86_2010
 

No alla pena di morte,

sempre, comunque e ovunque...

 

ULTIMI COMMENTI

In merito al precedente posto affermo e continuo a ribadire...
Inviato da: Gerardo
il 05/05/2015 alle 12:37
 
Grazzie!
Inviato da: Ours en peluche
il 04/08/2013 alle 11:33
 
buon compleanno e buon 2013
Inviato da: ninograg1
il 09/01/2013 alle 06:47
 
L'articolo è sbagliato nel merito e nei contenuti in...
Inviato da: Gerardo Pecci
il 04/07/2011 alle 00:29
 
...insieme di testimonianze utili ed interessanti, ma.......
Inviato da: stefano
il 28/05/2010 alle 12:19
 
 

FAI COME ME: ADOTTA UN BAMBINO A DISTANZA!

TAG

 

FACEBOOK

 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: NeverInMyName
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 45
Prov: RM
 
Citazioni nei Blog Amici: 52
 

I MIEI VIAGGI

        immagine      

Uganda - Capodanno 2007

immagine

Perù - Estate 2006

immagine    

Cina, Capodanno 2006       

 immagine

Malesia - Estate 2005

 

immagine

Namibia/Botswana - Estate 2004

immagine

      India, Capodanno 2005       

 immagine

Grecia - Estate 2003

                 immagine                

  Florida, Capodanno 2004

                immagine                

Parigi, Capodanno 2003

   immagine   

Usa, estate 2002

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

 

immagineI heart FeedBurner immagine

immagine Add to Google

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom