Blog
Un blog creato da noinceneritoredesio il 30/09/2008

Inceneritore Desio

Un'alternativa esiste ed è migliore sotto tutti i punti di vista - Benvenuti nel blog del Comitato per l'alternativa al nuovo inceneritore di Desio

 
 

.


 

RACCOLTE 3403 FIRME!

Abbiamo raccolto le firme per indurre il Presidente della Provincia di Milano a bloccare l'iter di costruzione del nuovo inceneritore e per richiedere un'assemblea pubblica con medici indipendenti ed esperti del settore che non abbiano conflitti di interesse.

LA RACCOLTA FIRME E' CHIUSA, CAUSA PASSAGGIO SOTTO LA NUOVA PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA

 

 

 

Vuoi sapere quanta diossina uscirà giornalmente dal nuovo inceneritore?

Scarica il "Bugiardino degli adoratori del fuoco - Inceneritori&Informazione... come infinocchiare i cittadini"

Scarica il volantino distribuito al consiglio comunale di Desio del 2 marzo 09

Diossina Seveso: nella zona colpita c'è il triplo di diossina nel latte materno

Per approfondire: "sostanze cancerogene emesse e indagini epidemologiche in Italia", "diossina&inceneritori" e "polveri sottili&inceneritori"

 

CRONOSTORIA DEL COMITATO

APRILE 2012

NUOVO INCONTRO PUBBLICO A CESANO MADERNO; REPLICATO IL "FORMAT" DELLL'INCONTRO DI VAREDO DEL NOVEMBRE 2011

 

NOVEMBRE 20011

NUOVO INCONTRO PUBBLICO A VAREDO. LA PRESENTAZIONE UTILIZZATA, IL VIDEO DI EZIO ORZES (1° PARTE E 2° PARTE), IL FILM ZERO WASTE DI VICTOR IBANEZ, LO SPECIALE DE "IL GIORNALE DI DESIO".

MAGGIO 2011

AUDIZIONE DEL COMITATO PRESSO LA COMMISSIONE AMBIENTE DELLA PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA

 

DICEMBRE 2010

INCONTRO A DESIO PER POLITICI LOCALI CON ENZO FAVOINO DELLA SCUOLA AGRARIA DEL PARCO DI MONZA

 

OTTOBRE 2010

DOPO L'ORDINE DEL GIORNO IN CONSIGLIO COMUNALE SULL'INCENERITOREVISITA BIPARTISAN AL CENTRO RICICLO DI VEDELAGO (il video).

 

AGOSTO 2010

GIRIAMO IL VIDEO "INCENERITORE DESIO"

 

LUGLIO 2010

INCONTRO CON L'ASSESSORE PROVINCIALE ALL'AMBIENTE, FABRIZIO SALA

 

DICEMBRE 09

LA NOSTRA BATTAGLIA FINISCE SU UN PERIODICO A TIRATURA NAZIONALE

 

 

NOVEMBRE 09

RICHIESTA DI AUDIZIONE IN PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA

INIZIATIVA "STRISCIONE SUL BALCONE"

 

 

OTTOBRE O9

NUOVO INCONTRO PUBBLICO DEL COMITATO A DESIO: ADESIONE ALLA VERTENZA CIP6, PROIEZIONE DI UN'INTERVISTA ESCLUSIVA AD UN TECNICO INCENERITORISTA (PRIMA E SECONDA PARTE) E DEL FILM "UNA MONTAGNA DI BALLE".

 

 

 

SETTEMBRE 09

SECONDO INTERVENTO DEL DIFENSORE CIVICO PROVINCIALE PER INDURRE LA SOCIETA' BEA A RENDERE PUBBLICO IL PROGETTO DEL NUOVO INCENERITORE

INVIAMO A TUTTI GLI ENTI LOCALI INTERESSATI UNA RICHIESTA FORMALE PER LA COSTITUZIONE DI UNA COMMISSIONE INDIPENDENTE PER LO STUDIO DELLE ALTERNATIVE ALL'INCENERITORE

 

GIUGNO 09

IL DIFENSORE CIVICO DELLA PROVINCIA DI MILANO INTIMA ALLA SOCIETA' BEA DI "APRIRE I CASSETTI" E RENDERE NOTO IL PROGETTO DEL NUOVO INCENERITORE

 

VAREDO, SPETTACOLO TEATRALE FRANKENTEIN DELLA COMPAGNIA DEGLI STRACCI, A SUPPORTO DEL COMITATO.

 

 

APRILE 09

CONVEGNO A BOVISIO IN COLLABORAZIONE CON L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE

PARTECIPANO: ASSOCIAZIONE DEI MEDICI PER L'AMBIENTE (ISDE), ORDINE DEI MEDICI DI MONZA E BRIANZA, LEGAMBIENTE, WWF, MEDICINA DEMOCRATICA, AMBIENTE BRESCIA (clicca sulle sigle per visionare le presentazioni dei relatori).

Marco Caldiroli

Federico Balestreri

Massimo Cerani

Gianluigi Salvador

Le impressioni della gente

 

 

MARZO 09

CONSIGLIO COMUNALE APERTO SUL NUOVO INCENERITORE 3 MARZO 2009

Ci hanno impedito di filmare la seduta, dove 400 cittadini si presentano per sostenere le ragione del Comitato! Ecco il resoconto dei giornali:

Il Giorno

L'Esagono

Il Cittadino

Il Giornale di Desio

 

FEBBRAIO 09

INCONTRO PUBBLICO CON PAUL CONNET A CESANO MADERNO

RELAZIONE CONNET

Le opinioni della gente:

 

DICEMBRE 08

IL COMITATO IN TV

 

NOVEMBRE 08

 INCONTRO PUBBLICO 26 NOVEMBRE 08

 

 

NOVEMBRE 08

Siamo stati protagonisti dello spettacolo di Beppe Grillo del 10 novembre 2008 a Cantù, dove abbiamo portato a conoscenza del pubblico il caso "Inceneritore Desio"...

Eccoci davanti al palco:

 

Ecco il nostro incontro dietro le quinte con Beppe:

 

 

SETTEMBRE 08

Abbiamo ottenuto un'audizione presso la Commissione Ambiente della Provincia di Milano per spiegare le nostre ragioni.

Con noi il Professor Federico Valerio, Direttore del Dipartimento di Chimica Ambientale dell'Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro, che ha demolito la tesi secondo cui gli inceneritori sono innocui, utili e vantaggiosi.

 

 

« chi siamo veramente...politiche smaltimento ri... »

PERCHE’ NO ALL’INCENERITORE

Post n°4 pubblicato il 02 Ottobre 2008 da noinceneritoredesio
 
Foto di noinceneritoredesio

1. E' falso che l'inceneritore (sia quello vecchio che quello nuovo) sia "perfettamente sicuro" e non emetta emissioni nell'aria, come sostengono politici e amministratori locali. La realtà dei dati scientifici è che gli inceneritori (o “termovalorizzatori”) emettono nell’aria centinaia di sostanze tossiche, tra cui diossine, metalli pesanti, ossidi di azoto e polveri ultrafini. Un recente studio, finanziato dall'Unione Europea, condotto a Forlì sulla popolazione residente per almeno 5 anni entro 3,5 km da due inceneritori, ha evidenziato un aumento di mortalità nelle donne per tutti i tumori (da +17 a +54% a seconda del tipo di tumore). Un altro esempio è l’appello lanciato al governo francese nel settembre 2007 dall’Artac, Associazione francese per la ricerca terapeutica contro il cancro, affinché non vengano costruiti nuovi inceneritori, con tanto di ammonimento a non ripetere lo stesso errore dell’amianto.

 

In particolare, il problema delle polveri ultrafini è davvero preoccupante. Sono polveri sottilissime che, una volta respirate, passano nel circolo sanguigno in pochi secondi per poi raggiungere tutti gli organi e tessuti del corpo. Il nostro organismo non è in grado di eliminare queste particelle inorganiche percui si ha un accumulo progressivo e irreversibile, con aumento di malattie del polmone, cardiache e cerebrali (nanopatologie). Purtroppo i filtri applicati agli inceneritori non sono in grado di bloccare le polveri di dimensioni inferiori ai 2,5PM (micron). C’è di più: le leggi in materia di inceneritori non prendono in considerazione queste sostanze inquinanti. Quindi gli inceneritori risultano “a norma di legge”, pur emettendo nell’ambiente una grandissima quantità di pericolose polveri ultrafini.

 

L’unico vantaggio dell’incenerimento è quello di far sparire dalla nostra vista i rifiuti, non certo quello di eliminarli, poiché anche i rifiuti, purtroppo,  rispondono ad una delle più elementari leggi della fisica: nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma (in questo caso i rifiuti si trasformano in ceneri e gas tossici).

 

 
2. L'autosufficienza nello smaltimento dei rifiuti nella nuova provincia di Monza e Brianza non deve passare obbligatoriamente dall'incenerimento dei rifiuti stessi. Esistono altre modalità più economiche e più ecologiche. La raccolta differenziata spinta con tariffazione puntuale ("meno rifiuti indifferenziati produco, meno pago") può portare in breve tempo al riciclo del 70-75% dei rifiuti (come succede per esempio a Novara).

 

La quota indifferenziata rimanente, può essere gestita da un impianto di Trattamento Meccanico Biologico, in grado di recuperare energia e materiali riutilizzabili dal 70% dei rifiuti in ingresso. Alla fine del processo, rimarrebbe solo il 10% dei rifiuti totali da smaltire,  resi inerti, cioè non nocivi dal TMB. Questi rifiuti possono essere utilizzati come materiale di riempimento oppure mixati al catrame nella produzione di asfalto oppure possono essere facilmente gestiti dall'attuale inceneritore (se proprio lo si vuole tenere attivo), in attesa che venga perseguita una seria politica di Riduzione alla fonte, Riciclo e Riutilizzo dei rifiuti (politica delle 3R), come previsto dall’Unione Europea, che negli anni renda inutile anche l’attuale inceneritore.


3. I benefici legati al recupero energetico dell'inceneritore sono un mezza verità: con l'incenerimento dei materiali si ottiene, nel migliore dei casi, solo un quarto dell'energia usata per produrli, mentre con il recupero e il riutilizzo dei materiali stessi si eviterebbe di usare tutta l'energia necessaria per produrne di nuovi. Ecco il vero risparmio energetico.
Bruciare dei materiali la cui produzione ha richiesto grandi quantità di energia per ricavarne piccole quantità di energia è una assurdità.

 


 Da tempo chiediamo alle istituzioni locali un confronto pubblico su questi temi (non con noi, ma con medici indipendenti ed esperti privi di conflitti di interesse) ma ci troviamo di fronte ad un muro di gomma. Esistono interessi inconfessabili dietro la scelta dell’incenerimento?

Gianmarco Corbetta

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

CHI SIAMO E COSA VOGLIAMO

Il Comitato per l'alternativa al nuovo inceneritore di Desio è nato su iniziativa degli Amici di Beppe Grillo di Monza, Saronno, Desio e Carate Brianza. Siamo semplici cittadini, forse solo un po' più informati degli altri, che vogliono difendere il diritto alla salute proprio e dei propri familiari.

ll nostro scopo è dimostrare che senza inceneritore si può vivere!

PS: non abbiamo intenzione di arrenderci. 

Il Comitato è anche su FACEBOOK! Iscriviti al nostro gruppo qui

Vuoi essere aggiornato sugli sviluppi della vicenda? Manda una mail a noinceneritoredesio@libero.it scrivendo nell'oggetto: "iscrivimi alla mailing list".

 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

VIDEOINTERVISTE A

Patrizia Gentilini

Stefano Montanari

Carla Poli (DA VEDERE ASSOLUTAMENTE)

Federico Valerio

Maurizio Pallante

Paul Connet

 

DOCUMENTI?

Quanti ne volete... Associazioni Mediche, Professori Universitari, Ricercatori... basta andare al fondo di questa pagina.

 

ULTIMI COMMENTI

CIVILTÀ BRUCIATA

Poca voglia di leggere? qui puoi trovare un documentario che spiega tutto.

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

carly57klaustrophonicrobertoitcgm.sirtoritaruselliemilytorn82denis.ruMarlene230daniel.portaluppidelidomeUtente123samarikibigmark.itmedoracolomboemavigc.celardo
 

CONTATTA L'AUTORE

Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 45
Prov: MI